Jump to content

Cavo di alimentazione Nordost Blue Heaven


Recommended Posts

@Nova Res norma revo 140, rega apolloR, giradischi project rpm1 e b&w 707 s2. L'ampli ho il silver electra e sul cd un cavo in rame autocostruito, cavo di segnale per il cd in argento mundorf autocostruito (non da me). Ho un paio di modifiche in cantiere, sto aspettando l'occasione...

Link to post
Share on other sites

come avevo scritto in passato prima del fattaccio, ho uno di questi cavi. da 1 metro.

il cavo di serie e questo sono tali e quali, a casa mia e su SN2.

a sfavore invece trovo una rigidita' che ma si sposa con la vaschetta del mio ampli.

il tutto secondo me, naturalmente.

Link to post
Share on other sites
2 hours ago, gian62xx said:

come avevo scritto in passato prima del fattaccio, ho uno di questi cavi. da 1 metro.

il cavo di serie e questo sono tali e quali, a casa mia e su SN2.

a sfavore invece trovo una rigidita' che ma si sposa con la vaschetta del mio ampli.

il tutto secondo me, naturalmente.

Secondo noi vorrai dire. L'ho ipotizzato più indietro.

Link to post
Share on other sites

 Mi sembrava di aver aperto un 3d tranquillo,dove chiedevo consigli, molti di voi mi hanno risposto in modo pacifico,a TUTTI ho dato dei melius ringraziandoli anche,un paio di forumers sono intervenuti,loro si con intento provocatorio, prima dicendo che era meglio se il 3d lo definivo in un modo diverso da come io lo avevo scritto,un altro che parla di mancanza di serenità ed è per quello che si ferma li.Dopo giorni mi ritrovo 6 punti di avvertimento per linguaggio inappropriato(per aver detto hai rotto le scatole)quando sono stato evidentemente provocato.Ho chiesto la cancellazione da questo forum.Basta rileggerlo bene per capire...

Saluti a tutti e grazie comunque a chi mi è stato di aiuto.

Link to post
Share on other sites

@arcdb io ho realizzato un mobiletto in stile tnt, quello con le barre filettate. i cavi di alimentazione sono tutti sorretti a dovere con fascette in velcro (utili e simpatiche, colorate) in modo che le vaschette degli apparecchi non reggano tutto il peso a sbalzo, cosa che mi terrorizza.

pero' appena riesco ad acchiappare un po di "3xqualcosa" in silicone credo faro' piazza pulita.

ho anche fatto una treccia anche quella simil tnt, e ho usato il cavo 3x in stoffa per utenze "vintage" , flessibilissimo morbidissimo mi piace un sacco (roba imq eh ... non underthebridge). naturalmente lato audio non cambia una mazza, sempre secondo me, a casa mia col mio sn2.

@Nova Resdi tutti questi "tappulli" quello piu rognoso rimane il cavo nordost blu che avendo una guaina termorestringente griffata all'uscita del bombolotto iec sta decisamente piu nei piedi degli altri.

ma ovviamente se uno ha un bel mobile spazioso il problema credo non si ponga piu.

Link to post
Share on other sites

@gian62xx lo stress che questi cavi "moderni" provocano alle spine RCA e alle vaschette IEC è un problema quando fai il cablaggio dell'impianto.

Anche io ho autocostruito un mobiletto di legno per reggere i miei cimeli...e sono stato ben lontano da cavi fatti di platino...

Link to post
Share on other sites

@Nova Res Il Nordost Blue Heaven è il primo cavo di alimentazione che ho avuto ... ero molto scettico sinceramente il negoziante però mi ha fatto delle prove di ascolto ed obiettivamente sul mio rega brio R la differenza era più che evidente con il cavo stock ... 

 

non ho mai capito perchè i cavi di alimentazione influiscano ... ma alla prova pratica la differenza si sentiva ... in genere la ho sempre avvertita più nei dispositivi che richiedono più potenza risapetto ad apparecchi come dac... 

poi iniziai a costruirmi i cavi perchè non mi andava di svenarmi ogni volta ed evevo provato l'acoustic revive powermax 5000 che playstereo aveva degli spezzoni a prezzi stracciati (79€ per 1.5m) la differenza con il nordost fu più che apprezzabile

 

in genere l'impianto migliora sulla profondità e definizione dei bassi (almeno per mia esperienza) ... con spezzoni furutech pure ho ottenuto risultati simili... comunque fili in rame OCC

 

direi che come qualità/prezzo se ti sai avvitare 2 spine oppure conosci un elettricista o altro che ti fa il servizio puoi cosrtuirti soluzioni migliori a prezzi più bassi con spezzoni di furutech o acoustic revive (credo anche oyaide) come spine posso consigliarti le Viborg che hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo

 

una cosa da controllare sempre comunque è la fase , le alimentazioni è importante che siano in fase ... potete fare la prova girate la spina di 180° e vedete se vi cambia il suono del vostro ampli ... 

 

 

 

 

 

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites
Il 26/3/2021 at 09:17, arcdb ha scritto:

Qui spiegano bene a cosa servono i cavi di alimentazione

Chi è, lo scienziato capo del Cern?

Ormai, dai terrapiattisti ai sostenitori del complotto alieno, basta che facciano un video su Youtube per diventare Cassazione. 

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
Il 26/3/2021 at 09:56, granosalis ha scritto:

quando ci sono chilometri di cavi dalla centrale fino a casa

Questo è un grave errore concettuale chiarito tante volte, dimostrato anche in laboratorio, ma continua ad affliggere anche i sedicenti guru di Youtube.

I cavi di alimentazione non intervengono su ciò che arriva dalla presa a muro ma su ciò che esce dall'apparecchio.

  • Melius 1
Link to post
Share on other sites
6 minutes ago, appecundria said:

I cavi di alimentazione non intervengono su ciò che arriva dalla presa a muro ma su ciò che esce dall'apparecchio.

Praticamente nulla quindi se gli apparecchi sono fatti a norme per i disturbi irradiati e condotti e anche se uscisse qualcosa sarebbe quasi ininfluente visto che parliamo di potenze basse e figuriamoci se un apparecchio audio irradia o conduce disturbi.

Forse quelli del volantino del centro commerciale.

Link to post
Share on other sites

Da dire alcune cose ...

 

Con matasse di fili e cavi ... qualche disturbo indotto dietro gli apparecchi c'è i pc ad esempio non è che non irradiano... 

 

La schermatura del cavo di alimentazione secondo me ad esempio male non fa

 

La sezione pure lo.standard di 0.75mmq sono abbastanza più sottili di quelli nei muri in genere sono 2mmq e 4mmq

 

In genere ho la ciabatta sporca dove attacco pc e tutta l'altra robaccia ... che sicuro butta fuori distrurbi condotti... su quella ho messo 3 ferriti belle grosse mentre preferisco non filtrare gli apparechi hifi.

 

 

Link to post
Share on other sites

@johnny1982 Tutto irradia e conduce ma entro limiti stabiliti dalle normative se costruito nel loro rispetto.

Quindi in teoria non ci dovrebbero essere grossi problemi di funzionamento delle apparecchiature di qualsiasi tipo in quanto fatte per "convivere" tra di loro.

I pc e non solo quelli hanno alimentatori switching che danno qualche problema in più ma, se fatti come si deve, sempre entro i limiti delle normative.

Che oggi la rete elettrica soffra di problemi maggiori di una volta per colpa delle tante apparecchiature che la sporcano un poco è vero ma poi va visto caso per caso.

Paradossalmente un collegamento lontano dal contatore e senza linea dedicata, con cavi grossi come tubi dell'acqua, dovrebbe essere meglio in quanto anche l'impianto di casa fa da filtro agendo da limitatore.

Il mio impianto hifi è alimentato da una derivazione della linea che porta corrente al climatizzatore ma non ho mai avuto problemi.

Sarò fortunato.

Link to post
Share on other sites

@Nova Res ho provato quasi tutti i cavi di alimentazione nordost di fascia bassa, Blue Heaven, Red Down e attualmente monto i vecchi Vishnu. Nell'usato trovi tanto a prezzi decisamente contenuti, ma attendo ai fake.

Devo dire che per quello che costano sono (per me) molto buoni. Velocità e dettaglio. Se è questo che stai cercando sei nella direzione giusta. Sempre per la mia esperienza.

Facci sapere.

  • Thanks 1
Link to post
Share on other sites

@appecundria E la Mcintosh o la Accuphase invece cosa sono ?

Con il costo gonfio come un pallone dei loro prodotti ci voleva tanto a dotarli di un cavo di alimentazione dalle prestazioni magiche invece che di un normale cavo che vendono al brico a 7 euro ?

Nel settore hifi è come in tanti altri settori dove fioriscono come ciliegi a primavera accessori che promettono prestazioni magiche.

Peccato che quando cambi un sistema di scarico di serie e ne metti uno di platino spesso al banco i cavalli li perdi invece che guadagnarli ma con quel bel rumore che fa la macchina la tua mente crede che ne hai guadagnato almeno cinquanta...

Link to post
Share on other sites

@arcdb le normative sui disturbi danno dei limiti certo questi limiti non sono pensati per il funzionamento ottimale di apparecchi hifi...

 

Inoltre sono sul singolo dispositivo ma se ne attacchi 8 insieme ? I disturbi si sommano ...

 

Ripeto non ho idea del perché si senta la differenza con un cavo di alimentazione migliorato... i disturbi sono una delle possibili ipotesi

 

Come anche che lo schermo agisca comunque da filtro passa basso aumebtando la capacità del conduttore e cosi riduca la zozzeria nell'ordine dei MHz ecc ecc tipica roba che buttano fuori gli switching

Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, arcdb ha scritto:

la Mcintosh o la Accuphase invece cosa sono ?

Ma cosa c'entra? Il cavo di alimentazione "speciale" non è una dotazione strutturale fissa, cambia a seconda del contesto, può andare da effetto nullo a importante. Le aziende che producono in serie e devono certificare il prodotto hanno bisogno che lo stesso sia sempre uguale. 

 

41 minuti fa, arcdb ha scritto:

Peccato che quando cambi un sistema di scarico di serie e ne metti uno di platino spesso al banco

Non ho capito se hai qualche considerazione per arricchire la discussione oppure no. Se cambi lo scarico devi rifare l'omologazione, forse dovresti convincere la Motorizzazione che non è necessario perché non cambia niente.

Ps sarebbero gradite una minore aggressività e una maggiore apertura mentale nel valutare quello che l'interlocutore scrive.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, arcdb ha scritto:

la Mcintosh

In verità Siltech aveva sviluppato il cavo Mac Power, frutto di un accordo commerciale con McIntosh.

Non era compreso nell’imballo delle elettroniche McIntosh ma acquistabile a parte.
Ora non so se è ancora in produzione.

Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.



×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.