Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
spedey_74

Due dac molto diversi, un consiglio per scegliere

Recommended Posts

spedey_74

Ciao a tutti, ci sono due dac che mi intrigano molto per le loro caratteristiche, non ho potuto ascoltarli, ma pur essendo molto differenti tra loro per filosofia di progetto e utilizzo sono tutti e due in pianta stabile tra i miei sogni di futuro up grade:

1) Chord Hugo 2 (mi intriga per molti dei pareri entusiastici che ha raccolto in recensioni e forum di mezzo mondo, digitalmente molto evoluto e compatibile con i DSD)

2) Lector 2.24 e seguenti aggiornamenti (macchina di impostazione meno versatile e non compatibile con i DSD, ma ritenuta comunque a suo modo molto ingegnosa con quattro stupendi chip 1704, le valvole, alimentazione separata e up gradabile, uscite XLR, ...)

Vorrei usare il dac principalmente con un Mac Book e Audirvana e se poi avessi nostalgia di utilizzare i cd magari affiancare in futuro una meccanica economica.

Cosa ne pensaste di questi due dac? 


 

74D9DF98-1F71-49B3-A4C1-B5A693968233.jpeg

81AD97BF-43D0-4CEA-A94E-0D3488CD6C5B.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
carloc1

Il Lector gioca in un'altra categoria rispetto il pur ottimo Chord.

Se lo vuoi usare con l'ingresso usb (che il 2.24 non ha) devi prevedere un ottimo convertitore usb/spdif. Meglio ancora punta direttamente al Digicode S192.

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
3 minuti fa, carloc1 ha scritto:

Il Lector gioca in un'altra categoria

Anche secondo me, ma preferisco la categoria in cui gioca il Chord 😊

Share this post


Link to post
Share on other sites
carloc1
Adesso, buranide ha scritto:

Anche secondo me, ma preferisco la categoria in cui gioca il Chord 😊

de gustibus non est disputandum ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
wanderb

io ho il Lector 2.24 e sono molto contento.  Per l'USB uso una Singxer SU1  e funziona benissimo. E' a valvole, quindi ha un suono  molto piacevole,  vivace ma anche molto colorato. Ha una uscita veramente MOLTO ALTA rispetto ad altri DAC,  almeno in  bilanciato, per cui in alcuni casi occorre fare attenzione. Ad esempio io con le Avantgarde devo tenere il volume basso.. e questo non va molto bene. Il Chord non l'ho mai sentito, ma mi aspetto un suono piuttosto diverso... più preciso e trasparente, ma magari meno coinvolgente.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
carloc1
2 minuti fa, wanderb ha scritto:

Ha una uscita veramente MOLTO ALTA rispetto ad altri DAC,  almeno in  bilanciato

Forse perché è un bilanciato vero...;)

Comunque il livello di uscita può essere regolato internamente.

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
1 minuto fa, wanderb ha scritto:

Lector 2.24 e sono molto contento.  ... ...E' a valvole, quindi ha un suono  molto piacevole,  vivace ma anche molto colorato.

Appunto, è 'colorato' (cioè distorce) per piacere ad un target ben preciso

2 minuti fa, wanderb ha scritto:

Chord non l'ho mai sentito, ma mi aspetto un suono piuttosto diverso... più preciso e trasparente,

Esatto, nessuna colorazione, tanto dettaglio e molte piú informazioni restituite.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wanderb

@carloc1  ho visto che ci sono dei jumpers, devo sentire come abbassarlo; come ho scritto, per il mio impianto il dafault e' troppo alto. 

@buranide si, concordo. Ho altri DAC che sono più "fedeli" e dettagliati. Dipende da cosa voglio ascoltare. Il Lector comunque mi piace molto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
6 minuti fa, wanderb ha scritto:

ho il Lector 2.24 e sono molto contento.  Per l'USB uso una Singxer SU1

Poi la Singxer converte in spdif ed il Lector internamente riconverte in i2s. Io oggi come oggi comprerei solo dac con ingresso usb nativo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
wanderb

@buranide  mah... io  in tutti  miei DAC, all'ascolto,  preferisco utilizzare la SU1 rispetto all'USB nativo. Con un Aqua Formula uso AES/EBU e con un Matrix XSabrePro uso l'I2S.  A dire il vero,  con l'aqua uso una SU6, anche se in questo caso le differenze sono minime.   

Share this post


Link to post
Share on other sites
spedey_74

Tanti anni fa ho avuto modo di provare a casa se pur con altro impianto i primi dac basati sui Sabre come l’Audiolab Mdac e i Weired4Sound e mi erano piaciuti molto.

Adesso dopo anni di cd player Naim volevo cambiare un po’ tipo di suono, anche se proprio un dac Naim provato tanti anni fa mi era piaciuto altrettanto..

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
27 minuti fa, spedey_74 ha scritto:

Adesso dopo anni di cd player Naim volevo cambiare un po’ tipo di suono

Allora penso che andando su Chord cambieresti proprio suono,  mentre con Lector non ne sarei così convinto ...

Almeno per le esperienze che ho avuto io con questi marchi.

Ciaoooo,

Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
mikefr

Se vuoi un Dac che fa il Dac come deve essere allora Chord,se vuoi una interpretazione allora Lector....e non sto dicendo uno meglio dell’altro. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
saltato

valvole/stato solido

la solita storia

😙

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

infatti io li ho entrambi

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

Non si può scegliere un dac di questo livello Senz un ascolto diretto. Interpretare è una cosa, distorcere un'altra e tutte le elettroniche interpretano, poi ovviamente quella che mi piace nulla toglie e nulla aggiunge

Share this post


Link to post
Share on other sites
spedey_74
7 minuti fa, jakob1965 ha scritto:

infatti io li ho entrambi

Apperó.. 🙂

Dovessi buttarne uno giù dalla torre?

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

uno è 851 cambridge mod. Aurion - l'altro quello interno del koala a valvole - migliore il😍 cambridge ma il koala suona pure lui eccome - posso tenerli entrambi? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
spedey_74
4 ore fa, jakob1965 ha scritto:

- posso tenerli entrambi? 

Egoista... 😁

e vabbè visto che suonano bene tutti e due 

Share this post


Link to post
Share on other sites
spedey_74
6 ore fa, mikefr ha scritto:

,se vuoi una interpretazione allora Lector...e non sto dicendo uno meglio dell’altro. 

Ci sono a volte colorazioni che danno tremenda assuefazione 

Comunque ero già messo in guardia da persona di fiducia su questa impostazione, eppure ciò nonostante ne sono molto incuriosito..

A proposito di suoni che danno assuefazione, la riterrete un’iperbole eppure non riesco a staccarmi dall’ascolto di Rai Radio 5 dal tuner FM McIntosh, sì sì ho scritto FM...e questo che in teoria sarei stato portato a considerarlo un limite lo rende ancora più magico! ❤️

Share this post


Link to post
Share on other sites
carloc1

Mi spiegate da dove esce fuori la colorazione del Lector?

Se la risposta in frequenza nello spettro dell'udibile è piatta, come fa ad essere colorato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
nic

https://melius.club/videohifi/numero-21-anno-2006/lector-digicode-224-r342/

Share this post


Link to post
Share on other sites
transaminasi

Riporto un paio di esperienze vissute in prima persona qualche anno fa. Ho provato con le 802d3 e i Luxman C800F e M800A il Chord Hugo (il primo modello e non il 2) nonchè il Lector s192. Il primo mi ha stupìto davvero: dettagliato ma non analitico e privo di asprezze, una buona naturalezza, un sound tendente al rilassato, soundstage non da urlo ma in conclusione un ottimo rapporto q/p.  Il Lector 192 invece non mi è affatto piaciuto. In quel contesto, ripeto in quel contesto presentava un suono tendente, ripeto tendente all'impastato con un certo gonfiore nel medio-basso. Quest'ultimo aspetto mi ha fatto un po' specie in quanto è emerso con un'abbinata diffusore/ampli che difficilmente palesa problemi di quel tipo (il basso delle 802 non è così roboante e il Luxman lo controllava molto bene tenendolo ben 'tirato'). Probabilmente in altri contesti il Lector se la cava molto bene vista la schiera di aficionados. Purtroppo spesso etichettiamo un prodotto come freddo, gonfio, radiografante, moscio, ecc. ma dobbiamo metterci in testa che a seconda degli abbinamenti (cavi compresi) le prestazioni cambiano e non di poco.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ref3a

ciao,

dac (o lettori integrati) lector li ho sentiti parecchie volte ma non nel mio impianto, quindi non giudico

Posso solo dire che L'Hugo I serie prima, L'hugo2 poi, hanno completamente stravolto in meglio la capacità di ripodurre musica del mio impianto rispetto a tutte le sorgenti digitali passate in trent'anni da me. I soli dac da me ascoltati a ridarmi la piacevolezza, l'intelleggibilità, la naturalezza del medio/medio-basso di un buon gira analogico

STRACONSIGLIATI

imho

ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites
ddav&

" Se vuoi un Dac che fa il Dac come deve essere allora Chord,se vuoi una interpretazione allora Lector...e non sto dicendo uno meglio dell’altro".

Condivido perfettamente.

Davide

Share this post


Link to post
Share on other sites
ics
2 ore fa, ref3a ha scritto:

hanno completamente stravolto in meglio la capacità di ripodurre musica del mio impianto rispetto a tutte le sorgenti digitali passate in trent'anni da me. I soli dac da me ascoltati a ridarmi la piacevolezza, l'intelleggibilità, la naturalezza del medio/medio-basso di un buon gira analogico

...con buona pace delle piccole differenze nel digitale...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sdg

Possiedo l’Hugo I da qualche anno ed è il DAC che mi ha convinto maggiormente in questa fascia di prezzo, avendone provati diversi nel mio impianto. Il sostantivo che meglio ne identifica il carattere è quello usato da ref3a: intelligibilità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ifer

@spedey_74 io non avrei dubbi.

Con il Chord vai dritto in usb senza accrocchi di mezzo e cavi in più.

E poi ha una dinamica e un dettaglio veramente notevoli

Share this post


Link to post
Share on other sites
spedey_74

Vi ringrazio 

Chord sembra decisamente in pole position in base alla maggior parte dei vostri post.. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
Walkiria

Avuto entrambi (ma il Lector era l’s192), se dovessi sceglierne uno dei 2 riprenderei il Chord, ma se non ti serve come ampli cuffie andrei su Hugo1 che suona uguale al 2 e risparmieresti un bel po’ di €, anzi se la batteria proprio non ti serve c’è il modello senza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    304680
    Total Topics
    6818149
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy