Jump to content

sostituzione condensatori uscita cd...


pinktriangle
 Share

Recommended Posts

pinktriangle

Salve...da non esperto vorrei smanettare sul cd (marantz cd 5005...come faccio ad individuare i famigerati condensatori... ad un veloce sguardo ne ho individuati 2 in prossimita' degli rca ... da 220 pf...saranno quelli ...boh...ho anche letto in rete che alcuni li tolgono proprio....sara' vero ?grazie per l'aiuto

Link to comment
Share on other sites

no quelli non centrano quello da 220pF dovrebbe essere in parallelo all'rca per eliminare le spurie sulle alte.

se li togli avrai le alte più aperte ma il rumore di fondo aumenterà

 

quelli di uscita di solito vanno da 47uF a 100uF...sono elettrolitici

 

Link to comment
Share on other sites

la tensione lascia la stessa oppure aumentala dipende dalle dimensioni.

sui marchi :

nichicon ha più ciccia , elna sono più da audiofili.

io preferisco i nichicon.

ti cosiglio di prenderli tutti e due cosi provi e scegli 

 

elna silmic 2

nichicon muse KZ

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

A mio avviso cambiare un elettrolitico con un altro ha poco senso. Se non passi almeno a un poliestere difficilmente sentirai differenze..

 

Inoltre, ammesso che tu non abbia un ingresso ampli a bassissima impedenza, aumentare il valore non ti porterà un aumento dei bassi...

 

G

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@pinktriangle Al mio lettore cd Norma Revo prima serie sono stati sostituiti i condensatori di alimentazione e usciata con altri..quelli in uscita se non ricordo male sono stati sostituiti con quelli in seta...a parer "mio" la differenza confronto a prima si sente molto, in meglio...:classic_rolleyes:

Link to comment
Share on other sites

io prenderei in considerazione i tantalio ...

se hai manualità , tantalio SMD .... kemet .... so cancheri da saldare , ma suonano benone e ... altra storia rispetto un elettrolitico

come accenna JOE ha poco senso cambiare elettrolitico con elettrolitico

4 minuti fa, CLARK JR ha scritto:

stati sostituiti con quelli in seta...

?

Link to comment
Share on other sites

@domenico80 Elna Silmic II, con questi cosetti è migliorato praticamente tutto, sembra un altro lettore...musicalità, trasparenza e fluidità...cosa volere di più...:classic_wink:

Suoi alimentazione Nichicon KA audio con valori custom w quindi variati rispetto all originale. I Silmic hanno il dielettrico in seta....:classic_wink:

Link to comment
Share on other sites

ClaveFremen
6 ore fa, pinktriangle ha scritto:

Salve...da non esperto vorrei smanettare sul cd (marantz cd 5005...come faccio ad individuare i famigerati condensatori... ad un veloce sguardo ne ho individuati 2 in prossimita' degli rca ... da 220 pf...saranno quelli ...boh...ho anche letto in rete che alcuni li tolgono proprio....sara' vero ?grazie per l'aiuto

Se posti qualche foto sarà più facile aiutarti ed anche valutare i condensatori montati d'origine.

 

Marantz spesso usa condensatori Elna (Cerafine quando erano ancora in produzione e Silmic) quindi potresti anche essere già 'a posto'  rispetto ad alcuni consigli che hai ricevuto...

 

Qui vedi delle foto di un CD6002 come da origine, Cerafine e Silmic in bella vista sull'uscita...prima di cambiare quelli cambieri le 'goccie' arancioni con degli Amtrans AMCH.

 

CD6002-1.thumb.jpg.8b9b82165497993a0ce08584086e5560.jpg

 

CD6002-2.thumb.jpg.72acc71ecd7275258719aa1970bb54ba.jpg

Link to comment
Share on other sites

Confermo che cambiare un elettrolitico con un altro, seppure di migliore qualità, non è che porti a chissà quali cambiamenti. 

Sul valore, nel 99% dei casi in genere hanno valori così alti per poter mostrare alle misure risposte in frequenza che partono da 1Hz, sono infatti dei filtri passa alto. 

Per cui portare il valore da 47 a 100uF non aumenterà di certo i bassi, ma semplicemente diminuirà la frequenza di taglio, che magari passerà da 2 a 1Hz.

Ovviamente assolutamente inutile per la risposta a bassa frequenza, che in banda audio non cambierà di una virgola. 

Proprio per questo motivo, può essere conveniente sostituire l'elettrolitico, che è in serie al segnale, con un plastico di buona/ottima qualità di valore anche molto inferiore, in quanto in banda audio non avrà effetto. 

Per esempio si può passare tranquillamente da 47uF elettrolitico a 4,7uF plastico. 

Magari la risposta invece che da 1Hz partirà da 10Hz, ma penso che ce ne si possa fare una ragione. 

Altrimenti, se proprio vogliamo stare tranquilli, si mette un 22uF.

Il problema è farceli stare. 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...