Quantcast
Jump to content

Versioni White Gold Sublimis Pigreco


Recommended Posts

davenrk

Ho difficoltà a trovare informazioni in rete sulle differenze, sia di prezzo che di prestazioni, delle varie versioni di Sublimis Pigreco, sia alimentazione che RCA:

- Sublimis pigreco reference

- Sublimis pigreco E.L = entry level?

- Sublimis pigreco MKII

- altre?

gentilmente qualcuno mi spiega?

grazie

Link to post
Share on other sites
ernesto62

Ciao Davide. Io ho il primo modello  Sublimis p greco  referente . EL non so cosa sia , anche se ho letto in rete qualche volta questa sigla presumibilmente edizione entry level o chi lo sa edizione limitata non saprei neanche io sinceramente. La versione mk 2 , sia pure non mi sono mai più soffermato e approfondito mi pare sia la versione successiva la mia .  Ho entrambi RCA e alimentazione. Cavi raffinati , fluidi e dolci 

Link to post
Share on other sites
davenrk

Ciao Ernesto, in effetti non si trovano molte informazioni, un altro ragazzo che li aveva mi ha detto che la versione mkII è più aperta ma che preferisce le serie vecchie. Comunque sto prendendo due coppie di sublimis pigreco reference RCA...e mi tolgo il pensiero. Sono curioso di provarli... 

Tu non avevi anche le serie più costose (infinito, ecc)? 

Link to post
Share on other sites
flamenko

Io ho un sublimis spettacolare, si chiama extasy...non so da cosa differisca ma è certo che suona molto meglio di altro sublimis...

Link to post
Share on other sites
ernesto62

@davenrk esatto . Ricordi bene. Ho però di RCA solo due modelli , un infinito F1 e un F2( il p greco mi sono confuso non lo ho piu e al suo posto ho l' F1 il primissimo della serie Infinito il migliore di tutta la produzione almeno fino agli anni precedenti ,poiché le nuove linee non le conosco essendomi defilato ritenendomi a posto così. Nella fattispecie ho le alimentazioni Prestige M, Infinto 1 e infinito 2 , sublimis P Greco. 

due di segnale RCA Infinto .infine quelli di potenza Sublimis p Greco 

Link to post
Share on other sites
maxraff

Anch’io tra i felici possessori di una coppia segnale di infinito prima serie, un sublimis p greco, ed un reference, quest’ultimo appartiene ad una pre serie

Link to post
Share on other sites
ernesto62

@lamm che siano costosi , lo sono... è vero. Nell' usato li si trovano a circa 1/3 del loro listino. È così che io li ho negli anni presi. 

Link to post
Share on other sites
davenrk

@lamm un sublimis pigreco reference si trova sui 400€, in teoria una cifra congrua in confronto ad altri cavi dello stesso prezzo sempre usati

Link to post
Share on other sites
ernesto62

Comunque il sublime p Greco sia di segnale che alimentazione se cerchi di donare quel pizzico di raffinatezza specie nella medio alta è ok. 

Link to post
Share on other sites
davenrk

@ernesto62 mi riferivo a quelli di segnale ma anche di alimentazione si trovano più o meno alla stessa cifra. Ne ho preso uno di alimentazione e due di segnale. 

Cercavo dei cavi neutri, dello stesso carattere di elettroniche e diffusori, dettagliati senza esasperazioni e colorazioni, ma senza essere troppo secchi, e con una buona ricostruzione dei microdettagli dei vari flussi sonori. Finora ho usato cavi YBA, ma avendo cambiato pre e finale x sfizio volevo provare altro. Se x raffinatezza intendi grana fine, va nella stessa direzione degli ampli, x cui ottimo. 

P. S. Ho pre e finale Swiss Physics e Graham Ls5/9 con lettore YBA.

Link to post
Share on other sites
ernesto62

Quindi li hai presi ma non ti sono arrivati e chiedevi info nel frattempo ? Bè , comunque si , sono cavi che fanno della loro virtù trasparenza coniugata a dolcezza e quindi niente secchezze al suono , hanno anche neutralità quindi ma esente da tessiture fredde o algide peggio ancora. Buoni cavi 

Link to post
Share on other sites
davenrk

Chiedevo info su quelli di segnale, poi ieri sera li ho confermati, mi arriveranno settimana prossima. ? Ho già quello di alimentazione e lo devo provare.

Link to post
Share on other sites
davenrk

Poi come sempre capita oggi ho visto un Infinito F1 a 500€, ma ormai avevo dato la parola...

Link to post
Share on other sites
ernesto62

L F1 il primo è il più raffinato ancora ma anche il P greco RCA è ok

Link to post
Share on other sites
meridian

I cavi della white gold, Extreme audio, sono parte integrante del mio sistema da circa 15 anni, sono stati i cavi migliori che ho potuto inserire nel mio sistema rimanendo ento un budget coerente con il resto del sistema e con la mia idea di suono . . . 

Il listino, sicuramente frutto di un approccio internazionale, è indicativo, e fermo da un decennio, quindi solo un dato molto indicativo . . . Nell' usato di trovano a circa 1/4 del listino, o poco di più, tranne alcuni modelli più recenti come lo Stradivari, che tiene di più il valore  . . . 

La serie Sublimis comprende un paio di declinazioni, tra cui il kit Sublimis entry level, che comprendeva 2 alimentazioni, un segnale e un potenza, ma siamo su cavi di livello non interessante, per mio conto . . . 

Il Sublimis Pigreco , rappresenta la porta di ingresso nel mondo White gold, e nel buon suono, ovvero collegamenti che uniscono buoni fondamentali di timbrica, naturalezza e raffinatezza, con una loro colorazione e impostazione, ma molto meno edulcorata di tanti altri brand . . . 

Ci sono le versioni l.e. ed MKII , che hanno seguito la prima , credo ci sia stato anche un avvicendamento di prodotto di partenza ovvero i lrame litz, che non penso sia più quello delle prime serie, e una versione reference che dovrebbe essere più selezionata e con connettori migliori . . . 

Rimane , per me , il Sublimis, un buon cavo con un approccio appena romantico al suono, sicuramente morbido e un filo meno esteso di altri prodotti, ma con una raffinatezza nel medio alto valida e una nota di calore in basso, cavo non dinamicissimo ma coerente e che si inserisce in quasi tutti i set up portando benefici . . . 

A salire, i cavi del marchio diventano più definiti, ma anche più critici da abbinare, e elementi multipli di Infinito o M prestige possono diventare un filo ridondanti . . .

Questo per la mia esperienza, confronti, ascolti e preferenze, non sono i cavi migliori del mondo, e ultimamente infatti ne ho ceduti diversi per scegliere altro, ma nella loro fascia di appartenenza non possono deludere in catene e ascolti corretti sono sempre una valida sicurezza . . . 

saluti , Dario 

Link to post
Share on other sites

@meridian 

concordo con Dario, buoni cavi con un buon medio , economicamente oggi abbordabili, anche per mia esperienza quando avevo tre cavi di segnale infinito uno stradivari e tre cavi di alimentazione sublimis il tutto dava un suono carico e mal gestibile sul medio basso.

Link to post
Share on other sites
davenrk

@meridian i White Gold li ho sempre visti come cavi "osannati", mi riferisco più o meno ad una decina di anni fa, e per il prezzo non li ho mai considerati, poi avendo prima tutto YBA, e poi con le ATC lettore e pre, ho sempre usato i cavi YBA Diamond.

Questi ultimi prima che prendessi le ATC (avevo le Spendor Sp100r2) confrontati con diversi cavi anche con un costo più alto e se la cavavano sempre egregiamente, per il costo in particolare, neutri dettagliati estesi controllati, equilibrati.

Considerando che ora ho sempre il lettore YBA ma ho cambiato elettroniche, e che i prezzi dei White Gold ora sono più umani, volevo provarli e confrontarli proprio con gli YBA. I prezzi degli YBA sono scesi altrettanto, ho visto una coppia di segnale a 250 euro ovvero un best-buy, però io li avevo pagati all'epoca 350 (sempre usati) contro i 400 attuali dei white gold sublimis pigreco reference, quindi il confronto ci sta. Se guardiamo i listini invece quello dei white gold era triplo rispetto all'YBA, ma quello è un altro discorso...

Il negoziante che me li ha venduti li definisce con le parole "dettaglio e dolcezza", mentre considera gli Infinito F1 "meno indulgenti e vanno meglio per le valvole ed ampli a medio-bassa potenza". E sembra confermare quello che scrivevi.

Sono curioso di provarli con le mie elettroniche e diffusori, entrambi con un carattere neutro e mooolto dettagliato, sicuramente senza colorazioni, vediamo che apporto daranno, se doneranno quel filino di dolcezza o se risulteranno "ridondanti" per usare un tuo preciso termine. 

Link to post
Share on other sites
ernesto62

Se posso dare un contributo in maniera  sintetica ,  fermo restando ognuno  di noi ha un suo modo di percezione  personale  ,  avendo da anni questi cavi posso tirare queste conclusioni .

Sia quelli di segnale e di alimentazione, ogni linea dei modelli ha una caratteristica che segue un percorso prestazionale . Il Sublimis p greco , raffinato , aggiunge un pizzico di dolcezza ,  basso leggermente indietro . È la medio alta a fare la parte più pregiata . Ma comunque abbastanza equilibrato. Ottimo per le sorgenti . 

Infinito F1 , il primo infinito , molto raffinato, privilegia la finezza con una grana delicata e cesellata . Fluidità e micro dinamica saltano fin da subito all'attenzione. Anche qui il basso  però non è agli stessi livelli della medio alta, ma ciò non vuol dire sia deficitario .

Infinito F2: . Questo modello esprime  un medio basso presente pur mantenendo alta anche trasparenza , meno raffinato dei due precedenti a dire il vero  , offre però  un certo "peso" e esplosività che si traduce in una più marcata dinamica . Si tratta comunque sempre di un cavo che fa  anche della trasparenza i suoi modo di suonare    . Perde un po' di dolcezza a confronto, ma ne guadagna in potenza  . Ottimo per gli ampli ma ovviamente si può usare dive si vuole .

Infine il Prestige M che ho solo di alimentazione , è un po' come l' F2 ma ancora più possente, potente , sontuoso . Ha  anche un medio basso più marcato ,tanto che in questo caso lo vedo un po' meno ecclettico poiché in taluni impianti potrebbe anche essere invadente quel medio basso più "calcato  a tratti anche più cicciottello ",  ha una dinamica dirompente , tanto da rendere il suono specie sugli ampli più possente . 

Link to post
Share on other sites
ernesto62

Dimenticavo, giusto per correttezza . Ho detto che sia di segnale sia di alimentazione ogni linea segue un suo principio di continuità. Bene , se è così , non posso dire su quello di alimentazione Infinto F 1, che in quel caso , è di diversa fattura timbrica. Infatti se quello di segnale fornisce una grana molto fine , quello di alimentazione è o rende se volete un suono rotondo, smussato . Forse il produttore ha voluto compensarli a vicenda ,non so... Comunque per dovere di chi legge magari si fa una idea più chiara 

Link to post
Share on other sites
  • 4 weeks later...
hifaita

@ernesto62 Sto puntando ad avere tutti i cavi White Gold. L'ultimo acquisto è un Infinito I di segnale  , oltre ad un Infinito di alimentazione sull'ampli e un Sublimis Pigreco tra ampli e pre phono. Per me cavi magnifici. Ora vorrei, senza dissanguarmi, dei cavi di potenza. Credo sia una scelta obbligata e suppongo che le Response One non potranno che gradire.

Link to post
Share on other sites
davenrk

Dopo qualche disavventura ho preso altre due coppie di Sublimis pigreco reference di segnale. Oltre ad un sublimis pigreco reference di alimentazione.

Sono buoni cavi, niente da dire, con le loro precise caratteristiche. La gamma media è sicuramente di spessore, nel senso buono, raffinata, dettagliata, un filo morbida e un po' più in evidenza, molto bella. Gamma alta luminosa ma non aspra, non estesissima ma dettagliata. Se devo trovare una difettuccio è la gamma bassa, non dico poco controllata, ma in leggera enfasi. Difficile unire dettaglio raffinatezza senza essere asciutti, questo è un grande pregio dei white gold che mi ha colpito.

Confrontandoli con i cavi YBA diamond, questi ultimi sono un po' più estesi in alto e sopratutto meno "gonfi" in basso, la gamma media è meno piacevole rispetto ai white gold, ma credo più naturale e coerente e meno in evidenza. 

Non che i white gold siano propriamente gonfi, parliamo (come il solito quando si parla di cavi) di differenze lievi, ma ad un attento ascolto presenti, che alla fine fanno una differenza. E più ariosi, frizzantino-materici in gamma alta, che è la vera particolarità secondo me dei cavi YBA.

Ho avuto la stessa impressione provando sul finale il sublimis di alimentazione, soprattutto sulla parte medio-bassa. Meno caratterizzante sulla gamma medio-alta rispetto ai due di segnale.

Ricapitolando, bei cavi i sublimis, davvero, presi usati e nell'impianto giusto possono essere definitivi, ma nel mio contesto preferisco gli YBA, più neutri, e considerando che le Graham Ls5/9  hanno una gamma media già in rilievo, pur essendone molto attratto, non sento l'esigenza di maggior presenza in questa gamma.

Link to post
Share on other sites
  • Statistiche Forum

    307,592
    Total Topics
    7,095,981
    Total Posts


×
×
  • Create New...