Jump to content

Sostituzione condensatori Aleph 3


spersanti276
 Share

Recommended Posts

spersanti276

È molto probabile che dopo anni di onorato servizio i miei Aleph 3 vadano ricappati.

Non ho sottomano le misure fisiche dei componenti, ma sono 8x22.000 uf e 6x220 uf ovviamente elettrolitici.

Vanno strettamente mantenuti questi valori?

Cosa consigliereste di qualità ottima?

Gli attuali dovrebbero essere Panasonic.

Grazie.

Link to comment
Share on other sites

Ammesso che vadano cambiati, mi atterrei ai valori di progetto al limite potresti metterni con tensione più alta spazio permettendo. Per i marchi vai sui soliti marchi noti Nichicon, Elna e compagnia andante. Occhio a comprare su ebay o dalla Cina dove i fake sono dietro l'angolo. Rivolgiti a rivenditori seri come Mouser, Distrelec, RS components.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@spersanti276 quelli da 22.000 sono piuttosto longevi e non procederei ad una sostituzione prima di una misura.nNon conoscendo il circuito mi atterrei ai valori di targa (occhio alla fissa di mettere condensatori di capacità molto maggiore, non è detto che il ponte a diodi li regga). quelli da 220 soo più a rischio, ma in questo caso il costo della sosituzione non è molto dverso da quello di una misura, se affifata ad un laboratorio (che deve pur sempre aprire l'apparecchio, dissaldare i condensatori, misurarli e poi risaldarli, richiudere l'apparecchio e verificare che ia tutto ok)

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

@spersanti276 Il mio consiglio è di mettere condensatori dello stesso valore, non solo perché il ponte di Graetz possa danneggiarsi, ma anche perché andresti a cambiare il modo in cui lavora l'alimentatore, con correnti impulsive più alte (su trafo e ponte) e duty cycle inferiori. Non è detto che poi suoni meglio, lo spettro cambia.

Quello che ti raccomando invece è usare componenti presi da rivenditori seri, a bassa ESR, e soprattutto a 105°C (il cabinet degli Aleph è chiuso... e caldo), anche se Pass usava i Panasonic TSU a 25V 85°C, almeno sulla serie del mio.

 

Marcello

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Le indicazioni ti sono state date, valuta tu costi e ingombri. I condensatori attualmente montati sono saldati o hanno il fissaggio a vite? Controlla prima di acquistare.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

spersanti276

@leosam Interessanti eccome. Però devo guardare bene se devono avere l'attacco a vite o snap-in .

Devono sopportare 105° (fornetto in classe A) ed avere le misure giuste perchè lo spazio è pochino.

 

aleph-3-1-pass-labs.jpg

Link to comment
Share on other sites

A vite non penso,snap in può darsi.Per cercare le misure vai sui cataloghi RS, Farnell,Digi Key,Mauser,li trovi tutte le misure di ogni singolo condensatore,capacità, tensione lavoro, grado di temperatura,diametro altezza,la distanza del passo e se sono snap-in.

Link to comment
Share on other sites

domenico80

grazie.

Non so cosa posso scrivere su quella < U > in alluminio

Quella < U > , su cui sono montati 4 mosfet , è standard o la hai messa tu ?

Link to comment
Share on other sites

domenico80

non so come scrivere quello che penso , sai , Pass non è discutibile men che meno da un domenico80 qualsiasi .... , ma , io , ritengo quella < U > uno strano sistema x dissipare 4 mosfet polarizzati x funzionare in Classe A pur se il finale eroga , credo una quarantina di watt

Senz'altro il coperchio avrà un < camino > preferenziale corrispondente alla < U > , altrimenti la dissipazione % all'interno ne consegue.

Ad ogni modo , la sostituzione dei cap dovrebbe , se si trovano , essere con cap identici , anche xchè in Classe A il finale.

Io non mi avventurerei in esperimenti e prove

Quanto potresti fare , è rinforzare le piste distali della PCB saldando del filo da elettricista spellato alle piste , dopo averle spellate / grattate dal solder .... un bisturi a lama curva è perfetto

Sai , la trasmissione della potenza della cella di filtro SOLO tramite le piste della PCB è criticabile

Link to comment
Share on other sites

spersanti276

Grazie Domenico. Mi sono informato sul forum apposito  https://www.diyaudio.com/forums/pass-labs/?s=fd9100d0cc17894b5af25cf97312ee69&s=fd9100d0cc17894b5af25cf97312ee69  popolato da autocostruttori e tecnici specializzati nei suoi apparecchi e nessuno ha rilevato problemi di smaltimento del calore perchè, mi è stato detto, che TUTTO il finale è un dissipatore, non solo l'abbondante alettatura che lo avvolge, tutti i pannelli sono in pesante alluminio.

Capisco però il tuo punto, forse sarebbe stata ancora più efficace una soluzione come questa:

 8575857871_53cf7cc983.jpg

 

8637102543_d51b7450b1.jpg

Un finale dalla struttura meccanica perfetta, secondo me.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...