Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
SimoTocca

cronaca e costume Giustizia per Marco Vannini

Recommended Posts

SimoTocca

In Italia, si sa, i processi durano un tempo infinito, anche perché spesso la Cassazione ravvisa irregolarità nei processi di II grado, quelli di Appello. E intima di rifarli. In questo caso, a mio parere, in maniera assolutamente sacrosanta.

Ricordate il fatto di cronaca? Un ragazzo di 20 anni, Marco Vannini,  è ospite per il pomeriggio e la cena a casa della famiglia della fidanzata, la famiglia Ciontoli.

Durante il tardo pomeriggio, in circostanze assai poco chiare. Marco viene colpito da un proiettile, mentre è nudo nella vasca da bagno, sparato dalla pistola d’ordinanza del padre Antonio, sottuffiale dei servizi segreti.

Per oltre due ore, 120 minuti, i quattro familiari hanno cercato di non chiamare soccorsi, nonostante il proiettile fosse chiaramente (foro!) entrato nel torace in vicinanza del cuore.

Ci fu poi, una prima telefonata da parte del figlio, dicendo al 118 di inviare subito un’ambulanza perché un ragazzo si era fatto male al torace “cadendo su un pettine” (giuro, è agli atti ufficiali quella telefonata).

La storia è nota: dopo un’altra mezz’ora Marco Vannini fu finalmente soccorso ma morì poco dopo l’arrivo in ospedale.

il processo di appello aveva abbassato le pene da 14 anni al padre a soli 5 anni... e ai 3 familiari 3 anni con la condizionale.

Oggi il PG ha chiesto invece 14 anni per tutti e quattro!

Share this post


Link to post
Share on other sites
SimoTocca

Ecco, volevo chiedervi:

1) cosa ne pensate di questo fatto di cronaca in cui una intera famiglia lascia morire dissanguato il fidanzato ventenne della figlia colpito da una pallottola sparata da uno di loro?

2) ma a voi torna che a sparare sia stato il padre Antonio? Nel senso: voi entrereste con disinvoltura nel bagno mentre il fidanzato di vostra figlia è nudo nella vasca da bagno a prendere (senza nessuna urgenza, era domenica e Antonio era libero da servizio fino al lunedì!) la pistola d’ordinanza?? Pistola che in mano esperta invece cade a terra e, guarda caso, era accidentalmente carica...??

Come pensate invece che sia andata?

Io la mia idea ce l’ho...

Share this post


Link to post
Share on other sites
alexis

@SimoTocca agghiacciante... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
SimoTocca

È una omertà mafiosa, quindi agghiacciante che tutti e quattro si siano trovati d’accordo! Che poi erano cinque, perché c’era anche al fidanzata del figlio... che, chissà perché, è stata tenuta fuori...

Quello che mi domandavo: ma è possibile che sia andata davvero come ci raccontano e sul racconto del padre Antonio nessun giudice ha posto dubbio? E cioè che il padre sia entrato in bagno mentre Marco Vannini era nudo in vasca? Ma ti torna questo punto? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
SimoTocca

Perché, senza togliere le responsabilità del padre, che in quanto uomo di Stato avrebbe anzi dovuto guidare tutti verso un immediato soccorso chiamando il 118 e spiegando quello che davvero era accaduto, a me pare strano che sia avvenuto davvero questo!

A me sembra che il padre si sia voluto addossare la colpa per salvare uno dei figli! Che la fidanzata fosse in bagno mentre Marco era nudo in vasca mi torna, così come potrebbe essere stato in bagno il fratello, che era amico di Marco.

Ma che un padre entri così in bagno, come se nulla fosse... non ti sembra strano strano?

Share this post


Link to post
Share on other sites
zoso
57 minuti fa, SimoTocca ha scritto:

Ma che un padre entri così in bagno, come se nulla fosse... non ti sembra strano strano?

Il padre entra in bagno mentre si sta lavando il fidanzato della figlia per prendere le pistole che aveva lasciato nel ripostiglio del bagno. Del tutto inverosimile. Ma quello che più mi ha sbigottito è che mentre il povero ragazzo è sul letto che si lamenta, tutti quelli intorno a lui che fanno ? Si preoccupano di asciugargli i capelli con il phon ...non dovevano fare capire che era stato in bagno ? Comunque gli inquirenti hanno fatto un errore madornale. Non sono andati immediatamente  a casa con quelli della scientifica e dunque hanno fatto in tempo a "sistemare".

Share this post


Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE

A mio avviso le due ore trascorse in attesa di chiamare i soccorsi è servito per costruire un misero alibi da parte dei familiari che a questo punto sono diventati complici dell'assassino...con la morte del povero sventurato ragazzo l'unica testimonianza si è zittita per sempre e a questo punto l'accusa può inventarsi qualsiasi ipotesi su come sono andate le cose.
Certò è che, seppur alla lontana, ricorda l'omicidio della ragazza di Avetrana dove tutti i familiari comunque si girasse e rivoltasse la frittata erano tutti complici nessuno escluso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
mom

Storia terribile e davvero agghiacciante. Famiglia perversa, meschina, squallida e assolutamente non credibile. E’ accertato che il ragazzo fosse davvero in vasca al momento dello sparo? Mi pare di ricordare che la fidanzata del figlio (stranamente non coinvolta nel giudizio) avesse inizialmente detto di aver visto il ragazzo steso per terra. Potrebbe essere che sia stato deposto nella vasca in un secondo tempo per rianimarlo e lavare la ferita.  Importante la figura della vicina di casa, infermiera, che, udito lo sparo, si è precipitata a vedere se serviva aiuto ed è stata respinta. Tra l’altro mi pare abbia detto che, quando ha suonato alla porta, fuori, non ci fosse l’auto del padre, arrivata dopo. Indagini volutamente approssimative e indecenti. Comportamenti vergognosi che, forse, neppure i peggiori mafiosi avrebbero concepito ed eticamente tollerato. Difficile che la vera verità venga fuori, secondo me. Temo cii si limiterà al “meglio poco che niente”.

Share this post


Link to post
Share on other sites
GianGastone

Stessa logica e perverso modo di vivere della famiglia Bianchi

Share this post


Link to post
Share on other sites
luckyjopc

Difficile che venga fuori la verità.nel dubbio...

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
8 ore fa, SimoTocca ha scritto:

padre Antonio, sottuffiale dei servizi segreti.

La chiave con cui leggere la vicenda è tutta qui, la verità non la sapremo mai. L'unica certezza è che un povero ragazzo è stato lasciato agonizzare e morire da 4 stroxxi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination
36 minuti fa, buranide ha scritto:

 morire da 4 stroxxi

Da 4 assassini al di là di chi ha premuto il grilletto!

Share this post


Link to post
Share on other sites
vizegraf

Si sa da che arma è partito il colpo?

Share this post


Link to post
Share on other sites
31canzoni

Ho seguito il caso in varie trasmissioni tv e sui giornali. La ricostruzione che fanno i Ciontoli è credibile zero, e ancora più inquietante l'omertà che i componenti della famiglia si offrono a vicenda. Allo stato sono da considerarsi 4 assassini. Vediamo se la fidanzata del Ciontoli figlio (che sia stata minacciata? dal momento che è stata presente per tutto il tempo  - forse - e non è imputata) si deciderà a dire qualcosa e a vincere la paura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Schelefetris

da quanto ho potuto capire il povero ragazzo si sarebbe quasi certamente salvato se soccorso in tempo. se confermato, perché non considerare ancora più grave il reato? ok non dovrebbe, ma può capitare l'incidente, ma, omettere il soccorso (ritardarlo colpevolmente) per motivi ancora incomprensibili (punto da un pettine ????) è da ergastolo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo
7 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Certò è che, seppur alla lontana, ricorda l'omicidio della ragazza di Avetrana dove tutti i familiari comunque si girasse e rivoltasse la frittata erano tutti complici nessuno escluso

Sicuramente tutti complici e probabilmente colpevoli, ma ad Avetrana così come in tanti altri delitti, è valsa la legge del silenzio tra familiari altrimenti detta omertà

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
59 minuti fa, extermination ha scritto:

Da 4 assassini al di là di chi ha premuto il grilletto!

Giusto, anzi 5, visto che era presente anche la fidanzata del figlio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
camaro71
10 ore fa, SimoTocca ha scritto:

Oggi il PG ha chiesto invece 14 anni per tutti e quattro!

e sono pochi  !!

Share this post


Link to post
Share on other sites
djansia

Ricordo le intercettazioni "di corridoio", oltre ovviamente alle registrazioni del 118: mostri, come hanno potuto?

È stato già scritto, una famiglia orribile. Il capofamiglia poi, se immaginiamo le responsabilità che avrebbe dovuto prendersi come sottoufficiale della marina. So che non è corretto, lui però dovrebbe prendere il doppio degli anni solo per questo ...

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
1 minuto fa, djansia ha scritto:

lui però dovrebbe prendere il doppio degli anni solo per questo ...

Sarebbe il minimo, una mexxa come quella andrebbe rinchiusa a vita...

Share this post


Link to post
Share on other sites
albrt

Da quel poco che ho letto, sembra un film dei fratelli Cohen. Povero ragazzo.

Alberto

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
27 minuti fa, albrt ha scritto:

sembra un film dei fratelli Cohen.

Infatti, ben oltre il teatro dell'assurdo, nella realtà una famiglia di pazzi criminali che andrebbe rinchiusa a vita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iohannes
11 ore fa, djansia ha scritto:

Il capofamiglia poi, se immaginiamo le responsabilità che avrebbe dovuto prendersi come sottoufficiale della marina.

Per quanto possa sembrare strano...è proprio lui:

https://www.quirinale.it/onorificenze/insigniti/299062

Diciamo che, se si hanno le amicizie giuste, un'onorificenza non la si nega a nessuno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Iohannes

Dico la mia: le indagini furono condotte in modo perlomeno surreale. La casa dei Ciontoli, dove un ragazzo fu attinto da un colpo di pistola, non fu sequestrata; successivamente non fu usato il luminol per verificare dove vi fossero macchie di sangue. Inoltre alcuni indumenti di Vannini magicamente sparirono. Indagini deficitarie, tardive, omissive.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick
Il 17/9/2020 Alle 09:42, buranide ha scritto:

Giusto, anzi 5, visto che era presente anche la fidanzata del figlio.

L'Italia è una delle patrie del diritto,  quindi non è facile dimostrare la diretta colpevolezza di tutti, ma in questo caso sarebbe bene applicare la disciplina militare.

Non si scopre,  nell'ambito della famiglia,  o di chi sa, il vero colpevole, o quello più di altri?.

Bene, massimo della pena per tutti.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

Sento parlare di storia agghiacciante, perversioni, squallore... Mettiamo il caso che si sia davvero trattato di un incidente, anche perché non mi sembra plausibile che qualcuno di loro avesse volontariamente intenzione di uccidere il ragazzo. Quindi non vi passa per la testa di che genere di panico sia nato in quella circostanza??

Il 17/9/2020 Alle 00:01, SimoTocca ha scritto:

È una omertà mafiosa, quindi agghiacciante che tutti e quattro si siano trovati d’accordo!

E' omertà imposta da qualcuno della famiglia nel tentativo ovvio di mascherare quanto accaduto per chissà quali ragioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
maximo

@SimoTocca 

Non ho tutte queste certezze, per me il panico prevarica la ragione, altrimenti si potrebbe controllare. La mia giustificazione, che poi tale non è , ma sapevo che si finiva a dire questo, è che in determinate circostanze l'emotività prende il sopravvento. Panico e ragione o raziocinio sono proprio in antitesi, mi spiace ma sei proprio in errore

Share this post


Link to post
Share on other sites
SimoTocca
29 minuti fa, maximo ha scritto:

Panico e ragione o raziocinio sono proprio in antitesi, mi spiace ma sei proprio in errore

Errore felice, il mio, se mi porta a ritenere questo comportamento disumano e senza alcuna giustificazione!

Ma... visto che tu dici che io sono in errore, allora io ti chiedo: 

1) Secondo te soccorrere un giovane amico, ferito  in modo serio: è questione di istinto o di ragione? 

2) Ma hai presente la definizione di “panico” secondo anche il semplice dizionario di lingua italiana? Per non parlare della definizione tecnica psichiatrica di Panic Attack secondo il manuale internazionale DSM? Insomma secondo te il panico quanto dura??? Oreeee? giorniii? Oppure pochi minuti, dopo i quali torna un modo razionale e/o umano di affrontare la realtà?

3) E, da un punto di vista tecnico: possono essere “prese” dal panico, da questo tipo di panico, ben quattro, anzi, cinque persone adulte tutte insieme ?

Non mi permetto di dire chi è in errore, e chi non lo è, non è nel mio stile... ma permettimi di dire che il termine “panico” lo usi assai a sproposito e, in qualunque sede, ad iniziare da quella medico-legale, il termine sarebbe immediatamente confutato...

Share this post


Link to post
Share on other sites
extermination

Ricordo che il Ciontoli era un "uomo" dei servizi segreti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    306794
    Total Topics
    6913820
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy