Jump to content

Recommended Posts

Buonasera, volevo chiedere se un eventuale pre a valvole insieme ad un finale a transistor può portare "miglioramenti" all' ascolto, rispetto ad una catena tutta valvole o tutta transistor. Ascolto musica rock, hard'n'eavy e molto funky. Eventualmente mi potreste consigliare dei pre con ottimo fono, visto che ascolto solo dal giradischi e dal prezzo "umano"? 

Grazie e a chi risponderà lo inserisco nella preghierina della notte:classic_wink:.

 

Link to post
Share on other sites

Non ha molta importanza se il pre sia a valvole o transistor 

L'importante è che sia buono...e non sono molti 

Tanto per fare qualche esempio, tre pre molto buoni con ottimo phono sono i seguenti 

Classe dr6

Radford sc26

Musical fidelity mvt 

Link to post
Share on other sites

@Cano ma a parità di qualità un pre a valvole anche se accompagnato da un finale a transistor farà suonare alla fine l' impianto più caldo o naturale, cioè farà sentire "la differenza" o per sentirla decisamente bisogna che anche il finale sia a valvole? E poi, secondo te, per la musica che ascolto varrebbe la pena?

Grazie.

Link to post
Share on other sites
7 ore fa, Discopersempre2 ha scritto:

E poi, secondo te, per la musica che ascolto varrebbe la pena?

NO. Anzi, sarebbe più indicato uno stato solido

Link to post
Share on other sites

Non possono esistere risposte secche a domande come questa. Un sistema che suona è il risultato di varie componenti e variabili. 

Io uso un pre a valvole (ARC LS5) e un finale a stato solido (Pass X250.5). La sinergia mi soddisfa e non mi fa rimpiangere (anzi) il precedente finale, che era a valvole (ARC VT100).

Però il finale a valvole era contraddistinto da un suono dinamico e meno "valvoloso" di altri, e il Pass ha fama di essere quelle che ricorda di più il suono valvolare tra gli ampli i a stato solido.

Un finale a stato solido potrebbe - in teoria - compensare la maggiore dolcezza di un pre a valvole, ma secondo me è sbagliato giocare con le elettroniche per compensare i difetti reciproci: è più probabile che i difetti anzicchè compensarsi e annullarsi si sentano di più. 

Bisogna prendere in considerazione la personalità della singola elettronica e lavorare sul fatto che funzioni bene "insieme."

Link to post
Share on other sites

@Discopersempre2 le valvole del pre si fanno sentire 

Ma ribadisco che l'importante è la qualità del pre 

Ci sono pre a transistor artificiosi e pre a valvole arrificiosi 

Etc... 🙂

 

Link to post
Share on other sites

Con la musica rock, che in generale è registrata piuttosto male, la distorsione di ordine pari propria delle amplificazioni a valvole può ammorbidire le asprezze delle cattive registrazioni e renderle più piacevoli rispetto ad impianti più neutri. Con questo ci sono molte amplificazioni a stato solido che vengono progettate per suonare comunque "morbide".

E' sempre questione di progetto.

 

Link to post
Share on other sites

Un buon pre a valvole fà sentire eccome il suo impiego, ho provato il The line stage, il piu' piccolo di Estro Armonico, gran bel suono, trasparente , dinamico , arioso come lo sanno essere i buoni valvolari, si sente la stessa impronta dei fratelli maggiori ma con un costo decisamente piu' abbordabile. 

Guerino

Link to post
Share on other sites

Allora, facendo un po' là tara a tutto, magari facendo un po' di nomi di finali che sto' tenendo d'occhio in giro sul web, forse a quel punto mi potreste consigliare se andare di pre a valvole o solido. Anticipo che come pre mi garberebbe il Pioneer c-21 o l' Onkyo p-303, solo che a trovarli😟.

Grazie, come sempre a tutti.

Link to post
Share on other sites

P.S.: Il Pioneer l' avrei trovato,anche in "ottime" condizioni a detta del venditore; però lo vende in blocco all' unità di espansione del suono (non ricordo ilmodello), che francamente non m interessa.🙄

 

 

Link to post
Share on other sites
14 minuti fa, Discopersempre2 ha scritto:

Anticipo che come pre mi garberebbe il Pioneer c-21 o l' Onkyo p-303, solo che a trovarli

Sono abbastanza grami 

Link to post
Share on other sites

@CanoMi puoi fare qualche nome di pre a SS, così incomincio a guardare in "giro"; a valvole l' hai già fatto se ricordo bene. Possibilmente sui 500/700 euro e senza controlli tono (lo so che eventualmente si possono escludere, ma è una mia fisima).

Thank You.

Link to post
Share on other sites

@Discopersempre2 ed io che mi volevo spingere a consigliarti un Pv9a della Conrad Johnson con uno dei pre phono più performanti..... 

A questo punto mi sembra più logico consigliarti un Audio Note M1 con un phono separato tipo l'AA aria e poi metti nel mirino un finale Adcom gfa 555 . 

Link to post
Share on other sites

@Discopersempre2 Non esiste una risposta adeguata alla tua domanda, come altri ti hanno detto, dipende dal pre. Io ho avuto diversi pre a valvole ed ho provato alcuni pre a stato solido, ma per capire davvero come suona il tuo impianto collega un buon DAC al tuo finale e scoprirai un mondo.

Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Cano ha scritto:

Musical fidelity MVT 

Confermo la bontà di questo pre. Utilizzo con soddisfazione l'ingresso phono mm, invece mc come lo reputi? Forse avrò modo di provarlo con la denon 103

Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now



  •  

  •  

  •  

  •  

×
×
  • Create New...

You seem to have activated a feature that alters the content of pages by obscuring advertisements. We are committed to containing advertising to the bare minimum, please consider the possibility of including Melius.Club in your white list.