Jump to content

È giunta l’ora dell’indovinello( Bose 901)


dadox
 Share

Recommended Posts

2 ore fa, poeta_m1 ha scritto:

Se fosse così, quei condotti non sono "chiusi in fondo".

 Bravissimo, 7+ Per la prima e la seconda parte.
Ogni driver è in una sua camera, ma le 4 di destra comunicano con la colonna dedicata, idem per quelle 4 di sinistra. Il driver anteriore è solitario, ha una camera identica alle altre 2, ma non comunicante, se non con l’esterno, sfoga sempre dietro, al centro delle altre , più grandi. Ma quelle punte che vedi, sono cave e lo si nota (nel filmato) che terminano sul frontale, sono tubi conici, si vedono nella foto precedente, dove le casse sono tutte disassemblate, freccina rossa. E dal retro le punte sporgono, come tubo centrale di un reattore d’aereo, per contrastare e regolare i flussi d’aria. 
vedi freccia gialla:



 

0277ED4B-1AA6-49E0-B2F2-A4487E0B19A0.jpeg 
 

Primo piano di una delle mie: 

 

34C91DC3-4670-46ED-9174-B3B60644ECC8.jpeg

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, poeta_m1 ha scritto:

4 driver su ciascun lato emettono le frequenze più basse tramite una colonna d'aria affusolata e reattiva

Non solo le basse, ma tutta la gamma. Sembra impossibile, eppure è impressionante osservare i drivers al lavoro, mentre un vocalist sta cantando e al contempo il brano riproduce delle note bassissime, i coni vibrano all’impazzata, ma la voce ed il resto degli strumenti rimangono limpidi e naturalissimi. Come facciano non lo so, ma è da vedere per crederci. I depliants dell’epoca descrivevano i flussi d’aria in grado di raggiungere i 100km/h!

Link to comment
Share on other sites

@magoturi Non saprei. L’unico smartphone con Android che ho avuto si è digerito immediatamente l’unico 10 euro che avevo nella sim. E l’ho tolto subito di torno, passando all’iPhone. Non saprei come materialmente aiutarti, ma se digiti su google la stessa richiesta scommetto che salta fuori la soluzione veloce ed immediata.

Link to comment
Share on other sites

@magoturi Non capisco perché si debba sempre parlare solo della 901 in questa sezione, mica è un diffusore vintage. Nè son passati decenni, la serie VI è fuori catalogo soltanto dal 2016. 🤔 L’argomento lo apro qui per fare un favore alla redazione, ma bisogna poi anche ragionare sia coerentemente che diplomaticamente. Un diffusore se suona in maniera eccellente, e sin dalla sua prima commercializzazione  beneficia dei giudizi ed articoli a dir poco entusiasti della stampa e del giornalismo del settore in particolare, come fosse un evento storico (che in questo ramo lo è), non è che nel tempo può peggiorare, anzi, continuerà a ben suonare coi successivi miglioramenti apportati nel tempo, tenendola al passo con le tendenze (digitale). Quindi, come si fa a rovesciare con le dicerie un diffusore? Cos’erano, tutti bevuti chi ne ha decretato la “Leggenda”? A partire dal discorso dell’equalizzatore, che solo in pochi ne hanno apprezzato il concetto, mentre in realtà è stata l’unica vera soluzione ai colli di bottiglia causati dai crossovers passivi, che con la loro mera funzione di “semaforo” (passivo, vuol dire che subisce) e i cui componenti al contempo inteferiscono (sempre, e con tutto) con le prestazioni degli amplificatori, mettendo spesso l’utente in situazioni discutibili, dando spesso una spinta (spesso costosa) a cambiamenti nel proprio impianto, obbligatorietà spesso nascosta da “sfizio” o “capriccio”, ma che è in realtà insoddisfazione. E non è polemica, ma realtà. Il bello (e il brutto) del web è che è possibile interagire con il mondo, non solamente col vicino di casa che nutre la tua stessa passione. Ed il mondo audiofilo è pieno di appassionati che hanno speso molto 💰 e ancora continuano a farlo, in diffusori bellissimi, costosissimi, ma che deludono nella loro funzione pratica. Se ne potrebbe parlare all’infinito, tanto qualsiasi giudizio finirebbe per andare a nascondersi dietro al detto che “ognuno ha le sue preferenze di ascolto”, come le 🍕o il 🍦. Ma come la mettiamo con chi ha portato la propria testimonianza su forums di audiofilia dopo aver passato anni di “tradizionalismo” ed esser andato dietro alle maldicenze, snobbando a priori la 901 e gli sforzi matematici del loro creatore?
Di @ediate (purtroppo nel forum precedente, andato perduto) apprezzai tanto l’entusiasmo che ebbe nello scoprire dopo anni di chiacchiere e maldicenze, tutto fosse così deplorevolmente infondato, quando la Moderazione (@paolosances) diede a Edilio in prestito il suo sistema 901, entusiasmo che lo indusse ad aprire un argomento apposito, mettendo nero su bianco questo entusiasmo, che leggendolo descrisse al 100% ciò che questi diffusori scarsi di falegnameria, con gli interni in plastica, drivers in plastica e minuscoli, equalizzati, e coi trasduttori montati alla rovescia (ho elencato tutte le peculiarità criticabili alla 901, a detta di audiofili “so tutto io”, ma che non le hanno mai ascoltate, o malamente), riescono a trasmettere a chi presenzia in auditorio (perché la tua sala lo diventa, vero Edilio?), e lo fanno con una presenza, una timbrica di reale percezione di suono più umano che radiografante, e che si ha l’impressione di sentire i propri brani preferiti per la prima volta, riscoprendoli tutti, e facendoti passare la voglia di spegnere tutto e andare a letto a dormire. Un appassionato di 901, che tramite YouTube ebbi modo di conoscere, in barba ai giudizi negativi che gironzolano per il web,  si è preso la briga di pubblicare sul suo sito svariate testimonianze di possessori da lungo tempo, ma anche persone che hanno scoperto le 901 (più o meno come capitato a Edilio), dopo anni di seducente hifi hi-end, fra diffusori ed elettroniche di alto livello. Che siano tutti pazzi e/o privi di esperienza pregressa? Sebbene in sola lingua inglese, provate ad andare a leggervi qualche testimonianza, oltre la sua. Eventualmente, buona lettura (a me ha dato tanta gioia, facendomi sentir meno una “mosca bianca”). 
Link: http://bose901.me 

Link to comment
Share on other sites

magoturi

@dadox diciamo che è come parlare della serie Heritage di Klipsch quindi gli argomenti vanno trattati in vintage e non a seconda della versione delle 901 da trattare, almenocche' non ci sia tutto un thread dedicato al modello e allora si, è più corretta la sezione vintage.

SALVO

Link to comment
Share on other sites

@magoturi Ci avevo pensato, ma parlare della 901 in vintage dà credito a chi pensa si stia parlando della preistoria 🦖 🦕, e non di diffusori attuali. 😌

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
paolosances
1 ora fa, dadox ha scritto:

quando la Moderazione (@paolosances) diede a Edilio in prestito il suo sistema 901

Non come Moderatore, come utente quale ero .

Link to comment
Share on other sites

magoturi

@dadox vabbè ma le Bose 901 fanno parte di quei diffusori come le Klipsch Heresy e le Cornwall ben riusciti e quindi molto longevi....per la verità io ho un buon ricordo anche delle 601 III ed in particolar modo delle 10.2 che ho ascoltato in una base Nato col Sansui aux 901 con Jeff Lorber fusion e mi sono piaciute molto, erano anche ben posizionate.

SALVO

Link to comment
Share on other sites

17 minuti fa, magoturi ha scritto:

ed in particolar modo delle 10.2 che ho ascoltato in una base Nato

Una rarità per l’Europa, un monumento alle Direct Reflecting passive. Su YouTube ci sono alcuni bei filmati.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...