Jump to content

Preamplificatore con impedenza d'uscita di 220 ohm e finale con impedenza da 20k potrebbero esserci problemi?i?


veidt
 Share

Recommended Posts

Preamplificatore a ss con impedenza d'uscita di 220 ohm e finale con impedenza d'ingresso ass da 20k potrebbero esserci problemi?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE

220 ohm non è nemmeno preoccupante in quanto ci son pre che l'hanno ben più alta...preoccupa un'attimo i 20 k di impedenza di ingresso al posto dei canonici 50K.
Bisognerebbe fare 4 calcoli.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
9 minuti fa, veidt ha scritto:

Preamplificatore a ss con impedenza d'uscita di 220 ohm e finale con impedenza d'ingresso ass da 20k potrebbero esserci problemi?

.

Essendo la regola aurea del rapporto di Impedenza di Uscita e di Ingresso 1:100 tutto sommato soddisfatta, elettricamente a mio personale parere, zero problemi.👍

.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
4 minuti fa, Chill ha scritto:

qui addirittura è poco più dell'1%.... direi zero pensieri. 


che potrebbe accadere nella peggiore delle ipotesi?

Link to comment
Share on other sites

@BEST-GROOVE mah.... credo nulla di estremamente preoccupante. Al limite, un po' di "leggerezza" nel suono, alle frequenze più basse... ma non è detto.... si parla comunque di dettagli tecnico-teorici 

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
Adesso, Ultima Legione @ ha scritto:

Il Volume di Riproduzione é invece piú che altro funzione del:

- Livello di Uscita in Tensione del Segnale dal Preamplificatore,



Hai ragione...infatti c'ho pensato su e ho subito rettificato il post.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
14 minuti fa, veidt ha scritto:

e se il Preamplificatore fosse passivo? 

.

Allora entra in gioco l'Impedenza di Uscita della sorgente (DAC, Player CD/SACD, Pre-Phone etc.).

.

Ad ogni buon conto un Preamplificatore passivo puó essere peró del tipo a Reostato (del classico tipo Serie ma anche Shunt o Ladder) ma anche del tipo (molto piú raffinato) ad Autotrasformatore e/o Trasformatore, ed é quasi superfluo evidenziare che le premesse tecniche ma sopra tutto il Sound e la Musicalitá, in ognuno dei distinti casi, possono essere anche profondamente diversi tra loro.

.

Link to comment
Share on other sites

Maurjmusic
1 ora fa, veidt ha scritto:

Preamplificatore a ss con impedenza d'uscita di 220 ohm e finale con impedenza d'ingresso ass da 20k potrebbero esserci problemi?

 

Utilizzo con grande soddisfazione  e senza alcun problema  un pre a valvole con impedenza di uscita 600 ohms e finale ss con impedenza di ingresso 10 K.

Link to comment
Share on other sites

Nerodavola62
1 ora fa, veidt ha scritto:

e se il Preamplificatore fosse passivo? 

Utilizzando pre passivi uno scenario da valutare sempre con attenzione è l'incapacità di pilotare in corrente il carico, in particolare se quest'ultimo è capacitivo.

Poi dipende anche da come il pre è implementato, e @Ultima Legione l'ha (come sempre) ben puntualizzato con  il suo intervento.

mauro

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

@veidt sicuramente non c'è problema alcuno, almeno dal punto di vista elettrico.

Che poi suoni bene o meno sono altri discorsi.

Il rapporto 10:1 è l'ennesimo onanismo mentale prodotto dagli audiofili.

 

Tra l'altro, come hanno già detto, il corretto rapporto, per altri motivi, sarebbe 1:1.

 

G

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

Entro margini di sicurezza elettrica???????

 

La sicurezza elettrica è quella che ti impedisce di prendere la scossa...

 

G

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

Ok.

Ma sta cosa del 10:1 a me sinceramente fa un po' sorridere...

Per carità, è una mia opinione..

G

Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @
9 ore fa, joe845 ha scritto:

Il rapporto 10:1 è l'ennesimo onanismo mentale prodotto dagli audiofili.

 

Tra l'altro, come hanno già detto, il corretto rapporto, per altri motivi, sarebbe 1:1.

.

🤣🤣

.

Personalmente delle intime abitudini degli Audiofili mi frega  sicuramente molto poco, ma pur dolendomene devo smentirTi perché ben diversamente da una ..........."masturbazione mentale"😄😄, il corretto Rapporto di Impedenze 1:1  é valido solo e soltanto nel caso (ideale e teorico) del Trasferimento di Potenza come nel caso dei Trasformatori e che guarda caso servono, in ambito Audio/Elettronico, proprio per adattare gli accoppiamenti elettrici tra sorgenti e carico con Impedenza molto diverse tra loro.

.

Nel caso dei Trasferimento dei Segnali in Tensione, é invece una premessa tecnica da Maturando elettronico, la circostanza che nel caso del Trasferimento di un Segnale in Tensione la fondamentale e irrinunciabile regola       (a pena di un inaccettabile roll-off in Media e Alta Frequenza del Segnale originario), é la seguente :

.

Impedenza di Uscita sorgente     < (minore)     Impedenza di Ingresso carico con un Rapporto di almeno 1:100

.

E questo é sempre  vero nel caso di:

.

A) una Cartdrige tanto M.M. che M.C. con il suo Pre-Phono (che quando non garantita arriva addirittura a compromettere meccanicamente l'ideale accoppiamento e corretta dinamicitá puntina/solco del disco),

.

B) una qualunque Sorgente (Player CD, DAC, Tuner etc. con uscita di alto livello) con un Amplificatore,

.

C) un Pre-amplificatore con un Finale di Potenza.

.

E nel caso dei nostri amati setup audio, l'invocato Rapporto di Impedenze 1:1 non puó ahínoi ritenersi valido neanche nel caso dei Trasferimenti di Segnale in Corrente come nel caso Amplificatore/ Speakers dove il piú o meno noto concetto di Damping Factor e/o Fattore di Smorzamento ci impone un Rapporto di Impedenza tra la Zs in uscita dell'Amplificatore e la ZL dell'Altoparlante abbondantemente superiore a Zs : Zl = 40 e comunque mai inferiore a 25 diversamente dal quale rischiamo di avere un woofer che se vá tranquillamente a zonzo girando nel nostro soggiorno........onanismo o non del suo audiofilo possessore ‼️😁😁

.

Motivo per cui i Rapporti di Impedenza 1:1 meglio lasciarli all'ambito Elettrotecnico dove si lavora ancor prima che con i "Segnali" sopra tutto e principalmente con le "Potenze".

.

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators

Ovviamente il mio ragionamento era portato all'eccesso per far un po' intendere che ci facciamo troppi problemi.

 

Tu hai in parte ragione, ma il discorso si sarebbe fatto troppo complesso e si sarebbe dovuto parlare di impedenze e non di resistenze visto che dire che un'impedenza di ingresso è di 20kohm è ovviamente incompleto. E avrei finito per rompere le palle.

 

Per non parlare poi dei cavi che ci metti in mezzo.

 

Continuo a ritenere questo famoso 10:1 una solenne.... stupidaggine, se non inquadrato con altre mille aspetti.

 

G

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
1 ora fa, joe845 ha scritto:

Continuo a ritenere questo famoso 10:1 una solenne.... stupidaggine, se non inquadrato con altre mille aspetti.

 

di solito ci si accontenta di una indicazione di massima bandendo i dettagli e gli aspetti più reconditi appannaggio solo dei tecnici e relative formule matematiche.  :classic_biggrin:

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...