Jump to content

Consiglio acquisto PC per musica liquida


dsotm
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti e bentrovati!

 

Avrei necessità di acquistare un nuovo PC per ascolto di musica liquida. Attualmente utilizzo Amazon Music HD via Jriver. Sono piuttosto indeciso se proseguite con un notebook o andare per la via dei mini PC. Cosa mi consigliate? 

Grazie! 

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne

@dsotm potresti fornire qualche dettaglio: ad esempio, usi un DAC esterno? 

Ad ogni modo, posso darti la mia esperienza: uso Qobuz con la sua app desktop e uso un laptop Asus Core i7 14 gb Ram, 256 Hd SSD con un DAC esterno RME ADI-2 e va benissimo. In un secondo impianto, sempre con DAC esterno, uso un desktop con case tower e va ugualmente bene. Credo che la scelta sia sulla praticità; fermo restando che il PC abbia risorse sufficienti per far girare Jriver o gli altri player, la qualità la fa il DAC. 

Una domanda te la faccio io: come fai ad usare Amazon Music HD via Jriver? Ho sempre saputo che Amazon non ha mai rilasciato api per interfacciarsi a players di terze parti.

Link to comment
Share on other sites

@Bruce Wayneciao! Utilizzo un dac Audiobyte di cui sono estremamente soddisfatto. Ho utilizzato una guida online per impostare Jriver come virtual audio driver e viene riconosciuto dall'app di Amazon al pari del dac Audiobyte. Devo dire che la qualità tra l'interposizione di Jriver e lo streaming diretto verso il dac è sovrapponibile, però alcune funzionalità di jriver le trovo molto interessanti. 

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne

@dsotm il valore aggiunto più rilevante potrebbe essere l'ottenimento di una modalità esclusiva che sia realmente tale, il principale punto debole dell'App Amazon Music HD. Jriver è un player bitperfect: se Jriver visto come virtual audio driver riuscisse a mandare il flusso audio da Amazon al DAC bypassando il mixer di windows avresti risolto la grana storica che rende Amazon Music HD antipatico a molti audiofili.

Link to comment
Share on other sites

Utilizzo per la musica un Mac Mini late 2012. Con Spotify, TIMMUSIC, Amazon HD e adesso Qobuz non ha mai avuto un problema. D’altronde regge lo streaming video HD che impiega molte più risorse: voglio dire che se una macchina di dieci anni fa ancora risulta performante, una qualsiasi macchina di oggi non potrà non esserlo. A meno che non ci si voglia addentrare in territori affascinanti (es. distribuzioni Linux dedicate all’audio) ma meno generaliste, ti direi di andare tranquillo e scegliere ciò che più ti piace.

Link to comment
Share on other sites

Andrea Parenti

Qualsiasi PC tu scelga, il mio consiglio è che sia fanless e con storage SSD.

Per quanto riguarda la potenza di fuoco, è probabile che un PC attuale sia un overkill piuttosto che il contrario: sul mio Pentium N4200 gira Roon + convoluzione su Win 10 20H2 senza problemi anche a 24-96k (usando meno del 10% della CPU). Diverso il discorso con il DSD, formato che richiede potenze di calcolo elevate ma di cui, a mio avviso, si può fare tranquillamente a meno.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

dipende molto da cosa vuoi fare ...

io ad esempio per daphile, che è una distro linux molto minimale, uso un NUC vecchissimo con un celeron, 8 gb di ram e un ssd Cinese da 128 gb avrò speso per tutto forse 200€ comprando NUC usato.

Funziona benissimo e ne sono molto soddisfatto.

Una porta USB --> DAC HEGEL H90

un altra USB --> DAC GUSTARD X16

così posso anche scegliere al volo che DAC utilizzare, che altro si può chiedere? 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

sono d'accordo con @do2707io Daphile l'ho installato addirittura solo su un Futro e ci gestisco due DAC e tre streamer. Ha una qualità audio che mi piace molto e sicuramente non rinnoverò più l'abbonamento a Roon.

Ho anche provato una configurazione client/server di Daphile ma, come ho scritto in un'altra discussione, il risultato non mi ha soddisfatto e resterò sull'installazione singola su Futro

Con Daphile però @dsotm attualmente non è ancora possibile utilizzare Amazon Music

Link to comment
Share on other sites

@Emmepi57 Stavo anche io per suggerire un futro.

comuque al momento di computerini fanless se ne trovano svariati un po' a tutti i prezzi e , sopratutto se si usa un dac esterno la potenza di calcolo e' irrilevante...

Link to comment
Share on other sites

Ad ulteriore dimostrazione che suonano benissimo nonostante chi consiglia degli I7 per ascolto musicale, se qualcuno volesse provare a mettere a confronto una robetta del genere con i propri impianti sappia che ne ho 2 che mi avanzano in casa (sprovvisti di alimentatore, ma vanno bene quelli degli hard disk esterni) da 12/15 watt.

https://gizchina.it/2016/12/mini-pc-z83-ii-tv-box-windows-10-ed-intel-atom-z8350-la-nostra-prova/

Il vantaggio enorme è che hanno Windows 10 preinstallato e pertanto è possibile provare Daphile o Gentooplayer o qualsivoglia ulteriore distro audiofila da chiavetta USB (fra l'altro hanno due porte usb normali ed una 3.0) ed utilizzarli anche per Kodi o per farne un media server per i film o perchè no, trasformare una tv in smart tv (visto che sono dotati di presa hdmi) e/o permettere ai propri figli di usarli per la Didattica a Distanza al posto di uno smartphone o di un tablet. 

Macchine eccellenti in condizioni pressochè pari al nuovo. Se interessati, fatemi un'offerta in privato. 🙂

@Emmepi57 ricordo male o tu eri un appassionato di Rasperry nel precedente forum? 😄

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Kingcarl67 ha scritto:

ricordo male o tu eri un appassionato di Rasperry nel precedente forum?

Ricordi male a metà 😉diciamo che sono sempre stato una persona molto curiosa in ambito informatico e dintorni (anche se inserire una scheda SD/chiavetta USB in una scatola ed accendere non è il massimo dell'informatica 🙂) e quindi mi sono divertito in questi anni a fare un pò di prove su SO ed apparecchi da utilizzare in ambito audio.

Il raspberry mi è interessato molto per la sua estrema versatilità e ci ho fatto un bel pò di prove anche se, attualmente, non ne ho nessuno in funzione.

Marco

P.S. spero che a breve spunti fuori qualche novità perchè comincio ad essere in crisi di astinenza da prove ! 😂

Link to comment
Share on other sites

getMaxSampleRate

Qui trovi una serie di miniPc dedicati. 

Questa serie è già installata, configurata e corredata da un servizio di supporto individuale, ma a richiesta è possibile averli 'nudi' solo hardware a pezzo inferiore.  

www.nohta.it

Link to comment
Share on other sites

@getMaxSampleRateCiao Marco, approfitto della tua presenza nel forum per farti un paio di domande. Vorrei riprovare una configurazione client/server per poterla valutare con più calma.

Come server utilizzerei un PC fisso che ormai non uso più, è un Intel I3 con 16Gb di RAM...mi conviene reinstallare Win10 o posso usare l'installazione già presente dando una bella ripulita a tutte le applicazioni installate oppure è più conveniente installare Linux ?

Lato client ho già Daphile  installato su  un Futro ed utilizzerei questo però, se ho capito bene, su Daphile non è presente Squeezelite-R2, questo può in qualche modo influenzare la resa audio ?

Grazie mille

Link to comment
Share on other sites

@Emmepi57 Per un "server" io preferisco sempre usare linux (debian) sempre che le applicazioni di cui hai bisogno esistono per linux....

A prescidere piuttosto di una "pulizia" penso che re-installare il S.O. sia meglio.

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

getMaxSampleRate

@bibo01 Totalmente empirica: Stesso player software, stessi parametri su hw Atom o Celeron si comporta in modo diverso. Lo stesso fa ARM , in modo ancora più evidente.

Con ARM (Raspberry PI) si parlava un tempo di inadeguatezza della USB, ma con la v. 4 questi problemi sono in teoria risolti, mentre in realtà permangono.

ATOM e Celeron conividono solo in parte il set di istruzioni - ed infatti esistono kernels ottimizzati per ATOM - io credo che la vera differenza stia li, ma non ho elementi provati e verificati di questo, magari trovando il kernel giusto si annullano.

La vera considerazione è che, a parità del resto, un sistema con ATOM rispetto a Celeron costa 'solo' qualche decina di euro in meno, ne vale la pena?  Per me, nel realizzare lo Str@mbo, no.

Poi è certo che si trovano molti più sistemi ATOM economici, in case di plastica, quindi se si è alla ricerca del  minor prezzo ATOM risulta certamente più conveniente, dato che costano poco più di un Raspberry, ma allora perchè non il vecchio e caro Futro? Meno di quello...

 

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

getMaxSampleRate

@Emmepi57 prima di tutto, Daphile incorpora le modifiche i R2, è stato il primo ad adottarle ed oggi  sono in praticamente tutte le versioni di squeezelite, magari bisogna attivarle, ma non in Daphile, almeno non fino ad oggi.

La 'mia' versione di R2 è diversa dalle altre magari perchè non ci sono le tante cose che nelle altre sono state aggiunte nel tempo. Quanto possa fare la differenza non lo so, se non le usi, quindi tranquillo, inizia con il Futro con Daphile, siamo partiti tutti da li!

Per il server fai come vuoi, io non credo faccia molta differenza, però su LINUX, possibilmente Debian, LMS è certamente 'a casa sua'.

La vera differenza rispetto allo Str@mbo è la 'complicazione' da gestire in assemblaggi di questo tipo, se sei disposto a conviverci, non ci sono problemi enormi, poi sì, magari qualche piccola miglioria produrrà pure il suo effetto, ma io l'ho fatto principalmente per chi non ha voglia di convivere con le 'normali' difficoltà di un sistema LMS + Squeezelite + C-3PO ed il costo superiore, oltre al giusto compenso dei rivenditori ed alla qualità dell'HW, va a copertura del lavoro svolto in quel senso e del supporto individuale che è fornito con lo Str@mbo.

Avrei potuto chiedere una 'donazione obbligatoria' o vendere un servizio 'premium', non mi piace, con lo Strambo sono maggiormente sicuro che quello che faccio funzioni perchè lo testo ESATTAMENTE sullo stesso HW e nelle stesse condizioni di utilizzo.

Il resto del software, come ben sapete, è tutto libero e disponibile. e sempre lo sarà, anche quello che nascerà per lo Str@mbo, alla fine è solo un modo per finanziarsi, ma con maggiori garanzie per l'utente, data dal fatto che dietro, oltre a me, ci sono imprenditori e commercianti che ci hanno creduto.

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

@Emmepi57 se posso permettermi un consiglio per tutti coloro che voglion creare un music server su base Linux, anzichè Debian, provate MX LINUX
https://mxlinux.org/
che è una derivata Debian ancora piu' leggera ed infinitamente meno complicata sia da installare che da tarare.
Se con Debian il Futro con i settings di Marco funzionavano già molto bene, con questa vanno paradossalmente, ancora meglio perchè ha un'infinità di rogne e di sbattimenti in meno!
Provate e mi direte!

@Emmepi57 quella macchina che hai indicato, con MXLINUX volerebbe!

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Kingcarl67 ha scritto:

quella macchina che hai indicato, con MXLINUX volerebbe!

credo che con le mie conoscenze di Linux rimarrebbe molto rasoterra ! 😃

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...