Jump to content
Melius Club
ToniV

Naim Supernait 2: dubbi e domande

Recommended Posts

ToniV

Ciao a tutti. 

Sto prendendo sempre più in considerazione di acquistare un Naim Supernait 2 usato, immaginando un budget di 2-2300 euro.

Sarebbe un acquisto al buio rispetto al resto del mio impianto, e me ne assumerò tutto il rischio, ma purtroppo i rivenditori più vicini a me stanno a 100-150Km, e pur seguendo da mesi le offerte nell'usato ho visto solo annunci di privati. Se qualcuno in zona Como-Milano me ne volesse noleggiare uno per una settimana, sarei ben disposto a ricompensarlo adeguatamente :)

.

Del Naim mi intriga l'essere un bello step in avanti rispetto all'attuale, e la possibilità in futuro di migliorarlo.

.

Attualmente ho un Ampli YBA Integré Delta DT, appena rientrato da una revisione dopo mesi, bloccato dal Covid; e un Primaluna Prologue One con KT88 GL e le EL34 originali. 

I diffusori sono dei pochissimo diffusi Alòn Lotus Elite (Acarian / Nolaspeakers / Carl Marchisotto),  con una risposta in frequenza di 35Hz-25kHz e una sensibilità stimata di 89db. I due coni dei bassi sono in cassa chiusa, mentre medio e tweeter sono open baffle. 4500$ nel 2002. Vista l'età prevedo una revisione dei crossover a breve.

http://www.nolaspeakers.com/reviews/hifiplus/LotusElite/elite.html

I cavi dei diffusori sono 8 YBA Diamond, avendo l'Integré 4 coppie di uscite, per alte e basse frequenze.

Giradischi Technics 1200 MKII con Rega 251 ricablato e Ortofon 2M Black. Il gira non è in discussione. Dovessi vendere il surplus, l'intenzione sarebbe di sostituire il braccio con un Audiomods e *forse* rivedere la testina.

Pre Phono Lehmann Black Cube SE, cavo Nordost Red Dawn

Lettore CD E-Sound CD-E5, cavo YBA Diamond.

.

La sala d'ascolto è 4.3 x 4.3m circa, dedicata alla musica e parecchio assorbente, con scaffali di dischi, tappeti e qualche pannello assorbente auto-costruito. 

Ultimamente ascolto molto Jazz, Classica, Elettronica e modernità indie. Più in vinile che in CD. Non prevedo musica liquida.

Le domande:

- I diffusori do per buono che non li conosca nessuno, e *NON prevedo di sostituirli*, ma sono curiosissimo di suggerimenti sul loro abbinamento con il Supernait 2.

- I cavi di potenza YBA Diamond funzionerebbero con il Naim, oppure avrebbe più senso venderli e passare ai Naca 5 o altri?

- Casomai avrebbe senso usarne ancora 4 per lato, mettendo una banana con doppio attacco (l'ho fatto con il Primaluna e rendeva bene, imo) e continuare con il Bi-Wiring?

- Controindicazioni rispetto agli altri componenti?

.

Grazie in anticipo e un caro saluto.

T

Share this post


Link to post
Share on other sites
ggr

Guarda, sinceramente non farei acquisti al buio, specie su cavalli di razza come i naim, che hanno il loro suono ben inquadrato in determinati canoni, e necessitano anche di un corredo adatto di cavi ecc.

Ti consiglio di ascoltare,  e poi comprare.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sankara

Anche io opterei per l’ascolto ma se sei pronto ad assumerti il rischio come dici, andrei a basta. Poi Naim non ha problemi dì rivendibilità e al massimo ci perdi 100/200€. Mai ascoltato i YBA ma per come leggo sono molto diversi per impostazione sonora al marchio inglese e almeno respireresti aria fresca ( di questi tempi... )

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maunad83

@ToniV Il supernait 2 è uno dei migliori integrati nella sua fascia di prezzo ed è ulteriormente migliorabile con un HiCap in futuro. Pilota di tutto, quanto ai cavi meglio usare i Nac A5. Il biwiring non è adatto a Naim

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@ToniV yba dt è un ottimo ampli 

Cosa cerchi di diverso? 

