Jump to content

C'è qualcosa che tocca 2? Rincari del 40% per le bollette di energia elettrica.


ferrocsm
 Share

Recommended Posts

Avrei voluto riprendere quel thread aperto alcuni mesi fa in cui raccontavo le mie perplessità riguardo al pesante rincaro delle materie prime e che sarebbe stato impossibile non avere poi pesanti ripercussioni sul nostro portafoglio, ma non me ne ho avuto la possibilità. Ora ci stanno mettendo sull'avviso che si comincerà dal rincaro della bolletta dell'energia elettrica di un bel 40% dopo ben altri due aumenti dei mesi scorsi passati quasi sotto silenzio, questo prevedo sarà solo l'inizio dato che all'aumento delle materie prime, tra l'altro anche difficili da reperire, non può non corrispondere che tali aumenti non vengano a ripercuotersi sull'utente finale che comprerà parte di quei prodotti, se ad esempio aumentano rame acciaio ferro energia elettrica  gas del triplo rispetto a due anni fa, qualsiasi prodotto dovrà almeno raddoppiare alla fine della filiera e non solo per il 40% in più di energia elettrica. Per questo non sono così fiducioso che nonostante una crescita del pil a due cifre si possa stare tranquilli e sereni a partire da questo autunno. Speriamo che chi sta al governo ora tenga presente la pesante situazione che pare ci si prospetti. 

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Jack ha scritto:

ma cosa vuol dire “c’è qualcosa che tocca2” nel titolo?

Perché ne avevo aperto uno simile cinque o sei mesi fa sulla stessa falsariga di questo titolandolo appunto "C'è qualcosa che tocca" e quello avrei voluto riprendere, ma non ne ho avuto la possibilità, forse per mia incompetenza.   

Link to comment
Share on other sites

2 minuti fa, Jack ha scritto:

sì, ma cosa vuol dire?

Non vuole dire nulla @Jack è solo una mia constatazione fatta alcuni mesi fa e che sta prendendo forma. L'aumento delle materie prime e io da utilizzatore di rame acciaio alluminio prevedevo che ci sarebbero state pesanti ripercussioni per l'ultimo anello della filiera, chi poi compra. Se vuoi comprendere l'energia elettrica fra le materie prime, ecco servito il primo dei pesanti aumenti che paiono prospettarsi all'orizzonte. Ho sempre diffidato da chi ti raccontava il famoso "io te lo avevo detto" ebbene questa volta sono io ad essere quello di cui diffidare, perché sei mesi fa feci una previsione e oggi sono qui a raccontarvi che "io ve lo avevo detto" 

Link to comment
Share on other sites

Però penso che in una fase di rimbalzo ci normale che si verifica una forte concentrazione di domanda di materie prime, seconde ed energia. Penso sia una cosa passeggera. Per l'energia c'è anche il discorso delle quote di CO2 e la speculazione. 

Link to comment
Share on other sites

@wow fidati per acciaio e non ferrosi e’ gia’ una debacle, e peggio sara’ ,prossimamente, per il petrolio non so, non sono un esperto in energia. Come spesso dico a my wife ( io capisco solo di costruzioni in acciaio ) se volete un opinione sul covid chiedete ai medici, se legali chiedete a Mozarteum, se fiscal commercialistiche a Panurge, se tannoy a Ibetti, ( mi raccomando no a Cactus) ( a Cactus solo tango e tastiere)se vi serve invece un super tuttologo glogbale totale assoluto a Brian, e per lo sbafaggio tipo poldo a Melos, a Best Groove per tutto lo scibile analogico, a guru i segnatempo, consigli ponderati e ragionati Scroodge, varia umanita’ e per il mondo klipsch il cotta. )

PS: a me wow e al cotta potete chiedere anche di barchette a vela; a brian invece solo di round the world race, jet, voli intorno al mondo e strategie politiche globali totali assolute 🤗

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

6 minuti fa, camaro71 ha scritto:

la cina ha chiuso i rubinetti e tiene per lei le materie prime, noi in europa abbiamo smantellato le migliori acciaierie e industrie di trasformazione materie prime illudendoci che il lavoro fosse ormai tutto nel terziario, queste le conseguenze.

un paese che non è padrone del suo acciaio (e altre materie primarie) è in balia dei venti del mercato 

questa è una verità

Link to comment
Share on other sites

@vaurien2005

@vaurien2005 lo so, non lo metto in dubbio ... 

Pensa che nel mio settore non si trovano impalcature da costruzione. Le imprese stanno comprando impalcature nella ex Yugoslavia.

Non si trovano componenti per realizzare biciclette, chips per le auto etc etc.

Però ricordiamo anche quando eravamo arrivati al barile di petrolio a 150$. 

Si sta creando senza dubbio una bolla, ma ci sono gli aspetti di delocalizzazione e di dipendenza dalle forniture da tenere in considerazione.

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, wow ha scritto:

cioè stanno salendo i prezzi?

Non ci si capisce più nulla @wow Lasciamo perdere le materie prime e prendiamo tanto per fare un esempio terra terra in esame il prezzo del legno, avevo deciso ad inizio anno di rifarmi tutta una staccionata che mi recinta un frutteto, mi sono fatto fare un preventivo e costava tot di pali in legno, poi non avendo tempo ho rimandato a fine estate, sono tornato e il prezzo dei pali è più che raddoppiato, come anche è raddoppiata la recinzione con rete di ferro plastificata. E non stiamo appunto parlando di rame o alluminio, ma di comune faggio.    

Link to comment
Share on other sites

36 minuti fa, vaurien2005 ha scritto:

( io capisco solo di costruzioni in acciaio )

anche io lavoro nella meccanica e carpenteria ormai da 30 anni. le quotazioni del ferro sono ormai al livello dell' oro, cambiano un giorno si e l altro no, idem gli altri metalli è un massacro

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

10 minuti fa, wow ha scritto:

come rimbalza l'economia rimbalzano anche i prezzi.

Economia +7% prezzi materie prime e componentistica +20+40% (a seconda della categoria merceologica).

 

O qualcuno non sa fare i conti o la spiegazione non regge..

 

 

Link to comment
Share on other sites

Adesso, camaro71 ha scritto:

le quotazioni del fero sono ormai al livello dell' oro, cambiano un giorno si e l altro no, idem gli altri metalli è un massacro

Vale per tutte le filiere.

I miei clienti lavorano legno, vetro, metalli e plastiche per portarli a prodotto finito. Oltre allo shortage di molte materie prime c'è un aumento generalizzato nelle percentuali che ho già scritto.

 

Chiedete anche a chi fa impiantistica (tubi, fili elettrici ecc)...Stessa cosa. Ma se in alcuni settori puoi trasferire direttamente al cliente l'aumento di listino, nei settori che trasformano per fare prodotto finito le aziende stanno soffrendo uno squilibrio economico folle.

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.