Quantcast
Jump to content

Audio Dream (Vertemate con Minoprio)


c10m

Recommended Posts

Chiedo agli amici milanesi e comaschi info sul negozio. Esiste ancora? Come vi siete trovati?

Nessun sito web...

Grazie

Link to post
Share on other sites
meridian

Ciao, non è un negozio, e non ha mai avuto un sito web, ha sempre avuto dei canali di comunicazione basati su modalità differenti, se lo hai conosciuto dovresti poterlo eventualmente contattare e parlare direttamente con lui . . . 

saluti , Dario 

Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
Il 23/2/2021 Alle 17:08, meridian ha scritto:

dovresti poterlo eventualmente contattare e parlare direttamente con lui . . .

 

 

...o con Minnie 

Link to post
Share on other sites

@c10m conosco molto bene il titolare (unico e solo), essendo un suo felice cliente. Persona molto riservata, estremamente preparata ed efficiente, con una lunga esperienza del mercato e dei suoi prodotti, di livello medio e alto. Non esiste un negozio, quindi niente dipendenti, niente spese di gestione, conosce personalmente quasi tutti gli importatori e rivenditori in Italia e può procurare quasi tutto, ma è quasi impossibile ascoltare i prodotti prima, bisogna avere le idee chiare ... ma, in compenso è molto disponibile a fornire consigli e informazioni, mirate. Tutto questo, unito al fatto di essere una persona molto onesta, si tramuta in un grosso vantaggio economico per chi acquista tramite Lui. Sui prodotti nuovi (tutti da ordinare) ha scontistiche quasi innavicinabili per la maggior parte dei negozianti, e ha anche un grande giro di prodotti usati, anche di fascia alta e vintage. Si affida, per il suo business a selezionati segnalatori, quasi tutti suoi clienti affezionati. Io stesso l’ho consigliato a amici e a molti utenti di questo forum, ma, è meglio essere presentati la prima volta ... come lo sono stato io, qualche anno fa. 
Se qualcuno vuole più informazioni ... mi scriva in privato, grazie. 😉

Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, Bill ha scritto:

negoziante serio

Scusami, cosa centra il “serio” con il fatto di non avere un negozio? 

Ho conosciuto negozianti, che di serio e professionale, non avevano nulla, a parte far felici gli importatori con magazzini pieni di merce invenduta o venduta a caro prezzo.

Link to post
Share on other sites

@iBan69 stai scherzando spero ? Guarda ridici pure sopra. È grande professionalità lavorare solo sul prezzo...e se hai ZERO spese (sperando almeno in una partita iva) è tutto molto semplice. 
30 anni fa se non avevi un negozio fisico e una seria sala d’ascolto nessun importatore affermato si sognava di servirti

Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Bill ha scritto:

grande professionalità lavorare solo sul prezzo...e se hai ZERO spese (sperando almeno in una partita iva) è tutto molto semplice

La professionalità è aver creato un business diverso, più economico nella gestione, una rete di clienti soddisfatti che non hanno bisogno di un bel negozio, per essere soddisfatti (ma questo, non vale per tutti) ed essere sul mercato da 35 anni, senza per forza far pagare sempre tutto al cliente. 

Il ho acquistato sempre tutto con regolare fattura, anche usato, mentre ci sono negozianti che fanno più nero di un posteggiatore abusivo o che non conoscono nemmeno il prodotto che stanno vendendo! 

Link to post
Share on other sites

@iBan69 Ma secondo te il cliente del tuo amico dove ascolta e prova i prodotti prima di comprarli ? Il tuo amico non ha inventato nulla il sistema esiste da sempre, ne ho conosciuti in 40 anni di amici di importatori che dicevano: vallo ad ascoltare la, poi se ti piace te lo procuro io. Fatti la domanda e datti la risposta, questi personaggi in complicità di importatori con zero serietà hanno distrutto nell'ultimo ventennio ogni tracci di professionalità che era rimasta in questo settore.

Link to post
Share on other sites

@Bill guarda, io acquisto i miei prodotti da due rivenditori: uno è Audio Dream, in discussione, l’altro è Pieffe Eletttronica di Gallarate, un negozio fisico. Dopo aver conosciuto in 35 anni di passione molto rivenditori, posso tranquillamente affermare che oggi, per me, esistono solo due categorie di rivenditori: entrambe devono avere serietà e professionalità, ma uno mi può trovare tutto, soprattutto l’usato, facendomi ottimi prezzi, l’altro, mi da un servizio fondamentale: quello di potermi portare a casa l’apparecchiature da provare. Per questo servizio, sono disposto a pagare di più e ad acquistarlo da lui, pur potendolo avere a meno prezzo dall’altro. 

Quanti negozi fanno ciò? Il resto non mi interessa.

Il mondo è cambiato, se non ci si aggiorna nelle modalità di business, si muore, e io non sono disposto a pagare le incapacità commerciali o sfortune, dei rivenditori. Sappiamo entrambe, che molte colpe le hanno gli stessi importatori, con politiche commerciali scorrette, nei confronti degli stessi rivenditori, che cercano di sopravvivere. Ma, oggi, o offri il prezzo, o offri un servizio, all’altezza di quanto vendi. L’HiFi, va ascoltato nel proprio ambiente e con il proprio impianto, altrimenti hai già perso il 50% del risultato finale. Il bel negozio, pieno di merce, serve solo a chi si approccia per la prima volta a questo mondo, o a chi può spendere senza preoccuparsi del prezzo. 

Link to post
Share on other sites

@iBan69 non metto in dubbio la tua onestà, ma quanti ascoltano da chi investe poi vanno dal tuo amico per il prezzo ? E lui cosa dice ? "ah no se lo hai ascoltato dal mio collega vallo ad acquistare da lui" Se lui stesso mette in chiaro il suo metodo di lavoro dicendo che non fa ascoltare, non ha un negozio, non ha una sede fisica, ma conosce il mondo hifi e può procurare di tutto questo metodo ti pare serio e professionale ?

La chiudo qui poichè ne ho passate troppe negli anni a causa di questi "professionisti" e di chi li appoggia.

Link to post
Share on other sites

@Bill nemmeno io, la tua ... ma, il fatto di non avere un negozio, non vuol dire che non abbia una sede fisica, o che non si possa toccare con mano o ascoltare i prodotti (usati) che ha nei suoi magazzini.

Questo non può accadere ovviamente per il nuovo.

Se pensate che questo rivenditore, lavori solo dietro una tastiera e un telefono, vi sbagliate di grosso. Vi assicuro che è sempre in giro a consegnare e montare personalmente fior di impianti. Conosce gli apparecchi, non perché li ha sugli scaffali ma perché li ha provati e posseduti, sa abbinare e assemblare un impianto, non perché gliela detto l’importatore cosa proporre e vendere, ma perché prima indaga col cliente quale siano le sue aspettative e il risultato sonoro che vuole raggiungere e poi propone. Certo, avrà margini minori, ma così si garantisce il cliente, con prezzi migliori. Lavorerà sulla quantità dei pezzi venduti, più che su i margini di un singolo prodotto. Ovviamente lo può fare, perché ha meno costi da sostenere. Comprendo, che tutto questo, possa crea antipatia, nella concorrenza, ma commercialmente, è una politica efficace. 

Comunque, potrà non piacere, ma, da commerciale quale sono, gli riconosco una grande preparazione e capacità, che non ho riscontrato in alcuni negozianti, anche storici, di questo settore.

NB: metto subito in chiaro, che il difenderlo, non mi porta in tasca alcun cent. 

Buona serata

Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
2 ore fa, Bill ha scritto:

30 anni fa se non avevi un negozio fisico e una seria sala d’ascolto nessun importatore affermato si sognava di servirti

 

Proprio 30 anni fa agli inizi degli anni 90 girando per Salisburgo ho avuto modo di visitare diversi negozi hi-fi ed uno di questi mi indicò un paio di venditori che vendevano a casa.
Nelle abitazioni erano ricavati degli show room dove si poteva vedere e sentire quanto disponibile ossia un sacco di roba, generalmente prodotti hi-end...insomma show room e abitazione tutto in uno; per visitarli era necessario citofonare dopo aver visto sulla porta d'ingresso qualche adesivo reclamizzante brand audio.

Quindi nulla di nuovo, sicuramente in quel paese più evoluto è o era lecito.

Link to post
Share on other sites

Così giusto x dire la mia ... abito a 5km da Vertemate e nonostante sia appassionato di riproduzione musicale da tantissimi anni non conosco audio dream ( sentito x la prima volta in questo 3d😳).... però il titolare ha nome e cognome e regolare P. IVA. 
ciao

cla

Link to post
Share on other sites
BEST-GROOVE
17 minuti fa, iBan69 ha scritto:

e una sala prove in una casa privata, non aperta al pubblico, se non su appuntamento. 


Una sorta di Lorenzo Zen lombardo. xD

Link to post
Share on other sites

E pensare che ci ho avuto a che fare almeno un paio di volte (credo di avere ancora il suo numero telefonico), ma poi, non avendomi ispirato grande fiducia, ho preferito lasciare perdere. Mi aveva dato l’idea di essere un “azzecca garbugli”... ☹️Evidentemente sono stato condizionato da precedenti esperienze negative... 🤔

Link to post
Share on other sites
maxnalesso
Il 23/2/2021 Alle 22:13, iBan69 ha scritto:

L’HiFi, va ascoltato nel proprio ambiente e con il proprio impianto, altrimenti hai già perso il 50% del risultato finale.

Hai assolutamente ragione!

E i negozi che pretendono di vendere senza permettere una prova di ascolto a domicilio sono destinati a sparire,  in quanto il valore aggiunto di un servizio non può essere certamente solo quello di "spingere" un determinato prodotto/marchio con prove in qualche modo, diciamo... "pilotate" 9_9

Un determinato diffusore lo puoi ascoltare benissimo in un negozio e pessimamente in un altro:  a cosa serve questo test di ascolto?  Se invece me lo porti a casa e me lo lasci inserire nel mio contesto,  allora sono disposto a pagarlo anche di più, e soprattutto a pagare il servizio a prescindere dall'acquisto.

Link to post
Share on other sites

@maxnalesso o offri il prezzo o offri il servizio.

Nel primo caso devi agire sui costi di gestione dell’attività, acquistare sul venduto e acquistare bene, dall’importatore.

Nel secondo caso, devi offrire un servizio basilare, la prova a casa. 

Il cliente disposto a spendere certe cifre, è anche disposto a pagare un servizio di questo tipo, che comunque viene normalmente  scontato nel momento dell’acquisto. Ho visto negozi, stracolmi di materiale, che diventerà presero invenduto se non scontato. Quando facciamo un’ascolto, normalmente lo si fa tra 2 o 3 prodotti, identificati come possibili scelte, non tra 10 o 20. 

Il bel negozio, pieno di apparecchi,  piace anche a me, ma è fondamentalmente inutile e costoso. Ci sono commercianti che hanno lavorato così per decenni, ma oggi non possono più farlo, altrimenti rischiano la chiusura. Oggi, viviamo un momento di penuria di materiale nuovo, e molti clienti si rivolgono al canale dell’usato, se non sono disposti ad aspettare mesi. Chi ha capito il business, della permuta, riesce a mantenere il giro d’affari, chi si arrocca in modalità di vendita presuntuose o antiquate, ne paga le conseguenze. Oggi, la torta e i margini si sono ridotti per tutti, e bisogna trovare modalità di vendita nuove, più efficienti ed efficaci, dedicate ad un target di clientela più specifico.

Ovviamente, rimane imprescindibile la serietà, la professionalità e la correttezza del rivenditore. 

Link to post
Share on other sites
  • Statistiche Forum

    307,471
    Total Topics
    7,090,890
    Total Posts


×
×
  • Create New...