Jump to content
Melius Club
camelsurfer

Motore per Rega Planar3

Recommended Posts

camelsurfer

Dovrei sistemare il mio Rega Planar 3 dei primi anni '90, il braccio è l'RB300 con cablaggio originale.

Qualche anno fa (l'impianto era ancora a casa dei miei vecchi) ho provato a farlo suonare e il motore non girava bene. Ho quindi sostituito la cinghi con una siliconica e la sfera alla base del perno con una in ceramica. Rimosso l'olio vecchio ripristinato con lubrificante fresco.

Niente da fare. Indago e scopro che Rega consiglia la sostituzione del vecchio motore 12V con il nuovo a 24V. 

Prezzo altino, rimando a data da destinarsi. Tanto i miei non ascoltano musica.

Ora che ho finalmente lo spazio per il vinile, il problema torna a galla.

Sono un maniaco del fai-da-te, sistemo da solo tutto: auto, moto, costruisco mobili, progetto autonomamente pezzi da far realizzare al fabbro, ecc. Recentemente ho riconato le mie Advent/1. Mi piace far da solo, non perché non mi fidi degli altri ma è perché mi permette di conoscere a fondo i miei strumenti.

Esistono alternative al ricambio originale? 

Sempre inerente il Rega: attualmente monta una Audio Technica gialla, economica. Una volta era una Sumiko Blue Point, che purtroppo è stata danneggiata. Ora mi è capitata tra le mani una ADC VLM MkIII, che vedete in foto. Non la conoscevo affatto ma ho scoperto essere un signor fonorivelatore. Qualcuno sa darmi indicazioni sull'abbinamento?

https://photos.app.goo.gl/4uiiDtdCnbdsS5yb6

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

Che sintomi manifesta il motore? Non gira? Gira ma è incostante? Hai controllato che la sospensione del motore sia integra? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Il motore gira ma non riesce a dare una velocità costante e nemmeno sufficiente al piatto. Anche la sospensione l'avevo già cambiata con una in silicone.

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@camelsurfer Non mi è chiara una cosa: per sospensione intendi la cinghia di trazione o l'elastico che (ammesso che il tuo esemplare lo abbia) sospende il motore al telaio? Hai mai provato ad aprire il vano dove è alloggiato il motore per controllare lo stato della sospensione?

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

I motori su eBay li ho visti ma sono dello stesso modello del mio. Mi è sembrato di cogliere da più parti che il nuovo motore a 24V sia una notevole migliorìa sul Rega.

Per sospensione intendo proprio quella del motore, non cinghia di trazione del piatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
miky8

Capito, dovresti trovare il kit completo di motore / scheda / alimentatore, nuovo costicchia...usato credo che non sia facile da trovare.

Buona ricerca 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71
1 ora fa, camelsurfer ha scritto:

Mi è sembrato di cogliere da più parti che il nuovo motore a 24V sia una notevole migliorìa sul Rega

Opinabile. Ci sono un paio di dettagli che rendono poco precisa la velocità sui Rega al di la della versione del motore. Il motore a 24V garantisce prestazioni superiori se abbinato al circuito di controllo della velocità. A te serve semplicemente un motore che funzioni e, possibilmente, una piccola modifica per affrancarsi dalla sospensione ad elastico di scarsa durata: https://www.ebay.it/itm/Linn-Rega-Motor-Upgrade-Audio-Grade-Sorbothane/222291874396?hash=item33c1a0d25c:g:DU8AAOSwbsBXn8Bm

Sul mio ho il motore a 12V e non mi ha mai dato alcun problema. Ho fatto solo una modifica per fissarlo in maniera più affidabile al telaio, isolandolo al contempo meglio: 

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Ahahaha, grande Releone, ora me la leggo. 

Grazie mille.

Dicevo che saldo, vernicio, avvito, aggiusto ma a dispetto del cognome che porto non capisco quasi nulla di elettricità. Ho aperto il tuo ultimo link, e insieme mi sono comparsi i kit di riparazione per il motore a 12V. Non è che mi sia saltato un condensatore o un resistore?

Come posso verificare (a parte sentire un amico che mi darebbe sicuramente un aiuto)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71
15 minuti fa, camelsurfer ha scritto:

Non è che mi sia saltato un condensatore o un resistore?

Il condensatore è in poliestere, non dovrebbe dare problemi. Ma a sostituirlo per togliersi il dubbio si spendono pochi centesimi. La resistenza la puoi controllare col tester. Se il valore letto è sballato rispetto al dato di targa, si sostituisce. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Letta la discussione, in pratica mi consola il fatto di aver visto lontano e non aver acquistato il costoso upgrade senza aver prima chiesto consigli. 

Praticamente della velocità me ne importa relativamente, volumi di ascolto non so, posso alzare quanto voglio ma il gira sarà posizionato su una parete portante in cemento armato, con mensola autocostruita. Eventuali problemi di ritorno in cassa o di rumore li valuterò dopo. Per ora mi interessa metterlo in funzione.

Poi lo paragonerò al Thorens 145 con la testina ADC e poi... non lo so.

Provvedo al tentativo di riparazione della PCB. 

Grazie ancora per le preziose indicazioni.

Vi tengo aggiornati sugli sviluppi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

@camelsurfer buongiorno, da come leggo noi siamo molto simili , ci piace mettere le mani un po  ovunque.

io ho un planar2 del 90 attaccato al muro ... con mensola diy.

mi piace il motore 230vac

non mi piace l'upgrade per il semplicissimo motivo che il tutto viene alimentato da quei trafo a muro "pura cina" che in tutta sincerita' semplicemente odio.

il mio gira nei primi tempi ha presentato il distacco della puleggia dall'albero motore, successivamente ho avuto dei cattivi allineamenti dell'elastico che supporta il motore.

l'unica anomalia di velocita' che io sono in grado di discernere e' sempre legata al foro del LP.

ottima l'idea del "tappetino" tra motore e plinto, secondo te neoprene potrebbe andare bene lo stesso?

sono alla terza cinghietta, ho preso quella bianca , ho notato che ha un "grip" migliore, il piatto raggiunge prima la sua velocita' .

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@gian62xx basta che la flangia sia fatta di un elastomero che consenta un montaggio stabile del motore unito ad una certa morbidezza per isolare il plinto dalle vibrazioni. Il neoprene potrebbe andare, diversamente vendono la flangia bell'e fatta in sorbotano. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@camelsurfer ADC faceva ottime testine. La tua sonicamente sarà validissima, a patto che l'elastomero della sospensione sia ancora in ordine. Sappi però che le ADC sono testine appartenenti a quella genia di fonorivelatori concepiti per abbinarsi al meglio a bracci dalla massa ridotta. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@camelsurfer leggo in rete che il generatore è lo stesso per tutti i modelli. Ciò che cambia è la qualità dello stilo, per cui una VLM si può anche ristilare con un ricambio XLM, che era il top della linea. L'unica riserva è sulla cedevolezza, che aumentava con la qualità dello stilo. Se devi montarla su braccio Rega, forse è meglio rimanere sulla cedevolezza dello stilo originale, un attimino più rigido. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Grazie Releone per le info. 

Aggiornamenti Rega: ieri complice un amico elettromeccanico, durante la festa di compleanno di mio figlio, gli ho chiesto di aiutarmi a valutare il funzionamento del Thorens TD145 datato 1975 che sembrava in ordine ma non faceva partire il movimento. Abbiamo corretto la posizione di un microswitch e infatti ora va che è una meraviglia. Lo metteremo in prova di ascolto.

Già che c'eravamo tiro fuori il Rega, no?

Gli faccio notare la finezza dell'elastico per mutande usato per sospendere il motore, poi tolgo il piatto e anche il contropiatto. Quando lo ri-inserisco, con l'aria che tipicamente rimane intrappolata dal perno all'interno della sede, do uno spin, e... gira a meraviglia. 

Ho appena ordinato un kit di detegente + olio nuovo.

Risolto il problema senza spargimenti di sangue.

In ordine anche la basetta in sorbotano, così valuteremo i miglioramenti.

Domani si parte per una piccola vacanza, appena torno fisso la mensola e li provo entrambe.

Yahooo!

Share this post


Link to post
Share on other sites
SHAR_BO

Risolto con poco, che c . . . olpo di fortuna !

Share this post


Link to post
Share on other sites
sercaser

Io invece "non ho risolto". Salute a tutti. Sono nuovo al forum ma vi pongo un problema "vecchio": il REGA PLANAR!! Lo posseggo da 30 anni, lo ho rispolverato da pochi mesi e ho rilevato delle fluttuazioni nella velocità 33, precisamente ad un certo punto dell'utilizzo (random) si rallenta sensibilmente. Ho sostituito le cinghie prima con cloni in silicone e poi con una originale: niente. Ho rilevato che la puleggia di trasmissione non era più solidale con l'albero motore: l'ho fissata con il ciano-acrilato: il difetto si è ripresentato. Ho modificato l'accoppiamento tra staffa supporto motore e plinto perché "scivolava" e quindi variava la tensione della cinghia: ancora niente. Mi sono stufato ed ho acquistato un Thorens TD160, poi rivenduto quando ho ripreso il mano il REGA e - miracolo!! - era tornato agli antichi fasti. Ora ci risiamo. Leggendovi ho inteso che il motore sincrono in dotazione si basa sulla frequenza di rete per garantire la precisione di rotazione: prima di intraprendere la strada a) sostituzione del motore attuale con un clone (potrebbe essere il motore cotto?) b) kit upgrade 24v  + forse la TT-PSU,(un bel costo finale: ne varrebbe la pena?)  mi viene in mente quanto segue:  se alimento il gira tramite un banale UPS di tipo informatico non potrei ottenere lo stesso vantaggio offertomi dalla TT-PSU? Attendo vostre cortesi repliche.

Share this post


Link to post
Share on other sites
viale249

@sercaser domanda banale: il perno è a posto (pulito / lubrificato)?

Share this post


Link to post
Share on other sites
gian62xx

Tutto sommato una di quelle belle puleggine aftermarket che son tenute da un grano potrebbe risolvere. 

Anche il mio ha 30 anni e i primi tempi si era staccata la puleggia dal motore... Quindi é ricorrente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
sercaser

La puleggia ora è in sede e fissa alla giusta altezza rispetto al contropiatto; il perno di rotazione mi sembra integro. Sembra quasi che in certi momenti il motore "si stanchi". E succede in modo casuale: è questo che mi perplime! Ieri ho notato che spesso si nota la cinghia che va in vibrazione ed oscilla, producendo un rumore udibile, inoltre il motore, pur disaccoppiato con "l'elastico per mutande" previsto dal layout originale, trasmette vibrazioni al plinto: se lo allontano dallo stesso con la mano la vibrazione si attenua.

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Thorens in prova d'ascolto con la sua testina ADC. Che spettacolo! Pre phono Moth by Stan Curtis, Integrato Galactron MK2120, diffusori ADVENT/1. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

Bel sistemino. Non perfettamente filologico, ma bella roba... 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
camelsurfer

Taratura di Thorens ora perfetta. Arrivata bilancia di precisione, settato il peso a molla del braccio TP16 a zero (come consigliato su vinylengine), calibrato peso di tracking force dal solo contrappeso sul braccio, dopo aver sistemato per bene la posizione con un cartridge protractor specifico per il TP16.

Unico inconveniente che suona un tantino alto in SPL. Non mi crea problemi di vicinato ma quando la famiglia è a letto devo ascoltare il CD.

Per quanto riguarda le varie versioni della testina ADC, per fortuna la VLM ha un'uscita di 3,5 mV. Le varie versioni XLM tutte maggiori (tranne la versione MKI) fino a 6,5 mV. 

Giusto per rimanere in thread, sistemato anche il Rega con specifico protractor, pulito dal vecchio olio il perno e ripristinato con olio fresco.

Attendo occasione di provarlo. Ma non ho voglia di lasciare andare il Thorens.

Ah, la coerenza filologica spesso inganna. L'importante è che suoni bene e che la musica sia bbona. Io sono estremamente soddisfatto.

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    305591
    Total Topics
    6855311
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy