Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
vizegraf

cultura generale Nuovo gioco di società: Epurazione

Recommended Posts

vizegraf

Preso atto dell'ormai consolidato prevalere del Politicamente Corretto, vera e propria apoteosi dell'ipocrisia e considerata l'inanità di ogni sforzo per combatterlo col ragionamento, ho pensato che forse vale la pena di riderci sopra. A tale scopo vi propongo un gioco che potremmo chiamare: Epurazione.

Si, epurazione da detti, proverbi, modi di dire, ma anche titoli di romanzi, di brani musicali, film e chi più ne ha più ne metta di quei termini che nel nuovo e progressista dizionario della lingua Italiana vengono considerati offensivi, maschilisti, omofobi quando non addirittura nazifascisti ecc.

A mo' di esempio

una curva cieca potrebbe diventare "Una curva non vedente"

Il tuono sordo che preannuncia il ... diventerebbe ovviamente tuono "non udente"

Il brano El negro Zumbon di Armando Trovajoli sarebbe "El nero Zumbon"

Ricordo che in Italia siamo dei precursori in materia. Sia pure per ragioni diverse durante il ventennio  "SaintLouis blues" diventò "Le tristezze di San Luigi".

Va da sé che chi parteciperà correrà il rischio di beccarsi qualche "ista" (Qualunquista, populista, fascista, comunista, oscurantista ecc.), ma d'altra parte, come diceva Foucault bisogna vivere pericolosamente.

A voi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge

Circola l'idea di abbattere  le piramidi quale simbolo di oppressione, peccato che dalle ultime ricerche pare che i costruttori fossero operai ben retribuiti. 

Comunque l'applicazione di somma ingiustizia per lungo tempo provoca effetti tellurici e irrazionali da sempre, attualmente più gli effetti sono mediaticamente  vistosi più il problema svanisce sullo sfondo in poco tempo, mala tempora currunt ( sed peiora parantur)

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf
6 minuti fa, Panurge ha scritto:

( sed peiora parantur)

Già ... ed in tal caso non vorrei dover ricorrere a Si vis pacem, para bellum (inteso come 9x19)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge
Adesso, vizegraf ha scritto:

para bellum

qui 9x21

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf

@Panurge IMI ? spero almeno della Fiocchi (pagheremo le royalties)

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz

Mi è venuta in mente una vignetta trovata anni fa sul Vernacoliere. Ve la descrivo.

Location: Festa dell'Unità

Protagonisti: un tizio che attacca un manifesto e uno degli organizzatori che controlla il corretto svolgimento dei lavori.

Sul manifesto c'è scritto: "Ore 18 conferenza dello scrittore ceco Dzugribvic"

L'organizzatore scuote la testa e fa all'altro: - Togli quel manifesto, 'ceco' va corretto in 'non vedente'

*

Epurazione 2:

Il gruppo musicale dei Negramaro cambierà nome e si chiamerà "Colorati diversamente dolci".

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
45 minuti fa, vizegraf ha scritto:

Politicamente Corretto

Propongo anche di epurare "Politicamente corretto" e sostituirlo con "Imbecillità e ipocrisia a briglia sciolta".

Share this post


Link to post
Share on other sites
magicaroma

In un passato piuttosto recente Renato Rascel fu italianizzato in “Rascele” e il cachet analgesico in “cialdino”

Share this post


Link to post
Share on other sites
senek65

Al di là delle esagerazioni,  i tempi cambiano e con essi la sensibilità delle persone.  

Poi io certe cose non riesco a capirle, ma forse nemmeno mi padre capiva certi miei modi di pensare 

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth

ogni causa, anche la più nobile e giusta, diviene ridicola se portata all'estremo. 

poi l'informazione ci sguazza e tutti noi dietro... 

ma la questione del cambio radicale di mentalità e valori della nostra modernità rispetto al passato è piuttosto evidente ed interessante. 

poi se c'è un minchione che dice "abbattiamo le piramidi" è ovvio che, nel delirio mediatico, la cosa finisca in prima pagina. cerchiamo quello che ci colpisce non quello che si avvicina ad una descrizione aderente alla realtà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Intanto cominciano ad abbattere anche statue di Colombo.

Come volevasi dimostrare: data la stura da parte  di quelli che dibbbattono sull’opportunita’ di cose che non dovrebbero manco essere messe in discussione, la deriva e’ ovvia.

la saggezza non sta nel dire cose sagge ma nel prevedere la reazione di chi non e’ saggio e dunque nell’astenersi dal sollevare questioni di principio inutili e controproducenti. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum
1 ora fa, senek65 ha scritto:

Al di là delle esagerazioni,  i tempi cambiano e con essi la sensibilità delle persone.  

Fino a sconfinare nel ridicolo di presidenta o di operatore ecologico

Share this post


Link to post
Share on other sites
bluesman74

Spero nessuno infierisca contro la statua del vescovo Konrad 

01k-40-71-46304515-ori-jpg.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
senek65

@mozarteum ci si fa prendere la mano

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ryo

Prendi questa mano, rom.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ryo

Anche questa andrebbe ribattezzata in "Ragazzona di colore scuro"

-

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
30 minuti fa, Ryo ha scritto:

Prendi questa mano, rom.

E poi la giacca, l'orologio, il portafogli...

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
1 ora fa, mozarteum ha scritto:

Fino a sconfinare nel ridicolo di presidenta o di operatore ecologico

Anche "operatrice erotica" non ispira alcun senso di serietà. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
mozarteum

Goldoni vide giusto: voltate che t’adopero.

donde operatrice erotica

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth

bisogna però ammettere che, assieme alle esagerazioni, il mondo è migliorato enormemente per quanto riguarda il rispetto delle persone, dell'infanzia e delle minoranze. 

io so che c'è chi sente nostalgia per quando si poteva dire "frocio" in modo sprezzante senza che nessuno avesse sa ridire, ma era un mondo decisamente peggiore.

non usare più il termine "negro" che si porta dietro un universo di discriminazione e razzismo, non ha molta importanza in se, ne ha molta come rappresentazione esteriore di un maggiore attenzione a non cascare nei  luoghi comuni e alle impersemplificazioni per categorie, perché dietro alle parole c'è un modo di sentire diverso e migliore rispetto alle differenze e all'umanità tutta. 

così come, per esempio, le forme estreme e ridicole di femminismo nulla tolgono all'importanza capitale che quel movimento ha avuto nella civilizzazione del mondo. 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
EnzoNapoli

Il cocktail Negroni potrebbe diventare Coloredoni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ToniV
4 ore fa, vizegraf ha scritto:

Preso atto dell'ormai consolidato prevalere del Politicamente Corretto,

.

Vittimismo moscio.

Un caro saluto

Share this post


Link to post
Share on other sites
gpb
2 ore fa, mozarteum ha scritto:

Intanto cominciano ad abbattere anche statue di Colombo

Colombo fu stigmatizzato da Howard Zinn nella People's History of the United States

E' il calvinismo travestito con la giacca in tweed liberal, incapace di contestualizzare

e nello stesso tempo si tenevano le statue dei generali confederati o di membri del ku klux klan

Share this post


Link to post
Share on other sites
ToniV
5 ore fa, vizegraf ha scritto:

Va da sé che chi parteciperà correrà il rischio di beccarsi qualche "ista" (Qualunquista, populista, fascista, comunista, oscurantista ecc.), ma d'altra parte, come diceva Foucault bisogna vivere pericolosamente.

A voi

.

Pericolosamente?

Sto attacco continuo e generalizzato contro il politicamente corretto, mi sembra più il desiderio di poter tornare ad usare le persone e le peggio parole impunemente. Come ai “bei tempi”. 

Che temerario! che impavido! 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
Ryo

Propongo di sostituire la definizione "politicamente corretto" con "umanamente corretto", per non offendere anarchici e apolitici.

Share this post


Link to post
Share on other sites
briandinazareth
19 minuti fa, ToniV ha scritto:

Sto attacco continuo e generalizzato contro il politicamente corretto, mi sembra più il desiderio di poter tornare ad usare le persone e le peggio parole impunemente. Come ai “bei tempi”. 

Che temerario! che impavido! 😀


aldilà delle esagerazioni, che fanno parte dell'umano... è proprio questo. 

il concetto spesso espresso è: ma perché non posso chiamare "frocio" un "frocio" e "negro" un "negro"...?

ovviamente, non venendo tutti dalla montagna del sapone, sappiamo benissimo cosa c'è dietro alle parole e al loro significato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
lufranz
59 minuti fa, EnzoNapoli ha scritto:

Il cocktail Negroni potrebbe diventare Coloredoni.

E col salamino che facciamo ? Non azzardatevi a toccarmi il salamino, eh... altrimenti divento una belva.

Salame_negronetto.jpg?itok=1pmtsAqN

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Si può chiamare " negrolindo " ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gianventu
1 ora fa, ToniV ha scritto:

Sto attacco continuo e generalizzato contro il politicamente corretto, mi sembra più il desiderio di poter tornare ad usare le persone e le peggio parole impunemente.

Al di là del fatto che il 3d è volutamente ironico, per stessa richiesta del suo autore, si ironizza sugli eccessi del politically correct, che, come spesso accade, rischiano di fare ingenti danni ai principi giusti e ampiamente condivisi, da cui traggono ispirazione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    305534
    Total Topics
    6852661
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy