Jump to content

Mi sa che è finita….


Recommended Posts

Ciao @giannifocus e un augurio che tutto si ponga per il meglio nell’immediato futuro.
Abbiamo già letto in passato di sfoghi simili al tuo e, immagino, che per uno che fa pubblicamente coming out ce ne siano tanti che lo fanno in silenzio. E la cosa non mi meraviglia.
La maggior parte di noi ha una certa età e ha cominciato ad appassionarsi alla materia negli anni 70.
E io non posso fare a meno di pensare… ma in quegli anni sarebbe potuta accadere una cosa del genere?
Ero ragazzino e mi è capitato di incontrare qualche fissato, magari il genitore di un mio coetaneo.
Ma non si arrivava a tanto. Per me è l’hobby che ha degenerato al punto da portare a tutto ciò per due motivi fondamentalmente. Il costo spropositato degli oggetti per chi, come te, ambisce ad impianti di alto livello. E l’eccessiva complessità dell’impianto che non è più sorgente ampli diffusori. Adesso ci sono palline, mobiletti, cavi, creme, spry, pulitori di tensione, linee dedicate per la corrente, ciabatte ecc ecc…
Quindi, anche volendo abbracciare l’ipotesi che la musica sia il mezzo e non il fine, io mi immagino l’utente “fissato” che è li che si impegna a capire l’apporto dei singoli elementi ed è facile che il tutto degeneri nel rigetto alla fine. In particolare poi se, tornando al punto uno, il costo, l’utente non naviga nell’oro e quella spesa ha rappresentato una scelta che ha dirottato denaro a discapito di altre cose che avrebbe potuto fare per se e per la propria famiglia. Io spero per te che quando tornerà la voglia di ascoltare musica tu lo faccia tenendo a mente tutto ciò e che tu non debba sentirti più un drogato con dei sensi di colpa. Ed è facile, basta spendere poco e in cose il cui apporto è palese e per le quali non hai bisogno di fare ascolti e controascolti per fare una valutazione. Un abbraccio.

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
56 minuti fa, lello64 ha scritto:

Ero ragazzino e mi è capitato di incontrare qualche fissato, magari il genitore di un mio coetaneo.
Ma non si arrivava a tanto. Per me è l’hobby che ha degenerato al punto da portare a tutto ciò per due motivi fondamentalmente. Il costo spropositato degli oggetti per chi, come te, ambisce ad impianti di alto livello. E l’eccessiva complessità dell’impianto che non è più sorgente ampli diffusori. Adesso ci sono palline, mobiletti, cavi, creme, spry, pulitori di tensione, linee dedicate per la corrente, ciabatte ecc ecc…
Quindi, anche volendo abbracciare l’ipotesi che la musica sia il mezzo e non il fine, io mi immagino l’utente “fissato” che è li che si impegna a capire l’apporto dei singoli elementi ed è facile che il tutto degeneri nel rigetto alla fine.

O quantomeno venga a noia. Vero che un bell'impianto dà soddisfazione solo a guardarlo. C'è chi colleziona apparecchi (vecchie radio p.es.) e non sta tutto il giorno ad ascoltarne.

Link to post
Share on other sites

Leggo diversi interventi dove per forza di cose si deve fare leva su costi, listini, impianto che drena risorse ad altri impegni , anche di famiglia . . . 

Spero non sia così, mi permetto di osservare che non è da escludere un buon impianto, anche costoso, ben assortito, ma anche sinergico e finalizzato, dove si raggiunge l' obiettivo che si cerca e ci si può fermare lì, con un sistema minimalista con 1 sorgente, un pre e finale, una coppia di casse, senza dare adito per forza di cose a maniacalità varie  . . . 

Avere cura dei dettagli non è indice di dipendenza o compulsività, ma di un approccio , ognuno ha il suo, che cura molto anche gli elementi a contorno, e che spesso, in un impianto di valore, fanno la differenza . . . 

saluti , Dario 

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, meridian ha scritto:

Leggo diversi interventi dove per forza di cose si deve fare leva su costi, listini, impianto che drena risorse ad altri impegni , anche di famiglia . . . 

 

non è questione di fare leva... qui l'opener lo dice chiaramente... vendere... o forse meglio svendere... l'impianto gli ha dato sicurezza economica... il che vuol dire che per forze di cose anche al netto di un anno buio di covid non c'è alle spalle una riserva tale da rendere ininfluenti determinate scelte
così come è l'opener a parlare di condizione di "drogato" e in diversi hanno ribadito il concetto

quindi il fatto che il tuo approccio sia sano è una cosa positiva, ma non toglie che in molti altri casi non lo sia affatto
sono in tanti ad avere un normale stipendio da dipendente... e per una persona così spendere per un cordone di alimentazione quello che si guadagna in un mese non è sano... puoi metterla come vuoi ma c'è qualcosa che non va

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, lello64 ha scritto:

non è questione di fare leva... qui l'opener lo dice chiaramente... vendere... o forse meglio svendere... l'impianto gli ha dato sicurezza economica... il che vuol dire che per forze di cose anche al netto di un anno buio di covid non c'è alle spalle una riserva tale da rendere ininfluenti determinate scelte
così come è l'opener a parlare di condizione di "drogato" e in diversi hanno ribadito il concetto

quindi il fatto che il tuo approccio sia sano è una cosa positiva, ma non toglie che in molti altri casi non lo sia affatto

Intendevo scrivere che, la compulsività prescinde dai listini, ed è funzione della capacità di spesa, ma non per forza legata ad essa, perchè si può essere compulsivi con pezzi da poco ma comprarne a decine a rotazione continua, oppure entrare anche nell' ambito del collezionismo, o del brand, ma sempre con oggetti che denotano una volontà di accumulo, e per forze di cose, ci si perde, soprattutto se si compra , sempre, nel nuovo . . . 

Era un discorso più generale, e meno legato a chi ha aperto la discussione, diciamo che se si continua a cambiare, non solo si perderanno i soldi, ma la continua alternanza di oggetti, di cui non si arriva neppure alla fine del rodaggio o ad un corretto inserimento nel sistema audio, neppure capendone le potenzialità, porta anche a perdere interesse e a vivere la passione con molta frustazione e poche soddisfazioni . . . 

2 ore fa, lello64 ha scritto:

sono in tanti ad avere un normale stipendio da dipendente... e per una persona così spendere per un cordone di alimentazione quello che si guadagna in un mese non è sano... puoi metterla come vuoi ma c'è qualcosa che non va

Spero e mi auguro che a nessuno venga la voglia di fare debiti o privarsi di altro di importante per inserire un cavo di alimentazione, se poi si è in grado di completare il sistema con buoni collegamenti, è un valore aggiunto che può avere un suo razionale . . . 

saluti , Dario 

Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, meridian ha scritto:

Intendevo scrivere che, la compulsività prescinde dai listini


sicuramente è vero, ma se la complusività è anche legata ad oggetti il cui prezzo è alto, ed è quello che spesso accade, per molte persone è facile fare i passi più lunghi della gamba

e a volte solo per sentirsi parte attiva di una comunità

è inutile che neghiamo queste evidenze

del resto quante volte si è letto cose del tenore "se mia moglie sapesse quanto l'ho pagato..."

beh... se per te questo è sano... abbiamo una visione differente di cosa debba essere una famiglia

Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, lello64 ha scritto:

è inutile che neghiamo queste evidenze

del resto quante volte si è letto cose del tenore "se mia moglie sapesse quanto l'ho pagato.

In questo hobby nulla ha un costo coerente con il resto del mondo di chi ascolta musica, e non solo per la moglie, anche per conoscenti o chi fruisce della musica con devices molto più semplici o poco Hi Fi . . . 

Chiaro che se si approccia ad oggetti costosi, il bagno di sangue può essere ben superiore, proporzionato anche spero al tenore di vita, ma anche qui non ci sono certezze o evidenze di congruità !!! 

L' unica forma di parziale protezione è acquistare nell' usato, ma capisco che chi ha la necessità feticistica di aprire un imballo, togliere un componente nuovo di pacca, si perda molto del rituale audiofilo . . . 

saluti , Dario 

Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, stanzani ha scritto:

esempio capiscono le modulazioni che si presentano nel corso della serenata in sol minore di mozart.

 

Ma sì, anche con la radiolina, se conosci la musica, capisci un po' di cose. Ma con 1000 euro una certa timbrica, ma anche vere e proprie note ( spesso quelle gravi) non le senti proprio. Il listino è così, è un dato di fatto. Con impianti migliori si ascolta proprio più roba ( estensione, frequenze, dettagli, sfumature ambientali e timbriche...).

Tra 1000 euro di impiantino scrauso e impianti a 5 zeri c'è una bella differenza. Ci sono dei passaggi intermedi innegabili.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Elements ha scritto:

Ma con 1000 euro una certa timbrica, ma anche vere e proprie note ( spesso quelle gravi) non le senti proprio

sono totalmente in disaccordo.

Ti faccio un esempio. In studio, a casa, ho due monitor attivi M-Audio e un DAC FiiO collegato al PC Desktop. Escludendo il PC, il costo totale è 400 euro. In ascolto nearfield ti assicuro che non si perde nessuna nota.

Chiudo qui l'offtopic e mi scuso con l'opener perchè non è questo lo spirito del thread.

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites

@Bruce Wayne

Caro Batman, devi sapere che ci sono persone che usano la Panda e sono soddisfatte. A sentir loro è un'ottima automobile.

Purtroppo non sempre c'è distacco e obiettività nei confronti delle cose che possediamo. Sono sicuro che il tuo impiantino ti offre soddisfazioni, ma sono altrettanto certo che ci sia di meglio. Quando dici " ti assicuro che non si perde una nota..." con tutto il rispetto non assicuri niente, ma stai solo esprimendo una tua soddisfazione. In fondo stai solo dicendo che chi si accontenta gode.  Forse avrai in futuro occasione di ascoltare alternative che permettono una qualità di riproduzione sensibilmente migliore, perché si impara con il confronto.

 

Link to post
Share on other sites

...buongiorno a tutti, io per carattere sono molto pragmatico.... @giannifocus in questo momento possiamo dire che affronta un periodo "depresso" dal punto di vista lavorativo dopo un annata di Covid che ha inciso pesantemente e questo lo ha portato a fare delle riflessioni personali ridefinendo alcune sue priorità...ha deciso di vendere il suo impianto e ha fatto benone, ma non ci farei un trattato di psicologia...aggettivi come "drogati", "compulsivi", possono essere associati a qualsiasi attività con forte contenuto emozionale da parte di chi la pratica, gli esempi sono infiniti....si chiama Passione...ha deciso di seguire quello che gli bisbigliava la sua "pancia", vendere i suoi giocattoli...da appassionato di esperienza quale è, lo ha fatto al giusto prezzo di mercato e ora si gode la sua "pancia" più serena....passata la burrasca una volta che avrà messo d'accordo la "testa" con la "pancia" tornerà di nuovo la voglia e l'entusiasmo, rimetterà su un impianto e tornerà a divertirsi....mi risulta difficile immaginare utenti o appassionati che acquistano cavi pitonati e poi non riescano a mettere insieme il pranzo con la cena...

....d'altra parte a tutti noi sarà capitato di conoscere chi fa mutui decennali per il Matrimonio che "solo una volta nella Vita!", salvo poi divorziare 12 mesi dopo....o persone che si indebitano 48 mesi per l'ultimo Iphone...li si che si resta con pugno di mosche in mano per poi mangiarsele una volta compreso l'errore commesso...

....per tutte le altre dissertazioni su costi, ascoltar musica, hi fi o my fy,  personalmente ho capito da parecchio che non è possibile riprodurre in casa un concerto dal vivo e mi va benissimo così...ciò nonostante le soluzioni tecniche e la costruzione dei nostri giocattoli, l'assemblaggio di una catena e la ricerca della messa a punto per farli esprimere al meglio contribuiscono in modo importante a farmi godere i miei dischi e la mia musica...

....si può essere meccanici e piloti, e godersi il tempo strappato al cronografo...

Cordialmente Andrea 

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.