Jump to content

Consiglio nuova caldaia per appartamento


bebo123
 Share

Recommended Posts

Salve, sto valutando la sostituzione dell'attuale caldaia con una di nuova generazione, sarei orientato su una Vaillant come quella che uso ora e mi hanno proposto il modello "Ecotec plus", ne esistono di tre varianti pero' VMV(combinata),VM (solo riscaldamento e VMI(con bollitore integrato), vorrei capire quali sono le differenze tra le tre.

Vivo in appartamento condominiale di circa 110 mq pensate che una 30 kw sia già ben dimensionata? le stanze hanno un'altezza di 3,30 mt (è un palazzo degli anni '50).

Mi hanno chiesto sui 1200 euro (montaggio, sostituzione delle valvole sui termosifoni chiaramente il termostato e smontaggio delle vecchia), ritenete sia un buon prezzo?

 

Link to comment
Share on other sites

potenza: bisognerebbe capire le dispersioni

tieni presente che nella mia abitazione precedente anni, 120 m quadrati completamente fuori terra,  60 mq parzialmente fuori terra , tre lati esposti e sottotetto senza coibentazione, avevamo una caldaia da 22Kw e bastava.

.

La VMW (credo sia questo il modello che volevi indicare) e' la  caldaia con acqua sanitaria istantanea.

Se la posizione della caldaia e' prossima ai punti di prelevamento potrebbe essere una soluzione sufficiente

 

Se sono piu lontani a evitare che al tempo di regimazione dei tubi (piu lunghi) si sommi quello dello scambiatore potrebbe avere senso l'accumulo 

 

Credo che l'installatore abbia tutti gli elementi per guidarti nella scelta

 

1200 euro caldaia + valvole termosifoni + termostato mi sembra un buon prezzo

Purtroppo però ti devi scordare le vailant eterne di un tempo

 

Se cerchi quel tipo di qualita e affidabilita devi andare su altri marchi (esempio Paradigma)

 

 

Link to comment
Share on other sites

48 minuti fa, stefanino ha scritto:

Purtroppo però ti devi scordare le vailant eterne di un tempo

concordo...fra quelle di categoria imho  ‘’superiore’’ e ben distribuite potresti guardare viessmann.....relativamente al fattore bollitore io ne ho uno da 40 litri integrato e mi trovo bene, un giusto compromesso.......

nel caso il tuo appartamento avesse esposizioni diverse che portano a temperature disomogenee nei vari locali potrebbe essere anche l’occasione per inserire termostato+valvole ‘’intelligenti’’

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, bebo123 ha scritto:

Vivo in appartamento condominiale di circa 110 mq pensate che una 30 kw sia già ben dimensionata?

Si.

La caldaia vecchia che caratteristiche aveva ? A quanto era regolata la temperatura dell'acqua verso i termosifoni ? 

 

Link to comment
Share on other sites

l'appartamento è abbastanza soleggiato e ho ancora i doppi infissi quelli in alluminio per intenderci quindi le dispersioni sono minime, abito al 4° piano e l'ultimo è il 6°.

Comunque il prezzo che mi hanno fatto è già incluso del bonus, provvedono loro alla detrazione,  hanno detto che senza bonus, il lavoro+valvole+termostato verrebbe sui 3000 euro.

Quindi alquanto esagerato.

Se la prendo su internet e la faccio montare dal mio attuale centro di assistenza(questo che mi ha fatto il preventivo è un altro punto vendita) dove faccio manutenzione penso che risparmio, che dite? poi pero' bisognerà acquistarla con bonifico per detrarla.

 

 

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, bebo123 ha scritto:

il lavoro+valvole+termostato verrebbe sui 3000 euro.

Quindi alquanto esagerato.

è quello che normalmente spendo io quando faccio sostituire la caldaia di qualche appartamento.

causa bonus i prezzi sono aumentati moltissimo.

Link to comment
Share on other sites

21 ore fa, bebo123 ha scritto:

e ho ancora i doppi infissi quelli in alluminio per intenderci quindi le dispersioni sono minime,

😱 dove l’hai sentita questa? Son minime se le finestre vere, quelle interne sono buone altrimenti niente. (Ma in tal caso quelle esterne tanto vale liberarsene)
Non è che se metti due colabrodo uno dentro l’altro contieni l’acqua. 
L’energia che costa meno è quella che non consumi. Le caldaie non consumano niente, consuma la casa perché la caldaia non fa altro che produrre ció che la casa perde verso l’esterno. 
 

Link to comment
Share on other sites

Aggiungo una cosa. Oggi devi passare alla caldaia a condensazione. Per questo devi avere una canna fumaria con determinate caratteristiche. Non è più possibile uscire con lo scarico in parete, deve uscire sul tetto, salvo una certificazione di un tecnico che dimostri che proprio non è possibile farlo. 
Magari è una precisazione inutile ma non sapendo come sei messo mi permetto di ricordarlo.

Link to comment
Share on other sites

Il 18/5/2021 at 16:27, bebo123 ha scritto:

Comunque il prezzo che mi hanno fatto è già incluso del bonus, provvedono loro alla detrazione,  hanno detto che senza bonus, il lavoro+valvole+termostato verrebbe sui 3000 euro.

fa una termostatazione dei singoli ambienti e quindi ogni ambiente ha un termostato che comanda la valvola del termosifone ?

Stimando che in 120 mq tu possa avere 7 vani  direi che anche considerando un termostato in ogni stanza ., una centralina, la caldaietta incluso il tirare fili / fare tracce nei muri si possa legittimamente  sperare di stare sotto i 3000 euro PRIMA della detrazione visto che la caldaia che ti monta non e' niente di speciale

 

Link to comment
Share on other sites

domenico80
Il 18/5/2021 at 16:27, bebo123 ha scritto:

Comunque il prezzo che mi hanno fatto è già incluso del bonus, provvedono loro alla detrazione,  hanno detto che senza bonus, il lavoro+valvole+termostato verrebbe sui 3000 euro.

Quindi alquanto esagerato.

esatto , ci stanno marciando spudoratamente sia con il 65 che con il 110%

Elencano in preventivo una infinità di lavori inutili , buoni solo a far lievitare il costo

Se con < valvole > intendono le termostatiche ,  queste costano pochissimo

Non hai il termostato ? Ebbene , un temostato costa due spicci , tranne tu lo voglia fighetto

oggi le caldaie sono una fotocopia dell'altra ed il karma Vaillant è disperso nei ricordi già da anni .

Io ignorerei il discorso dell'accumulo , serve a ben poco in un apaprtamento se non a lievtarr i preventivi 

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, domenico80 ha scritto:

Se con < valvole > intendono le termostatiche ,  queste costano pochissimo

Non hai il termostato ? Ebbene , un temostato costa due spicci , tranne tu lo voglia fighetto

 

Insomma, non è che le valvole termostatiche costino pochissimo... Lo stesso dicasi per il termostato: il mio della Bosch, neanche fighetto (credo) costa intorno ai 300€. E' poi la somma che fa il totale :classic_laugh:

Link to comment
Share on other sites

domenico80

@maximo

so che termostati arrivano a costare cifre < discutibili > , ma un termostato deve fare il termostato , nulla di più

I termostati fighetti , in casa mia , che sono un noto ebreo , display digitale , illuminazione a sfioro , 35 €

Poi , se vogliamo quel cronotermostato , beh , ecco i preventivi < originali >

le termostatiche da radiatore partono da 14 / 15 €

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@domenico80

 

Non insisto oltre, ma che io sappia una termostatica decente costa dai 40-50 in su

2 minuti fa, domenico80 ha scritto:

Poi , se vogliamo quel cronotermostato , beh , ecco i preventivi < originali >

 

Evidentemente, ma sempre nel mio caso, la Bosch ne offre pochi modelli, ma costosi. Ovviamente allora sono, secondo il tuo standard, decisamente fighetti,  dato che consentono tutte le programmazioni possibili e immaginabili. C'è anche da dire che è li al suo posto da oltre 30 anni, così come la caldaia, e tutto funziona alla perfezione. D'altro canto, se anche dovessero abbandonarmi in questo momento, non potrei assolutamente lamentarmi:classic_laugh:

Link to comment
Share on other sites

domenico80

okay

 , allora rifatti i Bosch

I termostati o cronotermostati difficile si rompano , e son tutti uguali e basati su ntc da 40 cent massimi

il termostato deve fare il termostato

a casa mia li ho differenziati rapportati il riscaldamento , a soffitto , pavimento e fancoil

- x il riscaldamento / raffrescamento a soffitto , una tipologia , sempre collegati alla 220 VAC e non  a pila

- riscaldamento a pavimento altro tipo con altre caratteristiche , sempre collegati alla 220 VAC

- x i fancoil dei bagni un 'altra tipologia ancora 

le tipologie basano sulle tolleranze di intervento e relativa sensibilità , scelte in base la tipologia di riscaldamento

Ho termostati con soglia di intervento di 0,3 °C x il pavimento , esempio , roba da 15 €

Nessun termostato ha programmazioni xchè non servono , tranne che x i fancoil 

se uno ha riscaldamento a fancoil significa che sta sempre fuori casa ed alloera una programmazione POTREBBE aver senso , POTREBBE

Questo intendo

 

 

Link to comment
Share on other sites

domenico80
1 ora fa, maximo ha scritto:

Non insisto oltre, ma che io sappia una termostatica decente costa dai 40-50 in su

è una termostatica , non investiamo di ececssivo valore componenti che non ne hanno , se posso postare così

Link to comment
Share on other sites

Il 18/5/2021 at 16:27, bebo123 ha scritto:

Comunque il prezzo che mi hanno fatto è già incluso del bonus, provvedono loro alla detrazione,  hanno detto che senza bonus, il lavoro+valvole+termostato verrebbe sui 3000 euro

Io nel 2018 ho installato una saunier duvall (sempre gruppo vaillant) themafast 4 da 30kW con 2000€, l'installazione comprendeva anche il ricongiungimento con la canna fumaria, la caldaia precedente era interna, defangatore magnetico e termostato modulante. La cifra è quella della fattura, da cui togliere la detrazione fiscale del 65%. La sola caldaia si può comprare al bricoman per 1600€.

Ah una cosa non prendere il termostato Migo.

Link to comment
Share on other sites

 

16 ore fa, maximo ha scritto:

Insomma, non è che le valvole termostatiche costino pochissimo...

SE parli delle termostatiche che metti sul radiatore e sono autonome i prezzi sono abbastanza bassini

una honeywell con display incorporato 28 euro iva inclusa

una caleffi solito pomello con scala parlante siamo sui 15 euro

Installazione:  pappagallo, togliere valvola vecchia, avvitare nuova.

Tre minuti?

 

Link to comment
Share on other sites

@stefanino

 

Può darsi, ma non ha senso, secondo me, considerare il valore dei componenti come dice @domenico80  perchè poi si entrerebbe in un campo minato, o i costi al grossista e non quelli al dettaglio. Inoltre almeno io purtroppo non conosco artigiani che lavorano per beneficenza, quindi la manodopera incide tantissimo.

23 minuti fa, stefanino ha scritto:

Installazione:  pappagallo, togliere valvola vecchia, avvitare nuova.

Tre minuti?

 

Perdonate l'ignoranza, ma per cambiare le valvole non va svuotato l'impianto??

Link to comment
Share on other sites

domenico80
5 minuti fa, maximo ha scritto:

Può darsi, ma non ha senso, secondo me, considerare il valore dei componenti come dice @domenico80

scusami se ho espresso un concetto in maniera poco comprensibile :

se un oggetto , nel caso termostato e/o valvola , ha un prezzo stranoto , oggi con Internet tutto sta lì  e pure con Leroy Merlin e le fakes sono storia antica , è difficile capire certi costi che non sono intagli di diamanti .

Io ho notato che tra 65 e 110 i costi hanno subita  .....< una botta > .... verso l'alto con raddoppio dei prezzi .

Poi , chiaro , se uno vuole proprio quel prodotto , okay , nulla da eccepire.

Il discorso di Stefanino è assai aderente la realtà e cambiare o instalalre una termostatica serve una cagna

Chiaro che chiamare il superspecialista del 65 i costi schizzano .

Anch'io ho chiesto 2 preventivi e definirli una presa x il culo significa essere comprensivi

Questo cercavo di  trasmetetre

 

Link to comment
Share on other sites

domenico80
13 minuti fa, maximo ha scritto:

Perdonate l'ignoranza, ma per cambiare le valvole non va svuotato l'impianto??

No , andasse svuotato sarebbero comprensivi i costi cui si accenna .... poi , svuotato , meglio dire < tolta pressione > ............ :classic_wink:

Link to comment
Share on other sites

 Share




×
×
  • Create New...