Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
nullo

politica ed economia La situazione si sta normalizzando

Recommended Posts

nullo
8 ore fa, tigre ha scritto:

Qui servon trespoli di levatura superiore.

Quando incontri uno che vive su un trespolo di levatura superiore, gli chiederesti perché nessuno abbia fatto e farà ricorso al mes sanitario in Europa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
4 ore fa, nullo ha scritto:

gli chiederesti perché nessuno abbia fatto e farà ricorso al mes sanitario in Europa?


https://www.google.it/amp/s/www.open.online/2020/06/30/tutti-i-rischi-del-mes-e-una-domanda-per-il-governo-come-verra-investito/amp/

I rischi del sì

Almeno per ora, il Mes sanitario non ha trovato adesioni importanti fra i Paesi dell’Eurozona mediterranea: non interessa alla Spagna, al Portogallo, alla Grecia e tantomeno alla Francia. Soltanto Cipro ne ha fatto richiesta. Secondo i favorevoli a ricorrere al Mes, ciò si deve al fatto che queste economie, a differenza dell’Italia, pagano già tassi d’interesse molto bassi per finanziarsi sul mercato, rendendo il risparmio molto più ridotto.

Tuttavia, attivare il Mes per risparmiare sugli interessi del debito significa comunicare ai mercati e all’Europa la convinzione italiana che da qui ai prossimi anni i nostri interessi sul debito resteranno alti. Si potrebbe obiettare che così i soldi arrivano subito. Ma l’Italia in questo momento non è in una condizione di emergenza sanitaria. Chiedere il Mes durante il mese di luglio non sarebbe non un bel segnale.

Infine, non va sottovaluto il peso strettamente politico della questione: se la Francia e la Spagna mostrano di non avere bisogno di chiedere il Mes, anche l’Italia farebbe meglio a pensarci due volte prima di mostrarsi debole soprattutto in vista di un vertice europeo importante come quello di metà luglio.

Il problema principale però è un altro, riguarda il Mes, il Recovery Fund e tutti gli strumenti che sono stati (e saranno) messi in campo dall’UE: che cosa vuole fare l’Italia con questi soldi?

L’enigma degli investimenti

Mentre si parla di Mes sì/Mes no, facendo i conti su quanto “incassare” dall’Europa, non si discute di che cosa andrebbe fatto con questi 37 miliardi, ed è questa la cosa che lascia più perplessi. Non serviva il Coronavirus per ricordarcelo, ma la differenza qualitativa e organizzativa delle sanità regionali è molto accentuata, con la presenza di forti diseguaglianze che si ripercuotono in maniera sostanziale sulla qualità della vita. Su che cosa si investirebbe, su un sistema più centralizzato o la solita discrezionalità regionale, fonte di eccellenze ma anche dell’opposto?

Al di là delle valutazioni specifiche di convenienza che porteranno poi l’Italia a decidere se utilizzare o meno il Mes, la discussione di queste settimane è importante, perché ci sta dicendo che indipendentemente dalle fonti di finanziamento che il Paese deciderà di utilizzare, quel Paese dovrà fare investimenti sanitari identificando obiettivi chiari, con programmi ben costruiti e tempi di attuazione certi.

Se alla fine il Mes sarà attivato (come probabilmente accadrà), le condizioni saranno determinate dai programmi presentati dal governo. Considerando le differenze tra regioni e gli alti e bassi della politica sanitaria regionale (e in questi mesi abbiamo visto che anche i migliori possono fare disastri) per l’Italia farsi carico di un impegno del genere senza avere le idee chiare e la sicurezza che non ci saranno sprechi o scandali potrebbe essere problematico. Perché con i fondi del Mes non si scherza. Di quei soldi ci verrà chiesto conto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
15 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

Perché con i fondi del Mes non si scherza. Di quei soldi ci verrà chiesto conto. 

Giustappunto! che in estrema sintesi significherebbe  ..basta con il fare i "  bamboccioni "...vale a dire ...giù la testa e cominciare a lavorare " seriamente"..con i " fatti"!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65

Il punto è se abbiamo o

meno bisogno di intervenire sulle strutture del SSN nelle diverse regioni, se le condizioni del servizio sono accettabili in Lombardia ed Emilia Romagna come in Calabria o in Molise tanto per fare due esempi.

Il MES è un finanziamento a tassi inferiori rispetto al finanziamento tradizionale attraverso i titoli del nostro debito pubblico, condizione diversa la nostra rispetto a quella degli altri paesi europei che possono finanziarsi attraverso l’emissione di titoli del debito a tassi inferiori (ricordiamoci che è stato sospeso per tre anni il patto di stabilità) quindi gli altri paesi perché dovrebbero buttarsi a pesce sui finanziamenti con il MES quando possono finanziarsi a costi più bassi in autonomia?

Ovviamente un suo peso lo ha anche il nostro livello di indebitamento complessivo rispetto a quello di altri Paesi, la Germania non ha bisogno di aiuti europei, ha stanziato i soldi che riteneva necessari attraverso il suo bilancio e non è il solo paese ad averlo fatto, altri aspettano gli aiuti...

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
7 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

Il punto è se abbiamo o

meno bisogno di intervenire sulle strutture del SSN

Ma che punto e punto! Basta chiedere  alla casalinga di Voghera ..e trovi la risposta !! Già dimenticavo ..le liste di attesa (anche in Lombardia) anche solo per una banale TAC ...ti sembrano di una paese con strutture sanitarie " a posto"?!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65

P.S. Ci ricordiamo vero le polemiche sui posti disponibili nelle terapie intensive in Italia ed in Germania al tempo dello scoppio della pandemia a fine febbraio? Ci ricordiamo cosa abbiamo scritto al riguardo, per la cronaca noi avevamo a stento 5000 posti disponibili a fronte dei quasi 40000 tedeschi che nel corso della pandemia sono diventati 80000, era già previsto il piano per aumentarle in caso di emergenza, ne hanno usati solo una frazione offrendo aiuto anche ai nostri cittadini Lombardi, quelli provenienti dalla regione top dell’eccellenza sanitaria italiana, perché gli 800 posti delle terapie intensive lombarde ad inizio pandemia erano già praticamente esauriti dai ricoverati per le patologie stagionali.

Poi ad ottobre mi raccomando alle prime avvisaglie partiamo subito con un altro lockdown perché non sapremo dove mettere i malati.

2 minuti fa, extermination ha scritto:

Ma che punto e punto! Basta chiedere  alla casalinga di Voghera ..e trovi la risposta !

Era una domanda retorica. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
20 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

Ci ricordiamo vero le polemiche sui posti disponibili nelle terapie intensive in Italia ed in Germania al tempo dello scoppio della pandemia

Ci ricordiamo ..l Ospedale Covid Milano Fiera... il “miracolo” che  è stato un flop..a detta di medici? Incapaci?! o che altro?!!!??

Ps! Nel Italietta da 4 soldi ..non si riesce ad asfaltare 100 mt di strada ..senza " effetti collaterali"..o controllare una galleria ...senza far danni al paese!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

@maurodg65 Il problema è sempre quello vale a dire che molti di questi signori ( luminari teorici) della cosiddetta " vita reale" non ne sanno un emerito caz**..forse proprio perché come disse il "cavaliere" ..nella vita reale Non hanno mai " lavorato" !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
11 minuti fa, extermination ha scritto:

il “miracolo” che  è stato un flop..a detta di medici?

Il flop è la spesa complessiva fatta, in Campania hanno speso meno per ottenere risultati analoghi se non migliori, ed il fatto che lo hai terminato dopo il picco di contagiati raggiunto nell’emergenza.

Investimenti e strutture devono essere pronte a tempo debito è devono essere pronto quando servono e non dopo, questo ovviamente se vuoi salvare delle vite.

Ovviamente, come scrisse anche Bruno al tempo, la nostra mentalità è che certi investimenti, in tempo di “pace”, sono insensati, salvo poi piangere lacrime amare e lamentarsi in tempo di “guerra”.

Il problema dell’Italia sono gli italiani altro che l’Europa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
5 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

Il problema dell’Italia sono gli italiani

Si cominci con il fare " nomi e cognomi" "perché io non ci sto ..a questo gioco al massacro"( cit)!

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Vabbè va! Dopo questo imprevisto accaloramento "..accendo il PC ..che lavoro un poco! Buona giornata!

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo

Nessuno che abbia fatto ricorso al Mes sanitario...

Nessuno lo farà fra gli Stati europei pur drammaticamente colpiti dalla crisi sia economica che sanitaria.

perché?

ps

la domanda era rivolta solo a quelli posizionati sul trespolo alto e mi risponde uno che pare Enrico, la talpa del Lupo Alberto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
33 minuti fa, extermination ha scritto:

Dopo questo imprevisto accaloramento

È Libeccio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
36 minuti fa, nullo ha scritto:

la domanda era rivolta solo a quelli posizionati sul trespolo alto

Il punto è che tu poni la domanda da sottoterra, dove la visione è limitata e non si va oltre alle analisi macroeconomiche, pure fatte un tanto al chilo, poi quando si finisce a discutere di proposte concrete ovviamente tu ti eclissi o cominci con panegirici assurdi stravolgendo completamente il senso della discussione.

36 minuti fa, nullo ha scritto:

Nessuno lo farà fra gli Stati europei pur drammaticamente colpiti dalla crisi sia economica che sanitaria.

perché?

Ecco bravo perché?

Dicci la tua opinione, perché Paesi drammaticamente colpiti dalla pandemia e quindi con il sistema sanitario sotto pressione (tua affermazione) scelgono di non finanziarsi attraverso il MES? 
Illuminaci.

Share this post


Link to post
Share on other sites
senek65
1 ora fa, maurodg65 ha scritto:

Perché con i fondi del Mes non si scherza. Di quei soldi ci verrà chiesto conto. 

Ecco ...ti sei già detto tutto.

Probilmente basterà un virgola fuori posto per far diventare da senza condizioni a con condizioni tipo Grecia

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
Adesso, senek65 ha scritto:

Ecco ...ti sei già detto tutto.

Probilmente basterà un virgola fuori posto per far diventare da senza condizioni a con condizioni tipo Grecia

Devi spendere i soldi nella sanità e per contrastare la Pandemia, se li usi per mancette elettorali è un problema, non è difficile, le persone competenti che possono capire la differenza (a livello tecnico bei diversi ministeri ovviamente, non mi riferisco a te e neppure a me ci mancherebbe) non mancano.

Se poi siamo al punto che per paura di sbagliare non facciamo nulla allora ok, possiamo fallire felici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
10 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

il senso della discussione

Ostia, qual era in senso della discussione?

pensa che mi pareva di averla aperta proprio io, e ora mi hai fatto venire dei dubbi al riguardo.

8 minuti fa, senek65 ha scritto:

Ecco ...ti sei già detto tutto.

Probilmente basterà un virgola fuori posto per far diventare da senza condizioni a con condizioni tipo Grecia

Non sono cose alla portata di un Enrico qualsiasi che sproloquia a ripetizione.

infatti chiedevo ai pochi eletti che hanno visione organica e definita, non ad uno che posta articoli senza senso e in maniera compulsiva, ma mai che se ne trovi uno alla bisogna. 

Ripeto l'appello indirizzato agli eletti:

perché nessuno usa il mes sanitario?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb
1 ora fa, extermination ha scritto:

liste di attesa (anche in Lombardia) anche solo per una banale TAC ...ti sembrano di una paese con strutture sanitarie " a posto"?!

Ma questo è un problema di gestione, non legato ai finanziamenti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
senek65
3 minuti fa, maurodg65 ha scritto:

Se poi siamo al punto che per paura di sbagliare non facciamo nulla allora ok, possiamo fallire felici.

La paura è concreta.

Non credo che c'entrino le mancette elettorali, ma proprio la destinazione stringente. Che da un lato non è, almeno in questo momento così emergenziale ( che non significhi che non ci farebbe bene attrezzarci), e dall'altro ti espone davvero a grossi rischi in caso di contestazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
21 minuti fa, senek65 ha scritto:

Probilmente basterà un virgola fuori posto per far diventare da senza condizioni a con condizioni tipo Grecia

eppure è tutto pubblico e documentato, così finiamo al "non ce lo dicono".

tra l'altro dicendo che non abbiamo bisogno di quei soldi per l'emergenza sanitaria (ricordiamo che sono soldi che possiamo prendere anche per i danni indiretti...) stiamo dando un potentissimo argomento a chi non vuole il recovery found a fondo perduto. 

stanno dicendo, testualmente: "ma se l'italia non ha bisogno di soldi e sostegno e rifiutano pure il mes evidentemente non hanno neppure bisogno del recovery found" e questo sta complicando la trattativa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
57 minuti fa, nullo ha scritto:

Ostia, qual era in senso della discussione?

pensa che mi pareva di averla aperta proprio io, e ora mi hai fatto venire dei dubbi al riguardo.

La discussione inerente al MES, visto che di quello si sta parlando, e del fatto che per noi sia conveniente o meno attingere a quei fondi.

L’analisi dovrebbe dipendere, secondo logica, dai nostri bisogni e le domande dovrebbero essere:

La sanità ha bisogno di interventi di ristrutturazione che richiedono investimenti economici fuori portata per noi oggi? Si o no?

Se la risposta a questa domanda è no il problema non esiste, se fosse si allora dovresti chiederti come e dove convenga trovare quei fondi, il MES non è la sola strada ma è una strada pronta con alcuni vantaggi molti dei quali già elencati, aspettiamo da qualcuno contrario l’elenco degli svantaggi, che non si limiti ad un “cosa fanno gli altri al riguardo” perché la nostra situazione, per molti aspetti, non sarà necessariamente simile a quella altrui ed il discorso si complicherebbe.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maurodg65
54 minuti fa, senek65 ha scritto:

La paura è concreta.

Non credo che c'entrino le mancette elettorali, ma proprio la destinazione stringente.

Lo saranno, a quanto annunciato, anche i fondi che verranno resi disponibili attraverso il RF, soldi senza condizioni e magari pure a fondo perso, perché dovrebbe regalarteli o prestarteli qualcuno a sue spese e senza vincoli di destinazione nell’utilizzo? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
1 ora fa, gpb ha scritto:

questo è un problema di gestione, non legato ai finanziamenti

Ma si dai derubrichiamo a " gestione" ( problemi organizzativi) ...tanto ...gli ospedali non mancano..le tecnologie non mancano..le sale di TI..non mancano...i macchinari non mancano..il personale sanitario non manca ...e giustamente che ci fai col " finanziamento" ...se non manca nulla!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
20 ore fa, extermination ha scritto:

Solo per avere di " prima mano"

La verità è semplice: possiamo avere un bel po' di soldi da restituire a babbo morto a tasso zero. Ma c'è una condizione, bisogna spenderli in sanità. Se ci beccano a comprare diamanti in Tanzania coi soldi loro, ce lo fanno a strisce. 

Prendere o lasciare.

Ce la sentiamo di correre questo rischio? Chi dice di no, evidentemente conosce i suoi polli.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb
28 minuti fa, extermination ha scritto:

e giustamente che ci fai col " finanziamento" ...se non manca nulla!!

son cose diverse

il primo problema è che mancano le professionalità realmente capaci in organizzazione e che non siano distratte da pensieri diversi che non il rendere il tutto il più funzionale possibile

a preparare degli ambienti da destinare a TI alla bisogna, ci vuole poco, in tempo e denaro (me ne sono occupato...)

3 minuti fa, appecundria ha scritto:

Ma c'è una condizione, bisogna spenderli in sanità.

il problema rimane: purtroppo abbiamo poche persone in grado di gestirli, e spesso non glielo facciamo fare

Share this post


Link to post
Share on other sites
appecundria
5 minuti fa, gpb ha scritto:

il problema rimane

Altroché, è il problema numero uno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu

Al di là di tranelli, che potrebbero esserci o meno, per quale motivo nessun paese (tranne Cipro mi pare di aver letto) ne ha fatto richiesta? Non è una domanda retorica, cerco di capire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
nullo
2 ore fa, appecundria ha scritto:

ci beccano a comprare diamanti in Tanzania 

C'è il PD al governo, il pericolo non c'è, ma manco la risposta alla domanda.

Tra l'altro se non li spendi a dovere, manco te li danno, visto che sono divisi in tranches.

Ripeto:

Perché nessuno li prende, visto che i guai li hanno tutti?

Ci fosse uno disposto a spiegare questo strano comportamento che tutti hanno.

Pure i trespolisti di grado più alto non si espongono.

Siamo alle solite...

Banalità, puerili tentativi di prese per il cu**, tra l'altro non si sa in ragione di cosa, ma zero spiegazioni.

Devo convenire che essere trespolisti di rango non aiuti più di tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67
4 minuti fa, nullo ha scritto:

Perché nessuno li prende, visto che i guai li hanno tutti?

Forse perché sono tutti ladri, fancazzisti, spreconi come noi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    304703
    Total Topics
    6819518
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy