Jump to content

Fusibile audio


gianlucat73@libero.it
 Share

Recommended Posts

gianlucat73@libero.it

Buon pomeriggio a tutti , oggi navigando un po' alla ricerca di "conoscenza" mi sono imbattuto in alcune discussioni riguardanti la sostituzione del fusibile in vetro con altro in ceramica , nello specifico in un convertitore , che porterebbe un miglioramento alla macchina... è la prima volta che mi capita di leggere qualcosa al riguardo e in effetti non ci avevo mai pensato , immagino siano pochi quelli a cui verrebbe in mente...un fusibile del genere della furutech costa sulla cinquantina 😱 opinioni in merito ? Cosa ne pensate ? 

Link to comment
Share on other sites

gianlucat73@libero.it

@granosalis ok , ma hanno una qualche utilità ? Sono solo fuffa oppure possono essere considerati alla stregua di una modifica che potrebbe apportare benefici ? 

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62

La sostituzione di un fusibile vecchio con uno nuovo sembra apportare talvolta qualche beneficio.

Per mia epserienza però, ciò sembra indipendente dalla fattura del fusibile stesso (vetro, ceramica, hi-grade fuse), ma più correlato al fatto che si tratti di un componente "nuovo", e forse anche conseguenza dell'operazione "meccanica" di sostituzione.

Ma devo confessare di non aver investito troppo tempo in prove, trattandosi di tematica che non mi affascina particolarmente.

mauro

Link to comment
Share on other sites

gianlucat73@libero.it

@Nerodavola62 grazie , posso ben capire che non sia una tematica particolarmente interessante anche , immagino , per il fatto che non sia molto conosciuta , io sono rimasto abbastanza sbalordito quando ho letto di notevoli benefici al punto che mi è semplicemente venuta la curiosità di indagare

Link to comment
Share on other sites

@gianlucat73@libero.it Provai aluni fusibili audiofile tanto tempo fa, quando uscirono. Non ricordo neanche la marca a dire il vero. 

Su un lettore CD percepii un suono più asciutto e cristallino che non andava nella direzione che avrei voluto , cosi' decisi di tornare al fusibile stock. Non ho idea di come vadano i prodotti contemporanei.  Inoltre troppa fuffa sulla questione direzionalità e sostituzione periodica (se non ricordo male suggerivano di sostituirlo una volta l'anno).

La differenza ricordo fossero facilmente percepibili.

Link to comment
Share on other sites

gianlucat73@libero.it

@granosalis grazie , non mi sembra comunque poco quello che dici , differenze facilmente percepibili mi pare non lascino adito a dubbi , che poi piacciano o meno è un altro discorso , di certo è che può lasciare stupiti che un oggettino del genere possa fare qualcosa

Link to comment
Share on other sites

Fa un pò il paio con i cavi di alimentazione speciali . Personalmente ritengo che è necessario mettere l'elettronica nel modo migliore nei riguardi dell'alimentazione quindi via ai cordoni forniti di serie tutti "cinesacci" da 2 euro ma senza esagerare nella spesa. E' invece importantissimo che la tensione di rete sia sempre a 230 V  il che non è sempre garantito . Spenderei invece quella somma in un misuratore di tensione , io ne ho uno comprato dal ricambista a 30 euro , per controllare se quando si è insoddisfatti la tensione non sia scesa sotto valori accettabili.

Link to comment
Share on other sites

gianlucat73@libero.it

@MAXXI grazie , quindi anche secondo te (mi permetto) è o potrebbe essere un tuning realmente utile , anche io comunque ho la tensione sempre sotto controllo e non l'ho mai vista scendere sotto i 224 v , piuttosto devo ancora trovare un momento di tempo adeguato per provare a mettere in fase tutto l'impianto , cosa che non ho mai fatto perché sono ignorante e adesso leggendo tante cose vorrei provare (sempre che io sia in grado 🤗)

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@gianlucat73@libero.it la sostituzione di un fusibile vecchio con uno nuovo può apportare benefici leggerei in termini di suono, sopratutto perchè la superficie di contatto del fusibile è pulita. Resto della idea che, ciccome la funzion del fusibile è di impedire che la corrente che circola nell fusibile stesso, superi un prefisato valoe i soglia, oltre il quale il fusibile dinterrompersi, un fusibile hihrade non può portare più corrente di uno commerciale,.e

Link to comment
Share on other sites

 

 

 

nel 99% dei casi quando un fusibile fa funzionare male un apparecchio (qualsiasi cosa si intenda per funzionare male) il fusibile e/o il portafusibile hanno i contatti luridi

 

 

 

Link to comment
Share on other sites

appecundria
Il 28/3/2021 at 21:03, gianlucat73@libero.it ha scritto:

il fatto che non sia molto conosciuta

Oh no, è ben nota qui, sono state fatte discussioni chilometriche e disfide che manco a Barletta.

Come per molti accessori il risultato dipende dal contesto, non sono note le eventuali spiegazioni tecniche e non è provato un risultato superiore a quello di una buona pulizia dei relativi contatti.

In più si va a manomettere un sistema di sicurezza, che non è mai una grande idea.

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
52 minuti fa, granosalis ha scritto:

Ho investito la bellezza di 29€ per questo. Vi farò sapere ...

Appurato che sei palesemente uno scialacquatore, mi permetto di suggerire (al puro scopo di arricchire la comunità con la tua esperienza 😊 ) di investire qualche altra decina di centesimi acquistando un fusibile nuovo, pari caratteristiche, ma industriale, e sostituirlo a quello Hi-grade dopo averlo provato.

(è la stessa prova che ho eseguito io, ma la mia sola testimonianza non fa statistica ovviamente)

mauro

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, Nerodavola62 ha scritto:

Appurato che sei palesemente uno scialacquatore

Come ti permetti 😉 sono una persona parsimonoisa, io.

Non ho mica comprato questo:

image.thumb.png.1af9ed4ff15a40d327106b49b9627b8a.png

Link to comment
Share on other sites

Guest
This topic is now closed to further replies.
 Share


×
×
  • Create New...