Jump to content
Melius Club
landrupp

politica ed economia carissimi (?) servizi doganali di DHL

Recommended Posts

landrupp

Salve a tutti, acquisto in Giappone di 125€ compresa spedizione, il venditore incarica DHL di consegnare la merce in Italia...a pochi giorni dall'arrivo, DHL mi richiede in anticipo 59,90€ di sedicenti "oneri doganali", cifra in cui sono ricompresi dazi, iva ed emolumenti a DHL stessa per le pratiche di sdoganamento...

In pratica, loro sdoganano per te, e ti chiedono una cifra che mi pare al minimo corrisponda a 13€ circa per occuparsi della cosa, cifra sulla quale va a gravare anche un ulteriore 22€ di IVA...e già gli oneri dovuti allo stato mi paiono eccessivi per un acquisto pagato 113€ di merce e circa 12 di spedizione.

Vi pare possibile? visto che DHL non l'ho scelta io, c'è un modo di rinunciare al loro servizio di sdoganamento e procedere da soli, lasciando a loro la sola consegna dalla dogana a casa mia, peraltro già pagata? 

.

Insomma, conviene piantare la grana col rischio di vedere la merce tra magari un mese e passa, oppure pagare, tacere e segnare a libretto per la prossima volta...?

Share this post


Link to post
Share on other sites
stel1963

@landrupp E’ un pacco grosso? È strano, ho spesso comprato oggetti in giappone e non ho mai dovuto pagare oneri doganali su materiale usato , tranne una volta su un oggetto nuovo da un negoziante di Tokio in cui il venditore li ha aggiunti direttamente al momento del pagamento togliendo però quelli giapponesi.   L’oggetto che hai acquistato era nuovo o usato? E mi pare strano che dhp si occupi delle pratiche.  Quwndo ho acquistato negli stati uniti mi è arrivato un bollettino dell’agenzia dell’entrate insieme al pacco e ho dovuto pagarlo al postino mi pare.  Ma era semplicemente l’importo delle tasse.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
meliddo

I corrieri spesso si occupano dello sdoganamento, così rispettano i tempi di consegna. Il bollettino da pagare al postino è normale per le spedizioni con le poste statali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meliddo

@landrupp @landrupp 

8 ore fa, landrupp ha scritto:

Insomma, conviene piantare la grana col rischio di vedere la merce tra magari un mese e passa, oppure pagare, tacere e segnare a libretto per la prossima volta...?

La seconda che hai detto (cit).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67

La prossima volta fallo spedire per posta. Ci mette 6 mesi ma di oneri spendi la metà (forse).

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
17 ore fa, landrupp ha scritto:

In pratica, loro sdoganano per te, e ti chiedono una cifra che mi pare al minimo corrisponda a 13€ circa per occuparsi della cosa, cifra sulla quale va a gravare anche un ulteriore 22€ di IVA...e già gli oneri dovuti allo stato mi paiono eccessivi per un acquisto pagato 113€ di merce e circa 12 di spedizione.

l'IVA si applica su

merce

spedizione

dazio

operazione doganale

.

l'operazione doganale (che in DHL  chiamano Servizio autorizzazione allo sdoganamento, in fattura codice 260)

e' di 10 euro (ovviamente non si applica per spedizioni FOC o con valore inferiore al minimo dichiarabile)

.

Poste costa 7,5 euro vero. Fai un import con poste e uno con DHL e poi valuti tu se i 2,5 euro sono piu o meno ben spesi.

Ciao

Stefanino

.

.

Regie Poste / SDA fa rima con lassa stà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino

nel 2009 ho ricevuto un regalo dai colleghi

Un orologio Seiko di quelli carini

Mando loro la proforma con un valore analogo a quello che si paga in Italia in un negozio.

Questi ignorano la ProForma e lasciano che dogana stimi il valore in base a loro tabelle (che usano se non c'e fattura / fattura proforma) Sono tabelle dove "orologio" = "bene prezioso e costoso"

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

@stefanino Ma scusa se si tratta di un regalo e la spedizione è contrassegnata "gift" perché hanno calcolato gli oneri? E perché tu hai dato indicazioni sul valore della merce?

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
Il 30/6/2020 Alle 22:07, landrupp ha scritto:

Vi pare possibile?

Si..per una consegna dal giappone di un oggetto sui 350 € dal peso di circa 14 kg con dhl andrei a pagare tra trasporto e sdoganamento oltre 200 euro... IMPROPONIBILE.

Sto aspettando si sblocchi Japan post che causa covid ancora non ha ripreso le consegne in europa per far prevenire il mio oggetto bloccato dai primi di  febbraio nel magazzino buyee ad un costo che è meno del meno della metà di Dhl anche se i tempi di attesa sono decisamente più lunghi...ma chissenefrega. 🙂

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@BEST-GROOVE mah...spero sia da monito a tanti che vogliano comprare in Giappone qualcosa...magari risparmiano un po' non facendo trasportare il pacco a DHL...ma magari mi sbaglio e son cari anche altri

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
5 minuti fa, landrupp ha scritto:

seppur consegnata da DHL - non aveva subito un simile aumento...

Non so che dire...saranno impazziti oppure dal Giappone le spedizioni costano nettamente di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@BEST-GROOVE per mia conoscenza dei costi "dal Giappone", non pensavo di pagare questa cifra ma circa la metà, ma evidentemente mi sbagliavo...certo che DHL che ci mette anche il suo per aumentare l'esborso non è che mi abbia fatto un'impressione granchè positiva, oltretutto le cifre che chiedono prevedono una soglia minima fissa (circa 10 o 13€) per loro emolumento che credo possa aumentare in base al valore della merce, quindi non è per nulla una cifra fissa ma proporzionale, a quanto pare...inoltre questi soldi li chiede via mail in anticipo sull'arrivo della merce ma poi, per giustificare la richiesta economica e l'emolumento, afferma che i soldi li hanno anticipati loro per le pratiche, altra cosa che non capisco, perché mi pare che se chiedi i soldi in anticipo vuol dire che quando il pacco arriva in dogana tu i soldi li hai già (i miei) e quindi non anticipi nulla di tuo...a meno che non portino avanti le pratiche prima che il pacco arrivi fisicamente in dogana...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67

In tutto ciò, non si capisce per quale motivo DHL debba lavorare gratis, o quasi ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
6 minuti fa, landrupp ha scritto:

i soldi li hai già (i miei) e quindi non anticipi nulla di tuo...a meno che non portino avanti le pratiche prima che il pacco arrivi fisicamente in dogana...

Appunto, ma non conoscendo le dinamiche interne e i protocolli possiamo solo campare ipotesi.

Ad esempio una filiale dhl della mia zona mi ha aperto un pacco che dovevo spedire in Italia solo per controllare il contenuto, cosa che nessun altro corriere si permetterebbe di fare...accaduto un paio di settimane fa. :(

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@BEST-GROOVE appena chiarito che il pacco è ancora ad Hong Kong e che i 59.97€ sono per:

- GST ON IMPORTATION (TX) EUR 43,50

- altre voci eur 16,47

.

quindi, per far arrivare una puntina Jico in Italia, si spendono 43.50€ di tasse su 113 euro di valore e per il disturbo di DHL in dogana bisogna sborsare altri 16.47€...

.

buono a sapersi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

@landrupp  alla faccia! 1993452902_piangere21.gif.427b7e3ac12aa41b857cf78d5f4c4ca7.gif

Share this post


Link to post
Share on other sites
Lorenzo67
6 minuti fa, landrupp ha scritto:

per il disturbo di DHL in dogana bisogna sborsare altri 16.47€

Per il disturbo in dogana e la consegna a casa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
2 ore fa, releone71 ha scritto:

Ma scusa se si tratta di un regalo e la spedizione è contrassegnata "gift" perché hanno calcolato gli oneri?

gift non significa senza valore ma  semplicemente che non lo paghi

e' il valore indicato in fattura o in proforma oltre che alla voce doganale a determinare il tutto.

Importante: il valore su cui si calcola il tutto include anche i costi di trasporto

Se in fattura (proforma o meno) il valore e' basso il piu delle volte passa senxza problemi a meno che ci sia una evidente anomalia

Share this post


Link to post
Share on other sites
landrupp

@Lorenzo67 il discorso non è tanto che DHL si disturbi, ma quanto il fatto che non è chiaro dall'inizio l'ammontare del costo finale, peraltro la consegna a casa é già stata pagata all'atto dell'acquisto e DHL non l'ho scelto io come metodo di spedizione, ho solo pagato quanto mi veniva chiesto per la consegna ma nulla mi è stato detto del fatto che avrei dovuto sborsare ulteriori cifre per un servizio utile, certo, ma non richiesto e che magari per altre vie sarebbe costato meno...stante, comunque, che oltre 40€ di tasse su un controvalore di 113 non mi paiono poche per quanto mi fosse noto che ci darebbe stato un sovrapprezzo fiscale d'importazione...

