Jump to content
Melius Club
Sign in to follow this  
vaurien2005

politica ed economia Alitalia Forever.

Recommended Posts

vaurien2005

Posso dire che sono lievemente inquieto ? Posso dire che sono indignato ? Posso dire che trovo amorale e disgustoso questo ennessimo salvataggio di Alitalia, posso dire che forse tutti i soldini che sono stati sprecati, e che ancora butteremo alle ortiche mi rendono nervoso . 

Ex post: sono convinto che ci lavora colpa non ha, ma chi ha gestito e amministrato colpe ne ha non poche .

perche’, clientele, favori, postifici, debbono essere a carico della comunita’ ?

non ho una Shmeisser carica, ma se la avessi con le mani che mi prudono cosi tanto, inizierei dagli amministratori.

datemi le vostre impressioni.

ps: ritengo questo telenovela, la vera storia di tutte le disgrazie italiane, mancanza di etica, e governance pari a zero, personaggi opachi e pensanti solo allo stipendio e buonuscita 😱

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2
6 minuti fa, vaurien2005 ha scritto:

sono convinto che ci lavora colpa non ha

chissà, nel dubbio la mano sul fuoco non ce la metterei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
gibraltar

Vado a memoria, ma se non ricordo male, se il Silvio non si fosse messo di traverso con "Italianità", "cordata di imprenditori responsabili" e altre c..te del genere, sarebbe da un bel po' che ce la saremmo levata dalle scatole e data ai francesi...

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

avendo visto tutto quello che è successo poi, ce l' avrebbero restituita gratis ma pure anche pagando.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza
1 minuto fa, audio2 ha scritto:

ce l' avrebbero restituita gratis ma pure anche pagando.

Vuoi vedere che abbiamo trovato il modo di guadagnarci...

Share this post


Link to post
Share on other sites
gibraltar

Quando sono stato a Bruxelles per lavoro, volavo mensilmente da Linate, sia con Alitalia, sia con la Brussels Airlines. 

Quando i comandanti italiani davano il benvenuto in inglese ai passeggeri mi vergognavo...

Share this post


Link to post
Share on other sites
audio2

@Bazza  esatto. tra parentesi auguri per tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Bazza

@audio2 Grazie, incrociamo l'incrociabile 🤞🤞

Share this post


Link to post
Share on other sites
gibraltar
3 minuti fa, audio2 ha scritto:

avendo visto tutto quello che è successo poi, ce l' avrebbero restituita gratis ma pure anche pagando.

Intanto il ritrovarcela ancora sul groppone lo dobbiamo a lui, sarebbe quasi da chiedergli il conto...

Share this post


Link to post
Share on other sites
nixie

@audio2 Hai ragione il management è tutto in mano ai facchini che scaricano bagagli,comunque non ho mai capito il tuo astio verso i lavoratori(tutti).E la mano sul fuoco non la avvicinerei nemmeno con guanti in asbesto per tutti quelli(anche nel forum)che si proclamano paladini nel pagare le tasse.

Share this post


Link to post
Share on other sites
meliddo
31 minuti fa, gibraltar ha scritto:

Vado a memoria, ma se non ricordo male, se il Silvio non si fosse messo di traverso con "Italianità", "cordata di imprenditori responsabili" e altre c..te del genere, sarebbe da un bel po' che ce la saremmo levata dalle scatole e data ai francesi...

Ricordi benissimo, l'ultimo governo Prodi aveva un accordo con Air France, che avrebbe pagato le azioni(poco ma le avrebbe pagate) e si sarebbe accollato debito e personale.

L' ex cavaliere in campagna elettorale cominciò a sproloquiare di italianità e di francesi che avrebbero portato i turisti a Parigi anziché a Roma (roba che fa sembrare credibile persino la nipote di Mubarak), per comprarsi il consenso dei sindacati di categoria.

Per farla breve gli azionisti hanno perso tutto ed il debito (oltre a cassa integrazione e prepensionamenti) l'abbiamo pagato noi che paghiamo le tasse.

E continueremo a pagare, in saecula seacolorum.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nixie

@audio2 Come me ,affittuari,notai avvocati,  ingegneri,imprenditori(bottegai) , geometri, impresari edili,albergatori,conduttori di stabilimenti balneari ,idraulici,elettricisti,ecc..ecc.Vedi che ne ho più io.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin
58 minuti fa, gibraltar ha scritto:

sarebbe da un bel po' che ce la saremmo levata dalle scatole e data ai francesi...

Esatto. L'AD di Air France dichiarò che avevano messo nel conto  una forte conflittualità sindacale, ma che non potevano certo imbarcarsi nell'avventura con anche il governo avverso. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
gennaro61
1 ora fa, meliddo ha scritto:

l'ultimo governo Prodi aveva un accordo con Air France, che avrebbe pagato le azioni(poco ma le avrebbe pagate) e si sarebbe accollato debito e personale.

L' ex cavaliere in campagna elettorale cominciò a sproloquiare di italianità e di francesi che avrebbero portato i turisti a Parigi anziché a Roma (roba che fa sembrare credibile persino la nipote di Mubarak), per comprarsi il consenso dei sindacati di categori

Quindi il governo Prodi non portò avanti l'accordo perché convinto dagli sproloqui di Berlusconi in campagna elettorale? O forse per non perdere consensi, e chi se ne fot... se poi pagano gli italiani? Veramente encomiabile.  

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

@nixie Io non sono paladino , ma le tasse le pago tutte per intero ; semplicemente perché me le trattengono alla fonte .  

Per l'Alitalia l'avrei già chiusa e/o data in gestione ai dipendenti volenterosi .

Share this post


Link to post
Share on other sites
Panurge
19 minuti fa, bungalow bill ha scritto:

data in gestione ai dipendenti volenterosi .

Troppo grande e complessa, a meno che nei dipendenti non ci sia qualche manager del settore con i controfiocchi e pure fortunato, doveva andare in procedura  anni fa e forse dalle ceneri qualcosa sarebbe sorto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
bungalow bill

@Panurge Purtroppo è andata così . Buttiamo altri soldi . Tra un po' arriveranno gli euro europei .

Share this post


Link to post
Share on other sites
meliddo
1 ora fa, gennaro61 ha scritto:

Quindi il governo Prodi non portò avanti l'accordo perché convinto dagli sproloqui di Berlusconi in campagna elettorale? O forse per non perdere consensi, e chi se ne fot... se poi pagano gli italiani? Veramente encomiabile.  

La propaganda di Berlusconi, vincitore annunciato delle elezioni che si sarebbero tenute entro pochi mesi,  convinse Air France a ritirarsi, non si acquisiscono aziende importanti all'estero senza il consenso del governo in carica. Stai rivoltando la frittata, se questo guaio ce lo paghiamo noi sappiamo chi dobbiamo ringraziare e non è Prodi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
4 ore fa, gibraltar ha scritto:

ma se non ricordo male, se il Silvio non si fosse messo di traverso con "Italianità", "cordata di imprenditori responsabili" e altre c..te del genere, sarebbe da un bel po' che ce la saremmo levata dalle scatole

fu anche peggio, la compagnia fu 'scissa' in bad company (i debiti) che restó pubblica (tanto paga pantalone) e good company (gli asset attivi) che venne rilevata con due spicci e poi 'spolpata' dai 'capitani coraggiosi', lasciando una nuova compagnia sull'orlo del falliimento (in quella operazione venne  cannibalizzata e affondata anche AirOne, in quanto purtroppo ricattabile avendo appena rinnovato la flotta con una grande esposizione bancaria), roba da alto tradimento, visto che il tutto fu possibile grazie all'essere al governo e poter agire a colpi di decreti senza opposizione...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Martin

Andreotti diceva che esistevano due categorie di matti: Quelli che credevano di essere Napoleone e quelli che pensavano di far arrivare i treni in orario. Si dovrebbero oggi aggiungere anche quelli che ritengono possibile risanare Alitalia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Freya
1 ora fa, Panurge ha scritto:

Troppo grande e complessa, a meno che nei dipendenti non ci sia qualche manager del settore con i controfiocchi e pure fortunato, doveva andare in procedura  anni fa e forse dalle ceneri qualcosa sarebbe sorto.

@Panurge per chi conosce un minimo di storia del trasporto aereo Italiano, i dipendenti di alitalia, assieme al managggemmmente, e ai SINDACATI, sarebbero stati passibili di deportazione in siberia da almeno 50 anni.

Poi vi è il versante politico, ma lì non si va da nessuna parte, tutti vergini.@Panurge 

Share this post


Link to post
Share on other sites
newton

E' un carrozzone pieno di raccomandati.

Ma poi dov'è scritto che i lavoratori devono rimanere indenni dalle responsabilità di generazioni di manager inetti (e/o politicizzati, e/o ladri, etc...)?

Fino a che si pagano trasferte a caso, bonus, rimborsi, nessuno controlla nessuno va tutto bene, poi quando arriva il conto la colpa è di uno.

Solo in Italia la lezione è questa, se li mandassero tutti a casa alla prossima azienda maldiretta i lavoratori (leggasi sindacati) si preoccuperebbero un pochino prima, forse. 

Brutto caso anche di distorsione della concorrenza del mercato aereo da ultimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
nixie

@bungalow bill Non ho capito dove ti ho mensionato,anche io le pago alla fonte@buranide Come ben sai la mente è labile(in alternata)

Share this post


Link to post
Share on other sites
nixie
2 ore fa, newton ha scritto:

azienda maldiretta

Hai ragione,maledetti facchini che non sanno nemmeno dirigere un azienda.

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick

Non sono certo un esperto di management aereo,  e non scopro nulla di diverso da quello che gran parte di voi, più avvezzi alle trasferte aeree, sapete già.

Ma mi è restato impresso un episodio,  di cui forse ho già parlato in altro thread.

Alcuni anni fa, feci un viaggio di vacanza-lavoro in Sardegna; andata Venezia Alghero, ritorno ovviamente il contrario.

All'andata,  non ricordo più di preciso se con Easyjet o Ryanair,  UNA persona al checkin,  DUE (di cui una era la stessa di prima) all'imbarco; TRE hostess (e una delle tre era sempre la stessa di prima), una o due allo sbarco in terra sarda, tra i passeggeri si ironizzava che la persona multitasking facesse anche il pilota, ..comunque viaggio semplicemente perfetto!.

In tutto al massimo 5-6 persone "di servizio " oltre ai piloti, per un volo di un'ora e mezza.

Al ritorno il diretto non c'era, scalo a Roma; due persone al checkin, quattro all'imbarco (di cui due non facevano niente,  gironzolavano...), quattro o cinque hostess, rigorosamente diverse dagli altri colleghi.

Nella seconda parte del volo, quella tra Roma e Venezia,  ancora peggio; personale assurdamente in soprannumero in ogni attività : (cosa ci fanno cinque-sei persone a controllare il foglio d'imbarco se le file sono due?), e in aereo,  ..mah .. non ricordo di preciso,  ma erano almeno sei o sette hostess o steward, ..ogni venti minuti ne girava una coppia diversa.

In tutto almeno venti persone "di servizio " per un viaggio con stessa partenza e arrivo.

L'aereo era più o meno lo stesso (un A 319 o un A 320), il secondo , quello Alitalia, ben più sporco del primo, e in più a Roma un paio d'ore di ritardo perché c'era uno sciopero del personale Alitalia che protestava contro l'esternalizzazione del servizio di pulizia.

Ma dove vogliamo andare ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
buranide
32 minuti fa, maverick ha scritto:

e in aereo,  ..mah .. non ricordo di preciso,  ma erano almeno sei o sette hostess o steward

Scusami, ma non è possibile, 7 persone come equipaggio di cabina non ricordo di averle mai viste neanche su voli intercontinentali... sui voli nazionali Alitalia lo standard sono 4 hostess/steward sugli aerei piú grandi, sui piccoli Embraer o simili a volte anche solo due.

Share this post


Link to post
Share on other sites
JohnLee
5 hours ago, gennaro61 said:
7 hours ago, meliddo said:

l'ultimo governo Prodi aveva un accordo con Air France, che avrebbe pagato le azioni(poco ma le avrebbe pagate) e si sarebbe accollato debito e personale.

L' ex cavaliere in campagna elettorale cominciò a sproloquiare di italianità e di francesi che avrebbero portato i turisti a Parigi anziché a Roma (roba che fa sembrare credibile persino la nipote di Mubarak), per comprarsi il consenso dei sindacati di categori

Read more  

Quindi il governo Prodi non portò avanti l'accordo perché convinto dagli sproloqui di Berlusconi in campagna elettorale? O forse per non perdere consensi, e chi se ne fot... se poi pagano gli italiani? Veramente encomiabile.  

ma che hai capito?

Share this post


Link to post
Share on other sites
maverick

@buranide adesso la memoria non è perfetta,  e non posso giurare in tribunale i dettagli,  ma mi  ero sorpreso anch'io, (che non volo ogni giorno) di vedere tutta quella gente (magari uno poteva essere il secondo pilota in uscita "extra", non lo so ..).

Magari c'erano delle hostess in "trasferta", che raggiungevano un altro aeroporto..non lo so, e un viaggiatore non è tenuto a saperlo.

Ma ricordo con chiarezza che la sproporzione tra il numero del personale di servizio di quei due voli (Alghero-Roma e Roma Venezia) e quello di quindici gg prima Venezia Alghero era eclatante, e se ne parlava con gli amici e gli altri passeggeri che erano con me.

Soprattutto in riferimento alla comodità del volo (identica), e alla pulizia degli aerei (nettamente peggiore quella Alitalia, ..forse perché c'era lo sciopero di cui sopra).

Poi, se uno non ci crede, ..pazienza

Share this post


Link to post
Share on other sites
Sign in to follow this  

  • Statistiche Forum

    306667
    Total Topics
    6996905
    Total Posts

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy