Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
CarloCa

Un fantasma girava sur castello

Recommended Posts

bungalow bill

Il mago Merlino volle seguire il suo destino , su un treno come un clandestino arrivò a Dover dove si fermò a bere un calice di vino .

Salì sul traghetto e si sdraiò sul letto che gli andava stretto .

Attraversò il mare perché a Londra non ci voleva più stare ed in Francia volle arrivare .

La pulzella voleva cercare , con l'indirizzo in tasca la zona iniziò a setacciare .

Arrivò in Guascogna e venne morso da un cane con la rogna . In una taverna venne portato e su un letto adagiato . Da quelle parti c'era la pulzella che andarono a chiamare , arrivò con la sorella che era infermiera alla fiera . 

La pulzella raccontò di tre personaggini che dicevan di essere spadaccini . 

Noi tutti e tre siamo al servizio della regina e del re . Siamo contro un cardinale usurpatore che ci tormenta a tutte le ore .

Domani c'è la festa del paese e tutti insieme andremo a fare le spese . 

Sul cocuzzolo della montagna c'è pure la cuccagna e la fiera della castagna .

Ma l'usurpatore cardinale arrivò navigando un canale , con i suoi sgherri pronti a tutto voleva il paese distrutto .

A dar man forte ai moschettieri arrivò un altro che era partito ieri . Così son quattro moschettieri coraggiosi e fieri .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

I quattro moschettieri si misero a cantare “ Noi qui non vogliamo stare e abbiamo voglia solo di suonare,

per arrivare siamo saliti su tre traghetti  e a noi importa solo diventar dei fieri Baronetti! 

.

Fu subito evidente che sotto le mentite spoglie dei quattro moschettieri si celavano  gli zazzeruti che da Liverpool erano arrivati con una gran scorta di gelati. 

Tutte  le terre volevano conquistare e cantando “ Hey Jude” piu’  famosi  di ’ Gesu’ volevano diventare,  

anche se la bandiera inglese  la bandiera poi qualcuno voleva bruciare. 

.

Poi un bel giorno arrivo’ una  ragazza  giapponese  che piacque molto  ad un moschettiere,

Il quartetto  incomincio’ ad esser  un po’  interdetto e  poi  ci fu un gran  battibecco.

La giapponesina ed il moschettiere levarono le tende,

ed andarono nella grande mela in mezzo a tanta gente

e  comprarono un attico vicino al grande parco.

.

Mago Merlino vista la situazione chiese a  tre cantanti rimasti  una nuova canzone,

ma la vena artistica era ormai finita  e i tre  zazzeruti   ritornarono   da dove erano venuti.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Il mago Merlino a Londra ritornò e Lord Geoff incontrò , lo stesso disse a Merlino ti porto in un club di un casino .

In questo club che aveva un grade sub incontrarono sir Bram che era venuto in tram. 

Ad un tavolo si sedettero e ai loro orecchi non credettero . Bram raccontò di un avvocato , Jonathan che da Londra se ne era andato .

Salì sul treno per l'Ungheria , a Budapest salutò sua zia , doveva andare in Romania , al castello di Bran in Valacchia dove la vita non era una pacchia . 

Lì incontrò un vampiro Draculea che stava scrivendo una lettera con la biro , c'era anche Camilla che quando vide l'avvocato le brillo la pupilla .

Jonathan si spaventò e dal castello se ne andò , fuggì a Targoviste ma rimase senza provviste . Allora andò sul lago Snagov e la fidanzata Mina Incontrò.

Mentre fuggivano incontrarono Lord Godalming che era venuto in Transilvania per ascoltare Sting . 

Inseguiti da Draculea conobbero Lea un ' amica di Mina che li portò a casa del dr. Polidori che li rifocillò . 

Nel frattempo arrivò anche Lucy che gridava ; qui sono truci ! 

Suonò il campanello e arrivò Van Helsing con l'ombrello .

Adesso che siamo tutti presenti dobbiamo stare attenti .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Lord Geoff, Sir Bram e Mago Merlino si riunirono intorno a un tavolino e l’ordine supremo fu ristabilito

( la tavola rotonda aveva ancora  la sponda  rotta ed era stata  portata a Sperlonga.

.

Per il bene della contea, che era gia in gran fermento, urgeva prendere  piu’ di un provvedimento.

.

Espellere subito l’idraulico dal paese  perche’ aveva sempre mille pretese, 

Il Gran Pittore era sempre invadente  e con il suo alito fetente doveva essere ricoverato  perche’ malato di mente.

Lady Barbara e la Pulzella  erano  sempre troppo agitate e dovevano  essere  espatriate  per poi esser decapitate 

Il fantasma era un po’ inquietante ma proveniva  da una famiglia benestante, 

non disturbava neppure per un istante, così  fu  deciso che  dal castello non sarebbe piu’ partito.

.

Quella sera Mago Merlino  con la scusa di  fare un notturno  viaggetto fece salire l’idraulico con il il Gran Pittore  sul vagone letto,

Lady Barbara e la Pulzella  le  fece accomodare nella carrozza piu’ bella che aveva anche la la televisore Pay Perview ma che purtroppo non funzionava più.

Tutti quanti potevano dormire   fino al mattino e  per un sonno sopraffino  Mago Merlino preparo’  quattro  pozioni di birra, whisky e fragolino.

.

Alla quattro del mattino presero di peso  la branda dell’idraulico  dormiente  e alla stazione  Tiburtina   lo misero vicino  alla  casa della signora Mina,

dopo un paio d’ore venne il turno del Gran Pittore che fecero scendere alla stazione di Riga dove era pronta una autolettiga,

mentre alla stazione di Calatabbiano  dove ad attenderle  c’era il solito nano,

scesero Lady Barbara e la Pulzella  che in un’isola furono portate per poi essere subito decapitate.

.

Alla fine di quel gran lavoro il trenino   di Mago Merlino riparti piu’ veloce  dell’auto che  Lord Geoffino aveva da bambino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

In tutto questo marasma Draculea fuggì con un fantasma , ma non sappiamo se è quello del castello perché aveva un ombrello .

La tragica fine della Pulzella e di lady Barbara che vennero sepolte senza bara , alla notizia il Gran Pittore noleggiò un motore per assistere al funerale e si presentò con un giornale .

Il prete don Abbondio disse ai presenti ho sete e Camilla andò al bar e prese una camomilla star , ma don Abbondio fu spaventato da due ceffi Griso e Sfregiato e fuggì a casa del Gran Pittore . 

Suonò il campanello e si presentò un fratello col saio vestito e gli indicò col dito : vai laggiù e troverai il Gran Pittore in compagnia di Belzebù .

A sistemare la situazione arrivò Fra Cristoforo alla stazione accompagnato da una monaca che beveva l'acqua tonica . 

Si presentò anche Merlino con in braccio un bambino che mangiava un gelatino , la monaca parlava al bambino sconosciuto e in testa gli mise un imbuto .

Questo imbuto ti proteggerà dalla vampira Camilla e non ti porterà nella sua villa .

Nel frattempo arrivò anche l'autunno con il sole che bussò alla finestra e don Abbondio si mangiò la minestra , dimenticandosi Belzebù e tutta la sua tribù .

Alla stazione c'erano tutti in attesa di Bocca di Rosa che portava un cesto di frutti .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Merlino con il bambino  ando’ alla stazione  di Piazza Castello

 dove  vide  appeso ad un’asta un bel cappello,

passo’ noncurante ma dalle  guardia fu subito redarguito

 perche’ il cappello imperiale non aveva riverito.

.

”Scusate Sir Gessler ma io sono Mago Merlino e di questa storia non ho memoria”

.

Sir Gessler  ordino’ alla  guardia  di prendere una mela dal cesto di frutta di Bocca di Rosa  

 che mentre aspettava si era ’ vestita da sposa

 mise  la mela sulla testa del bambino che  tutti chiamavano Gualtierino,

a Mago Merlino  fu consegnata una balestra  per mirare alla mela in testa,

doveva. fare centro  e poi magari  sun po’ di festa.

.

All’improvviso un tuono  si udì ed  arrivo’  una forte tempesta mai vista li, 

lampi e tuoni colpirono una ragazza   che viveva sdraiata sull’orlo della piazza,

e fu  in momento che  scoppio’ la  prima bomba  mentre da un portone  usciva una ragazza bionda,

ma Mago Merlino prese  il bambino  salto’  sul trenino  e parti diretto senza fare il biglietto,

bomba o non bomba   arrivarono a Roma  di primo mattino  e presero subito un cappuccino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Alla stazione incrociarono un gruppo di frati appena scesi dal treno tutti sudati .

Chiesero a Merlino dove fosse il Cupolone e lui rispose che l'avevano messo sotto un tendone . 

Il frate anziano Massimiliano brandì il bastone che aveva in mano e si scagliò contro Merlino : tu sei pagano satanasso vai indietro di un passo .

Chi ha osato mettere il Cupolone sotto questo misero tendone ?

Si fece avanti frate Bernardino da Luino e disse a frate Massimiliano : voi che venite da lontano dall'abbazia di Torlontano e vi sedavate sotto l'albero di ontano e la radio ascoltavate , di questa storia nulla sapevate ? 

Si fece avanti tra i frati ancor più sudati Bocca di Rosa vestita da sposa , il suo vestito era storto e troppo corto e lasciavano intravedere quello che i frati non dovevano vedere .

Salì sul podio frate Brunello che non era per niente bello e rivolgendosi a Bocca di Rosa le disse : Adesso riposa . 

Arrivò anche il priore , comandante a tutte le ore , radunò tutti frati e ordinò a San Pietro dobbiamo andare e Bocca di Rosa lasciamo stare .

Si incamminarono lungo la via lasciandosi dietro una puzzolente scia .

Rimasero Merlino con in braccio il bambino e Bocca di Rosa vestita da sposa , seduti sui gradini Del Colosseo a sir Gessler fecero marameo . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

I frati , idea cambiarono e verso una piazza si incamminarono . Frate Bernardino disse agli altri , andiamo a Marino che c'è la festa del vino . 

Così salirono sull'autobus cantando e frate Frescone uno strumento andava suonando . 

Arrivati a Marino i frati sempre sudati , si buttarono a capofitto sulle fontanelle , ma dal fondo della strada spuntò Bocca di Rosa con le sorelle .

Le suore del convento di San Contento erano in pellegrinaggio ma Bocca di Rosa era di passaggio , salutò tutti e se ne andò .

Il primo a riempire il bottiglione fu frate Frescone poi tutti gli altri arrivarono con bottiglie e damigiane dalle forme strane .

Ci fu una grande festa con canti e balli per tuta la notte e qualcuno dormì per strada alzandosi con le ossa rotte.

All'indomani i frati in fila indiana si radunarono sotto la meridiana , poco dopo l'autobus arrivò e a Roma li riportò .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Mago Merlino decise di visitare la Città Eterna e subito si diresse in Via Panisperna,

passeggiava per quella strada   assorto e contento  quando vide un neutrone lento,

sembrava così  gracile e indifeso ma Mago Merlino sapeva che  un bel giorno  sarebbe stato conteso.

In Piazza S. Pietro incontro’ i frati  tutti accaldati che attendevano l’udienza,

c’erano anche gli i 3 Zazzeruti che da Londra eran venuti a redimere il  loro peccati,

erano  seduti  in mezzo  ai frati che cantavano intonati una canzone  sui pirati.

Il Papa’ si affacciò alla finestra, riconobbe Mago Merlino  e  rientro’  subito in camera sua a schiacciare un pisolino.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Dopo due ore il Santo Padre riapparve alla finestra  e saluto’ la folla in festa: 

” Anime pie per voi sono ritornato  ma sono un po' costernato, 

una preghiera per Lady Barbara e la Pulzella chiedo a voi tutti,

ho saputo che dei farabutti in un’isola le hanno  relegate   e quei malvagi le hanno poi trucidate,

porgo anche un pensiero di sonno eterno  per il povero Cicalino che viaggia adesso nell’estremo regno  infinito,

ed una domanda  e piu’ mi sovviene per alleviare le vostre pene:

.

- le sventure sulla nostra terra nascono sempre da una guerra?

-  l’origine  di ogni  male e’ sempre per denaro oppure e’  responsabilita’  del nano? 

- il bambino di Mago Merlino, inventore del famoso trenino,  ha per madre Bocca di Rosa  che si e’  rivestita da sposa? 

.

Fedeli miei, vi confesso che  io non ho risposte  fino al giorno delle Pentecoste.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Il giorno delle Pentecoste arrivò ma non arrivarono le risposte .

I frati tenendosi per mano vollero entrare in Vaticano , la Cappella Sistina volevano visitare e per curiosità  un quadro ammirare . 

Lo stesso raffigurava una donna nuda con la spada mentre cavalcava . Una lontana parente di Merlino , forse la moglie di un suo cugino .

Merlino tenendo in braccio il bambino , gli chiuse gli occhi e gli promise un gelatino .

Ma il bambino si divincolò e scappò lontano lasciando solo Merlino che disperato si sedette su un prato . 

Passò Bocca di Rosa  con in mano una cosa , vide Merlino disperato sdraiato sul prato e accanto a lui si sedette e a contemplare il cielo stette . 

Passarono i frati col rosario in mano che fecero il tour dentro il Vaticano .

Si fermarono vicino a Merlino e insieme aspettarono il bambino .

E' autunno e cadono le foglie ma nessuno le raccoglie e il custode incavolato chiama la moglie , cosa facciamo con queste foglie ?

Il custode che pensava di essere un prode rincorse i frati che se ne erano appena andati .

Li fermò sul portone ma intervenne frate Manesco che gli diede un ceffone .

I frati se ne andarono e dal Vaticano si allontanarono .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Mago Merlino chiese a Bocca di Rosa  di chiamare Suor Germana che non  cucinava  per il prelato da una settimana, 

la sua idea era di  partire  da Roma Capitale e con il trenino  andare al mare,

Voleva ingaggiare come cuoca  Suor  Germana   per un’intera settimana,

 per far cucinare  i pasti  sul trenino  per il gracile bambino 

Suor Germana non si fece pregare perche’ la proposta  non era affatto niente male, 

cucinare, viaggiare, tanti posti diversi da visitare e  peccare nel prendere il sole al mare. 

Dopo aver salutato tutti i frati ormai rinfrescati, con Bocca di Rosa andarono verso la stazione facendo molta  attenzione,

Arrivarono al trenino, in fila per due, Bocca di Rosa con il bambino,

Suor Germana con il Mago che camminava sempre piano.

.Alla  stazione non c’erano tutti mancava il Commissario  che era in vacanza a Boario,

il sagrestano  era insieme al nano e non aveva il cappello in mano,

e nessuno saluto’ Bocca di Rosa che non era piu’ vestita da sposa,

.... con maglietta e  pantaloni  di iuta nessuno l’aveva riconosciuta.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Dal buio e da lontano videro un uomo piccolo , era un nano . 

Sono Gongolo e fino a stamattina ero seduto sul dondolo e beato a niente avevo pensato , ma all'improvviso spuntarono gli altri nani scuri in viso .

Abbiamo perso Biancaneve mentre era nella pieve .

Si rivolsero a Merlino , a Suor Germana , a Bocca di Rosa ed al bambino .
Sono cent'anni che abbiamo perso Biancaneve ed il pensiero diventa greve .

Gongolo si fece avanti e parlò a Merlino e poi arrivò anche Brontolo , voi che siete un mago aiutateci e poi vi pago .

Peccato che non c'è il commissario perché in vacanza a Boario , gli manderemo un telegramma e gli diremo del vostro dramma .

Suor Germana , delusa e disperata si mangiò una banana e la buccia la buttò sul marciapiede vicino ad un nobile erede.

Nel frattempo il trenino di Merlino partì e tutti rimasero lì 

Share this post


Link to post
Share on other sites
CarloCa

Stupida… Ignobile plebaglia! Così ricompensate i sacrifici fatti per voi? Ritiratevi, dimostratevi uomini e domani Roma rinascerà più bella e più superba che pria!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pasquale SantoiemmaGiacoia

Macchè pria e pria! Pria la tinca disse all'uzzo...

donde tenvai o luzzo? elle rispose il luzzo... ner lago di Braguzzo.

Morale fantasma gorico cristerico: o tinca o luzzo o lago di Braguzzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Ma Merlino non si lasciò intimidire e Lor Geoff volle sentire .

Chiamò Bocca di Rosa e la sua amica Rosarossa e le domandò : tu che sei esperta della mossa portaci al castello di Canossa . 

Là troveremo la Grancontessa Matilde con la sua ancella Tessa e potremo trovare ristoro e potremo anche cantare in coro . 

All'indomani con sir Goffredo il Gobbo parleremo e poi finalmente partiremo .

Una carrozza ci metterà a disposizione e andremo verso la stazione di dove troveremo Suor Germana ,e il bambino seduti vicini alla fontana , ma il cocchiere che faceva il frontaliere strada sbagliò e arrivò al Po .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Transitando per Brescello Goffredo il Gobbo si comprò un colorato ombrello . 

Passeggiando per la via Suor Germana chiese di don Camillo e le dissero che era letto con il morbillo . 

Si fece avanti Merlino che chiese di Peppone e del suo bambino , la moglie disse : sono andati al fiume a rimuovere del marciume . 

Delusi girarono per Brescello cercando un casello per comprare il parmigiano che è anche reggiano . 

Alla cantina sociale comprarono il Lambrusco e poi se ne andarono .

Ritornarono a Bianello dove Goffredo il Gobbo aveva un castello .

Alla tavola della Grancontessa Matilde , prosciutti , salami e soppressa e tini pieni di vini .

Alla fine della serata per digerire si fecero una passeggiata .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Goffredo il Gobbo si fermò e si girò .

Domani una grande festa darò e regali per tutti a piene mani .

Ci saranno , conoscenti , amici , nemici e parenti . Vi leggerò la lista prima del ballo sulla pista .

Il sig. Albana con la moglie nana ; il sig. Assario Branco notoriamente sempre stanco ; il sig.  Arinto che si porta un dipinto ; il sig. Ancellotta con sua moglie Carlotta ; il sig. Bellone gran mangiatore di melone ; il nobile Gros Verdot amico della Bardot ; La nobildonna Marzemina Bianca che si porta la sua panca ; il sig. Doradillo magro come uno spillo ; il sig. Bombino Bianco cugino di Assario Branco ; il nobile Magliocco Canino e suo nipote Albarino ; il nobile Teroldego Rotaliano con il suo servo Agliano ; il sig. Caino Tinto anche lui con un dipinto ; il sig. Groppello con un bellissimo cappello ; la nobildonna Coda di Volpe che pensa ad un golpe ; la signora Tinta Barocca con un bel rossetto sulla bocca ; la nobildonna Clairette Ronde che ama guardare dalle sponde ; il sig. Amigne proprietario di tante vigne ; il sig. Albarello con uno strano ombrello ; il sig. Albillo lontano parente di Doradillo ; il sig. Maccabeo con al collo uno scarabeo ; il sig. Gaglioppo , nel suo soggiorno aveva un pioppo ; il nobile Barbarossa la cui moglie le piaceva fare la mossa . 

Il problema era trovare una tavolata per tutta questa gente affamata .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Arrivò il prode Gros Manseng con una bottiglia di ginseg , portava una grande tavolata per questa folla affamata .

A capotavola Matilde con a fianco la nipote Clotilde e tutti gli altri intorno a fare da contorno .

Aramon passò con un vassoio colmo di affettati , aiutato dal servo Lucomon .

Furono serviti vini e salumi sopraffini fino a notte fonda , quando passò la ronda che si prese un salamino e quattro fette di cotechino .

Uscì Guelfo che portò del vino al capo ronda Adelfo .

Si sentirono grida e canti e intervenne il generale Capello con i suoi fanti . 

Un po' di contegno signori altrimenti userò questo bastone di legno .

Calò il silenzio e qualcuno si addormentò .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maurjmusic

Al mattino era un disastro:

Matilde si era addormentata  con in bocca una fetta di cotechino  e dormiva come un ghiro,

la nipote Clotilde russava beata  sotto la grande tavolata,

Gros Manseng  si era subito appisolato dopo aver assaggiato il ginseng fermentato

Guelfo ed il capo ronda Adelfo  dormivano  in giardino sotto un ombrello,

il Generale Cappello brandendo il suo legno colpi un fante e  poi scappo’ distante da quel luogo portando via un uovo sodo.

Lady Barbara, la pulzella e Cicalino dall’alto del cielo divino osservano quella scena che faceva proprio pena,

cosi chiesero a San Pietro se potevano tornare indietro anche solo per 24 ore per  apostrofare  quelle signore,

il loro contegno era inaccettabile e qualcosa bisognava pur fare.

San Pietro diede loro la licenza di ritornare nel regno terrestre ed apri tre finestre, 

si udi una campanella e  dopo due minuti   Cicalino, Lady Barbara e la Pulzella si ritrovarono di nuovo sulla Terra. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Sulla terra ritornati si diedero da fare , Merlino dovevano cercare . Lui li avrebbe aiutati e nel suo castello ospitati . 

Trovarono Merlino mentre faceva un pisolino ; gli dissero in coro con te ci devi portare altrimenti ti facciamo un foro .

Su un gommone tutti salirono e navigarono verso la terra d'Albione e sulle rive del Tamigi sbarcarono .

Telefonarono al Cav. Diseredato che dalla Francia afflitto era appena tornato .

Arrivò con un cocchio , una carrozza ed una diligenza ma di cavalli era senza .

Merlino grande mago chiamò la Maga Magò che i cavalli portò .

Strada facendo incontrarono il Cav. del Lucchetto con il panciotto stretto che cordialmente salutarono .

Incrociarono il nobile Gorlois di Cornovaglia che stava ricamando una tovaglia ed al suo cospetto si inchinarono ; era accompagnato da Lady Rowena , talmente brutta da far pena .

Nel sentiero della brughiera la Donna Ragno si specchiava nello stagno , l'accompagnava Glitonea che veniva da Tropea .

Cicalino , Lady Barbara e la Pulzella chiesero a Merlino , ma quando arriveremo al castello ?

Quando il tempo sarà bello .

Tutti in fila indiana camminarono insieme alla fata Morgana .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Nella foresta dei faggi segati si sentirono minacciati , streghe , vampiri e licantropi li avevano circondati .

Merlino tutti quanti radunò e a loro parlò .

Chiamò fata Morgana che si stava sistemando la sottana , dobbiamo fare qualcosa altrimenti non passeremo la settimana .

Facciamo un incantesimo anche se non vale un centesimo .

Direi di trasformare i mostri e poi fuori dalla foresta andare . L'incantesimo per tutti non diede i suoi frutti . 

In loro aiuto arrivò Wamba un buffone con l'imbuto , poi Ivanhoe un gran cavaliere con il servo Mazoe che insieme al nobile Gorlois di Cornovaglia diedero fuoco alla paglia .

Fuggirono i mostri , tutti dalla foresta uscirono e Riccardo cuor di Leone il bello indicò la strada per il castello .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Lontano era il castello e la strada lunga e tortuosa come le vene della mano . 

La sera calava e col buio niente di buono si spera ; ma dal profondo del bosco qualcosa girava in tondo . I cavalli facevan rumore dal fondo delle valli . Cavalieri si stavano avvicinando ai nostri eroi , armati e fieri . Il Gattamelata che senza elmo mostrava la pelata , Braccio da Montone con il suo fedele Ciarpellone  , Facino Cane mangiatore di banane , Mostarda da Forlì bevitore di te ogni dì , Vitellozzo Vitelli , Camillo Vitelli erano i più belli , Castruccio Castracani che si lavava spesso le mani , Pannocchia della Sassetta che incustodita aveva lasciato la sua casetta , Galeotto di Campofregoso il più goloso , Farinata degli Uberti uno dei più esperti , Anichino di Bongardo con il suo bello sguardo , Guidoriccio da Fogliano con lo stendardo in mano , Biaquino da Camino con in braccio un bambino , Malacarne che delle donne non sapeva cosa farne , Boccolino di Guzzone con il suo tendone , Uguccione della Faggiola che spingeva una carriola , Galeotto Malatesta che sempre protesta , Fanfulla da Lodi con i suoi prodi , Medeghino aveva un bottiglione di vino , Giovanni Acuto era il più forzuto , Scaramuccia da Forlì che stanco si era seduto lì , Smeduccio Smeducci amante dei cantucci , Ceccolo Broglia che sulla guancia ha una voglia ed infine Giovanni dalle Bande Nere , gran condottiero che faceva tardi tutte le sere.

Merlino quando vide tutti quei cavalieri pensò di offrire il suo vino .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Costruirono capanne rotte ed eressero tende bucate solo per passare la notte. 

Dormirono placidamente dopo aver bevuto allegramente .

Merlino un messo mandò a Lord Geoff che perse la strada e mai più ritornò .

Tutti rimasero in attesa e nel frattempo lady Barbara andò a fare la spesa .

Intanto la Pulzella indaffarata preparava l'insalata .

Tornò lady Barbara con il cocchio , facendo la spesa si era fatta male al ginocchio .

La Pulzella prese l'erbazzone e preparò per tutti un minestrone .

Si sedettero e mangiarono finchè non si riaddormentarono .

Il cavalier nobile Montagu faceva la guardia e guardava lassù .

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

Il nobile Montagu aveva il morale giù , chiamò alcuni cavalieri ed un gruppo formò .

Boccaccio Adimari con i sorrisi amari , Cunizza da Romano con la spada in mano , Aldruda Frangipane con il suo cane , Salinguerra Torelli e i suoi fratelli , Gueraldona Carlino accompagnato da suo cugino , Ibleto di Challant che portava i collant e Brancaleone degli Andalò che per la paura si riufiutò .

Il gruppo nel bosco entrò diede la caccia ai mostri e li cacciò .

Ritornarono con le armi in mano e salutarono Merlino e Montagu da lontano .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    306951
    Total Topics
    6994600
    Total Posts

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy