Jump to content
Melius Club
Belloriccofamoso

Ampli e pre Mark Levinson ML3 e 380, poi Revel F30... e ora? Cd player

Recommended Posts

Belloriccofamoso

Eccomi!

Con una accoppiata Mark levinson ML-3 e pre 380 mi sono accaparrato una coppia di diffusori Revel Performa F30
Molto cristallini, belli da vedere e gustosi da ascoltare.

Cosa resta? 200 cose lo so ma andiamo per gradi.

Sorgenti:

1 lettore cd

1 giradischi con relativo ampli

sinceramente vorrei sviluppare una ricerca giusta mirata thorens 125 mk II, non so perche', questione di cuore, pero' anche li, che braccio che testina... ho una testina stanton 881 senza puntina

che mi guarda e mi chiede cosa posso fare di lei

per il lettore cd non aperto, confesso che il LINN che ho visto oggi di un caro amico mi ha rapito...

Litighiamo un po'?

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

se ti piacciono i Linn ed il loro suono ti consiglio il CD 12 (usato ovviamente) ...con quello non sbagli mai.   164274763_ridere81.gif.f6a13d28784c6c6e8636a3cb3129ce6c.gif
 
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

solo 5.800 euro? ne prendo due, sia mai si guasta nel mentre ascolto il mio motivetto preferito

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
2 minuti fa, Belloriccofamoso ha scritto:

solo 5.800 euro?


be' si, ma poi non lo cambi più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

appunto...2...

per il lettore cd io mi attesterei sotto i 1000

Share this post


Link to post
Share on other sites
oscilloscopio

@BEST-GROOVE con l'evoluzione del digitale dire " non lo cambi più" lo trovo azzardato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@oscilloscopio  ormai di cd integrati non fanno più niente a quei livelli

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

...e un cd solo meccanica?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

io ho visto questi... che ne dite?

Madrigal Proceed PD3

Meridian MCD

LINN UNIDISK 1.1

Sony CPD x505es

Sony XA555ES

Yamaha CDX-1120

Denon DCD-1510AE

esempi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

@Belloriccofamoso tra quelli da te indicati propenderei per i Sony, più affidabili...ma il proceed è il figlio dei Mark levinson...

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@Belloriccofamoso il digitale è in continua evoluzione, ma se si è interessati alla sola risoluzione cd (eccomi) poco è cambiato dalla sua introduzione. A mio parere le macchine meglio suonanti risalgoome sempre, c'è un ma. I lettori cd integrati non è sempre detto che siano eterni affidabili assistibili e riparabili, gli ottimi meridian 506 e 508 per esempio possono rischiare di diventare degli eleganti fermaporte, e non vale solo per loro,  sopratutto non vale solo per macchine molto datate.

Prim di comprare qualsiasi lettore digitale controlla che la meccanica sia reperibile a costi umani e informati se ci siano componenti proprietarie non reperibili neppure dalla casa madre. 

I linn "economici" so che hanno problemi di riparabilità, i sony spesso (ma per fortuna non sempre) hanno meccaniche introvabili, controlla per i modelli da te segnalati

Il proceed è il cugino povero (si fa per die povero) dei levinson, anche qui occorre verificare che meccanica monti e anche che chip di conversione

Con il tuo budget mi cercherei il pioneer pd50ae, macchina andato fuori catalogo non moltissimo temp fa, che pu+ essere usata come cdp integrato, come meccanica abbinandogli un dac esterno ma anche come dac (avendo ingressi digitali) per lo streaming la liquida e altro. Il modello attuale pioneer pd70ae nuovo viene poco oltre i 2000 euro, il pd50ae quando a catalogo costava meno della metà ed era una vera bomba

Prova anche a cercare nell'un accuphase dp67, non ne conosco le quotazioni ma a mio parere uno dei prodotti più riuscit della casa