Insomma, forse come scrissi altrove le puntine Jico conviene di più farsele spedire per posta  normale se si ha un amico in Canada o in Nordamerica

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
2 ore fa, releone71 ha scritto:

E perché tu hai dato indicazioni sul valore della merce?

perche la proforma di chi me lo spedisce e' il documento che ti viene chiesto per sdoganare. Altrimenti applicano dei valori a muzzo

Io ho girato il documento ma non e' stato preso in carico per cui mi hanno tariffato secondo il valore statistico

Naturalmente una revisione della importanzione puoi farla

Con uno spedizioniere attrezzato e in gamba un mesetto

Con Regie Poste siamo a un paio di lustri

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71
19 minuti fa, stefanino ha scritto:

gift non significa senza valore ma  semplicemente che non lo paghi

Capisco. A me non è mai capitato di ricevere "gift". Credevo che negli scambi fra privati non si applicasse alcuna tassa, solo se la merce provenisse da ditte.

Share this post


Link to post
Share on other sites
releone71

Perdonate se salto di palo in frasca.

Vedo adesso dalla app per la tracciatura che una raccomandata dalla Russia, spedita in aprile, è finalmente in lavorazione presso il CMP di zona. Rimasta ferma a San Pietroburgo dal 21 aprile, riappare in data 26 giugno a Peschiera Borromeo e oggi dovrebbe essere su piazza. Il mio interlocutore mi ha detto più volte di pazientare per via dei ritardi dovuti al contagio, ma non credevo tutto questo tempo. Sospetto che tra Russia e Italia da qualche parte abbiano messo in quarantena le spedizioni. Come stanno messi in Russia? Mi devo preoccupare?

Share this post


Link to post
Share on other sites
piercoach

@releone71 ci sono tuttora blocchi sulle spedizioni internazionali, per certi paesi nemmeno una lettera semplice puoi spedire.

Solo con corrieri espressi (che hanno una loro flotta aerea che viene utilizzata per gli scambi internazionali) si riesce a spedire.

La pandemia ha bloccato spedizioni vs stati a seconda delle restrizioni assunte da questi.

Se pensi che persino in italia ci sono ancora zone rosse o corrieri che si bloccano (vedi hub brt qualche gg fa) si capisce che 

ritardi anche dall'estero possano essercene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
piercoach

@landrupp sempre bene quando si ordina verificare nelle condizioni di spedizione quale corriere viene utilizzato.

Successe anche a me tempo fa di acquistare numerosi cd dagli states , la prima volta arrivarono senza spese con poste

la seconda pure, la terza avendo superato i 100$ di valore il negozio spedì con ups e mi caricarono circa 45 euro di spese

tra iva e sdoganamento... mi son preso poi la briga di andarmi a vedere le condizioni di vendita e scoprii che era espressamente

dichiarato che in caso di valore superiore a 100$ usavano solo spedizioni con corriere...dalle esperienze si impara.

comunque per prassi anche se il venditore dichiara gift deve in ogni caso dichiarare il valore dell'oggetto, quindi se ha dichiarato

100 euro di valore sai già che 22 euro li paghi di iva + i costi di sdoganamento (ogni corriere ha i suoi).

Inoltre i corrieri in mancanza di valore congruo possono chiedere al destinatario dell'oggetto pure la transazione finanziaria

concernente l'acquisto per verificarne il valore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
7 minuti fa, landrupp ha scritto:

ma quanto il fatto che non è chiaro dall'inizio l'ammontare del costo finale,

si puo fare un conto , DHL piubblica una giuida molto preisa sul suo sito

11 minuti fa, landrupp ha scritto:

ho solo pagato quanto mi veniva chiesto per la consegna

 questo importo entra nel calcolo di IVA e dazio. 

1 ora fa, landrupp ha scritto:

che credo possa aumentare in base al valore della merce,

si aumenta ma solo oltre una certa soglia ovvero quando il 2% della somma tra iva e dazi supera il minimo tariffabile

.

ogni 4-5 mesi sul forum leggiamo che  DHL sono ladri (o FEDEX o Chiunque altro) poi fai due conti e scopri che il latrocinio sta nel chiedere dazi e iva su merce e oneri di trasporto

la loro "fetta" sono 10 euro + IVA 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefanino
18 ore fa, releone71 ha scritto:

Sospetto che tra Russia e Italia da qualche parte abbiano messo in quarantena le spedizioni

una grandissima fetta di merci e posta viaggia con aerei di linea che causa lockdown sono rimasti a terra

anche i cargo hanno equipaggi e per evitare che 

- come da norme scendano dall'aereo per fare il turno di riposo (quindi lunghissimo raggio)

- come da norme locali si becchino la quarantena appena toccano terra

le merci per molti mesi hanno fatto giri abbastanza strampalati.

Esempio

a gennaio mi spediscono da quingdao un collo (scatolotto)

Quingdao Malpensa in 2 gg (via Francoforte)

Dopo qualche settimana mi rispediscono lo stesso scatolotto che fa

Quingdao, Seoul, Kuala Lumpur (!), Mosca, Francoforte e di li Milano via camion

Non vi dico il costo di trasporto del secondo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    304703
    Total Topics
    6819539
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy