Vai al contenuto
  • Annunci

    • K-Tribes Team

      Problemi di login?   31/12/2017

      Scrivici usando il tasto [Contatti] in alto sulla destra.
guastella

A Reggio Calabria

Messaggi raccomandati

guastella

 

Giovane gay picchiato e poi umiliato in ospedale

E' accaduto a Reggio Calabria. Gli aggressori sarebbero tre

 

E' stato aggredito prima verbalmente e poi picchiato, con un pugno in faccia, perché omosessuale e poi umiliato da un infermiere in ospedale, che gli ha consigliato di farsi "curare da uno psicologo".

 

http://ansa.it/web/notizie/rubriche/cronaca/2012/04/14/visualizza_new.html_185380177.html

 

Nessuno di Reggio Calabria?

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow

quote:

 

Nessuno di Reggio Calabria?

 


id=quote>id=quote>

 

ho vissuto a RC, in che cosa posso esserti utile?

 

antonio dpid='Arial'>id=size1>

into the blue again

in the silent water

id=blue>

id=size1>

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
gug74

quote:

quote:

 

Nessuno di Reggio Calabria?

 


id=quote>id=quote>

 

ho vissuto a RC, in che cosa posso esserti utile?

 

antonio dpid='Arial'>id=size1>

into the blue again

in the silent water

id=blue>

id=size1>

 

 

 


id=quote>id=quote>

Sei stato mai picchiato o insultato?

 

Giuliano

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow

quote:

quote:

quote:

 

Nessuno di Reggio Calabria?

 


id=quote>id=quote>

 

ho vissuto a RC, in che cosa posso esserti utile?

 

antonio dpid='Arial'>id=size1>

into the blue again

in the silent water

id=blue>

id=size1>

 

 

 


id=quote>id=quote>

Sei stato mai picchiato o insultato?

 

Giuliano

 


id=quote>id=quote>

 

da piccolo le davo e le prendevo

 

antonio dpid='Arial'>id=size1>

into the blue again

in the silent water

id=blue>

id=size1>

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
fricogna

a tutti i Reggini: vergognatevi!

 

 

icon_smile_clown.gif

 

saluti

 

giovanni

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
guastella

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
smile

La sub cultura omofoba varia e molto anche da zona a zona... ieri ho avuto a che fare con delle nuove conoscenze da Mazara (20km da qui) con le quali abbiamo visionato un bel film in videoproiezione (Dorian Gray) mentre uno dei tipi si era letteralmente "squagliato perso" icon_smile_big.gif per il bel protagonista (icon_smile_dead.gif IMHO) e si parlava anche di questo... ovviamente l'omofobia a Castelvetrano risulta indescrivibile rispetto a Mazara, tanto che due dei tizi erano una coppia e non se ne facevano, giustamente, alcun problema... certo, Paradiso non è comunque, ma le differenze ci stanno tutte.

 

Purtroppo vivere culo a culo col Vaticano ha solo controindicazioni. icon_smile_dissapprove.gif

 

Ah, una cosa sulla quale riflettere... mi pare l'abbia detta un tizio ieri mattina su LA7 o su RAI1, vattelapesca... ma è bella davvero: "Non c'è paragone tra la forza/violenza con la quale la gente lotta per la religione e l'impegno che ci mette a seguirne i precetti!"

 

In pratica, IMHO, vuol dire che come GUIDA SPIRITUALE fa cagare, mentre come SCUSA PER PICCHIARE va sempre bene.

 

Alberto Maltese,

Operatore

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
wow

quote:

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 


id=quote>id=quote>

 

Credevo di essere un po' prevenuto ma evidentemente ci ho visto bene.

Per carità, Guastella, nulla di personale e non voglio mettere minimamente in dubbio la tua buonafede.

E' che ormai intigno nei confronti di certi meccanismi che, se ci riflettiamo, sono i medesimi che generano l'omofobia...

Allora, se googli la rete con "aggressioni omofobe - omosessuali" come parole chiave nelle prime pagine ti vengono fuori esclusivamente riferimenti ad episodi accaduti a Milano, Varese, Roma (tanti), Luino, Padova, la mitica Verona etc etc.

In questo forum abbiamo parlato e stigmatizzato spesso episodi del genere.

Irritualmente in questo 3ad, già nell'oggetto, si parla della città e non dell'episodio e (la sensazione di Fricogna mi conforta) si assiste ad una sorta di chiamata alla sbarra dei forumer di quella città perché, inconsciamente, come ritualmente succede in situazioni in cui si commentano fatti incresciosi che si verificano al di sotto di determinate latitudini, si vuole sollecitare la solita retorica socio-antropologica, qualunquisticamente generalizzante e criminalizzante.

Insomma caro Guastella, perché non chiamare in causa duemila anni di bigottismo cattolico, un'era di machismo, un ventennio di nazi-fascismo, un ventennio di farneticazioni leghiste ed un altro di battute della corte berlusconiana, lo squadrismo di Feltri (e potrei andare avanti a lungo) invece di chiedere lumi ai forumer reggini ed invece di brancolare nei meandri della subcultura di alcuni infermieri?

 

antonio dpid='Arial'>id=size1>

into the blue again

in the silent water

id=blue>

id=size1>

 

 

 

Modificato da - wow il 15/04/2012 12:04:52

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
massimo m gentile

non credo che c'entrino i posti.

la geografia è varia, il pregiudizio resta uniforme.

non è che le parole di Reggio siano più leggere delle randellate di Roma

 

Massimo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maximo

quote:

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 


id=quote>id=quote>

 

Un infermiere è prima di tutto un uomo. Crediamo forse che le qualifiche professionali garantiscano una eccellenza mentale intesa nel più ampio senso?

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maximo

quote:

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 


id=quote>id=quote>

 

Il tessuto sociale " un po' arretrato " esiste (per dire) ad Agrigento, così come a Roma o Bolzano. Non è questione di latitudine.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mom

Anche " i bachi " che amano sempre contestualizzare tutto...

 

Salut!

mom.id=purple>

Les vrais paradis sont les paradis qu'on a perdus". (M. Proust).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Vintage63

quote:

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 


id=quote>id=quote>

 

...eppure queste considerazione sull'omofobia relegata ad alcune aree geografiche fa sembrare il tuo ragionamento intellettualemente "minimale"... ovviamente non mi riferisco al tuo intelletto, non mi permetterei!

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
guastella

 

Ho trovato anomalo da parte del redattore del pezzo (cosa inesistente in altre cronache similari) l'aver stigmatizzato il comportamento non dei "soliti idioti" che, come detto prima, si trovano a tutte le latitudini, ma di averlo "centrato" sul ruolo (pubblico) del "pubblico ufficiale" (l'infermiere) cosa che, ripeto, in tutte le altre cronache non si era mai "evinta".

 

Cioè mi ha colpito il comportamento dell'infermiere che, personalmente, prenderei a calci nel culo fino a slogarmi le caviglie e mi chiedevo (e chiedevo) se i reggini avessero notizia della "normalità" di tali comportamenti (dei "pubblici ufficiali") in simili contesti o si è trattata (come credo) di un'eccezione che richiederebbe, comunque e a mio inutile avviso, sanzioni disciplinari e percorsi ri-educativi (per l'infermiere).

 

Insomma, reggini, se lo conoscete (l'infermiere) mandatelo affanculo da parte mia.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maximo

quote:

 

Ho trovato anomalo da parte del redattore del pezzo (cosa inesistente in altre cronache similari) l'aver stigmatizzato il comportamento non dei "soliti idioti" che, come detto prima, si trovano a tutte le latitudini, ma di averlo "centrato" sul ruolo (pubblico) del "pubblico ufficiale" (l'infermiere) cosa che, ripeto, in tutte le altre cronache non si era mai "evinta".

 

Cioè mi ha colpito il comportamento dell'infermiere che, personalmente, prenderei a calci nel culo fino a slogarmi le caviglie e mi chiedevo (e chiedevo) se i reggini avessero notizia della "normalità" di tali comportamenti (dei "pubblici ufficiali") in simili contesti o si è trattata (come credo) di un'eccezione che richiederebbe, comunque e a mio inutile avviso, sanzioni disciplinari e percorsi ri-educativi (per l'infermiere).

 

Insomma, reggini, se lo conoscete (l'infermiere) mandatelo affanculo da parte mia.

 


id=quote>id=quote>

 

Guarda che da noi, nel meridione, il ricchione è da sempre sbeffeggiato, umiliato e deriso, per non dire di peggio.

Tu invece in quale angelicata realtà vivi??

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maximo

quote:

quote:

 

Chiedevo se ci fosse qualche forumer da Reggio Calabria perchè dalla lettura dell'articolo mi sembrava trasparire una certa sub-cultura omofoba a carattere trasversale: i bulli, si sa, stanno d'appertutto nel mondo ma che un infermiere, cioè organico alle istituzioni, si adeguasse alla da me presunta sub-cultura omofoba potrebbe far credere ad un tessuto sociale un pò arretrato.

 

Allora, dato che ritengo che VHF sia frequentato da persone con una cultura ed un intelletto non "minimale", cercavo di capirne di più da chi a Reggio Calabria ci vive e, possibilmente, sapere che è solo una mia errata impressione.

 


id=quote>id=quote>

 

...eppure queste considerazione sull'omofobia relegata ad alcune aree geografiche fa sembrare il tuo ragionamento intellettualemente "minimale"... ovviamente non mi riferisco al tuo intelletto, non mi permetterei!


id=quote>id=quote>

 

Beh, beh, uno che scrive dappertutto con l'apostrofo, qualche grossa lacuna ce l'ha.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
maximo

quote:

Anche " i bachi " che amano sempre contestualizzare tutto...

 

Salut!

mom.id=purple>

Les vrais paradis sont les paradis qu'on a perdus". (M. Proust).

 

--------------------------------------------------------------------------------

 

Amante del Proust, ma perchè, io in termini più elementari, cosa avrei detto??

Il tuo commento è superfluo.

 

 

 

 

 

 

 

 

 


id=quote>id=quote>

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    281.674
    Discussioni Totali
    5.874.336
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×