Se poi ti intrigano le cose strane, california audio labs aria, monta una ottima meccanica Philips, movimento del cassetto a cremagliera, dac 1541 mi pare silver crown, uscita analogica  a valvole (due e88cc), cablaggio interno cardas

la soluzione meccanica più dac mi  sembra più adatta a chi già ha un cdp e lo vuole rivitalizzare cn un dac superiore, costa di più, la meccanica ha gli stessi problemi di affidabilità di  cdp, hai  due scatolotti invece che uno, due cavi di alimentazione ed un cavo igitale. Vai di cdp integrato

Del gira parliamo poi

Share this post


Link to post
Share on other sites
ulmerino

Personalmente per il solo ascolto del cd, cercherei invece di un cd integrato, un bel Dac vintage di alta gamma abbinato ad una meccanica o cd player, anche moderno ed economico...

Ho collegato il mio dvd Philips da 69 euro al Dac Ead ed è un bel sentire...i Dac sono mediamente più affidabili...se si rompe il cd/meccanica da pochi euro va nell'indifferenziata...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

cavoli, mi avete dato da studiare con 2 messaggini...devo alzar le maniche...

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@Belloriccofamoso per ribadire. Una meccanica relativamente economica collegata ad un buon vecchio DAC tipo Counterpoint o Wadia è un bel sentire. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@Belloriccofamoso  anche un bel Accuphase integrato potresti valutare; poi se fatto un mobile adatto avrai lo spazio  valutare una meccanica e dac separati ma questa è un'altra storia.

Il fatto è che se si parte a pensare che i lettori cd migliori son stati sfornati negli anni 90 e si incomincia a preoccuparsi dei ricambi, casca tutto il palco (non solo dei lettori ma di ogni elettronica sfornata dai tempi della guerra) e non si va più avanti; invece bisogna farsi coraggio e sbattersi degli allarmismi che piovono da ogni dove, certamente informandosi cosa di una macchina ancora si trova e cosa no (laser in primis) ma senza fasciarsi troppo la testa altrimenti meglio andare alla Mediamondo comperare il primo lettorino multiformato da 60 euro e buonanotte.

C'è un 3ad aperto non molto tempo fa in cui si discuteva se ha senso cercare lettori costosissimi anche usati visto il crollo delle vendite dei cd e l'avvento della liquida; ti consiglio di cercarlo e di leggerti gli interventi così...tanto per iniziare a capire e far diradare la nebbia dei dubbi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ediate

Io mi comprerei un bel registratore a bobine... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

@ediate io ce l ho già un registratore a bobine...

Quindi mi serve il lettore cd ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sonicrage

@BelloriccofamosoCiao, io ti consiglio un Krell "Dvd Standard". E' vero, e' un dvd, ma la sua sezione audio 2 canali e' eccellente! Io lo uso solo come cd player, appunto, collegato in bilanciato (in uscita dal Krell) sbilanciato (in entrata nel Luxman L530). Nel pomeriggio mi trasferiro' nella mia 2* casa e me lo potro' godere tutti i gg. per 2 mesi! Nuovo, nel 2003, costava 15.000€, quindi "degno" di far parte del tuo impianto. Lo trovi da Audionatali a 1.200€ e su subito, da un privato di Roma, a 1.000€. Quest'ultimo lo avevo contattato e me lo dava ad 800€😉, poi ho preso il Primare in firma a meno di 400€. Sono soddisfatto del Primare, ma il Krell, bellissimo se ti piace la finitura silver, e' di un altra categoria.

Saluti

Pietro

Share this post


Link to post
Share on other sites
ddav&

@BelloriccofamosoCiao rispetto alla tua lista personalmente andrei di Madrigal; una buona meccanica è anche la Teac ( VRDS 25 ma anche la esoteric dv 60) . Teac ha una bella esperienza di meccaniche nel corso dei miei anni ho avuto modo di vederle da vicino.Come ti è stato già scritto anche io opterei per la sola meccanica in modo poi di ragionare sul Dac.

Io possiedo un vecchio Rotel ( meccanica obsoleta Philips CDM 12 sostituita con una variante di YBA abbastanza complessa e secondo il mio parere delicata ), ultimamente utilizzo solo la parte di "lettura" e per la parte conversione stò sperimentando varianti Raspeberry e relativi dac audio giusto per divertirmi.

Un saluto.

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@ddav& il teac anche il 25 ha una bellissima meccanica ma come lettore è anonimo. E una vtds 25 non la paghi meno di 1000 euro.  Io partirei da un lettore valido volendo il dac si può sempre aggiungere ma almeno si possono fare confronti partendo da un lettore che ha di dsuo un buon dac a bordo  

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

Perché no un bel e solido lettore ML per chiudere il cerchio?

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@BEST-GROOVE @ddav&il teac anche il 25 ha una bellissima meccanica ma come lettore è anonimo. E una vtds 25 non la paghi meno di 1000 euro.  Io partirei da un lettore valido volendo il dac si può sempre aggiungere ma almeno si possono fare confronti partendo da un lettore che ha di dsuo un buon dac a bordo 

Il m390 è un ottimo cdp ma costa e occorre controllare il seriale, è stato prodotto in un periodo travagliato della Levinson, la prima serie è la terza non danno problemi non così la seconda, ma si distinguono solo con i numeri di matricola

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

mi era subdolata questa idea...

Share this post


Link to post
Share on other sites
qzndq3

Si potrebbe cercare nell'usato un italianissimo Lector CDP7 Mk3, credo si trovi sotto il K€. Alimentazione separata, buffer di uscita con ECC81/12AT7, quindi si può "aggiustare" la timbrica nel caso risultasse troppo "calda" sulle voci. Ma non è vintage-vintage...

Share this post


Link to post
Share on other sites
ddav&

Concordo con cactus _atomo una buona meccanica e poi il dac in base alle nuove tecnologie si cambia ( disponibilità economica permettendo ).

Lector non mi convince; mi ricordo quando parlavo con Romagnoli sulle sue opere in contrapposizione su marchi americani (   lunga discussione sulla progettazione del Counterpoint SA 100) pur riconoscendo l'alto livello dei prodotti Lector non mi hanno mai convinto dal punto di vista dell'ascolto.

Un saluto.

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
37 minuti fa, ddav& ha scritto:

l'alto livello dei prodotti Lector non mi hanno mai convinto dal punto di vista dell'ascolto.


idem.

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

di lettori cd bensuonanti ce ne sono molti e grazie alla obsolescneza prodotta dala alta risoluzione i prezzi dei mostri sacri de assato sono in calo. Ma se non si è interessati all'alta rizoluzione questi vecchi cdp e dac sono una man santa, io mi son accattato un levinson 35 che mi sta facendo rivalutare tutta la mia collezione di cd (sono circa 2500) alllatarsoluzione sono poco interessato e quando ho confrontato il 35 con un dac ad alta risoluzione (stesso file a risoluzione cd ed alta risoluzione) ho quasi sempre preferito il  35. 

Un dac ha una comodità n più rispetto ad un normale cdp, consente di essere collegato a più sorgenti digitali (stramer, meccanica, tv, playstation, pc, ecc) ma ci sono anche dei cdp che hanno almeno un ingresso digitale(pineer pd50ae, accuphase dp67, levinson 380s ed altri). 

perché suggerisco di partire da un cdp integrato di alto livello? be', se parto da un cdp economico quasi qualsiasi dac mi farà fare un passo avanti, se prendo un cdp di livello elevato come quelli citato, trovare un dac che faccia fare un deciso passo avanti non sarà facile

Share this post


Link to post
Share on other sites
madero

ricordando che le differenze sui cdp sono essenzialmente sfumature, potendo non avrei dubbi su accuphase

Share this post


Link to post
Share on other sites
Belloriccofamoso

@cactus_atomo hai scritto ml 380s che pero' e' un pre... immagino tu intendessi 390s...

io mi accontenterei del 39, sia chiaro, non so cosa abbia in più il 390s solo che sicuramente si parla di un botto di soldi...

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    304680
    Total Topics
    6818140
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy