Jump to content
Melius Club
giannifocus

Scelta finale Node 2i vs Cocktail Audio X-14

Recommended Posts

giannifocus

@gabri65 di un prodotto mi piace sviscerare un po’ tutto specie quando è ‘cheap’ perché può regalare più soddisfazioni. Molto più di decenza, si parla proprio di un testa a testa, ripeto a parità di dac.  Lo stesso SA14 quando lo usavo con la liquida, la meccanica risultava sempre un po’ superiore al file ed è giusto così perché nasce come lettore cd. 
In questo momento ho fatto un confronto impietoso, Dire Straits ‘in every street’ SHMCD vs Tidal. 
E qui il gap si fa sentire, la meccanica dona tutta quell’aria che lo streaming toglie ma giusto che sia così. 
Voglio procurarmi dei cavi di segnale all’altezza degli AQ Water e fare un confronto al volo tra il dac del Node moddato col Nordost e quello del SA14. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
SalD

A questo punto mi incuriosisce anche il Vault. È un prodotto che ho fatto sempre fatica ad inquadrare, anche in considerazione dell’importante differenza di prezzo rispetto al Node.

Però forse a livello di resa qualitativa, un cd rippato direttamente in BluOS potrebbe avere il suo perché rispetto al semplice streaming... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterno

Naturalmente direi che divertirsi è il primo obiettivo, però mai mischiare pere con mele, dire che Tidal... o Amazon ... e che il CD ... non significa nulla, perche nulla sappiamo di che edizione stiamo ascoltando da Tidal o da Amazon.

Meglio il test con CD rippato

Io il test col cavetto in dotazione non l'ho fatto perché subito usato un cavo che avevo, il Cardas Golden Refernce. Montato solo perché ho un groviglio di cavi dietro il TV che fa paura.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus
15 minuti fa, misterno ha scritto:

dire che Tidal... o Amazon ... e che il CD ... non significa nulla, perche nulla sappiamo di che edizione stiamo ascoltando da Tidal o da Amazon.

Meglio il test con CD rippato

Assolutamente vero, ma è stato un primo pomeriggio di confronto e di conoscenza, seguirà confronto tra cd fisico e stesso brano rippato e contenuto nel l’HD collegato al Node. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
misterno

Certo, come ho detto l'impotante è divertisi

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

Assolutamente. Comunque la tua osservazione è giustissima e ho pensato anch’io alla non conoscenza delle fonti di streaming. Comunque il mio scopo non è determinare chi va meglio perché per me il lettore cd è un completamento dell’impianto, appartengo alla stirpe dei rack anni ‘80😄, si può fare a meno del tuner, dell’equalizzatore ma del lettore ancora non riesco. 
Diciamo che il Node deve avere lo scopo di farmi allargare gli orizzonti musicali, farmi scoprire nuovi artisti che poi comprerò in cd. 
Però voglio anche restare la sua qualità di streaming e come dicevo è molto valida.  
Fra 10 min confronterò il mio cd di riferimento ‘Anime Salve’ con la sua controparte liquefatta da me e contenuta nell’HD collegato al Node. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@misterno prova fatta, essendo il mio cd di riferimento mi viene facile subito sentire le differenze. Niente confermo che la meccanica ha quel piccolo quid in più nel senso di ricostruzione scenica specie in profondità e una sensazione di aria maggiore. Riconfermo piccole differenze e le stesse che ho sempre riscontrato nel MIO sistema passando da supporto fisico a liquido. 
Node...ripromosso. 
p.s: se qualcuno usa come dac un lettore cd con dac integrato sarebbe confortante avere anche il vostro parere. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66
23 ore fa, giannifocus ha scritto:

Roba dandogli una percentuale del 5-10% ma che comunque influisce. 

Chiaro che se confrontato ai due listini spendere il 25% del Node per ottenere un 5/10% di miglioramento apparentemente sembra poco conveniente, ma come ben sappiamo non sempre i tentativi sortiscono effetto per cui lo ritengo un buon risultato 😉

Io ho provato ad inserire un dac (il Rega per la precisione) e non sono riuscito a percepire un miglioramento significativo, tanto che l’ho restituito. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64
7 minuti fa, jj@66 ha scritto:

Io ho provato ad inserire un dac (il Rega per la precisione) e non sono riuscito a percepire un miglioramento significativo, tanto che l’ho restituito. 

Ma il Rega R...

Incredibile

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66

@LUIGI64 

Era il Rega “vecchio”, preso su Ebay in quanto l’annuncio parlava del modello R appunto e volevo vedere se con un dac non di primo prezzo avrei percepito differenze significative.. purtroppo il venditore aveva errato l’annuncio, per cui l’ho provato qualche giorno e non essendo riuscito ad apprezzarlo (potrebbe essere anche il mio udito e non sono qui ad asserire che il Rega non è un buon dac, visto che gode di ottima fama) a quel punto l’ho restituito.

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

@jj@66 meglio così  :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites
GiEffe1970

Ciao a tutti...dopo un pomeriggio di ascolti nel

mio sistema integrato con il Node 2i, posso dire qualche impressione iniziale.

Non nascondo il mio stupore e posso confermare sin da adesso le lodi di questo apparecchio già lette su queste pagine...

Ho ascoltato il Node in collegamento coassiale con l’Audio GD R2R11, sfruttando il dac di quest’ultimo: è venuto fuori un bel suono con un dettaglio molto accurato, che ha messo in evidenza la qualità delle cuffie da me utilizzate, in primis le Ananda e a seguire le Titano...ho poi sfruttato il collegamento RCA con l’Ifi Zen Can - amplificatore bilanciato di classe A - utilizzando in questo caso il dac del Node e il risultato è stato altrettanto stupefacente.

Seguendo il suggerimento di @giannifocus ho ascoltato prima con il power cable fornito col Node, poi l’ho sostituito con il mini Aurora, ottenendo miglioramenti decisamente apprezzabili su tutta la linea.

Ho utilizzato solo in parte le molteplici implementazioni del Node, rimandando a domani un’ulteriore esplorazione. La sua app è veramente fantastica, anche se sono solo alla prima esperienza.

Non posso quindi che confermare la bontà del Node 2i.

...mi riservo comunque di aggiornare le mie impressioni con l’utilizzo che ne farò nei prossimi giorni..buona serata a tutti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri65

@GiEffe1970 

Ciao

quindi anche Tu confermi che il Node è un buon apparecchio . 

 Dai confronti che ho fatto ,tempo  fa ,con altri DAC ( Marantz NA 7004 , HD 1 DAC; SA 8005 ,ARCAM  IRDAC 2 ) in alcuni casi la prestazione  complessiva del NODE era sensibilmente inferiore , ma comunque dotata di un buon equilibrio tonale . Per esempio ,il DAC del Marantz SA 8005 ,se pur dotato di maggior risoluzione ,pagava un minor equilibrio timbrico sula parte medio alta quindi , si piu risoluzione ma, alla lunga stancante  . In ogni modo ,anche se il NODE ha convissuto con DAC esterni  piu performanti ,ho sempre preferito l'ascolto "liscio" .Con questo non mi sento di fare affermazioni come : "Il DAC del NODE suona come DAC da 1000 / 2000 euro , ma semplicemente che è un progetto ben riuscito , che puo soddisfare molti appassionati gia cosi com'è.

In questo senso mi torna in mente il periodo in cui avevo il COCKTAIL AUDIO X 10 ,che veniva censito come un piccolo miracolo ,con un DAC ben suonante, addirittura paragonabile ad apparecchi dal costo triplo  ...Il DAC di bordo dell ' X 10 ,per me ,era una vera ciofeca ,inascoltabile per non parlare del DAC del modello successivo X 30 . 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GiEffe1970

@gabri65

si Ti confermo che la prima impressione è molto positiva...essendo il mio primo streamer ovviamente non ho termini di confronto, ma posso dire di aver notato un miglioramento rispetto alla catena precedente...

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@GiEffe1970 cosa hai notato col mini Aurora rispetto al cavo di serie?

Avrei preso anch’io il mini Aurora se non avessi trovato l’offerta Nordost visto che ho tutto cablato con Wireworld di alimentazione. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
GiEffe1970

@giannifocus

Ho avuto l’impressione di una maggior completezza dell’insieme e una miglior accuratezza dei dettagli...ad esempio, adesso sto ascoltando il live in Athens MTV Unplulugged degli Scorpions con il Node (con il mini Aurora) in collegamento analogico con lo Zen Can  con le Ananda tramite cavo pentaconn 4,4 mm, quindi un set assolutamente bilanciato, sfruttando il dac interno dello streamer...è una vera goduria, essendo un live semi acustico 

all’aperto, percepisco dei dettagli sonori che in passato non avevo mai notato...il tutto ovviamente secondo il mio orecchio, essendo l’ascolto in cuffia...

Ancora un grazie a @gabri65 per il contributo ai fini della mia scelta verso questo “aggeggio” veramente fantastico...

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@GiEffe1970 si mi ritrovo

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Il telecomando è opzionale, ma si dovrebbe fare tutto con app. Dedicata

Accedere ai file hd/chiavetta, radio, ecc.

Giusto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
jj@66

@LUIGI64 

Con l’app hai tutto sotto controllo, sia con iOS che con Android

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@LUIGI64 non riesco a capire a cosa possa servire il telecomando visto che non c’è nemmeno il display. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

@giannifocus vero ☺️

Share this post


Link to post
Share on other sites
gabri65

@LUIGI64 

Ciao Luigi

si ,il telecomando è superfluo.

Comunque ,volendo ,da app si puo programmare un qualsiasi telecomando , per le funzioni essenziali ,tipo salto traccia ,pausa, ecc ecc

Share this post


Link to post
Share on other sites
LUIGI64

Se non erro, il node non ha un hd interno

Dovrà essere collegato con bluetooth o collegando hd/pen drive esterni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@LUIGI64 non hd interno puoi collegargli un hd esterno alla presa usb che si trova sotto quella LAN.

Unico 'difetto' è che ogni volta che stacchi l'hd per aggiungere o modificare musica, spegni completamente il Node, all'avvio deve rifare tutta l'indicizzazione dei file, operazione nel mio caso con quasi 1,3 TB di musica che dura una decina di minuti.

Te ne accorgi che fa quest'operazione dalla luce bianca che si accende sul frontale e quando finisce diventa blu, logicamente quando indicizza la musica dall'hd esterno non è fruibile.

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

Ottimo x chi usa un sub

846863F4-31CC-447A-9E1B-659A7DF601A9.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
giorgio_

@giannifocus Per qualche ragione a me oscura, se la libreria è su un disco in rete quindi condiviso nella stessa lan del node, allo spegnimento non si ha perdita dell'indice

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@giorgio_ meglio così io non ho un nas quindi non posso provare. Comunque con Tidal a parte qualche titolo che ho su hhd quest’ultimo non lo sto proprio più usando. Addirittura l’ho scollegato x ora. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano-mbp

>>>> Tidal Connect <<<<
Leggo da svariate sorgenti che Tidal ora supporta il casting da app smartphone/tablet , simile a Spotify Connect, mantenendo la decodifica Mqa , prerequisito necessario un device compatibile come ad esempio Bluesound per il quale dovrebbe essere disponibile un aggiornamento sw per abilitare la funzionalità 

https://www.whathifi.com/us/news/tidal-connect-one-touch-casting-of-hi-res-and-dolby-atmos-music

https://audioxpress.com/news/tidal-connect-hifi-casting-technology-available-on-bluos-connected-devices

Share this post


Link to post
Share on other sites
giannifocus

@stefano-mbp poco fa ho acceso il Node e mi è comparsa la notifica di un agg. che però ho posticipato di 24h. 
che fa questo casting?

Share this post


Link to post
Share on other sites
stefano-mbp

@giannifocus da quanto capisco ti permette di usare la app Tidal sullo smartphone e di inviare la riproduzione sul Node2i, esattamente come si fa con Spotify Connect

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    307992
    Total Topics
    6959132
    Total Posts

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy