Jump to content
Melius Club
LROXY

Comparazione CD e Streaming

Recommended Posts

LROXY

Buongiorno,

premetto che non ho esperienza di computer audio, di solito ascolto musica da cd con un lettore Yamaha CD-S2100. Approfittando delle possibilità di accesso al Dac del lettore, ho provato a collegarci il laptop (windows), scaricandoci il driver dedicato Yamaha Steinberg, e mi sono fatto due abbonamenti di prova a Tidal e Qobuz (fino a 192khz). 

Il sistema funziona. Con Tidal non capisco perché, anche i master li vedo a 44.1khz sul lettore, mentre quando uso Qobuz sul lettore leggo esattamente il rate riportato per il brano in ascolto, fino a 192khz.

Qualcosa però non va. Pur essendo difficoltosa la comparazione CD-streaming perché cambiare sorgente sul lettore richiede una ventina di secondi, la sensazione è che il CD si senta sempre meglio, anche comparato con versione high res di Qobuz. Difficile descrivere, si parla di dettagli, mi verrebbe da dire che la gamma medio bassa è meno definita in streaming, certamente ho la sensazione di un suono meno "di classe".

Ora i dubbi, perché secondo voi succede questo? A meno che non sia effetto psicoacustico...Sto usando lo stesso dac, stesso ampli, lo stream di dati non può essere soggetto a degrado (anzi... al limite mi aspetterei errori sulla meccanica di lettura del cd), e non penso che un cavo di collegamento USB possa influire sulla qualità audio. 

Grazie per eventuali contributi. Ludovico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Wolf65

@LROXY Con Tidal per arrivare alla massima risoluzione Master devi avere un dac MQA, altrimenti a seconda della app  che usi sul pc puoi fare al max il primo unfold sw e arrivare a 24/96.

Se usi l' app ufficiale di Tidal e non hai un dac MQA devi settare la modalità esclusiva.

20200415_210958.jpg.f75d1f82cff31c8ab719268623615785.jpg.d6ae1461cdb8745bd347be7e88b42b1d.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
c10m

@LROXY Se al posto di un notebook generico metti un pc ottimizzato o, meglio, uno streamer il gap che noti si ridurrà moltissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
fabiosound
4 ore fa, LROXY ha scritto:

Sto usando lo stesso dac, stesso ampli, lo stream di dati non può essere soggetto a degrado

Se il transport dei dati è diverso ( pc vs meccanica cd ) pur utilizzando lo stesso dac il risultato ovviamente sarà diverso , e come giustamente sostiene @c10m se affianchi al dac uno streamer ottimizzato al posto del pc avrai sicuramente un suono migliore .

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66

@LROXY 

Per la mia (minima) esperienza ho avuto modo di confrontare il Vault 2i (ovvero un Node 2i con all’interno un hd per poter rippare i cd) e, dopo ascolti prolungati utilizzando Tidal, Deezer e miei cd masterizzati sia in WAV che Flac (sempre 44,1/16) preferisco il suono che mi restituisce il Marantz CD6006.. intendiamoci, non eclatanti e se agisco sui controlli di tono le differenze si assottigliano (un colpetto in giù sui bassi e uno in su per gli alti), rimane comunque una preferenza a favore del lettore al punto che ho deciso di inserire un dac per vedere se riesco ad assottigliare il gap.

Mi rendo conto che sto parlando di apparecchi entry level, per cui la mia vuol essere solo una testimonianza personale di ascolti fatti con il mio modesto impianto e per i miei gusti.. poi rispetto all’autore del post non sto utilizzando un pc ma uno streamer (anche se penso che uno streamer sia in realtà un pc ottimizzato), per cui sicuramente non uguale ma simile come tipologia di sorgente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TetsuSan

Sono paragoni difficili da fare. Sei assolutamente sicuro che stai ascoltando lo stesso disco, la stessa edizione, lo stesso mix ?

Quando compri un cd sai esattamente cosa stai comprando, con i fornitori di streaming...forse.

Quindi, se non si fa un confronto a parità di "materia prima" ogni confronto successivo può risultare falsato.

Il confronto tra un cd ed il corrispondente file rippato è più attendibile, ma a parità di sezione di conversione d/a e di uscita analogica. Sennò stai semplicemente confrontando il suono di 2 apparecchi diversi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolosnz

@LROXY che pc hai? intendo sistema operativo, cpu e ram .. visto che sei in prova scarica anche la demo di audirvana (dura 30 giorni) e ci colleghi tidal e qobuz imposta i driver asio ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
ktm 15

Mentre il CD riprodotto dalla tua

meccanica avrà sicuramente una costante nella sua prestazione nella musica riprodotta tramite PC o streamer ha una moltitudine di variabili che ne possono condizionare la prestazione sia nel bene che nel male. Come ti hanno già consigliato usando uno streamer la prestazione può migliorare parecchio ma non è solo li che può variare la prestazione. Il player che stai utilizzando, se il file gira in rete questa ne condiziona pesantemente la prestazione. Hai semplicemente ascoltato la liquida in uno dei modi possibili non al massimo delle sue potenzialità sicuramente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Summerandsun

@jj@66 

Il 28/6/2020 Alle 13:28, jj@66 ha scritto:

ho avuto modo di confrontare il Vault 2i (ovvero un Node 2i con all’interno un hd per poter rippare i cd) e, dopo ascolti prolungati utilizzando Tidal, Deezer e miei cd masterizzati sia in WAV che Flac (sempre 44,1/16) preferisco il suono che mi restituisce il Marantz CD6006.

Esperienza identica (con il Node 2i anziché vault, ma è uguale). In questo caso però stiamo parlando di due dac diversi: quello bluesound e quello Marantz. 

Collegando streamer e cdp allo stesso dac, come fa @LROXY  non ho notato differenze sostanziali. Confronto fatto col dac interno del mio amplificatore. 

Prima dell'acquisto del Node, utilizzavo un PC non ottimizzato e il suono, pur restando molto simile, era affetto da distorsioni sugli alti e tutto risultava leggermente più "digitale" (confermato poi anche dopo l'acquisto del Node). 

Ne ho concluso che sul mio impianto, ciò che conta sul serio è il Dac, ma a patto che il trasporto /meccanica siano oggetti dedicati. 

@jj@66 Potresti provare a collegare in digitale il 6006 al BS e fare un confronto a parità di dac. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV

Ho anche io il 6006 ma prove tra i miei cd e lo stesso disco su Tidal, non le ho mai fatte proprio per l'impossibilità di sapere se la base di partenza è identica. 

Da Garosi però tra un mio cd e lo stesso rippato in un HD c'era una piccola differenza a favore del file.

Share this post


Link to post
Share on other sites
TetsuSan

@jj@66 Diciamo che la domanda è rivolta a tutti coloro che effettuano questi confronti. Se non si è sicuri di usare esattamente lo stesso disco, gli stessi convertitori e gli stadi di uscita uguali, sono test che lasciano un po' il tempo che trovano.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66

@TetsuSan 

Il confronto che ho fatto è stato tra un cd rippato (sia in flac che in wav) sul Vault e lo stesso cd ascoltato utilizzando il CD6006, con gli stessi cavi rca collegati direttamente all’amplificatore, poi mi sembra lapalissiano che i convertitori e gli stadi di uscita non siano gli stessi avendo utilizzato due apparecchi (il Vault e il Marantz) diversi.. se poi questo è un confronto che non serve a nulla mi scuso con l’autore del post 😀

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66
8 ore fa, Summerandsun ha scritto:

Potresti provare a collegare in digitale il 6006 al BS e fare un confronto a parità di dac

Intendi par passare il segnale del cd tramite il dac del Vault?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Summerandsun

@jj@66 sì, per utilizzare lo stesso dac. Si può fare col vault? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
TetsuSan

@jj@66 Non è che serve a nulla, confronti semplicemente 2 apparecchi diversi. il suggerimento di @Summerandsun ti consente di escludere 2 variabili e rendere il confronto più affidabile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ref3a

Io lo stesso brano riprodotto da meccanica sony xa7 e dac hugo2 o da tidal hifi con chromecast audio e dac hugo2, faccio fatica a distinguerli. E se proprio qualche volta trovo differenza, è sempre in meglio con lo streaming

Imho

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
stanzani

una prova significativa consiste nel rippare il CD e confrontare il flac col cd urilizzando lo stesso DAC, ad esempio língresso lÚSB di un oppo 105

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanobt76
Il 28/6/2020 Alle 12:31, c10m ha scritto:

Se al posto di un notebook generico metti un pc ottimizzato o, meglio, uno streamer il gap che noti si ridurrà moltissimo.

(concordo)...fino a giungere senza nemmeno troppi sforzi, al ribaltamento dell’assunto enunciato nel post d’apertura. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@LROXY Ciao,  anch'io ho fatto esperienze simili, pur ascoltando moltissimo in streaming.

Tempo fa,  a casa di un amico "ben fornito" dal punto di vista tecnologico e HiFi,  abbiamo confrontato 3 cd di classica che io ho portato da lui,  con la stessa versione in streaming a 16bit (quindi non Mqa nè HiRes):  ebbene,  nonostante il sistema liquido ottimizzato (ma anche la parte "meccanica" era altrettanto ottimizzata),  il cd è sempre stato preferito per una "sfumatura di matericità" (non saprei come altro definirla) in più.

Ovviamente non ho spiegazioni tecniche per quanto accaduto,  ma il risultato finale è ciò che mi interessava.

NB:  con la musica in Mqa oppure HiRes il discorso ovviamente cambia,  ci mancherebbe ...

Secondo me lo streaming a 16bit ha senso per questi 3 motivi (ovviamente considerando che la qualità assoluta dipende dal file originale):

1) economicità

2) quantità di materiale disponibile (sterminato!)

3) comodità e portabilità

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66
Il 29/6/2020 Alle 23:22, Summerandsun ha scritto:

sì, per utilizzare lo stesso dac. Si può fare col vault? 

Non ne ho idea, pensavo si potesse utilizzare un dac esterno e non usare il Vault come dac.. con il Node si può?

Share this post


Link to post
Share on other sites
one4seven

Per mia esperienza su Marantz nd8006: cd molto buono; stesso cd rippato in flac e dato in pasto sia via hdd esterno su usb, sia via rete da nas, si fa preferire ma di poco. Evidentemente la meccanica cd ha la sua importanza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Summerandsun

Share this post


Link to post
Share on other sites
Summerandsun
10 ore fa, jj@66 ha scritto:

Vault come dac.. con il Node si può?

Non ne sono sicuro. Per la TV credo proprio che si possa. Ha funzioni dedicate. Per le altre sorgenti mi verrebbe quindi da dire di sì. Non ho provato

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    304680
    Total Topics
    6818114
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy