Jump to content

Amazon Music HD, esperienze a confronto.


one4seven
 Share

Recommended Posts

Da possessore di sorgente Marantz, uno dei pochi marchi hi fi che finora hanno, tramite app HEOS (marantz/denon), nativamente integrato Amazon HD, ho tentato con il mese di prova.

Che dire... Delusione (parziale).

A livello di ascolto nessun problema. Corretto riconoscimento degli album hi-res, suonano esattamente come devono suonare, nessuna interruzione del servizio, ottima fluidità. Tutto ok.

Il problema è Amazon e la sua integrazione con l'app HEOS. Difficoltà estrema nella ricerca dei dischi, nessuna possibilità di creare e salvare playlist o dischi preferiti. Non è possibile nemmeno mettere i dischi in coda di ascolto. Un disastro. Per ascoltare un disco puoi solo fare play sulla prima traccia e via andare. Giusto lo skip delle tracce fanno fare.

Ho provato anche l'app per PC e quella per Android, che però non si interfacciano con il Marantz. Lo potrei usare come dac collegato al PC, ma decisamente non è tra le mie scelte. L'app Amazon sembra fatta un po' meglio, almeno ti fa salvare i preferiti, ma sulla ricerca ed altre funzionalità la trovo ancora molto carente. Amazon offre suggerimenti e playlist già impostate o in base ai propri ascolti (disponibili anche tramite l'app HEOS di Marantz), ma, almeno per me, sono abbastanza inutili. Per cui, in sintesi, ottima la qualità audio, disastrosa l'esperienza utente. Per ora non rinnoverò. In attesa di qualche miglioramento dal lato esperienza utente, ovviamente.

Link to comment
Share on other sites

Una soluzione, se ti accontenti della risoluzione CD, può essere una Smart TV con l'app integrata. Io l'ho provata una sola volta e non ho nemmeno approfittato dei 4 mesi di prova. Non ne avevo voglia.......

Però mi sembrava gestibile.

Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, one4seven ha scritto:

n attesa di qualche miglioramento dal lato esperienza utente,

 

non vorrei fare la Cassandra ma temo che non ci saranno molti miglioramenti in quanto la politica di Amazon è di operare all'interno del suo ecosistema rifiutando ogni possibile collaborazione. La speranza è che provvedano in modo autonomo ma quando gli scrissi mesi fa evidenziando i limiti e le potenzialità mi risposero con un format pre compilato... Credo che per loro hi res rappresenti più un etichetta commerciale da esibire piuttosto che un formato/pubblico su cui insistere. 

Peccato perché hanno un signo catalogo a disposizione e offrono dei prezzi molto convenienti 

Link to comment
Share on other sites

A mio avviso quando uscirà la versione non compressa di Spotify non ce ne sarà più per nessuno: non apprezzando le risoluzioni superiori a quelle CD, l’usabilità di Spotify, quelli bravi direbbero l’ergonomia, diventerà il fattore di scelta determinante. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

piergiorgio
2 minuti fa, campaz ha scritto:

A mio avviso quando uscirà la versione non compressa di Spotify non ce ne sarà più per nessuno: non apprezzando le risoluzioni superiori a quelle CD, l’usabilità di Spotify, quelli bravi direbbero l’ergonomia, diventerà il fattore di scelta determinante. 

bah...ho avuto spotify, provato per qualche mese amazon e qobuz e adesso ho tidal, per me  2 volte che si usa e ci si abitua. 

sarà che sono informatico da 40 anni quindi per queste cose ho una certa apertura mentale, ma a me non sembra così determinante l'ergonomia di uno rispetto ad un altro.

Link to comment
Share on other sites

Non l'ho scritto sopra perché non volevo spostare il tema della discussione, però avendo qualche file mio, sto usando Spotify e valutavo di passare a Qobuz finché non ho letto la notizia del prossimo arrivo di HiFi. Ho deciso quindi di attendere. 

Link to comment
Share on other sites

@piergiorgio per me usare il telefonino come telecomando mentre la sorgente era il pc era importante. È tutto senza installare software aggiuntivi (sul telefonino come telecomando usavo la stessa app di Spotify). Addirittura funzionava l’handover fra iPhone e Mac. Questa è una buona ingegnerizzazione, cosa che apprezzo sempre ☺️ Così come da ragazzo preferivo il Pascal al Fortran (e adesso sai che sono vecchio anch’io 😂). Scherzi a parte, è questione di gusti, era solo la mia esperienza personale.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, piergiorgio ha scritto:

ma a me non sembra così determinante l'ergonomia di uno rispetto ad un altro.

Secondo me si, se un servizio di streaming non è in grado di offrirmi una ricerca decente e almeno la possibilità di organizzarmi una discoteca "virtuale", direi che viene meno gran parte del motivo per cui dovrei usarlo. Preciso che uso il pc da quando la riga di comando era il solo modo di farlo funzionare.

Link to comment
Share on other sites

7 ore fa, Nacchero ha scritto:

se ti accontenti della risoluzione CD

Direi di no, i CD ce li ho già. Mi interessa lo streaming sostanzialmente per l'hi res.

Link to comment
Share on other sites

34 minuti fa, one4seven ha scritto:

Direi di no, i CD ce li ho già. Mi interessa lo streaming sostanzialmente per l'hi res.

Capisco. Io invece, pur avendo CD (non tantissimi, ahimè ho un bel po'vado cassette) sarò ben felice di Spotify hi-fi perché il formato mi sarà sufficiente e mi farà scoprire (come adesso) tanta musica nuova. Onestamente ho qualche file HD ma non avverto differenza, sicuramente anche per via del mio impianto entry. 

Capisco il tuo punto di vista ed hai perfettamente ragione.

Link to comment
Share on other sites

Io ho avuto amazon HD (che ho ancora questo mese) ma ho deciso che rimarrò su tidal per ora. 

Il più grosso limite che ci trovo e la sua mancata mplementazione su qualunque Streamer. 

 

Lo trovo il suo più grosso limite

Link to comment
Share on other sites

Prima che i server del sito andassero a fuoco, avevo aperto una discussione sui limiti di Amazon Music HD.

Che purtroppo sono e restano pesantissimi. A fronte di un prezzo/mese ben centrato, e un catalogo notevole di album hi rez, la loro filosofia dell'ecosistema chiuso (talmente chiuso da non funzionare nemmeno sui loro dispositivi), rende perdente il loro servizio su tutta la linea, almeno per quelli che sono i parametri che più rilevano su questo forum.

Avevo provato a fare "un giro" con loro, sottoscrivendo l'abbonamento annuale ad Amazon Music HD, che mi scadrà ad ottobre 2021, ma l'ho già disdetto per non correre il rischio che si possa rinnovare automaticamente. 

In questo momento ho anche gli abbonamenti a Tidal Master e a Qobuz Studio Premier. Quindi li ho tutti e tre attivi.

I primi due sono altri mondi, anzi altre galassie, rispetto ad Amazon. 

Sia in casa sia in mobilità collegando lo smartphone all’impianto audio dell'automobile. 

Ha ragione chi dice che per Amazon la musica HD è un operazione di puro marketing, lanciata solo per farsi fighi.

 

Link to comment
Share on other sites

Stessa esperienza. Provato AHD mi sono piaciuti catalogo e prezzo, ma l'interfaccia è assai basica e l'hi-res la potevo ottenere solo collegando al dac un PC Windows (no Linux, che io uso preferibilmente). Oppure accontentarmi di risoluzione CD da AirPlay, da app su iPhone, il che mi starebbe anche bene ma non vedo perchè rinunciare a parte del servizio pagato per limiti strutturali Amazon.

Sono felicemente approdato a Qobuz che gestisco con Gentooplayer/LMS su PI4, comando il tutto dalla pratica (e carina) interfaccia /material su iPhone.

Link to comment
Share on other sites

Mi associo a quanto detto finora, aggiungendo che la gestione dei crediti è inesistente (non si sa neanche quali sono i musicisti che partecipano a Bitches Brew, lasciando perdere tutti gli altri metadati)

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno, ho utilizzato anche io per un pò di tempo Amazon Music HD, pur non potendo usufruire dell'hires, giusto per capire se sentivo differenze rispetto a Tidal e Qobuz. L'ho abbandonato perché l'interfaccia grafica non è di mio gradimento, e facendo le ricerche di artisti, mi uscivano un sacco di titoli che erano delle specie di compilation non si capisce fatte da chi, e spesso le stesse ma con 5-6 titoli, del presunto disco, diversi, aggiungendo confusione alla confusione.

Al momento trovo anche io che l'interfaccia utente di Spotify sia di gran lunga la migliore.

Link to comment
Share on other sites

Il 21/3/2021 at 16:25, vassago ha scritto:

Io lo sto provando con iPhone e Dragonfly cobalt, si sente bene ma il dac dragonfly resta fisso sul colore azzurro. Non mi convince

Non so come funzioni il mondo apple (provato in un momento di crisi mistica all'epoca del 4s), ma su Android per poter inviare al DAC esterno il segnale senza che vanga maneggiato dal sistema operativo, si usa un'applicazione che si chiama Usb Audio Player Pro.
Il motivo per il quale il colore del DAC non cambia è perchè evidentemente il cell effettua un UP o DOWN sampling del rate impostato. Quindi in pratica se ne frega se gli dai musica di un certo bitrate, lui lo porta sempre a quello predefinito o impostato.
In più, tornando in tema AHD, su PC ho riscontrato, come tutto il mondo, che la modalità "esclusiva" è farlocca in quanto non bypassa affatto il Windows (per citare un esempio) e quindi al DAC esterno il segnale non arriva bit-perfect. Per questo uso qobuz ovunque.

Link to comment
Share on other sites

On 3/21/2021 at 9:21 AM, campaz said:

A mio avviso quando uscirà la versione non compressa di Spotify non ce ne sarà più per nessuno:

concordo, dopo averle provate quasi tutte, l'esperienza utente di Spotify è impareggiabile come praticità di uso, la quantità impressionante di applicazioni con cui è possibile integrarla e, una serie di finezze un po' dappertutto. Mi piace molto poter vedere nella dashboard che cosa stanno ascoltando i miei amici , oppure la fruibilità del SDK per utilizzarne le API. Tidal alla fine si usa ma solo per il fatto che è HIFI.

Link to comment
Share on other sites

4 ore fa, shimizu ha scritto:

Mi piace molto poter vedere nella dashboard che cosa stanno ascoltando i miei amici

Questa cosa non la conosco e mi interessa. Si possono vedere amici su sorridi m Spotify? È una funzione che ho sempre cercato ma non trovato. Potresti spiegarmi? Grazie

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...