Jump to content

I "centini" diplomati


Velvet
 Share

Recommended Posts

Quest'anno dalle mie parti è esploso il fenomeno dei diplomati 100/100.

Un tempo per ogni istituto si contavano sulle dita di una mano i ragazzi che riuscivano ad ottenere il punteggio massimo, ma nell'anno del post-Covid siamo anche a livelli da 15 centini per classe (in un liceo classico, il nostro Moz deve prepararsi ad avere concorrenza).

Io ho come l'impressione che abbiano voluto premiare i ragazzi dopo due anni di DAD e reclusione.

Ma questo farà loro bene? Non è un'altro gradino di crescita levato di mezzo? 

La scuola non dovrebbe essere un diplomificio perché l'appiattimento del merito porta solo alla perdita di valore generale della scuola e degli studenti, e va ovviamente a scapito dei più meritevoli.

Certo è un anno eccezionale, ma questa cosa non fa altro che aumentare il sospetto verso la "maturità del covid" che suggella il termine di due stagioni quanto meno discutibili dal punto di vista dello studio.

Link to comment
Share on other sites

Schelefetris

sono anni che secondo me la scuola ha perso credibilità. persa ogni forma meritocratica. sorta di divieti di bocciature, voti a cappella...

Non sono un fautore dell'avanti i migliori e gli altri o si adeguano o rimangono indietro ma nemmeno si può essere pro "avanti i peggiori".

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

 

Classe di mio foglio ,

24 minuti fa, Velvet ha scritto:

mi sembra un "avanti tutti"

Non so se sia il caso di generalizzare.

Mio figlio; prima liceo scientifico a Milano: quattro bocciati e 12 rimandati su 28 ragazzi!!!

Cosi anche per le altre prime.

Per i promossi ,  generalmente con sei/sette ed i migliori con otto.

Link to comment
Share on other sites

extermination
46 minuti fa, otaner ha scritto:

Non so se sia il caso di generalizzare.

Un errore che si commette spesso: quello di fare una valutazione di un determinato fenomeno senza disporre di elementi completi e accurati riguardo il  " dimensionamento" ( rilevanza o meno su base locale-nazionale) del fenomeno medesimo.

Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, otaner ha scritto:

Non so se sia il caso di generalizzare.

No, sicuramente.

Ma se il numero di centini quasi raddoppia nel giro di due anni qualche domanda te la fai...

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Velvet ha scritto:

Ma se il numero di centini quasi raddoppia nel giro di due anni qualche domanda te la fai..

Generazione di fenomeni?

Link to comment
Share on other sites

Tra i giovani che osservo noto che la figura del "secchione" non è più associata al concetto generale di sfigaggine. I "ganzi" in classe non sono più gli' alpha-copulanti che sfangano la didattica tramite espedienti, oggi il ruolo esige  che costoro asfaltino i compagni anche coi voti. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

briandinazareth
3 minuti fa, Martin ha scritto:

Tra i giovani che osservo noto che la figura del "secchione" non è più associata al concetto generale di sfigaggine. I "ganzi" in classe non sono più gli' alpha-copulanti che sfangano la didattica tramite espedienti, oggi il ruolo esige  che costoro asfaltino i compagni anche coi voti. 

 

c'èin effetti un po' di rivincità dei nerd... me lo dicono in tanti tra nipoti e amici.

Link to comment
Share on other sites

@briandinazareth Mah, anche in tempi passati quello che faceva sfoggio di interessi culturali (cinema, arte, musica ..) in genere acchiappava le tipe più globalmente interessanti e socialmente inserite. Gli alpha-copulanti erano mediamente più target per le reginette di bellezza mononeuronali destinate alla cellulite precoce

Link to comment
Share on other sites

briandinazareth
4 minuti fa, Velvet ha scritto:

Mah, anche in tempi passati quello che faceva sfoggio di interessi culturali (cinema, arte, musica ..) in genere acchiappava le tipe più globalmente interessanti e socialmente inserite.

 

vero, ma la vera nerditudine solo da poco ha cominciato ad essere interessante... probabilmente perché ci sono personaggi pubblici molto importanti che rientrano nella definizione. 

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Velvet ha scritto:

15 centini per classe

Ma dove? Mia figlia ha fatto la maturità ieri, e nel suo istituto ci sono uno, massimo due 100/100 per classe, quella dei 15 100 per classe mi sembra una buffonata all' italiana....

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Severus69 ha scritto:

Ma dove?

https://tribunatreviso.gelocal.it/treviso/cronaca/2021/06/24/news/treviso-al-canova-una-classe-da-record-15-centini-ecco-chi-sono-1.40425845

 

(rettifico quanto scritto in precedenza, è un indirizzo linguistico e non un classico)

 

Comunque già due per classe sono un'infinità rispetto a qualche lustro fa quando al massimo i centini al nord erano poche unità per ogni istituto (parlando di licei).

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Schelefetris ha scritto:

sono anni che secondo me la scuola ha perso credibilità. persa ogni forma meritocratica. sorta di divieti di bocciature, voti a cappella...

Olè!

4 minuti fa, Severus69 ha scritto:

Ma dove? Mia figlia ha fatto la maturità ieri, e nel suo istituto ci sono uno, massimo due 100/100 per classe, quella dei 15 100 per classe mi sembra una buffonata all' italiana....

Confermo

Link to comment
Share on other sites

@Velvet guarda, è una battaglia persa.

La scuola ormai ha rinunciato a selezionare e alla sua credibilità.

Gli scrutini sono qualcosa di allucinante perché ormai si innescano dei meccanismi di superfetazione del voto finale che portano a sovrastimarlo anche di due o tre punti.

Una panna montata.

Basti pensare, p.e., al voto di condotta: se un ragazzo non accoltella il professore, magari dorme in classe, arriva tranquillamente a un voto di 9/10 in condotta che fa media come il normale voto di una materia. 

Hai voglia di ripetere che non si possono fare medie di patate e mele.

Il tutto sotto le pressione costante e asfissiante delle famiglie che, al minimo insuccesso, minacciano improbabili (quanto efficaci a intimorire molti colleghi) azioni legali.

Posso garantire che la generazione covid sarà quella storicamente più ignorante uscita dalle scuole italiane. 

 

Per la gioia di ministri, dirigenti, qualche collega che così si sente gratificato, famiglie. 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

 Share




×
×
  • Create New...