Jump to content

Fiio K5Pro dac: una piacevolissima sorpresa da 220€


Q130
 Share

Recommended Posts

 

Ho comprato questo ampli/dac cuffie da poco più di 200€, giusto per ascoltare musica nel mio appartamento di montagna (un mese o due all’anno), quindi senza troppe pretese. Devo dire che l’oggetto si è rivelato molto superiore alle aspettative, con una musicalità davvero inaspettata e una buona capacità di pilotaggio delle mie cuffie da 250 ohm (Beyerdynamic dt 880). La confezione, tra l’altro, ha tutto l’occorrente, un alimentatore esterno, un cavo USB A/B, un Jack adattatore per cuffiette in ear e persino dei piedini di riserva. L’ho provato coi brani (di musica classica) che ascolto di solito nel mio blasonato impianto cuffie di casa (cuffie e ampli Stax + DAC Metronome Tecnologie), e ho trovato una musicalità e un equilibrio su tutta la gamma sorprendenti: alti dolci, bassi presenti ma non invadenti e naturalmente ottima gamma media. Ottima la riproduzione delle voci nel Tristano. La dinamica non è ovviamente a livello del docet (che ho posseduto anni fa) ma non sfigura per niente se confrontata col mio impianto Stax. Sono presenti uscita USB, ottica, coassiale ed rca, si possono sceglier tre livelli di guadagno; ho provato il livello più basso con delle cuffiette in ear B&W C-5 ma dopo aver ascoltato le Beyerdynamic non sono rimasto per niente soddisfatto: acuti striduli, mancanza di basso, un suono insomma sbilanciato sulle alte frequenze, riprodotte male: sinceramente, non so se sia colpa delle cuffiette o dell’ampli ma sospetto questo ultimo caso, perché anche usandole col mio DAP non ho mai sentito un suono degno del nome e del prezzo di queste cuffie; prima davo la colpa al DAP (Astell & Kern) ma ora sto iniziando a capire da dove venga la fregatura! Già che siamo in argomento: qualcuno saprebbe consigliarmi delle cuffiette in ear un po’ più degne?

 

Link to comment
Share on other sites

Ciao, Anche io ho lo stesso dac/ampli sulla mia scrivania, non ho potuto confrontarlo con altro (ho solo questo per uso cuffia), però anche io sono rimasto ben impressionato dal suono che ne esce.

Per gli auricolari, ti consiglio TINHiFi T2 Plus che puoi trovare su aliexpress, io ho sostituito anche il cavo in dotazione con uno in argento, e devo dire che fanno proprio un ottimo suono.

Link to comment
Share on other sites

@essezeta L'ho provato come ampli e DAC insieme, che è poi l'uso per il quale è stato costruito; anche perché qui in montagna non ho altro! Come sorgente uso il pc, i file sono FLAC: o scaricati da internet o CD rippati in FLAC. Va molto bene, sarei curioso di sentire che dinamica avrebbe con una cuffia del livello della dt880 ma con impedenza minore, ma per ora mi va bene anche così (anche perché non saprei nemmeno bene che cuffia comprare: magari la HD599 che costa 99€in offerta su amazon, ma così senza poterla ascoltare, non vorrei si trattasse di un salto nel buio)

Link to comment
Share on other sites

@Q130 grazie mille!

avrei anch'io un paio di DT880, però a 600 ohms; credo un po' impegnative per questo DAC/ampli. in alternativa HD660 e grado SR225 (ed anche delle K501, a dire il vero...) sicuramente più facili.

 

saluti,
Stefano

Link to comment
Share on other sites

dimenticavo: come sorgente utilizzerei un Node 2i, da cui il mio dubbio se andare su un ampli puro, sfruttando il DAC interno del Node, ovvero un DAC/ampli esterno.

 

non molto tempo fa avevo un ampli cuffie di livello, solo ampli, ma ho deciso di ridimensionare l'impianto cuffie ed ora sto utilizzando l'uscita cuffie del Node 2i. senza spendere una follia, vorrei fare un piccolo upgrade affiancandogli, appunto, un ampli o un DAC/ampli.

 

Link to comment
Share on other sites

Sicuramente l'ampli/dac in questione non è in grado di pilotare cuffie da 600 ohm; il costruttore stesso consiglia cuffie da 32 fino 300 ohm; per le HD660 invece va benone, non dovresti avere il minimo problema, fai magari una prova comprando il Fiio su amazon e sfruttando la possibilità del reso: vedrai che non lo renderai più indietro! Cmq io ho comprato questo giocattolino perchè avevo poco spazio nella casa di montagna e ne sono rimasto inaspettatamente impressionato; ma se tu non hai problemi di spazio, ti consiglierei un ampli dedicato, ce ne sono di ottimi che pilotano tutto e costano sui 200/300€, mi viene in mente il lector docet, che ho avuto, ed è un mostro di dinamica, con un suono ottimo; ma a quel prezzo trovi anche ottimi ampli valvolari. Al Dac ci penserei dopo, cmq ripeto, se non hai problemi di spazio, è inutile pensare a una soluzione integrata dac/ampli, fai le cose con calma: comincia a trovare un ampli che ti piaccia (ce ne sono migliaia: Lake people g103,topping, music fidelty, lector) e poi penserai al dac, anche lì volendo stare su prezzi sensati trovi molta roba a partire dai topping. Andare oltre certe cifre ha poco senso, vuol dire spendere migliaia di euro per andare a cercare il pelo nell'uovo: io, nella mia casa di città, ho un sistema DAC+ampli+cuffie da 10000€ ma col mio baracchino attuale, qui in montagna, la musica l'ascolto comunque benissimo, certo la differenza c'è ma non giustifica affatto la differenza di prezzo.    

Link to comment
Share on other sites

@Q130 ti ringrazio.

fino a qualche anno fa avevo, oltre all'impianto principale, un setup cuffie dignitoso, con parecchie cuffie. recentemente ho venduto l'ampli che possedevo da anni, optando per utilizzare l'uscita cuffie del Node 2i.

ora stavo pensando ad un piccolo ampli cuffie, ma anche un DAC/ampli come quello in oggetto, da affiancare al citato Node 2i, tuttavia senza andare oltre ai 200/300 euro (eventualmente anche sull'usato). a tale proposito avevo preso in considerazione il Topping A50s, ma anche altri "piccolini". si dice un gran bene del Topping A90, ma è già un po' troppo fuori budget per me, attualmente.

 

saluti,
Stefano

Link to comment
Share on other sites

@essezeta

 Qui si parla di saltare proprio il DAC del Node 2i con un altro DAC, magari può interessarti la discussione. Sul versante ampli mi è venuto in mente anche il little dot mk2 che costa sui 150€ e di cui si parla molto bene (ma non l'ho mai ascoltato). Un'ottima soluzione sarebbe lo Shiit Asgard 3 che è un'ampli/DAC cuffie adatto a pilotare qualsiasi impedenza (va sui 350€ presso il rivenditore italiano: proaudioitalia), devi però cercarlo usato, perché i prodotti Shiit per l'Europa in questo momento, per qualche misteriosa ragione, non sono disponibili: anch'io volevo comprare quello e avevo contattato la praudioitalia; mi han detto di questi problemi e che mi avrebbero scritto quando sarebbe stato disponibile, ma dovendo andare io in montagna non potevo aspettare, per cui ho optato in extremis per il Fiio; cmq mi ricordo che un mese fa c'era un ragazzo di Roma che lo vendeva usato, sia su subito che su ebay, magari lo trovi ancora, visto che lo vendeva a 300€! Puoi tirare il prezzo! Magari ora ne trovi un altro, assicurati che sia ampli/DAC, perché c'è anche la versione solo ampli.  Poi c'è la versione DAC "normale" e DAC "multibit", che non so cosa sia ma costa di più.

Link to comment
Share on other sites

Ah dimenticavo: oggi sono tornato a casa per qualche giorno, per cui farò un confronto diretto tra il Fiio e il mio super impianto domestico. Ti/vi farò sapere!

Link to comment
Share on other sites

@essezeta Io, personalmente te lo consiglio, è considerato migliore del famoso Shiit magni 3, che ha già un'immensa reputazione positiva: come ampli, a quel prezzo si trova ben poco di meglio!

Link to comment
Share on other sites

@Q130 alla fine l'ho preso; sono curioso di sentire come va. era un po' che "ronzavo" dietro ad apparecchi di quella fascia di prezzo (avevo trovato anche un Topping A50s usato, ma il tipo chiedeva troppo, a mio parere, in rapporto al prezzo del nuovo. il venditore del Vali 2+ invece è stato "ragionevole" e ci siamo accordati subito.

 

vi farò sapere.

 

saluti,

Stefano

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne

pensa che l'ho preso a Gennaio 2020 per i miei monitor attivi da scrivania, appena uscito in distribuzione in Italia e l'ho pagato 170 euro

Link to comment
Share on other sites

@Q130 diciamo che non l'ho ancora provato come si deve e soprattutto solo con un paio di cuffie Grado, tuttavia l'impressione che ne ho avuto è di un'impostazione tendente allo scuro (o per lo meno non propriamente brillante), con delle belle voci ma senza particolare "brio" sul resto della gamma, in particolare quella alta.

 

non so quanto si potrebbe migliorare su certi parametri cambiando la valvolina; vero è che non mi sembra sensato investire in tube rolling più del valore dell'oggetto stesso. mi pare di avere letto da qualche parte che oltre al tipo di valvola in dotazione accetti altre tipologie, in particolare anche la 6922, della quale dovrei avere dei "rimasugli" del miei trascorsi valvolari da qualche parte.

 

saluti,
Stefano

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...