Jump to content
Melius Club
Collegaticon

Ipotesi impianto “moderno”

Recommended Posts

Collegaticon

Ciao,

volevo porre alla vostra attenzione la composizione di un piccolo impianto.

1)Sorgente Tidal HiFi.
2)Kef LS50 attive

Nella casa ove installare tale impianto non è presente telefono fisso e modem internet.

Quesiti:

1)Ipotesi 1: Tramite l’App KEF e Tidal Hifi posso collegare direttamente l’IPhone ai diffusori in wi-fi?
Oppure sarebbe meglio in termini qualitativi usare il cavo da Iphone ad Ingresso USB di una Kef, collegando poi l altra col cavo di rete?
 

2)Ipotesi 2: IPhone fa da hotspot per un IPad con Tidal HiFi collegato alle Kef. Darebbe un miglioramento sonico differenziare l’hotspot (IPhone) dallo “streamer “ con sopra installato Tidal (Ipad) ???
Anche qui come conviene collegare poi IPad a Kef ? Wi-Fi oppure USB.???
 

3)Ipotesi 3: in termini di miglioramento sonico sarebbe meglio installare un modem fisso nella casa e collegarvi i diffusori col cavo di rete?
In tal caso l’IPhone o l’IPad avrebbero installato Tidal HiFi oppure si può installare direttamente nelle Kef??
 

4)Ipotesi 4: in termini di ulteriore miglioramento sonico sarebbe meglio adoperare anche uno streamer “vero” Per Tidal ed interporlo con cavo di rete fra modem fisso e Kef?..


Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
SalD

Sulle ipotesi 1 e 2 non mi pronuncio perché non ho mai provato a usare l’iPhone o l’iPad come hot spot per simulare una rete Wi-Fi con altri device: non so se gli altri device sono o meno in grado di agganciarcisi e, soprattutto, non oso immaginare il grado di consumo delle batterie e surriscaldamento del device che farebbe da hot spot. Mi da un senso di instabilità solo l’idea.

L’ipotesi 3 secondo me è quella più ragionevole ed economica di tutte. Per la 4 penso non sia tanto un tema di streamer quanto del dac dello streamer o eventualmente da frapporre. Se lo streamer ha un ottimo dac, migliore di quello delle Kef LS50W allora c’è un miglioramento sonico, altrimenti è solo un cambio di interfaccia di streaming se non addirittura un peggioramento se il dac è peggiore di quello delle Kef 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Vittorio58

Io faccio fare l'hotspot da uno smarphone e la rete creata viene vista sia dallo streamer che da un altro smartphone o tablet dove vi è l'app di controllo ello streamer.

L'ipotesi 3 bisogna vedere se hai il filo del telefono che arriva in casa o no; non lo hai specificato in quanto hai detto che nella casa ove installare tale impianto non è presente telefono fisso e modem internet.

Ciao,

Share this post


Link to post
Share on other sites
Paolosnz

Per quanto smartphone e tablet facciano da hotspot ormai senza problemi non la vedo come soluzione a lungo termine, inoltre collegamenti cablati sono sempre da preferire al wireless. Vuoi reciclare quello che hai? o puoi prendere un modem 4g/router? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

con l'hot spot via smartphone, il problema non è la qualità audio ma il contratto con il gestore telefonico. Non tutti  i gestori permettono di usare i giga con hotspot per tempi lunghiE comunque se si usa lo smartphone come hotspot è importante anche la quaità della connessione dello smartphone alla rete dati, qualità che dipende non dallhw ma dalla zona in cui si si trova (ad ustica impossibile utilizzare internet con quasintutti i gestori=

Share this post


Link to post
Share on other sites
medio

Andrei anch'io sulla soluzione 3, se non vuoi legarti ad abbonamenti e installazioni potresti valutare Linkem, fai tutto online, ti mandano un modem che metti vicino alla finestra e che riceve il segnale dall'esterno, poi colleghi le kef via ethernet o in wifi.

Lo uso per la casa al mare e va benissimo (anche testato in città è perfetto). Verifica la copertura nella tua zona sul sito.

Sull'iphone va installata l'app di kef così il telefono funge solo da telecomando, tutto il segnale passa tra modem e casse.

L'ipotesi 4 non ha senso con la 3 configurata in questo modo, non avresti probabilmente nessun beneficio sonico.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Stebroc

Secondo me conviene usare le Kef per come sono state ottimizzate, ovvero con dac e streamer interni. Non so se può andar bene collegarle alla rete usando lo smartphone come modem, forse si, ma è una soluzione che non non mi convince. Se hai la possibilità di collegarci un cavo di rete va certamente bene, ma le kef sono fatte apposta per streammare  in wireless, controllando l' app kef/tidal dallo smartphone. Qualcuno dirà che via cavo la qualità è migliore, ma non sono convinto della cosa. Volendo semplificare al massimo le si può usare con il bluetooth aptx.

Share this post


Link to post
Share on other sites
sandromagni

Sulla questione sollevata posso portare le mie esperienze.  Un iPhone anche stravecchio che suona musica residente o in streaming, che in bluetooth manda segnale a uno scatolino ricevitore bluetooth (almeno 4.0 con aptx) che collegato in digitale a qualunque cosa che converta e poi amplifichi e suoni, è soluzione che suona alla grande col minimo sforzo. Nel tuo caso con le casse attive è tutto più facile. Ovvio si consuma banda ma basta avere una schedi che so HO o roba simile che ti da tantissimi giga e prima di consumarli anche ascoltando a qualità CD ce ne vuole.  Andrebbe stra bene anche collegare il telefono via cavo ovviamente, ma poi usarlo mentre suona per i normali usi di uno smartphone risulta limitante. Certo c'è la scomodità di dover usare una roba come un telefono come lettore musicale, un PC o un iPad sono molto più comodi ma a livello suono (testato tanto volte) il risultato non cambia. E anche il collegamento bluetooth "moderno" non ho potuto riscontrare in se alcuna perdita di qualità percepibile. Buoni ascolti!

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    304680
    Total Topics
    6818192
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy