Jump to content

Rotel ra 1592


Alex67
 Share

Recommended Posts

Buongiorno  a tutti. Da nuovo iscritto porgo un saluto a tutti i partecipanti.  Passo al mio problema. Faccio parte di quei vituperati soggetti che amano i bassi profondi, gli alti ben evidenziati, insomma, uno di quelli cresciuti a pane e loudness. D'altronde  ho provato a crescere ma tutte le volte che rispolvero il vecchio nad 3150 provo emozioni che gli oggetti moderni non mi danno neanche lontanamente. Così nel tempo ho comprato e rivenduto audio analogue crescendo, marantz 7003 e recentemente  ho acquistato un rotel ra 1592 di seconda  mano. Il tutto abbinato al vecchio giradischi ar eb101, al lettore cd marantz 5003 e alle sonus faber concerto. Perdonatemi se ho dovuto rispolverare anche un vecchio sub perché per me il suono era troppo piatto ma la cosa che davvero mi stupisce è  la seguente: da un ampli 200w mi sarei aspettato tanta potenza ma al contrario, su una scala da 1 a 95, se non alzo almeno a 60 esce fuori poca roba. In alcuni casi devo mettere anche a 80. Secondo  voi è  normale? C'è  modo di regolare l'uscita per dargli un po'  più  di verve? Sul nad c'era un pulsante low level. 

Link to comment
Share on other sites

Ciao Alex,

Scusami ma con quali diffusori ascolti e le dimensioni del locale di ascolto?

Strano che con 200 watt in 8 0hm e ben 360 su 4 ohm devi alzari cosi tanto il volume, poi ci sta che tra Nad e Rotel si fanno i conti con due impostazio6di suono opposte.

Link to comment
Share on other sites

Buongiorno Alex67.

Possiedo anch'io le Sonus Faber Concerto ( le mie sono della serie Home) ed il salto di qualità è avvenuto quando ho sostituito il vecchio Nad C350 con Parasound  P5+A23. 

Devo dire che ho deciso questo cambio dopo aver ascoltato a casa mia l'integrato  Parasound Halo, di un altro forumer.

Sia l'integrato che soprattutto per+finale hanno spinta notevole in basso ma con fermezza ei sono vivaci in alto ma con una nota di dolcezza e prediligono una immagine ampia e distribuita a scapito di dinamica killer e suono sparato faccia.

Detto questo valuta anche che le casse sono musicalissime e possono suonare "grandi" ma non hanno punch fisico e direttività esasperata.

Dipende molto dalle tue aspettative in termini di dinamica ed estensione e dai generi che ascolti.

 

Fabrizio

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Alex67 ha scritto:

In alcuni casi devo mettere anche a 80

E quindi dov'è il problema ? Se serve portalo a 90. Hai provato per caso ad entrare in digitale col marantz ?

 Io con un rotel da 70 w rischio l'arresto quando mi scappa la mano 😂

Link to comment
Share on other sites

Ma ho idea che non ti piacciano troppo i tuoi diffusori. Per quello che ricordo un suono più, diciamo "divertente", potrebbe venir fuori abbinando rotel con B&W o Dali

Link to comment
Share on other sites

@Alex67    ho sentito bene le concerto di @Ghilo68  con il mio Parasound Halo integrated ed anche poi con il pre + finale - una differenza enorme rispetto al vecchio Nad - specialmente nelle basse - bassi tesi profondi - scolpiti, merito anche di un damping factor di 800  a 100 hz di Parasound - il tutto poi con una certa gentilezza negli acuti ad allontanare la fatica di ascolto - insomma dai retta a John Curl - un vecchio marpione del suono 

Link to comment
Share on other sites

Grazie a tutti per l'interessamento. La cosa strana è che le sonus faber, abbinate al vecchio nad, danno un ottimo risultato. Tutto diventa moscio quando attacco il rotel, da lì la paura che vi fosse un menù nascosto che andava a limitare la potenza. Proverò, in ordine di difficoltà, i seguenti tentativi:

1) sostituire il cavo rca con il coassiale per l'uscita digitale;

2) farmi prestare dei diffusori diversi da provare col rotel;

3) farmi prestare un ampli diverso, meglio un parasound, per capire se dipende da quello.

L'abbinata sonus faber/rotel l'avevo fatta perchè il noto sbisà, alla presentazione dell'ampli, l'aveva proposta come valida opzione.

Vi farò sapere ma se avete altri velidi consigli sono ben accetti.

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne
Il 21/3/2021 at 13:28, Alex67 ha scritto:

da un ampli 200w mi sarei aspettato tanta potenza ma al contrario, su una scala da 1 a 95, se non alzo almeno a 60 esce fuori poca roba. In alcuni casi devo mettere anche a 80

non esiste, secondo me. Non conosco il Rotel in oggetto, ma ti posso dire che ho due ampli, uno da 80W e l'altro da 140W, e, con diffusori di media efficienza (90db), se con la manopola del volume mi spingo fino a metà (50/95 nel tuo caso) rischio di rompere le vetrinette del mobile nella mia sala d'ascolto. D'accordo che i valori di targa sono sempre un po' pompati per motivi commerciali, ma i tuoi 200W non possono certo ridursi a 100W e, anche se fosse, non mi spiego ciò che dici, anche se i tuoi diffusori hanno un'efficienza inferiore ai 90db.

Controlla il manuale d'uso: https://rotel.com/sites/default/files/product/manuals/RA-1592 Owners Manual Ver H.pdf. Ad un certo punto si parla di "POWER ON MAX VOLUME" e di "Fixed Gains"; probabilmente esiste un'impostazione che taglia il gain ad un livello prestabilito di fabbrica, una roba che hanno moltissimi amplificatori moderni (entrambi i miei sopra citati ce l'hanno).

In caso tu abbia già letto il manuale, sono convinto che ci sia un problema da qualche parte: la prova che taglia la testa la toro è provare il Rotel con due diffusori diversi che abbiano una efficienza paragonabile.

Link to comment
Share on other sites

@Alex67 probabilmente i due ampli hanno il potenziometro che reagisce in modo diverso, nel rotel sicuramente riusciresti a sfruttare tutta la corsa nel nad probabilmente a metà o poco più friggi le uova 

Link to comment
Share on other sites

Da quello che ho capito il problema non è il volume complessivo ma il tipo di suono ottenuto che è piatto anche se forte e si "anima" oltre un certo volume.

Farei il controllo del Gain come precauzione anche se magari è la scala volume non logaritmica.

Per esperienza le Concerto sono casse poco efficienti e che vogliono molta corrente ma non gradiscono ampli non troppo raffinati'. Con @jakob1965 avevo provato altri suoi ampli: con il Primare (credo i21), benché più potente del Nad la resa in basso non era diversa ed anzi a volume alto, c'erano cenni di ruvidità in gamma media. Con l'Onix ( credo 125) c'era molta più spinta in basso ma con meno controllo e con la gamma acuta più arretrata.

Queste prove peraltro sono di qualche anno fa e la memoria acustica può comunque solo dare impressioni e non confronti certi.

Link to comment
Share on other sites

10 ore fa, Bruce Wayne ha scritto:

pompati per motivi commerciali

Rotel in genere dichiara il giusto, spesso anche meno del reale misurato dalle recensioni. Io con 70 w e diffusori da 85 db che avevo prima, non potevo andare oltre ore 11 con la manopola, che litigavo con l'ambiente (piccolo in verità ) prima che con il clipping . Fosse anche diversa la scala del volume dell'ampli in oggetto, un rotel da 200 w che non pilota delle delle cassettine da stand, non ci crede nessuno. Poi per carità, la potenza per molti non è mai abbastanza e la distorsione dietro l'angolo, ma non credo sia questo il problema. Non ho ascoltato le ultime realizzazioni, ma rotel ha fama di suono lineare e semmai piuttosto vivace, da sempre viene abbinato benone a casse ovattate da svegliare, poi per carità, potrebbe non piacere un certo abbinamento.

Ma anchio direi che c'è un problema...

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne
7 ore fa, Montez ha scritto:

nel nad probabilmente a metà o poco più friggi le uova

questo è sicuro... ne ho avuti due di NAD e la storia era la stessa: tra le 11 e le 12 della manopola l'ampli aveva già dato quasi tutto

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne
7 ore fa, giannifocus ha scritto:

Krell Kav 300i

 

esuberante, debordante direi, specie nel basso. E non si direbbe affatto a guardarlo e a sollevarlo.

Link to comment
Share on other sites

vi ringrazio per la partecipazione ed i consigli. Sono alla ricerca di qualche usato buono dei vari modelli che mi avete consigliato. Intanto però ho acquistato un marantz 6003 che ha il suo bel pulsantone loudness, tanto per provare. Devo dire che mi pare dinamicamente più prestante del 7003 che ho appena venduto e già in grado di pilotare discretamente i miei diffusori. Per quanto attiene al rotel devo dirvi che, prima di venderlo, ho contattato l'assistenza la quale molto gentilmente mi ha risposto dicendomi che la questione del volume è dovuta a delle impostazioni di fabbrica non modificabili. Capisco che per i più eruditi le mie osservazioni paiono senza senso ma io mi sono coniato il termine my-fi, in quanto per me l'alta fedeltà è quella che mi provoca emozioni e dà piacere nell'ascolto. Se non apprezzo appieno le sfumature che l'artista si proponeva poco importa. Altrimenti mi annoio e non mi piace più

Link to comment
Share on other sites

Bruce Wayne
3 ore fa, Alex67 ha scritto:

ho contattato l'assistenza la quale molto gentilmente mi ha risposto dicendomi che la questione del volume è dovuta a delle impostazioni di fabbrica non modificabili

 

Una follia, a mio avviso. Mi sembra una supercazzola fornita dall'assistenza che 1) non ci ha capito nulla e non riesce a darti spiegazioni plausibili oppure 2) nega la possibile esistenza di un problema. 

Link to comment
Share on other sites

Prima di venderlo e di altre dichiarazioni "discutibili" da parte dell'assistenza Rotel , lo darei in mano ad un tecnico (di fiducia o no, al di fuori dei canali ufficiali) per una controllata, non si sa mai che salti fuori qualcosa.

Non mi preoccuperei del decadimento della garanzia, se ha un problema l'ha già avuto, non penso ne escano altri nei prossimi 2 anni.

 

Se non ha nulla ed è solo colpa della scala del volume non logaritmica, o che ne so, della controreazione o dei dati dichiarati fasulli, a quel punto tanti saluti e vuol dire che è giunta l'ora di prendere un usato allineato alla qualità dei diffusori. Mi dispiace affermarlo perchè sono un parziale estimatore di Rotel (ce li ho nell'HT).

Non me ne voglia Sbisà, ma non mi sembra l'accoppiata più indicata, troppa disparità a livello qualitativo.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




  • News

  • Obiettivi Recenti

    • Great Content
      Dufay
      Dufay earned a badge
      Great Content
    • Reputation
      pino
      pino earned a badge
      Reputation
    • Green Vinyl Badge
      ferroattivo
      ferroattivo earned a badge
      Green Vinyl Badge
    • Great Content
      plinth art
      plinth art earned a badge
      Great Content
    • Reputation
      spersanti276
      spersanti276 earned a badge
      Reputation
  • Last Adverts

  • GA_EU_EvergreenBanner_IT-300x250.webp.3beda3d55520411fdcdd2b1fc9bf8ea9.webp

×
×
  • Create New...