Jump to content

La repubblica dei balneari


newton
 Share

Recommended Posts

newton

E quindi più della guerra, delle armi, della pandemia, del gas, dell'inflazione, della politica industriale, della riforma fiscale, siamo appesi all'ombrellone.

Categoria di alcune migliaia di soggetti che gestiscono in concessione con canoni ridicoli beni pubblici: si arriverà alla fiducia in aula per vedere l'effetto che fa? 

Link to comment
Share on other sites

Roberto M

La battaglia per i privilegi dei balneari e’ un altro disastro della politica del centrodestra.

Perderanno una marea di voti per questo, perche’ e’ una battaglia ingiusta e basata su argomenti ridicoli e perfino grotteschi, dissimulando una battaglia in favore di una particolare categoria nella “difesa dell’italianita’ delle spiagge” e la necessita’ di “non svendere il paese”.

Cosa cambia se a pagare la concessione ed a mettere sdraie e ombrelloni e’ un italiano rispetto ad uno svizzero o un cinese ?

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

iBan69

L’Italia è il paese delle categorie, delle lobby, delle caste, ognuno di queste pretende di mantenere i propri privilegi, economici o politici, immutabili nel tempo, e senza pagare il giusto o il doveroso, a scapito degli  interesse dei cittadini o dello stesso stato. 
Una certa politica di destra, ha sempre difeso l’interesse di queste categorie, proteggendole da ogni tentativo di ristabilire un’equilibrio ed equità fiscale e di libera concorrenza, anteponendo agli interessi di tutti quelli di pochi.  La solita vergogna italiana. 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Roberto M ha scritto:

Cosa cambia se a pagare la concessione ed a mettere sdraie e ombrelloni e’ un italiano rispetto ad uno svizzero o un cinese ?

aggiungerei quando mai....le concessioni realmente  interessanti per investitori sono una minima parte e concentrate in pochissime aree del paese, in molte chi gestisce una spiaggia porta a casa si e no uno stipendio da lavoratore stagionale .... vero  che qualche correttivo alla bolkenstein andrebbe apportato (a tutela della qualità del servizio) per un contesto  da cui dipende l'attrattività turistica del paese

Link to comment
Share on other sites

Savgal

Una tragedia di questo paese è che le scelte politiche nei paesi occidentali fanno le destre conservatrici devono farle i partiti che si collocano a sinistra. 

Quella dei balneari è una difesa di privilegi, utilizzano un bene pubblico pagando canoni irrisori e ritengono un loro diritto non solo continuare a pagare lo stesso canone, ma che l'utilizzo del bene pubblico non sia contendibile da altri e che possa essere passato agli eredi. 

Attendo che qualcuno mi spieghi cosa ci sia di impegno e merito in tutto ciò. Più che la modernità, mi fa ricordare il capitolare di Quierzy (allora correva l'anno 877).

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Roberto M
3 minuti fa, Savgal ha scritto:

Una tragedia di questo paese è che le scelte politiche nei paesi occidentali fanno le destre conservatrici devono farle i partiti che si collocano a sinistra. 

Non mi stupisco piu’ di niente, c’e’ un impazzimento collettivo.

Per fortuna che ci sono Draghi e Mattarella.

Link to comment
Share on other sites

mozarteum

E’ una questione che va verso la definizione non ci potranno essere piu’ ritardi.

Il dado e’ tratto. 

Ora bisogna concentrarsi sui bandi perche’ c’e’ il rischio che fra canoni piu’ elevati e competizione sui prezzi possa esserci una diminuzione della qualita’ media, ora notevole a mio avviso e per la mia esperienza anche comparativa con altri luoghi del mediterraneo, degli stabilimenti italiani e della varieta’ di offerta.

Tutto cio’ in danno dell’utente finale.

Quindi bandi che salvaguardino la qualita’ dell’offerta in una cornice di prezzi per l’utente finale non dissimile da quella attuale.

Ci sono luoghi dove e’ il posto per la sua bellezza a creare il bacino di utenza (la caletta sarda), altri dove e’ invece essenziale la valorizzazione dell’operatore (il lungomare di jesolo v. Crozza/De Luca).

E’ ovvio che i bandi dovranno tener conto di cio’.

Altro elemento da sorvegliare sara’ il necessario sbarramento all’accaparramento da parte di pochi operatori (anche occultamente collegati con intrecci societari non apparenti o operanti con offerte a scacchiera concordate ) e le infiltrazioni della mala che in alcuni litorali e’  gia’ forte.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

maurodg65

Premesso che è giustissimo che le concessioni vengano assegnate a prezzi di mercato è non alle cifre ridicole pagate fino ad oggi, il punto è non illudere l’elettorato, che affronta la questione con la bava alla bocca, che un’assegnazione più remunerativa per lo Stato, questo è l’obiettivo legittimo della nuova gara, non sarà necessariamente foriera di costi più accessibili per il consumatore finale, anzi è logico pensare che sarà l’esatto opposto.

Link to comment
Share on other sites

newton
12 minuti fa, mozarteum ha scritto:

Il dado e’ tratto.

Speriamo. In danno dell'utente finale c'è che in alcune zone è impossibile trovare spiaggia libera e parcheggi essendo tutto monopolizzato da delle vere e proprie gang che controllano litorale, accessi e spazi nell'entroterra.

 @Roberto M Non capisco come mai la cosiddetta sinistra o centro liberale non alzino la bandierina politica della difesa del diritto di tutti e della concorrenza, magari qualche voto lo raccatterebbero: ma hanno solo paura di perderli? mistero per me, non essendoci praticamente balneare o tassista che non voti a destra.

Link to comment
Share on other sites

newton

Per ogni capalbio ci sono cinquanta papete.

Comunque in maremma la proporzione fra spiaggia libera e stabilimenti è corretta mi pare

Link to comment
Share on other sites

Roberto M
4 minuti fa, newton ha scritto:

Comunque in maremma la proporzione fra spiaggia libera e stabilimenti è corretta mi pare

Ci sono spiagge libere bellissime e senza tanta gente, però per arrivarci devi farti tipo 45 minuti di trekking.

Link to comment
Share on other sites

 Share

×
×
  • Create New...