Jump to content
Melius Club
FabioSabbatini

Ei fu: il CD come supporto fisico

Recommended Posts

eduardo

@audio2 stranamente però nessuno che predica la liquida si disfa dei cd e dei vinili.

Che siano tutte persone molto prudenti ?  😂

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto

@eduardo Me ne sono liberato io dopo averli liquefatti...ne ho tenuti circa 600 perché particolari o sono regali di persone care.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
12 ore fa, meridian ha scritto:

dipende da dove metti l 'asticella,

Questa frase mi suscita una battuta da sospensione assicurata ... 😜😁🤭

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
8 ore fa, eduardo ha scritto:

stranamente però nessuno che predica la liquida si disfa dei cd e dei vinili.

Commento abbastanza privo di senso...

Rispondi invece alla mia domanda (che tutti i nostalgici del cd evitano):  come ascolti l'alta risoluzione?  Ti fai un supporto DVD-A R da un file a 24bit?

Mi pare che ormai da almeno un lustro,  tutta la produzione HiRes la si possa acquistare su file (prezzi spesso da rapina) o in streaming ...

Poi che io mi tenga i miei 2500 cd è ovvio:  li ho pagati nel tempo almeno 25k euro in totale e...  non vorrei realizzare 1/10 del loro valore a rivenderli (se mi va bene).

E gli LP ovviamente (circa un migliaio) non si toccano:  questi sono pezzi "non duplicabili" e che,  oltre ad un valore collezionistico,  suonano spesso pure meglio dei formati digitali ...

Saludos,

Max

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo

@maxnalesso commento privo di coerenza.

Ma ci hai abituati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso

@eduardo Rispondi alle domande invece di scrivere le solite frasi da asilo mariuccia ...

Ma,  si sa:  gli audiofili ad un certo punto perdono il senso della scienza... (e della logica anche ... )

Magggiaaa... apparizioneeee... sparizione ...  bidibi-bodibi-bù !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
smarmittatore

@bambulotto quindi di quelli che hai venduto hai distrutto i file?

20 minuti fa, maxnalesso ha scritto:

Rispondi invece alla mia domanda (che tutti i nostalgici del cd evitano):  come ascolti l'alta risoluzione?  Ti fai un supporto DVD-A R da un file a 24bit?

Mi pare che ormai da almeno un lustro,  tutta la produzione HiRes la si possa acquistare su file (prezzi spesso da rapina) o in streaming ...

ti rispondo io... non li ascolto,  i pochi che ho comprato di rimasterizzazioni jazz a 24 96 o superiori facevano talmente schifo rispetto al cd che ho, ovviamente oculatamente scelto in base al trasferimento masterizzazione, cosa che con i file, quasi sempre , non ne sai la provenienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
9 ore fa, eduardo ha scritto:

stranamente però nessuno che predica la liquida si disfa dei cd e dei vinili.

ma infatti, la mia richiesta era anche una provocazione ma fino ad un certo punto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giangi68

Il digitale liquido comporta dei rischi e nuove spese. Il materiale va sempre duplicato su memorie separate per evitare che un guasto faccia perdere tutto (e tenuto sincronizzato a manozza o con sw dedicato).

Io non ho ancora provato, magari bastano HD relativamente piccoli ed economici ma comunque anch'io non mi libererei del fisico alla leggera tranne che di quel materiale che nel tempo ho abbandonato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
smarmittatore

@giangi68 figurati..te pensa che io, che NON ascolto la liquida nell' impianto primcipale, comunque rippo il cd appena comprato , soprattutto  per ascoltarlo in cuffia con il DAP , ma anche come copia di sicurezza...

Share this post


Link to post
Share on other sites
giangi68

@smarmittatore la versione moderna della copia su cassetta dei vecchi lp. Chiaro e non ti disfi del disco alla fine del processo 😉

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
3 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Rispondi alle domande invece di scrivere le solite frasi da asilo mariuccia ...

Ma,  si sa:  gli audiofili ad un certo punto perdono il senso della scienza... (e della logica anche ... )

Magggiaaa... apparizioneeee... sparizione ...  bidibi-bodibi-bù !!

" E gli LP ovviamente (circa un migliaio) non si toccano:  questi sono pezzi "non duplicabili" e che,  oltre ad un valore collezionistico,  suonano spesso pure meglio dei formati digitali ..."

Questo e'  parte del tuo commento.

La definizione che le si puo'  dare e',  appunto,  mancanza di coerenza con quanto ci propini quotidianamente.

Altrro che "asilo mariuccia"  io,   sei tu che dovresti tornare a scuola  per renderti conto di quanto scrivi (e non rileggi mai).    

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
11 ore fa, bambulotto ha scritto:

Me ne sono liberato io dopo averli liquefatti...ne ho tenuti circa 600 perché particolari o sono regali di persone care.

Ok,  anche se io non l'avrei fatto.
Ma magari hai risolto problemi si spazio,  e allora l'utilita'  diventa indiscutibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bambulotto
1 minuto fa, eduardo ha scritto:

Ma magari hai risolto problemi si spazio,  e allora l'utilita'  diventa indiscutibile.

Ho tolto tutta quella plasticaccia dalla libreria ed ho rimesso i libri che avevo accantonato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
Adesso, bambulotto ha scritto:

ed ho rimesso i libri che avevo accantonato

Causa nobilissima,  e che condivido assolutamente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
3 ore fa, maxnalesso ha scritto:
16 ore fa, meridian ha scritto:

dipende da dove metti l 'asticella,

Questa frase mi suscita una battuta da sospensione assicurata ... 😜😁

Puoi fare tutte le battute che credi, ormai ci sono abituato, però quando vai ad ascoltare sistemi di alto livello , qualche differenza la senti, oppure nulla ??? 

perché nel primo caso, non sei coerente ed onesto, nei tuoi giudizi, nel secondo, forse ci sono motivi da verificare . . . !!! 

3 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Poi che io mi tenga i miei 2500 cd è ovvio:  li ho pagati nel tempo almeno 25k euro in totale

Sempre lì si finisce, un tanto al kilo !!! E' una passione ed un hobby, in 25 anni sono circa 1000 € all' anno, ci sta come per mille altre cose, la tazzina di caffè, la colazione al bar con cappuccino e briosche, non citiamo le sigarette, soldi in fumo realmente, almeno la spesa per i CD ha altro livello di gratificazione e dà altre soddisfazioni, se si devono fare i conti della serva per tutto, meglio dedicarsi ad altro, non è un hobby economico come il modellismo, che per fare una nave in legno ci vogliono 3 anni e si spende poco, la musica richiede altro, e il riferimento all' asticella, purtroppo per chi non crede, torna a fagiuolo . . . !!!! 😁

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
meridian
3 ore fa, smarmittatore ha scritto:
3 ore fa, maxnalesso ha scritto:

Rispondi invece alla mia domanda (che tutti i nostalgici del cd evitano):  come ascolti l'alta risoluzione?  Ti fai un supporto DVD-A R da un file a 24bit?

Mi pare che ormai da almeno un lustro,  tutta la produzione HiRes la si possa acquistare su file (prezzi spesso da rapina) o in streaming ...

ti rispondo io... non li ascolto,  i pochi che ho comprato di rimasterizzazioni jazz a 24 96 o superiori facevano talmente schifo rispetto al cd che ho, ovviamente oculatamente scelto in base al trasferimento masterizzazione, cosa che con i file, quasi sempre , non ne sai la provenienza

Guarda guarda, ci sono altri forumers che hanno avuto qualche incontro ravvicinato con file , presunti, in hi res e che non sono convinti di ciò. o quantomeno del risultato . . . 

Lo scrivo da anni, di fare qualche confronto serio tra CD standard e varie rimasterizzazioni, dove si trovano cose ben fatte, eppure qualcuno scrive che il CD è sempre quello da 40 anni e non se ne può ottenere nulla di meglio . . . Eppure, a me , agli ascolti, risulta altro . . . Forse si torna di nuovo all' asticella e al sistema che si costruisce, se è realmente valido e votato al digitale, le differenze non si possono non sentire . . . 

saluti , Dario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
16 minuti fa, meridian ha scritto:

però quando vai ad ascoltare sistemi di alto livello , qualche differenza la senti, oppure nulla ???

Che domande, Dario ! 

La sente eccome se si tratta di amico/compagno di crociata.

E'  tutta fuffa se si tratta di sconosciuto o semplice conoscente non utilizzabile come compagno di crociata.

A ben vedere la coerenza c'e';     non relativamente agli ascolti,   ma sulla convenienza di ottenere  appoggi alle sue teorie.       

Share this post


Link to post
Share on other sites
ics
13 ore fa, eduardo ha scritto:

stranamente però nessuno che predica la liquida si disfa dei cd

be' i cd tramite rippaggio sono la base della liquida...almeno una delle basi..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo
2 ore fa, bambulotto ha scritto:

Ho tolto tutta quella plasticaccia dalla libreria ed ho rimesso i libri che avevo accantonato.

E di sicuro oltre che l'occhio ne guadagna anche l"acustica..

Per il resto.il confronto CD liquida andrebbe fatto con macchine integrate di pari valore. Ricordiamoci che il CD a sfavore ha la lettura del supporto e tuttele problematiche del caso.

In teoria a parità di mezzi la liquida dovrebbe essere migliore proprio per l'assenza di un supporto ottico, c'è un passaggio in meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
12 minuti fa, ics ha scritto:

be' i cd tramite rippaggio sono la base della liquida...almeno una delle basi..

certo,  pero'  dopo che hai effettuato il rippaggio coerenza (.....)  suggerirebbe  che te ne liberassi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
pippo63
6 minuti fa, Simo ha scritto:

In teoria a parità di mezzi la liquida dovrebbe essere migliore proprio per l'assenza di un supporto ottico, c'è un passaggio in meno.

dovrebbe..ma nessuno noterebbe differenze tra cd e file ottenuto dallo stesso,nonostante il passaggio in meno

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@pippo63 certo, era solo per sottolinearne la semplicità. Non può andar peggio

Share this post


Link to post
Share on other sites
pippo63
1 minuto fa, Simo ha scritto:

era solo per sottolinearne la semplicità

ma sai io tutta sta semplicità nella liquida non è che ce la vedo tanto...se poi comincio a seguire discorsi su raspberry,roon e cose del genere mi viene il mal di testa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@pippo63 se compri uno streamer dov'è la complicatezza? Fa tutto come un CD player, play, avanti, indietro, pausa, oppure dito sul display del telefono.

Se leggi i forum capisco che può sembrare chissà che..

Ma d'altronde tutti in HiFi da impallinati è così..

Fai leggere un forum di vinilisti ad un profano 🤯

Share this post


Link to post
Share on other sites
pippo63
1 minuto fa, Simo ha scritto:

se compri uno streamer dov'è la complicatezza?

un estratto a una discussione sulla liquida:

"Qualcuno gentilmente sa' come cavar fuori le playlist da iCloud che il Lumin ha fatto?
Voglio dire... le vedo con Mac/iPad (drive) ma sono solamente i titoli e dentro il file non c'è nulla... tracce, album ...
(Non ho più il Lumin, solo l'APP che non serve...)"

io non capisco una parola,sarò tonto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Simo

@pippo63 perché come già detto sono audiofil...

Di solito ultra precisini e con tante fisime.

Poi dimmi.. le playlist col CD come le fai? Come vedi sono problemi da audiofilo..

Io la uso e sono allergico ai PC. Se ad esempio qualche copertina non mi compare sull'ap dormo comunque, qualche soggetto può avere gli incubi 😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
Gici HV
17 ore fa, audio2 ha scritto:

se me ne vendi un po' di jazz o blues al prezzo giusto ne prendo qualcuno

Mi spiace,anche se la stragrande maggioranza prende solo polvere,non li vendo.    ...li lascerò come preziosa eredità a figli e nipoti...😁😁

Share this post


Link to post
Share on other sites
maxnalesso
50 minuti fa, Simo ha scritto:

se compri uno streamer dov'è la complicatezza? ... Ma d'altronde tutti in HiFi da impallinati è così..

E, soprattutto,  cosa che i soliti 4 noti evitano accuratamente di citare (fa comodo ritagliare qualche frase qua e là invece di andare a fondo nei discorsi,  ma ci sono abituato anche in altri ambiti,  non solo nel forum...),  puoi ascoltare l'Alta Risoluzione che è esclusivamente su file (streaming o acquistati poco cambia).

Ma qualcuno, fermo al neolitico del digitale,  insiste nel comprare i SACD perché il supporto fisico,  è noto,  suona abissalmente meglio di un file (e ritorna la mancanza di scienza,  tema ormai trito e ritrito in ennemila 3d ...).

Ma io non voglio mica convincere mia zia anziana ad usare lo smartphone e w.a.,  meglio un bel telefono coi numeri grandi grandi ... 😝

Share this post


Link to post
Share on other sites
eduardo
3 minuti fa, maxnalesso ha scritto:

fa comodo ritagliare qualche frase

Ma chi ritaglia niente.

Tu continui a sparare fesserie in modo scomposto,  e pretendi  ogni santo giorno che  altri  ti battano le mani. 

Sei tu che vuoi convincere il mondo.

Il mondo non ti ha chiesto niente e va avanti per i fatti suoi  😂   

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    306794
    Total Topics
    6913927
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy