Jump to content
Melius Club
Wolf65

Il componente da cui non vi siete mai separati

Recommended Posts

senna

Ho un Aplificatore Sansui AU 317 mk2 che mi regalò mio padre per la promozione in terza media, insieme a due jbl 312 e un giradischi Sansui. Da allora, luglio 1981, non mi ha mai abbandonato, è stato usato per innumerevoli feste, poi usto per 12 anni in una sala di una radio privata che avevo aperto con tre amici, successivamente per 11 altri anni in un cocktail bar aperto con un amico nella mia citta, dove funzionava per circa 8 ore al giorno in continuo, ora lo uso quotidianamente in una stanza adibita a palestra nella mia abitazione ….. non mi ha mai tradito, mai un guasto, continua a funzionare senza un incertezza, ogni giorno da ormai 39 anni, altro che obsolescenza programmata…. ed il suono non mi dispiace affatto, anzi…..  ho anche altre cose conservate da oltre 25 anni che uso meno frequentemente, Registratore a cassette e due sintonizzatori Technics, non ricordo le sigle, due gira sempre Technichs 1200 mk2, anche questi mai un guasto…..

Share this post


Link to post
Share on other sites
jimbo

I miei 3 pezzi che compongono il mio impianto,le più fresche sono le Thiel 1.6(13 anni),Marantz 14(21 anni),SFC-1(20 anni),insomma ci avviciniamo al vintage😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
vaurien2005

ERA 444 in uso dal 1972, Ev interface A dal 1975, curiosita’, le Ev sono frutto di un baratto con  una deriva  Jole OK in legno .

Share this post


Link to post
Share on other sites
iw4blg

Mah... io col passare dei lustri ho aggiornato man mano il mio sistema e ancora oggi sto meditando qualche modifica. Direi che oggi il componente più "longevo" e che non sento proprio l'esigenza di cambiare è il "giradischi" inteso come gruppo costituito da:

- Piatto Thorens TD125 MK2

- Braccio Mission 774LC

- Pickup Roksan Blue

- Base Mission

Share this post


Link to post
Share on other sites
max 67
Il 5/4/2020 Alle 12:00, valter ha scritto:

Diffusori Ruark Crusader ll (1994) 

Anch'io 

solo i miei un po' più recenti 1998 se ben ricordo

presi perché erano il mio sogno da anni ed era l'ultima coppia, mi fecero un ottimo prezzo

Al tempo corteggiavo le templar con poco più mi son trovato le crusader II

sono tutt'ora nel mio impianto "migliore"

cambiati più volte partner loro son sempre rimaste al loro posto

ogni tanto penso alla sostituzione ma dovrei affrontare una spesa troppo troppo importante per avere un miglioramento percepibile

trovassi delle templar messe bene e a buon prezzo non so se riuscirei a resistere...

Da un po' son separato ed ho la stanza hifi finalmente (con spazi liberi)

Share this post


Link to post
Share on other sites
valter

@max 67 io le acquistai nuove nel 1994 pagandole più di 6 milioni di lire dopo un lungo confronto con le Accolade, ben più costose.

Le Templar, ottimi diffusori ma sicuramente inferiori.

Share this post


Link to post
Share on other sites
max 67
1 ora fa, valter ha scritto:

Le Templar, ottimi diffusori ma sicuramente inferiori.

Certamente

erano posizionate più in basso nel listino  e non avrebbe avuto senso avere un oggetto più economico e più performante

senza la "pallina" in mezzo poi...

Le templar andrebbero in un eventuale secondo impianto

sai... siamo come bambini con i giocattoli

Share this post


Link to post
Share on other sites
max 67

Le mie crusader sostituirono delle mordaunt short ms40 (non un granché)

per i primi tempi utilizzai l'ampli che già avevo un thule audio ia 50, matrimonio non dei migliori, ma rispetto a come sentivo prima con queste ruark il miglioramento fu su ogni parametro

alla nascita dei figli vennero di volta in volta accantonate per far spazio a diffusori leggeri, una delle mie paure era che i bambini si tirassero addosso i diffusori, con le ruark sarebbero stati pasticci

quindi entrarono in sostituzione delle rogers 101 db (brutte ma abbastanza buone) e alla nascita del secondo insperato figlio essendomi liberato delle rogers acquistai prima delle totem mite poi cambiate per le rokk

come ampli dopo il thule per le ruark ebbi pre e finale creek (brevemente) un densen beat b 100 (ottima sinergia) poi stupidamente vendetti il densen per una coppia pre e con finale bryston (delusione) un exposure 3010 (buono ma leggerino sulle basse) infine credo di aver trovato la quadratura con un finalino chord spm 800

questa a grandi linee la storia di questi diffusori a casa mia

p.s. Ci son stati dei tentativi con finali a valvole, ma da me i tentativi non hanno sortito nulla di buono

Share this post


Link to post
Share on other sites
SonicYouthMilano

Thorens 166 mkv acquistato nel 1989 e una AT120 acquistata nel 1986, che ora è montata su  un Luxman pd 272 che mi hanno regalato

Share this post


Link to post
Share on other sites
r0ss1992

Il dac Teac UD-503, 4 anni che mi accompagna nel mio ascolto. Lo uso anche come amplificatore per cuffie e ne sono estremamente soddisfatto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66

Chario Syntar 3, le ho avute dal 1990 fino al 2017 e ora suonano ancora perché le ho cedute a mio figlio

Share this post


Link to post
Share on other sites
rock56

Ho anche due gira: un Pink Triangle PT1 acquistato usato nel 1985 che credo rimarrà fisso a vita, mentre il Garrard Zero SB che ho acquistato nel 1971 sto valutando se sostiturlo con un Denon DP...(scimmia!)🐵

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pippo La Rocca

JVC KD A8

Perfettamente funzionante, ma assolutamente non utilizzato

Con ma da fine anni 70

Share this post


Link to post
Share on other sites
eccheqqua

grafik.png.668e2168da6bb051d23419f499c2cb8c.png

Con me da una quarantina d'anni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Audiohiker

😀il cercafase System and Magic

Share this post


Link to post
Share on other sites
giacomino

Pc iMac con Audirvana 

Share this post


Link to post
Share on other sites
TetsuSan

@eccheqqua Stupenda !

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscar ezio

Come ampli integrato un Musical Fidelity E101- ha i suoi dieci anni di uso,mai un problema e una timbrica che non fa rimpiangere i valvolari classici ,per cui perché svenarsi o diventar matti per cambiarlo? E poi gli ho collegato due classiconi: cardas hexlink golden Five c di segnale, Yamamura-Churchill quantum l.e. come alimentazione. Chi li ammazza?

Share this post


Link to post
Share on other sites
pepe57

La mia stanza d' ascolto.

:)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Alfredo56

Una Shure V 15 type III dal 1974

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71

pass 250.5 ce l ho da 10 anni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Giuseppe Marini

Revox A 77, dal 1976

Share this post


Link to post
Share on other sites
tibeg100

Thorens TD 124 MkII, perfetto, con SME 3012R. Testine, pre-phono girano, ma questi restano dal 2008 e non si muovono più.

IMG_2857.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
mizioa

Diffusori Ensemble Reference con gli stand Landmark e un preamplificatore Spectral 30 sl G2.

Share this post


Link to post
Share on other sites
landmarq

Anch'io le Sonus Faber Minima Amator, 26 anni. Alimentate a dovere, mi danno ancora oggi (abbinate a un sub Velodyne) un suono a cui non saprei rinunciare

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@mizioa Mi piacerebbe un casino ascoltare le Ensemble!

Sarebbe possibile?  tu di dove sei?

Grazie,

Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

Preampli Bartolomeo Aloia PST200, fatto fare ad Aloia quando ero ragazzo, rivalvolato da Aloia quando ho conosciuto mia moglie, e che torna spesso a suonare nell'impianto principale.

Sumiko blue point prima versione. Comprata con grandi sacrifici, distrutta dai miei figli tra il 2003 e il 2005 con altre testine come la Denon 103, ma tenuta, ritrovata  e adesso ritippata e inserita nell'impianto principale in alternanza con una nuovissima Grado Elite e una vecchissima Ortofon MC20

E poi il Garrard 301 di mio nonno, acquistato da lui nel 60 o 61, protagonista di tutta la sua vita musicale insieme al pianoforte Steinway gran coda del soggiorno, e ora protagonista part time insieme a 21 thorens diversi della mia vita musicale.

Share this post


Link to post
Share on other sites
defdoc

Denon pma 680r dal 1993 ... ha fatto suonare di tutto

Lo uso ancora per sentire la radio al mattino

Share this post


Link to post
Share on other sites
andrea_n

Prefono Clearaudio Simmetry

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    303123
    Total Topics
    6770857
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy