Jump to content
Melius Club
Branch

Quale amplificatore usato?

Recommended Posts

cactus_atomo

@Cabrillo e in cghe catena o inseisci

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cabrillo

@cactus_atomo L'avevo provato con le Heresy III , Sony CDP X 33 ES  e Thorens td 160.

Nella stessa catena ho preferito e non di poco,la coppia pre/finale Hitachi hma/hca 7500 che ancora ho.

Share this post


Link to post
Share on other sites
long playing

@Cabrillo 

1 ora fa, Cabrillo ha scritto:

Nella stessa catena ho preferito e non di poco,la coppia pre/finale Hitachi hma/hca 7500 che ancora ho.

Sicuramente ! Per non parlare dell'abisso a livello estetico! 👍

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cabrillo

@long playing Ma semplicemente x rimanere nella stessa fascia di appartenenza, gli ho preferito anche il Luxman L 210.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch
14 ore fa, Cabrillo ha scritto:

la coppia pre/finale Hitachi hma/hca 7500

Senz'altro ottimi, ma di costo superiore ai 200 euro

4 ore fa, Cabrillo ha scritto:

Luxman L 210.

Peccato non aver ricevuto prima questo suggerimento, mi sarei informato, anche se ero orientato sul Creek.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Cabrillo
1 minuto fa, Branch ha scritto:

Peccato non aver ricevuto prima questo suggerimento

Hai ragione , non ci ho pensato.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@Cabrillo Figurati. Chissà quanti diversi amplificatori usati da 200 euro esistono in commercio. Il problema è che è  difficile, praticamente impossibile riuscire ad ascoltarli prima dell'acquisto. Si procede per tentativi, e in base ai gusti e ai consigli, si spera a un certo di trovare quello che soddisfa. Su macchine più performanti e più costose, il discorso cambia. Almeno per me.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ernesto62

Anche io ho il 4040, la mia è la prima versione con ingresso DIN. Ovviamente non è un ampli  da 100 watt e quindi gli impatti sonori non possono essere tali da essere paragonati a altre macchine ,ma a parte questo contesto , nei suoi limiti è un ampli che spinge, è anche spigliato , dinamico e niente affatto deficitario proprio sulla emotività a patto che si tenga conto di certi fattori; ampli di piccola potenza  , oggetto economico   . Detto questo , nei propri limiti , si supera in se stesso  se: abbinato a dei diffusori consoni , ambiente di non grandi dimensioni , e non ultimo ancora ribadendo il suo segmento economico. Quindi per finire , facendo a tara ciò che rimane , dal mio punto di vista io giudico questo oggetto sicuramente positivo , anche più di certi falsi miti che si spacciano tali solo perché appartengono a categoria di listino più alte e anche alle volte per la firma che portano. Il mio consiglio è conviverci un po' e poi tirare le somme 

Share this post


Link to post
Share on other sites
ernesto62

Dimenticavo. Visto stavi per prendere o per lo meno avevi anche messo il Cyrus One nelle tue scelte , avendo in possesso anche questo piccolo inglesino , potrei dirti che le differenza sono in un suono leggermente più corposo e vellutato per l'One a fronte del dettaglio più "fine" che invece riscontro nel 4040 ( un po' più raffinatezza ) . In ogni caso entrambi piccoli gioiellini secondo me

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@ernesto62 Grazie molte per i tuoi utili e bei commenti. Sono reduce da un paio d'ore di confronti audio fra Pioneer e Creek, ascoltando fondamentalmente gli stessi 5 brani alternativamente. Il mio giudizio oggi, più ponderato rispetto a ieri perché fatto con i due ampli in contemporanea, è che il Creek risponde complessivamente meglio del Pioneer, direi assai meglio, anche rispetto alla potenza espressa (ieri mi sembrava che il Pioneer fosse più spinto, ma appunto era una sensazione o ricordo, non lo avevo ascoltato in contemporanea). Insomma, oggi sono più felice di ieri, che ero rimasto perplesso. Diciamo che oggi sono soddisfatto.

C'è anche da dire che ieri, nella fretta di ascoltare il Creek, devo avere certamente invertito qualche collegamento 😞 perché oggi suona proprio diverso... Non me ne vogliate.

Share this post


Link to post
Share on other sites
78 giri

@Branch ciao, tra i piccoli ho un 4140s2, possiamo definirla una versione audiophile del tuo, no controlli di tono trasformatore diverso. Ho anche un Musical Fidelity A1, un Cyrus III, un Rotel 840bx4, un Pioneer A400, un paio di Sugden... ognuno ha le sue caratteristiche, ma se quello che cerchi è dinamica avrei potuto consigliarti Harman Kardon, ho un 6300 che su quel fronte ha dei numeri. Tuttavia ritengo il Creek un ampli molto musicale che merita un ascolto attento. Siamo in una fascia di prezzo particolarmente conveniente e la qualità non può essere quella dei prodotti top e di questo si deve tener conto, ma questo vuol dire anche che sono apparecchi facilmente rivendibili e se proprio non ti convincesse il tuo Creek, troverai senz'altro chi lo apprezzerà e potrai tentare nuove esperienze. Per aspera ad astra 😉

Buoni ascolti 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@78 giri ciao, grazie del commento. Sono d'accordo con quanto da te scritto. Tieni presente che è solo da un paio di mesi che ho deciso di rimettere in piedi un impianto hifi con un po' di senso logico, e perciò ho appena iniziato questo percorso. Ho ascoltato musica tutta la vita, sin da bambino piccolo, e ho sempre posseduto bene o male qualcosa che mi permettesse di farlo. Avendo sempre posseduto componenti di marchio giapponese, ero intrigato dall'idea di provare un amplificatore di scuola inglese. Ecco perché ho scelto il Creek 4040, che non penso di dismettere visto che comunque alla prova dei fatti è risultato al mio orecchio maggiormente pulito, definito e equilibrato rispetto al Pioneer a109. Sarei curioso a questo punto di sapere con quali diffusori hai abbinato il tuo, tenendo presente che ho appena acquistato una coppia di Davis Acoustics Eva che si sono rivelate di un livello decisamente superiore rispetto ai miei precedenti diffusori, e che non intendo sostituire nel breve periodo. Nella lista dei prossimi acquisti ci sono infatti un Raspberry per lo streaming, un giradischi, e forse degli stand per i diffusori. Il tutto rigorosamente entry level. Insomma, la strada è ancora lunga.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ernesto62

Certo ognuno può dire la sua e di cose se ne dicono una marea in riferimento al nostro hobby e agli oggetti che ne fanno parte . Detto questo , in un colloquio che ebbi tempo fa con un autocostruttore di diffusori acustici e ex collaboratore della rivista cartacea "costruire HiFi" mi disse sul Creek in questione ( ma anche del Cyrus One e dell'A&R A60 che altrettanto  ho )che  questi oggetti erano pensati per fare musica e non come molti di quelli di oggi pensati  più che altro per vendere , e se fossero proposti al giorno di oggi farebbero fuori macchine anche fino a 2-3 mila euro. Io non so se ciò può esser vero,ma è singolare che un tecnico e appassionato con alle spalle 40 anni di esperienza e di ampli passati tra le sue mani dica una cosa del genere mi ha un po' colpito , naturalmente con piacere avendo in mio possesso questi apparecchi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@ernesto62 Non dubito di ciò che hai scritto. E come ho scritto ieri, dopo un po' di prove, posso dire di essere soddisfatto dell'acquisto. Certo, un giudizio più sereno lo potrò dare fra un po' di tempo, dopo avere fatto molti ascolti, però mi sembra di poter già dire adesso che equilibrio e musicalità sono gli aggettivi che meglio possono descrivere il suono del Creek. Approfitto della tua esperienza per chiedere anche a te con quali diffusori hai abbinato il Creek, e quali eventualmente per un futuro upgrade mi consiglieresti. Grazie mille. Un saluto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
ernesto62

@Branch dipende la grandezza dell' ambiente puoi mettere a secondo appunto per il metraggio da sonorizzare vanno bene i mini e quelli da pavimento , sempre tenendo conto dei suoi 30 (o 35 Watt ????). Io lo uso in una stanza ahimè limitata nel metraggio di appena sotto i 14 metri quadri e gli faccio portare delle piccole ProAc One sc con ottime soddisfazioni. Io vi vedo a dire il vero meglio i mini che quelli Pavimento, ma nulla toglie anche con queste non ci sono troppi controindicazioni secondo me . Purtroppo non ho ascoltato altri modelli e marchi oltre i miei e non saprei cosa consigliare nello specifico più preciso

Share this post


Link to post
Share on other sites
78 giri

@Branch ciao, io l'ho fatto andare con le Apogee Slant 6 che uso abitualmente con pre Fortè Model 2 e finali a rotazione Fortè Model 1a, Sae 2401, Threshold S200, Hampton Pa 280... ed altri😁non sono diffusori difficili da pilotare, ma nemmeno facili. Il Creek, così come gli altri piccolini, non hanno avuto problemi a farle cantare, facilitati anche da una stanza di soli 14 mq. Ti rinnovo il mio consiglio : ascoltalo e fai esperienza  magari, covid permettendo, mettendolo a confronto con altri integrati di amici per capire cosa ti piace di più. Io personalmente ho sempre ricercato la piacevolezza, l'ascolto senza fatica che può andare avanti per ore, fregandomene della cosiddetta alta fedeltà (a cosa poi? ad una registrazione? all'originale? si ma ascoltato dove? all'aperto? al chiuso? in prima fila? in ultima? platea? galleria? palco?...boh?) quello che conta veramente è quando ti accorgi che ti dispiace dover spengere. 

Buoni ascolti

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@ernesto62 Grazie, inizio a segnarmi i modelli di diffusore abbinati al Creek da chi lo possiede, come base di partenza per un futuro upgrade. La mia stanza è di circa 20 mq (un giorno la misuro come si deve...), e volendo potrei trovare lo spazio per dei diffusori da pavimento, ma ora è ancora troppo presto per prendere una decisione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@78 giri Grazie mille, seguirò certamente il tuo consiglio di fare esperienza, e intanto mi segno anche i tuoi diffusori. Mi pare di capire, da quanto ho anche visto altrove, che con il Creek e affini si abbinino bene diffusori non recentissimi, o che comunque spesso così accada. Non so se sto dicendo una ovvietà.

Share this post


Link to post
Share on other sites
78 giri

@Branch non è una verità assoluta, ma spesso prodotti coevi possono interagire meglio tra loro perché figli della stessa tecnologia e progettualità 

Share this post


Link to post
Share on other sites
78 giri

@Branch esempio : sono un appassionato delle vecchie voci, Caruso, Chaliaplin, Battistini... li ho su 78 giri 😉 e ti assicuro che come si sentono su un vecchio grammofono, non c'è gira moderno che regga! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@78 giri Caspita, questa sì che è audiofilia! 😁 Complimenti davvero

Share this post


Link to post
Share on other sites
jakob1965

@Branch   puoi anche valutare un domani il creek più potente sempre di quel periodo:

il CAS 6060  - a me piace piuttosto - un gran bel medio - morbidezza quanto basta.

Quello che conosco fa suonare in circa 20 mq  2 (quasi vecchie) Triangle comete - bella accoppiata - luminosa

Share this post


Link to post
Share on other sites
Branch

@jakob1965 Grazie molte! Faccio ovviamente tesoro di tutte le informazioni che mi fornite (le Triangle oltretutto mi piacciono anche esteticamente, e ne ho sempre solo letto bene)

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Statistiche Forum

    306125
    Total Topics
    7058412
    Total Posts

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con codice fiscale 07710391215.
Powered by K-Tribes.

Follow us

×
×
  • Create New...

Important Information

Privacy Policy