Vai al contenuto

mrrametto

Stereorama

Messaggi raccomandati

mrrametto

Salve,

oggi ho avuto in regalo da mio padre il suo vecchio giradisci Stereorama 2000 deluxe della Reader's Digest. Sono emozionatissimo, è il mio primo giradisci..lo so che è un'aratro, ma al momento sono talmente eccitato dal fatto di potermi sentire i vinili che non mi interessa tutto il resto!

Attacco prese, casse, seguo le istruzioni del manuale..ma il piatto non gira!!

Tragedia, sono ore che cerco su internet la possibile causa del problema ma veramente non riesco a capire che fare! Ho anche provato a smontarlo, ma non so da dove iniziare a mettere mani! Qualcuno mi può aiutare??

Grazie mille!

Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Microsolco

Prendila come un segno del destino, quei dischi non devono morire.

 

Michele

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Turntable

quote:Prendila come un segno del destino, quei dischi non devono morire
id=quote>id=quote>

haha avevo un bsr per bellezza, non lo mai usato per mettere i miei dischi perchè era un aratro hahaha

 

 

Francesco Casoni

 

Modificato da - Turntable il 25/12/2010 19:21:37

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Fabio Cottatellucci

quote:lo so che è un'aratro, ma al momento sono talmente eccitato dal fatto di potermi sentire i vinili che non mi interessa tutto il resto!
id=quote>id=quote>Se i vinili di cui parli sono stati già sfregiati dall'aratro in questione, procedi pure; altrimenti, pensaci su seriamente.
quote:Attacco prese, casse, seguo le istruzioni del manuale..ma il piatto non gira!
id=quote>id=quote>...se poi pensi di sentire il vinile usando tutto il compattone (speravo volessi uscire col segnale fono verso un ampli), puoi risparmiarti la fatica: sentirai peggio di un MP3 molto compresso.

 

Comunque, tornando indietro, posto che quel compattone io non l'ho avuto e che quindi poco lo conosco, ti consiglio di:

a) non metterci le mani se non hai staccato la spina della corrente da un paio di minuti;

b) se non si accende del tutto, cercare il fusibile e controllare che sia integro (nel manuale dovrebbe esserci scritto dov'è e come si controlla);

c) se ancora non si accende del tutto, ripercorrere tutta la linea dalla spina al contatto interno sul trasformatore in cerca di fili staccati;

d) se si accende ma non gira il piatto, controlla bene suul manuale come si fa a metterlo in funzione (se ben ricordo quei giradischi avevano la gestione multipla dei dischi ed altre diavolerie);

e) se ancora non gira, bisogna capire (ascolta attentamente o guardalo aperto, ma vedi punto "a") se è il motore a non girare o se il motore gira ma la trasmissione non muove il piatto.

 

...ma da tuo padre funzionava ancora o era in soffitta?

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

Proprio in questi giorni mi e' capitato uno di quei gira BSR, fermo da tempo; in questo caso il grasso originale si era talmente indurito, nelle varie parti, da non consentire nemmeno di girare il piatto a mano; la rimozione, alquanto laboriosa del vecchio grasso e la sua sostituzione ha riportato tutto alla normalita' (se, dopo la riparazione, proprio vorrai usarlo, sostituisci almeno la puntina e regola accuratamente il peso).

 

Ciao.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Ciao,....regolare il peso su QUEL Bsr penso che sia praticamente impossibile in quanto mi pare da antiche riminiscenze che fosse una molla pretarata a determinarne la pressione di lettura...icon_smile_dead.gif

 

Fosse mio lo lascierei lì statico...in maniera che non possa nuocere...

 

joe1949

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
cabaret voltaire

icon_smile_shock.gificon_smile_shock.gificon_smile_shock.gificon_smile_shock.gificon_smile_big.gificon_smile_clown.gif Arrrggghhhh.... la testina se non erro/horror era pure piezoelettrica, leggeva con qualche "decina" di grammi, cosi, a spanne.. decina + decina -

 

Tait Uberto

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

quote:regolare il peso su QUEL Bsr
id=quote>id=quote>

Gia'; quello che dicevo non era propriamente il BSR di Selezione che, come giustamente dici, non ha nemmeno quella regolazione.

 

Ciao.

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tiromancino

quote:

 

Fosse mio lo lascierei lì statico...

joe1949


id=quote>id=quote>

 

per uso ornamentale. Non è un'idea da sottovalutare .

 

Per i dischi prendi almeno un Dual con testina a magnete mobile che legge a 2 grammi ( o meno ) .

Un piccolo ampli : ad esempio un Sanyo della serie JA .

Come diffusori prendi un due vie vintage tipo Cizek , Genesis, Advent, Kef coda ,

 

e vai alla grande

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Jimmyhaflinger

probabilmente il piatto e' bloccato dal grasso indurito.

 

NON forzare il piatto a girare altrimenti fai girare anche la boccola centrale che tiene il perno del cambiadischi e poi e' una noia rimetterla in fase.

 

Buttaci un po' di svitol e mettilo al caldo in casa per qualche tempo, di solito questo basta a sbloccarlo, se non basta sara' necessario scaldare la boccola con un saldatore, stando attenti a non danneggiare il piatto di plastica.

 

NB: anche il perno del braccetto tende a bloccarsi, cosi' come l'ingranaggio a camma dell'automatismo che si trova sotto il piatto, io pero' sono sempre riuscito tra olio e calde a farli "rinvenire"

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrrametto

quote:

b) se non si accende del tutto, cercare il fusibile e controllare che sia integro (nel manuale dovrebbe esserci scritto dov'è e come si controlla);


id=quote>id=quote>

 

L'apparecchio si accende tranquillamente. E' quando avvio il piatto che mi da problemi.

 

quote:

d) se si accende ma non gira il piatto, controlla bene suul manuale come si fa a metterlo in funzione (se ben ricordo quei giradischi avevano la gestione multipla dei dischi ed altre diavolerie);


id=quote>id=quote>

 

Esatto, è a gestione multipla. Seguo alla perfezione le istruzioni del manuale, ma il piatto non inizia a girare cmq.

 

quote:

e) se ancora non gira, bisogna capire (ascolta attentamente o guardalo aperto, ma vedi punto "a") se è il motore a non girare o se il motore gira ma la trasmissione non muove il piatto.


id=quote>id=quote>

 

L'ho anche aperto come dici tu, ma onestamente non so proprio cosa guardare. Ti posso solo dire che sento un rumore sospetto quando cambio i giri del giradischi (per esempio da 33 a 78). Avvio il piatto con "Start" e inizialmente sento un rumore simile ad uno scorrimento metallico che improvvisamente si interrompe di colpo, come se si sia incagliato in qualcosa. Non so veramente come spiegartelo.

 

quote:

...ma da tuo padre funzionava ancora o era in soffitta?


id=quote>id=quote>

 

..era in ripostiglio.

 

quote:

Proprio in questi giorni mi e' capitato uno di quei gira BSR, fermo da tempo; in questo caso il grasso originale si era talmente indurito, nelle varie parti, da non consentire nemmeno di girare il piatto a mano; la rimozione, alquanto laboriosa del vecchio grasso e la sua sostituzione ha riportato tutto alla normalita'


id=quote>id=quote>

 

Scusami, ma dopo averlo aperto, dove devo vedere per trovare il grasso, non vorrei smontarlo pezzo per pezzo, e non saperlo più rimontare!

 

Vincenzo

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

quote:Scusami, ma dopo averlo aperto, dove devo vedere per trovare il grasso, non vorrei smontarlo pezzo per pezzo, e non saperlo più rimontare!
id=quote>id=quote>

 

Dovresti sollevare il piatto, se non e' bloccato; non ricordo se il quel modello ci sia da togliere un sieger; una volta tolto il piatto, puoi controllare la puleggia e il perno motore; se il piatto e' bloccato, dovresti versare dello svitol attorno alla boccola centrale e lasciarvelo alcune ore. I punti dove il grasso crea maggiori problemi sono il perno dove il piatto gira e il perno del braccio (ma non e' detto che sia questo il tuo caso)

 

Ciao

 

PS come gia' detto anche da Jimmyhaflinger

 

Modificato da - theotks il 27/12/2010 15:57:27

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276

 

 

Accetta o mazza da baseball.icon_smile_dead.gif

 

Stefano (marxista-lennonista)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
TheoTks

quote:Accetta o mazza da baseball
id=quote>id=quote>

 

Magari a questa "estrema ratio" ci arrivera', ma non c'e' niente di sbagliato a cercare di rimettere in sesto un oggetto che, al di la' delle prestazioni, forse gli e' caro per altri motivi.

 

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tunedguy57

Con tutto il profondo disprezzo che nutro per lo Stereorama, riconosco che se un qualsivoglia apparecchio rappresenta o ricorda persone o fatti, è degno di essere conservato e restaurato.

 

f

 

tunedguy57

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
spersanti276

 

Visto che non potrà essere adoperato per rovinare vinili decenti (a meno di non cercarne di vecchi e malridotti all'uopo), rimarrà a raccogliere polvere e occupare spazio utile come ogni orrendo soprammobile (neanche l'estetica è il suo forte).

 

Lo chiamerei 'horror vacui'o cenofobia.

 

Stefano (marxista-lennonista)

 

Modificato da - spersanti276 il 28/12/2010 09:32:20

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tiromancino

quote:

Con tutto il profondo disprezzo che nutro per lo Stereorama

 

tunedguy57


id=quote>id=quote>

 

all'età di 14 anni mio cugino aveva lo Stereorama 2000 Deluxe ( nome completo del ciarpame) ,

io invece avevo una fonovaligia Phonola stereo con molti meno potenziometri ( ma tutti funzionanti a differenza dell'accrocco ) .

 

Ovvio che non ci fu verso di fargli capire, a mio cugino, che il mio "sistema" era migliore ..

 

 

Ps : però ognuno ha il diritto di restaurare quello che gli pare

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tunedguy57

quote:però ognuno ha il diritto di restaurare quello che gli pare
id=quote>id=quote>

 

questa è una regola ferrea.

 

il problema dello stereorama è che a fronte di dimensioni da portaerei Saratoga, all'interno aveva (parlo di quelli della prima metà anni 70, quando ebbero un vero boom di consensi) una coppia AC187-188 come finali.

Questa coppia come ben sa chi trappolava già nei primi anni 70 con lo stagnatore, tirata allo stremo e alimentata al massimo, riesce a far erogare all'amplificatore un numero di watt (indicato con le dita di una mano) compreso tra il pollice e l'indice....e infatti in una remota prova su Stereoplay lo Stereorama esibì il dato lapidario e funereo di 1.5 watt per canale.

La risposta in frequenza era tutto fuor che lineare, però, come già discusso più volte su questo forum, era in grado di suonare in modo onesto, grazie a degli altoparlanti piuttosto efficienti, sebbene montati in due patetiche "scatole di scarpe" aperte sul retro.

Ciò che infine bastava, ad una clientela che spendendo abbastanza poco, riceveva a casa (la vendita era per corrispondenza) un tafanario dall'estetica diciamo indefinibile, ma in grado di far sentire i dischi stereo della Selezione

Reader Digest, poichè questo era in fondo lo scopo della Selezione: vendere i loro dischi.

 

f

 

tunedguy57

 

Modificato da - tunedguy57 il 28/12/2010 10:31:51

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Ebbene sì...anch'io caddi nella rete dello "Stereorama 2000"...erano i primissimi anni '70 e l'accrocchio rimase in mio possesso si e no un mese...poi toccò all' ineffabile Theo riciclarla a non so quale suo cliente dopo che mi ebbe procurato un molto più performante compattino Koorting...icon_smile_blush.gif

 

joe1949

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tiromancino

quote:

una coppia AC187-188 come finali.

tunedguy57

 

 


id=quote>id=quote>

 

che erano gli stessi finali del mio phonola , con la differenza che phonola dichiarava 1,5 watt per canale , e lo stereorama dichiarava prestazioni fantasmagoriche ( non credo abbia mai dichiarato niente )che lasciavano intravedere i fatidici 20 watt che per l'epoca erano il sogno di tutti ( phase linear non aveva ancora iniziato in Italia il battage pubblicitario basato sull'equazione [improponibile] meno è potente più è presente distorsione / più è potente meno c'è distorsione ).

 

Ora , poteva mai il mio giradischi da 1,5 watt suonare Melius dell'"impareggiabile" stereorama ? Secondo mio cugino non v'era storia .

Immaginate quanto mi poteva stare sui canotti e quanto mi sta ancora .

 

Modificato da - tiromancino il 28/12/2010 11:22:00

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Però bisogna prendere atto che al "colosso americano" in fatto di comunicazione ci sapevano fare...ne avranno venduti a migliaia solo in Italia di quei "meravigliosi accrocchi"...e publicizzato senza un dato tecnico...che sarebbe stato controproducente: la meravigliosità notoriamente è puramente soggettiva e non è quantificabile matematicamente...icon_smile_big.gif

 

joe1949

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
Acoustico

Secondo quell'articolo su Stereoplay (nr. 36, anche questa è una pietra miliare caro Tuned!) ne furono venduti 720.000....

Se solo un 1% di coloro che lo ebbero per le mani furono incentivati a cercare qualcosa di Melius, si dovrebbe erigere un monumento al compattone.

Mutatis mutandis, indossando quelle di ferro, chissà che il vituperato mp3 non riesca a fare altrettanto oggi.

 

 

Marco

- Freedom of speech is ultra important so stupid people will make their stupid statements so we know how stupid they are. (Ted Nugent)

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
emmepi

Leggendo questo 3d non riesco a non partecipare anch'io. Un mio carissimo amico acquistò a suo tempo lo Stereorama e ricordo benissimo che le caratteristiche tecniche erano....chiaramente riportate ed iniziavano con:..."mobiletto in legno!"

ciao a tutti. Piero.

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tiromancino

quote:

Secondo quell'articolo su Stereoplay (nr. 36, anche questa è una pietra miliare caro Tuned!) ne furono venduti 720.000....

Se solo un 1% di coloro che lo ebbero per le mani furono incentivati a cercare qualcosa di Melius, si dovrebbe erigere un monumento al compattone.


id=quote>id=quote>

 

stai cercando quell'1%, quando di certo il 99% rimase schifato per sempre .

 

Altro che monumento

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

Già...difficile fare proseliti nella riproduzione dell'audio quando l'inizio è così deludente: se è vero che "il buon giorno si vede dal mattino"....fortunatamente io ho fatto parte di quell 1%...icon_smile_approve.gif

 

joe1949

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
mrrametto

Risolto ragazzi! Il motorino si bloccava appena veniva avviato!

Ora posso finire di "scavare" i vinili d'epoca di mio padre!

Comunque avrei un'altra domanda per voi: avrei intenzione di farmi un impianto come si deve, per iniziare a sentire (e non ascoltare :D) la musica con la M maiuscola! Conoscete un piatto che abbia un rapporto qualità prezzo inimitabile? E' necessario anche un amplificatore, vero? Non vorrei spendere tanto, studio e non lavoro ancora a tempo pieno, ma mi limito a fare il cameriere soltanto nei week-end. Lo so che non vi interessa la sotria della mia vita! :D E' solo per farvi capire che non ho molti soldi da "investire" in questo mio hobby. E soprattutto non vorrei maltrattare i miei futuri vinili!

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tiromancino

quote:

 

Comunque avrei un'altra domanda


id=quote>id=quote>

 

ma allora non leggi i post ?

 

ti ho anticipato

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
joe1949

quote:

Risolto ragazzi! Il motorino si bloccava appena veniva avviato!

Ora posso finire di "scavare" i vinili d'epoca di mio padre!

Comunque avrei un'altra domanda per voi: avrei intenzione di farmi un impianto come si deve, per iniziare a sentire (e non ascoltare :D) la musica con la M maiuscola! Conoscete un piatto che abbia un rapporto qualità prezzo inimitabile? E' necessario anche un amplificatore, vero? Non vorrei spendere tanto, studio e non lavoro ancora a tempo pieno, ma mi limito a fare il cameriere soltanto nei week-end. Lo so che non vi interessa la sotria della mia vita! :D E' solo per farvi capire che non ho molti soldi da "investire" in questo mio hobby. E soprattutto non vorrei maltrattare i miei futuri vinili!

 


id=quote>id=quote>Segui quel consiglio di Tiromancino: con pochi soldi e un po' di oculatezza riuscirai ad assortirti in buon impiantino vintage che non "ara" i dischi...icon_smile_wink.gif

 

joe1949

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
stefanino

qualche mese fa feci vedere a un mio amico il mio set di apprecchi vintage.

AR, Marantz, Klipsch. Niente di superlativo ma tutta roba gustosa.

 

Qualche sera fa , ospite a casa sua, con fare da carbonaro mi chiede di seguirlo e con un orgoglio che neanche io mostro per il mio TD125+SME3009 mi ha mostrato lo stereorama.

 

Che cavolo potevo fare?

Dirgli bella schifezza"?

No meschinamente ho mostrato stupore e ammirazione.

 

Il bastardone ha quindi sfoderato un LP (Vanilla Fudge, LP omonimo) e lo ha messo sul piatto.....per fortuna mia figlia e suo figlio si sono un po' accapigliati e la "prova d'ascolto" e' terminata.

 

Stereorama 2000 deluxe, chiavicona era, chiavicona resta.

 

Ciao

Stefanino

 

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti
tunedguy57

quote:Qualche sera fa , ospite a casa sua, con fare da carbonaro mi chiede di seguirlo e con un orgoglio che neanche io mostro per il mio TD125+SME3009 mi ha mostrato lo stereorama.

 

Che cavolo potevo fare?

Dirgli bella schifezza"?

No meschinamente ho mostrato stupore e ammirazione.

 

Il bastardone ha quindi sfoderato un LP (Vanilla Fudge, LP omonimo) e lo ha messo sul piatto.....per fortuna mia figlia e suo figlio si sono un po' accapigliati e la "prova d'ascolto" e' terminata.

 

Stereorama 2000 deluxe, chiavicona era, chiavicona resta.


id=quote>id=quote>

 

Anni fa andai a casa di un tipo per vedere no so che apparecchio vendeva.

Andai da lui con la mia fida Fulvia Coupè blue Lancia immacolata e fiammante.

Nell'uscire lui la notò, e mi fece di seguirlo sul retro della casa "con fare carbonaro" uguale a quello citato...e....

con ghigno complice additò in mezzo ai tralci d'uva una carcassa per le galline costituita da una Lancia Beta berlina prima serie, marcia fino al midollo senza vetri e appunto...con le galline dentro.

Vorrei avere avuto una telecamera in quel momento che ritraesse la mia espressione, perchè onestamente non riesco ad oggi ad immaginarla.

 

f

 

 

tunedguy57

Condividi questo messaggio


Link di questo messaggio
Condividi su altri siti

  • Statistiche forum

    282.672
    Discussioni Totali
    5.887.380
    Messaggi Totali

Facebook

About Melius Club

Melius Club: la nuova casa di Videohifi.com
Melius Club è il ritrovo dei cultori di tutte le passioni sospese tra arte e tecnica, appassionati sempre alla ricerca del miglioramento. Melius Club è l'esclusivo spazio web dove coltivare la propria passione, condividere informazioni, raccontare esperienze, valutare prodotti e soluzioni col supporto attivo della comunità degli appassionati.

Riproduzione audio e video, fotografia, musica, dischi, concerti, cinema, teatro, collezionismo e restauro di preziose apparecchiature vintage: qui su Melius hanno spazio tutte le passioni.

 

 

Il servizio web Melius.Club viene offerto al pubblico da Kunigoo S.R.L., start-up innovativa attiva nel settore Internet of content and knowledge, con sede legale e operativa nell’Incubatore certificato Campania NewSteel in Napoli via Coroglio 57/d e codice fiscale 07710391215.

Powered by K-Tribes.

Follow us

×