Jump to content
Melius Club
ar3461

Naim Nait: qual è il migliore ?

Recommended Posts

Pimpinotto
46 minuti fa, ar3461 ha scritto:

una domanda forse stupida ma che voglio porre , ai possessori di Nait 1 chiedo , collegando un cd player e' preferibile l'ingresso tuner o il tape ? ed eventualmente per quale motivo ? Ho notato che il tuner ha sia ingresso che uscita mentre il tape solo ingresso , sbaglio ?

Il tuner è solo ingresso mentre il tape è IN/OUT.
Dal punto di vista della sensibilità l'ingresso tuner e quelllo tape sono identici e seguono lo stesso percorso; dovrebbero avere una sensibilità adeguata ai sintonizzatori e registratori dell'epoca e cioè circa 100-150 mv. Probabilmente potrebbe risultare un tantino elevata per i livelli di uscita di molti lettori CD

Certo, se lo colleghi all'ingresso tuner, il CD potrebbe venire caricato oltre che dallo stadio linea del NAIT anche dall'ingresso di  un eventuale registratore che dovessi avere collegato al connettore TAPE ma il medesimo problema lo avresti anche per lo stadio phono per cui io non mi farei troppe elucubrazioni mentali.
Come ho scritto nel mio post precedente, l'ingresso tuner ha i canali sx e dx invertiti tra di loro, perlomeno nell'esemplare in mio possesso (acquistato in aprile 1984). Non saprei se, successivamente, hanno corretto l'errore (i connettori DIN sono tutti a circuito stampato per cui si tratta di una distrazione a livello di disegno delle piste del PCB) o meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

@Pimpinotto ok , ma tu il cd a quale ingresso lo hai collegato ?🤗 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pimpinotto
27 minuti fa, ar3461 ha scritto:

ok , ma tu il cd a quale ingresso lo hai collegato ?

Sul tuner ma il CDP, che usavo all'epoca (Kenwood L-03DP) aveva il livello di uscita regolabile e, comunque, lo usavo molto marginalmente.
Fui tra i  primi ad acquistare un lettore CD (Luglio 1983) ma, poco dopo, mi resi conto che il buon vecchio LP risultava, per i miei gusti molto più soddisfacente per cui il CD non è mai stata la sorgente principale del mio impianto anche quando, diversi anni dopo,  passai ad una accoppiata più evoluta (meccanica Arcam Delta 170.3 + convertitore Audio Synthesis DSM-UA o Musical Fidelity Tubalog)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
10 ore fa, ggr ha scritto:

Peccato. Avevo idea di prendere un lettore CD, dei quali si parla un gran bene, ma in catalogo hanno lasciato il più basico di tutti, e se anche lui ha perso la vecchia impronta, allora non ha senso.

Non hanno perso niente della loro impronta ma quelli odierni sono anche più raffinati 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
7 ore fa, ar3461 ha scritto:

Per ritornare al discorso cavi sia Kimber

I kimber, quelli intrecciati, non vanno assolutamente bene 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
3 ore fa, ar3461 ha scritto:

Ho notato che il tuner ha sia ingresso che uscita mentre il tape solo ingresso ,

Sarà il contrario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ggr

@Cano ok, però visto il modello basico che hanno lasciato in catalogo, senza nemmeno una uscita digitale, sono quasi sicuro che non avrei nessun upgrade rispetto al dac che sto usando. se almeno avesse una uscita digitale, lo potrei almeno usare come meccanica, invece...:-(

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

@Pimpinotto quindi tuner o tape sono uguali qualitativamente se ho ben capito...il piccolo e' appena arrivato ...attaccato al volo con cable talk ed un adattatore din/ rca ( giuro che e' solo per provare non inviate anatemi...) e gia' da freddo mi piace...si muove il piedino..e' questo il mio test per valutare se l'impianto mi aggrada o meno , poi volevo aggiungere che provando i due ingressi entrambi hanno i canali invertiti e colloquiando con l'ex proprietario del Nait mi diceva che non solo gli ingressi ad essere invertiti ma le uscite per i diffusori , ha detto " guarda bene dietro e se guardi l'apparecchio frontalmente c'e' il left a destra e right a sinistra..." boh intanto penso sia piu comodo invertite i cavi diffusori che dite ?

Infine ho acquistato in UK una coppia da 3,5 mt di Nac a 5 ora sono alla ricerca di un decente cavo terminato din/rca ...prego signori attendo illuminati e non troppo esosi consigli

Per Cano  : si anche io la penso come te , provato un po' di tempo fa' un cd 5i e non mi e' dispiaciuto , certo che un cd2x...😋

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano
7 ore fa, ggr ha scritto:

sono quasi sicuro che non avrei nessun upgrade rispetto al dac che sto usando

Questo non lo so ma di sicuro suona molto bene 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@ar3461 sono le uscite che sono invertite 

In tutti i naim 

1 ora fa, ar3461 ha scritto:

certo che un cd2x

Si certo, è un'altra cosa 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Pimpinotto
1 ora fa, ar3461 ha scritto:

quindi tuner o tape sono uguali qualitativamente se ho ben capito

be', come ho già scritto nel post n°61, i segnali di entrambi gli ingressi vanno a finire direttamente, tramite le piste della motherboard, sulla pulsantiera di selezione degli ingressi... vedi tu se ci dovrebbero essere differenze
.
Hai fatto caso al comando di "balance"?
A differenza del 99% degli altri apparecchi, agisce solamente su un canale, anzichè su entrambi e (perlomeno sui primi esemplari tra cui il mio) non è dotato di alcun segno indicante la posizione centrale, allo scopo di costringere gli appassionati, per regolarlo, a utilizzare interamente le proprie orecchie o, come ho fatto io un bel gerneratore BF e un oscilloscopio (tra l'altro, dopo averlo regolato strumentalmente, ho segnato la posizione centrale ;) con un filino di vernice bianca; a scanso di ogni equivoco, comunque, il corretto bilanciamento corrisponde a metà corsa del potenziometro.).
All'epoca in cui in Nait uscì, la Naim aveva una partnership con Linn (p.es lo stadio phono che la Linn commercializzava per abbinarlo alla testina Asak era prodotto dalla Naim). La Linn non commercializzava amplifixazioni ma, solamente un giradischi, due bracci, 2 o 3 testine e 3 sistemi di altoparlanti (Kan, Sara e Isobarik). La Linn produceva anche i crossover elettronici "su misura" per multiamplificare le Sara e le Isobarik.

Il Nait venne pubblicizzato in maniera un po' provocatoria senza dichiarare specifiche tecniche importanti come la potenza d'uscita.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

@Pimpinotto si infatti il balance è incentrato  sul diffusore sx poi ad orecchio ti regoli il dx... Sarà anche il mio uno dei  primi...

Intanto mi consigliate un cavo di segnale din/rca? Mercii

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

Non mi sembrano malvagi...mi butto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@ar3461 vedi tu.. Altrimenti cerca un cavo originale naim 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

@Cano @Pimpinotto il cavo mi piace, anche il prezzo.. L unica cosa che mi frena un po' è che leggo che ha 40 anni di vita..
..

Share this post


Link to post
Share on other sites
ggr

Se era  buono e funziona, anche dopo 40 anni, un cavo è sempre lui. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

Ma sai a volte ed

in special modo il materiale delle guaine si deteriora, poi ovviamente dipende dai vari tipi utilizzati, onestamente non so... Il prezzo è allettante... Sono in dubbio

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

Buondì, avrei trovato questo in foto, cosa ne pensate?

Screenshot_20201126_083117_it.subito.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cano

@ar3461 direi ok

Share this post


Link to post
Share on other sites
ar3461

@Cano thank's ...procedo 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    306669
    Total Topics
    6996751
    Total Posts

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy