Jump to content

Consiglio testina economica


FedeZappa
 Share

Recommended Posts

FedeZappa

Ciao a tutti, 

vorrei rimettere in funzione il giradischi di mio padre, quello in foto, che in questo momento ha la testina danneggiata.

Come pre phono, utilizzerei quello interno al pre Mitsubishi che vedete sempre in foto.

Budget: il più basso possibile, basta che la testina non sia una ciofeca. 
Va bene anche usata purché secondo voi ci siano un minimo di garanzie.

Grazie a chi vorrà aiutarmi.
 

61A63EFE-05BF-4310-B574-E11DE0CB8AE4.jpeg
 

FBF596C9-0EB7-44A3-8A1A-D63B155C7078.jpeg

Link to comment
Share on other sites

long playing

Secondo le tue richieste direi sicuramente un'Audiotechnica AT 95 vecchia serie oppure la corrispondente della nuova serie AT VM 95. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@FedeZappa il giradischi è di costruzione giapponese, prodotto dalla "solita" CEC che lavorava principalmente conto terzi. 

Il Mitsu è un bel pezzo, soprattutto se coordinato al suo finale. 

Testina dall'alto rapporto q/p la best seller Audio Technica AT-VM95, come già detto. Oppure, salendo col budget, la AT-100.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

long playing

@FedeZappa Considera che fra le 2 Audiotechnica "95" e la AT 100 la differenza di prestazioni e' abbastanza evidente. Costa quasi il doppio ma la "100" che appartiene alla linea superiore , quindi anche con il body delle serie superiori , mostra piu' completezza in tutti i parametri , piu' alta come uscita cosa che non guasta , nettamente piu' estesa e dettagliata , tra le prime cose immediatamente e facilmente evidenti.

Link to comment
Share on other sites

long playing

@gorillone @releone71

27 minuti fa, releone71 ha scritto:

. Trovare qualche giacenza delle vecchie 110 o 120 sarebbe un bel colpo. 

46 minuti fa, gorillone ha scritto:

La At110e da thakker sotto i 70.

Non confondete la AT 100 con la  vecchia "  AT 110 .

Sono diverse , la AT 110 e' una sorta di AT 95 leggermente migliore , stesso stilo da 0,4 incollato , La AT 100 e' di livello superiore a cominciare dal corpo con caratteristiche eletttroneccaniche che e' lo stesso all'incirca della serie che comprende anche la AT 440 per intendere , e stilo migliore da 0,3. 

Link to comment
Share on other sites

@long playing

Mah, non so.

La 110 l’ho avuta e andava bene, la 120 ce l’ho ancora su un Thorens e va benissimo ….. la 100 non l’ho mai avuta ma non penso vada meglio della 120, della 110, ripeto, non so.

Anche la storia che va meglio la 440 della nuova vm540 è un po’ balzana, secondo me; la 540 è molto più equilibrata, poi ….

Link to comment
Share on other sites

long playing

@gorillone

3 ore fa, gorillone ha scritto:

la 100 non l’ho mai avuta ma non penso vada meglio della 120, della 110, ripeto, non so.

Le ho entrambe , presi prima la 120 poi la 100. Sono estremamente simili , timbro , impostazione , estensione e dettaglio ma preferisco la 100 per una leggera ma apprezzabile maggiore omogeneita' , la 120 ha un leggero maggior dettaglio ( e' estremamente dettagliata...)che in alcune situazioni in particolare porta all'impressione di  un'allegerimento della gamma bassa. La 100 pur non  perdendo " quasi " nulla in estensione e dettaglio in alto ha al contempo una maggior pienezza in basso. C'erano prima del "disaster " accaduto al forum , ampie discussioni in merito in cui alcuni altri forumer che avevano avuto modo di confrontare concordavano su quanto sopra.

Link to comment
Share on other sites

@long playing

Bene, sarà sicuramente come dici tu.

Sul fatto che alcuni forumers concordino, invece, non mi pronuncio perché tante volte molti concordano su cose che a me non piacciono, quindi … tutti i gusti son gusti, anche perché spesso si ascoltano generi diversi

Link to comment
Share on other sites

long playing

@gorillone E' solo un fatto oggettivo tra 2 testine provate negli stessi contesti e brani. Le differenze fra AT 100 e 120 , pur minime , ci sono e sono quelle descritte. Entrambe timbricamente sono estremamente simili e quindi a livelli di gusti , se piace una piace anche l'altra e viceversa , e per orecchi inesperti o non avvezzi oppure impianti non capaci di descriminare ad un certo livello probabilmente non apprezzano neppure le differenze.

E quelle differenze minime  fra esse possono far preferire di poco l'uno o l'altra piu' che altro per un fatto di sinergia e caratteristiche dell'impianto , ma come un " fine tuning " per i piu' pignoli e/o smaliziati.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.