I diamond non vanno bene per i naim 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ggr

Esatto. Si cambia quando si ha ben chiaro cosa si vuole migliorare nel proprio impianto, quando ho individuato l' obbiettivo, allora cerco prodotti che vanno in quella direzione. Sul suono naim, si trovano enciclopedie in rete, è il suono che cerchi?  Cambiare solo perché in teoria un prodotto è meglio di quello che ho,  non è un motivo valido,  perché essere migliore, non vuol dire che poi possa piacere.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ToniV

@Cano 

50 minuti fa, Cano ha scritto:

yba dt è un ottimo ampli 

Cosa cerchi di diverso? 

I diamond non vanno bene per i naim 

.

Grazie

Non ho il lessico audiofilo ma ci proverò.

Confermo che l'YBA è un ottimo ampli per quanto lo pagai, e dopo 2 settimane acceso dopo il rientro dalla revisione, lo spazio si è riaperto tra i diffusori e i musicisti e la musicalità si è concretizzata.

Comincio dal cosa cerco di uguale: un ampli che mi permetta, come ora, di ascoltare musica anche per 12 ore senza affaticarmi, passando dal barocco, al bebop, all'elettronica bumbum, Reggae/R&B/Soul, fino ai Rage Against The Machine. Senza scomporsi.  

Mi sento più musicofilo che audiofilo, anche per limiti di budget.

Vorrei più concretezza nella fascia bassa, dinamica, qualche dettaglio in più e un'ottima scusa per riascoltare ex novo il qualche migliaio di dischi che ho a casa  :)

Vorrei ascoltare questo benedetto PRAT, spendendo una cifra per me adeguata, sia se dovessi esserne deluso, sia se mi piacesse e volessi proseguire con degli upgrade.

Infine mi farebbe comodo l'amplificazione cuffie integrata, per poter usare le mie Grado RS1 a notte fonda.

.

3 ore fa, ggr ha scritto:

Ti consiglio di ascoltare,  e poi comprare.

.

Grazie

La sensatezza del tuo consiglio non mi è estranea. Ma purtroppo non è praticabile. Certo, potrei fare un viaggetto e ascoltare un SN3 in qualche negozio, ma sarebbe un'esperienza avulsa dal resto del mio impianto e ambiente, e mi sentirei una canaglia a rubare tempo ad un negoziante. L'unico negozio a portata di mano non tratta Naim. Ho lasciato 6 mesi fa un "desiderata", nel caso gli si presentasse un SN2, ma finora nulla.

.

Share this post


Link to post
Share on other sites
fmr59

Ho avuto il tuo yba tanti anni fa e lo rivendetti dopo qualche anno perché proprio non mi piaceva. Prima dell’yba avevo un creek che suonava molto più grezzotto ma più piacevole. I creek erano simili ai naim nait, ma ti parlo di 20 anni fa 😊 se vuoi più dettaglio dell’yba non credo che lo troverai nel naim. Il basso me lo ricordo molto magro nell’yba, quello si forse lo riempi di più. Ma la domanda che mi sorge è, ma se hai anche il prima luna, i due devono suonare diversi come il giorno e la notte. Se preferisci yba al prima luna, fai attenzione, perché allora vuol proprio dire che ti piace quel tipo di suono. Se vuoi migliorare ma stare in quel tipo di suono potresti considerare i lavardin. Li faresti un salto di livello. Ma devi ascoltare. Non buttare via soldi e soprattutto non perdere tempo e l’occasione di fare davvero un miglioramento desiderato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@ToniV

Non conosco molto yba purtroppo

Un integrato con cuffia potente e con bei bassoni frenati e trasparente, è il.parasound halo

Usato lo trovi o anche il primo modello nos vicino al.tuo budget 

Non conosco i diffusori 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
9 ore fa, ToniV ha scritto:

Vorrei più concretezza nella fascia bassa, dinamica, qualche dettaglio in più e un'ottima scusa

Avrai sicuramente un'ottima scusa perché il naim è piuttosto diverso 

Avrai anche più concretezza in gamma bassa 

Dinamica... Siamo li, se intendi in gamma bassa il naim è più spinto 

Dettaglio... Meglio yba 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mr.Alexis

@ToniV Per quelle cifre almeno un'ascolto andrebbe fatto ma se proprio non puoi farlo e desideri provare non vedo altre soluzioni se non comprarlo. Almeno puoi ascoltarlo nel migliore dei modi!I Naim comunque sono quel che si dice "un'assegno circolare", magari cerca di strappare una cifra a te più favorevole! Good luck!

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@ToniV i cavi sono l'ultimo dei problemi, comunque i naim recenti non hanno i problemi delleserie più datate relativamente ai cavi

Share this post


Link to post
Share on other sites
fabiosound
16 ore fa, ToniV ha scritto:

Vorrei più concretezza nella fascia bassa, dinamica, qualche dettaglio in più

Col SuperNait2 acquisteresti sicuramente maggior possenza in gamma bassa ma non credo guadagneresti qualcosa in dettaglio così come in gamma media e alta .

Share this post


Link to post
Share on other sites
GuidoR

ciao, ho il supernait 2 da questa primavera ed è un signor ampli: ottimi il controllo, la velocità, la scena strumentale e la musicalità. basso presente e definito ma non invadente, alti dettagliati e mai invadenti, ampli instancabile, tant'è che va lasciato sempre acceso e lasciandolo sempre acceso suona notevolmente meglio, va alla giusta tonalità dopo qualche giorno.

ho avuto 10 anni un naim nait xs e ho cambiato lo scorso anno.

non conosco le tue casse, ma la recensione era buona e potrebbero suonare bene con il supernait. relativamente ai cavi il biwiring non è supportato da naim, io ho i nac a5 ma non li uso più, sono passato a chord epic twin e mi trovo meglio. magari vedi come ti trovi con i cavi che già ne hai di discreti.

nel tempo potrai valutare se prendere dei cavi di segnale din rca al posto di quelli rca rca, la connessione din è proprietaria naim ed è preferita.

secondo me il supernait 2 è un grande ampli. nella zona di milano ce ne sono diversi che girano, prova a guardare hifi merate, hifi2erre, visconti, buscemi, vedrai che salta fuori,

oppure subito.it dove ci sono sempre privati, anche su melius nel market puoi trovare qualcosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tremors
Il 1/8/2020 Alle 16:00, Maunad83 ha scritto:

Il biwiring non è adatto a Naim

Sono nuovo del mondo Naim e ho anch'io un SN2. Perché non è adatto al biwiring?

Share this post


Link to post
Share on other sites
GuidoR

Se non sbaglio per il bi wiring ci vogliono doppie uscite dall’ampli, il SN2 ha una sola uscita per canale

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@ToniV se ti interessa il dettaglio nella.gamma.bassa e capire facilmente che succede in quelle frequenze vai col naim ma meglio provare perché non funziona ugualmente con tutti i diffusori, diciamo che puoi trovare il diffusore che vanifica tutto e il.naim.diventa irriconoscibile. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Tremors
4 ore fa, GuidoR ha scritto:

Se non sbaglio per il bi wiring ci vogliono doppie uscite dall’ampli, il SN2 ha una sola uscita per canale

Non è così. Gli amplificatori con doppie uscite sono più comodi per collegare i doppi cavi, ma all'interno dell'ampli le coppie di morsetti sono comunque collegate insieme. Da questo punto di vista il SN2 può essere usato per il biwiring come qualsiasi altro ampli integrato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Maunad83

@Tremors il biwiring è sconsigliato esplicitamente da Naim

Share this post


Link to post
Share on other sites
giangi68

Naim non ama i carichi capacitivi e consiglia di usare i suoi cavi bipolari. Passi la seconda ma vista la mancanza della rete di zobel in uscita ai suoi capi rimane utile l'indicazione a non usare complessi o misture di cavi

Share this post


Link to post
Share on other sites
cactus_atomo

@GuidoR per il biwiring basta e avanza che ci siano doppi morsetti sui diffusori. I doppi morsetti sullampli servono per 2 distinte coppie di casse o per facilitare i collegamenti in biwiring, I doppi morsetti sullampli sono sempre collegati tra loro, elettricamente sono un solo morsetto

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    305731
    Total Topics
    6861872
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy