Jump to content

Cavo di alimentazione Nordost Blue Heaven


Nova Res
 Share

Recommended Posts

Il cavo di alimentazione ha la sua importanza nella sintonizzazione fine di un impianto?

Qualche esperienza con il cavo in oggetto?

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Mi piace di più sintonizzazione fine.Come, in fin dei conti, viene chiamata anche in questa sezione...:classic_wink:

E a parte la semantica potresti dare un tuo parere sui cavi di alimentazione?

Link to comment
Share on other sites

salvatore66

Non ho mai provato quel cavo. Di certo l'influenza sul suono ce l'hanno anche se minima rispetto a segnale e potenza. Io non ci spenderei molto meglio nell'usato o a metro

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Nova Res ha scritto:

Mi piace di più sintonizzazione fine.Come, in fin dei conti, viene chiamata anche in questa sezione...:classic_wink:

Chiamala pure come credi, ma questa sezione si chiama "fine tuning" 

Altrimenti avremo che al pub prima delle 19 ci sarà "l'ora felice" e quando un problema è semplice diremo "fetta di torta".  

 

My two cents, si intende. 

 

  • Confused 1
Link to comment
Share on other sites

@Nova Res Come gia detto l'influenza c'è, anche se leggermente inferiore rispetto a segnale e potenza. Purtroppo non conosco il blue heaven , avevo provato il red dawn, che non mi era piaciuto, praticamente non sentivo differenze col cavo in dotazione. Avevo preferito wireworld silver e ancor di più  l'electra, rendeva il suono più dinamico e trasparente. Se non hai esigenze particolari consiglio anche io di cercare nell'usato...

Link to comment
Share on other sites

39 minuti fa, Nova Res ha scritto:

Hai qualcosa di attinente ai cavi da dire? Altrimenti puoi passare oltre...

Non avertene a male, ogni tanto risulto un pò antipatico, mi rendo conto. 
Non conosco il Nordost a cui fai riferimento, ma ritengo che un buon cablaggio renda la riproduzione audio significativamente migliore
Il cavo di alimentazione, soprattutto su un finale di potenza, non fa eccezione, anzi. 

Il risultato però non è predicibile, ed anche un buon cavo di alimentazione, in determinate occasioni, potrebbe anche essere peggiorativo. 

L'unica regola è provare e fidarsi delle proprie orecchie.
Saluti,

Giuseppe

Link to comment
Share on other sites

@Nova Res Io dico che fai bene a partire dal cavo di alimentazione...a volte viene prima di quello di segnale e di potenza...In un impianto si dovrebbe partire dall'alimentazione e migliorare la corrente che gli arriva, poi curare l'ambiente d'ascolto e poi scegliere l'impianto....

Link to comment
Share on other sites

Io ho realizzato cavi di alimentazione a partire da un cavo frohh2r a doppia schermatura. Con la doppia schermatura ho trovato solo i 3x1.5mmq. Non avendo un finale potentissimo é sufficiente. Non mi sono messo a sperimentare per capire l'effetto. Certamente la schermatura qualcosa farà 😀. Diciamo che é stata l'occasione per fare un po' di ordine tra i cavi. 

Link to comment
Share on other sites

@arcdb E' una storia già sentita. Cosa può fare un cavo lungo un metro quando ci sono chilometri di cavi dalla centrale fino a casa nostra? 
Puoi cercare anche questo argomento e troverai diverse risposte. 
Io credo che la corrente elettrica abbia molte analogie con l'acqua. Io ad esempio ho un filtro atlas all'ingresso dell'impianto domestico dell'acqua che porta il flusso a delle resine per eliminare il calcare, arriva all'impianto di depurazione a tre stadi, carbone, membrana, carbone.  
Il fatto che l'acqua provenga da un bacino messo chi sa dove, ha forse impedito che io potessi bere dell'acqua priva di calcare, metalli pesanti e sostanze nocive? 

Link to comment
Share on other sites

@granosalis Qui si parla di cavi schermati nell'ultimo metro non di filtri di alimentazione per disturbi irradiati e condotti.

Se filtri la corrente di alimentazione è un altro paio di maniche ma, anche qui, se ne potrebbero aprire di parentesi sulla reale utilità di certi apparecchi che, spesso, non fanno altro che peggiorare la situazione.

Filtrare l'acqua non ha attinenza con i tubi che la portano, giusto per chiarire, come filtrare la corrente non ha attinenza con il cavo che la porta.

Link to comment
Share on other sites

@arcdb Esistono diversi costruttori che, loro malgrado, hanno notato differenze importanti nella sostituizione di un cavo d'alimentazione.
Prima di fidarci di uno sconosciuto utuber che ha il solo scopo di prendere like sul primo argomento controverso che incontra, dovremmo provare a ragionare dippiù con la nostra testa e fare delle prove noi stessi. Non senti differenze tra cavi di alimentazione? Beato te, risparmi soldi e tempo. Purtroppo non è così per molti appassionati. 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

@granosalis Sarà che ho lavorato tanto nel settore dell'elettronica professionale, sarà che ho compiuto studi scientifici, sarà che un certo senso critico ed una certa esperienza ce l'ho e nel settore professionale non ho mai visto quello che si vede tra appassionati di hifi, ma non mi sento di affermare che questo è uno sconosciuto in cerca di like.

Se vuoi le misure, anche se non su cavi di alimentazione ma su cavi di collegamento dei diffusori, ti puoi guardare questi video con le misure.

Già che ci sono ti allego anche un video sul dibattuto problema della fase di alimentazione.

Poi ognuno è libero di credere a ciò che vuole.

 

 

 

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

4 minuti fa, arcdb ha scritto:

sarà che ho compiuto studi scientifici, sarà che un certo senso critico ed una certa esperienza ce l'ho e nel settore professionale non ho mai visto quello che si vede tra appassionati di hifi

Hai anche ascoltato tanto? 

Link to comment
Share on other sites

1 minute ago, granosalis said:

Hai anche ascoltato tanto?

Abbastanza.

Vero che le mie orecchie sono abbastanza fulminate da anni e anni di musica ascoltata "a palla" ma non sento differenza.

Sarà un problema mio.

Link to comment
Share on other sites

@arcdb

 

La prima cosa che ho fatto, quando ho ristrutturato casa è stata quella di creare una linea dedicata con un cavo di generosa sezione dalla presa a muro dove sarebbe stato montato l'impianto, al quadro elettrico d'ingresso. La presa a muro è in berilio. La chimica dei materiali è una scienza eh, non olio di serpente. Fatta questa semplice modifica si è aperto un mondo. Forse perchè tutte le interferenze generate dai vari elettrodomenti e reintrodotti nella rete adesso erano sparite? Lavatrice, frigorifero, caldaia, lampade, etc. Forse è per lo stesso motivo che di notte l'impianto suona meglio? Non so dirti, ma di una cosa sono certo: l'alimentazione gioca un ruolo strategico. Non focalizziamoci esclusivamente sull'apporto che la sostituzione di un singolo cavo può dare al nostro sistema, ma guardiamo alla questione nella sua interezza.

Chi fa un video sostenendo che non esistono differenze, farà tutte le prove necessarie per confermare la sua teoria, non certo per smentirla. Ben venga lo scetticismo se associato alla voglia di sperimentare. Ma serve anche la giusta apertura mentale. I preconcetti in questo campo non aiutano.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...