Jump to content

Accuphase E650 vs E480


Mister66
 Share

Recommended Posts

Beato te @Mister66 e complimenti per il gusto raffinato con cui ogni appassionato o per lo meno una buona parte avrebbe volentieri macchine di questo calibro. Da come stai descrivendo i due oggetti , per le caratteristiche delle mie preferenze dico senza dubbio il classe A ma mi "accontento " anche per l'altro . Peccato i costi davvero ( per me ) proibitivi .

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

@Mister66
Più o meno mi aspettavo queste tue impressioni, il 480 è un signor integrato, però nella tenzone con il classe A è destinato, seppur di poco, a soccombere.

Ritengo che l'unico punto a suo favore possa essere una maggiore versatilità di pilotaggio e dunque una più ampia gamma di diffusori pilotabili, anche in ambienti medio-grandi.
Ad essere sincero, nel 480 ho notato, rispetto al 380 che pure ho posseduto per qualche mese, una gamma media un pochino meno rifinita, forse a vantaggio di una gestione delle basse frequenze più ferma e determinata in ragione della maggior potenza erogata.

Stiamo probabilmente parlando di dettagli, ma chi ha potuto effettuare confronti simili, ed io sono tra questi, ha sempre dovuto riconoscere le peculiarità della classe A Accuphase, talmente perfezionata che, anche in casa, non teme rivali.

Link to comment
Share on other sites

32 minuti fa, antonio 64 ha scritto:

le differenze tra il nuovo Accuphase ed il Luxman

Mi intrometto solo per segnalare che il Luxman 590 AX è un bell'integrato, forse più spinto rispetto all'Accu, connotato da un suono parzialmente diverso e più indirizzato verso gli estremi della gamma di frequenze audio, sia in alto che in basso.

Direi meno versatile per quanto concerne i vari generi musicali...

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

@antonio 64 non è la sede giusta, ma in due parole…  il Luxman590 è un ottima macchina, l’ho tenuto quasi 5 anni, molto trasparente anche lui, più leggero sulle basse, ha un df di 320 contro 800 del 650 e non ha una gamma media così levigata e materica come il 650. 

 

Link to comment
Share on other sites

@Mister66 grazie per aver condiviso le tue impressioni. E’ da un po che valuto un e650 o anche il piu’ vecchiotto e600. Devo dire che mi e’ capitato di ascoltare il 480 un paio di volte e di aver riscontrato un suono in larga parte sovrapponibile al mio piu’ datato e308 che mi da ancora tante soddisfazioni.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

@STEFANEL il 480 rispetto già al 370 l’avevo trovato un po’ più rifinito e con maggior spinta. 
Il family sound Accuphase è sostanzialmente sempre quello anche se nei nuovi modelli ho notato sempre di più un maggior controllo ed estensione della gamma bassa, mentre le medie sono un marchio di fabbrica per naturalezza e ricchezza armonica. Già il 600 è leggermente meno trasparente sia del 480 che il 650. 

Link to comment
Share on other sites

21 minuti fa, Mister66 ha scritto:

ho notato sempre di più un maggior controllo ed estensione della gamma bassa

Credo si tratti di un effetto del progressivo incremento del damping factor, che sui modelli più recenti ha raggiunto valori assai elevati.

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, codex ha scritto:

effetto del progressivo incremento del damping factor,

Concordo

 

2 ore fa, Mister66 ha scritto:

480 rispetto già al 370 l’avevo trovato un po’ più rifinito e con maggior spinta

Non conosco il 370, penso che molto comunque lo faccia il modulo di impedenza dei diffusori. Ho sentito il 480 e il mio 308 con le 804d3 e in sintesi non ho notato granche’ di differenza a volumi condominiali

Link to comment
Share on other sites

Il dumping factor è un argomento un po sfuggente.

Posso avere un df di 400 a 8 ohm, se il diffusore scende a 4 ohm, diventano 200, senza parlare che varia al variare della frequenza. 

Se ho un df di 600, ma il diffusore scende  a 2 ohm, magari a 50 hz, avrò un dp di 150, e ad una frequenza critica, con risultati sonici molto diversi, per non parlare dell'apporto dei cavi sul df.

Da quello che avevo letto su una intervista ad un boss di accuphase,  sono per un basso controllato, ma non sterilmente avizzito, che priverebbe la musica di corpo e calore. Infatti se guardiamo le loro produzioni, solo dalla serie x70 hanno dato importanza al df, raddoppiandolo da una serie all'altra, ma solo per rendere i loro amploficatori più onnivori in fatto di diffusori.

Link to comment
Share on other sites

@Mister66 vero, sta a vedere se il cambiamento sia nella direzione di miglioramento per chi valuta; sinceramente preferirei provare il classe A piuttosto che il piu’ grosso 480, poi magari potrei scoprire che preferisco il mio chissa’

Link to comment
Share on other sites

@Ggr  concordo, infatti bisogna trovare il giusto equilibrio in funzione dei diffusori usati, insomma non c’e’ una ricetta di DF valida per tutti

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

@goldeye si, credo sia una mossa per il 50esimo Accuphase.

Ha lo chassis dell’800 quindi di dimensioni importanti. 
Sara un integrato tra i 15/20K in Europa. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Si. Sarebbe l'integrato piu potente mai prodotto da accuphase. C'è da vedere se è un prodotto per il 50esimo, o una aggiunta permanente al catalogo destinata ad avere un sucessore ogni 4 o 5 anni come gli altri.

Link to comment
Share on other sites

@goldeye poi uscira il 6000, il 7000 etc etc il mondo va cosi’, e vedi caso l’ultimo sfornato suonera’ sempre meglio 😂, si scherza, giusto per dire che credo che in genere le uscite piu’ recenti non sempre sono meglio dei “vecchi” e questo vale per tutti i brand,  Accu incluso che pero’ e’’, assieme a pochi altri, un brand serio.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

58 minuti fa, Mister66 ha scritto:

Ha lo chassis dell’800

Anche altre soluzioni tecniche, a quanto sembra...
Del resto, l'800 è molto richiesto e quindi si va nella medesima direzione anche per la classe AB, cercando di bissarne il successo.

 

2 minuti fa, STEFANEL ha scritto:

Accu incluso che pero’ e’’, assieme a pochi altri, un brand serio

Anche perchè fanno di tutto per prolungare la vita dei propri prodotti, che alla fine costituiscono sempre, o quasi, una evoluzione dei precedenti.

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



×
×
  • Create New...