Jump to content

Dischi rock che non abbiamo capito


Membro_0001
 Share

Recommended Posts

Membro_0001

Esistono alcuni dischi, diciamo tre, che non vi hanno detto molto benché siano considerati pietre miliari nel tortuoso cammino del rock e, in particolare, dei sottogeneri che amate? Non intendo dunque dischi che vi disgustano nel profondo, ma dischi che dovrebbero piacervi e invece nisba... non smuovono proprio un bel niente. Inizio, ovviamente, io. Preparate pure le pietre:

 

1. Pink Floyd. The Dark Side of the Moon.

2. The Clash. London Calling.

3. Television. Marquee Moon.  

Link to comment
Share on other sites

Io direi più che album artisti che non mi hanno mai preso. Ho provato ad ascoltarli, e li rispetto perchè riconosco la loro originalità e consenso da parte di un certo pubblico e della critica, ma nulla non mi prendono:

 

1) Frank Zappa

2) Yes (anche se amo i King Crimson, Genesis ecc...)

3) Nick Cave

4) Tom Waits

Link to comment
Share on other sites

Mi accodo ad @aldofive, anche io ho dei gruppi più che dischi, gruppi che però non disgusto ma anzi li considero pietre miliari ma che comunque in me non sono riusciti a far scattare la scintilla come avvenuto con altri. Rolling Stones e Aerosmith non sono mai riusciti a coinvolgermi, voglio continuare a sottolineare la considerazione artistica di altissimo livello che provo nei loro confronti, però è come una gran bella donna in cui riconosci la sua bellezza ma "non ti chiappa", manca quel qualcosa che ti possa far girare la testa.

Link to comment
Share on other sites

The Beach Boys - Pet Sounds

continuo a non capire come possa essere un disco così celebrato e quasi sempre al primo posto delle classifiche mondiali, ho tentato centinaia di volte (non sto esagerando) di ascoltarlo e di "capirlo" ma non sono mai riuscito ad arrivare alla fine (spesso persino della prima facciata) ! 🙂

Link to comment
Share on other sites

@Emmepi57 Concordo, bel disco con testi bellissimi e musica di livello, non registrato granchè, ma non lo metto tra i miei primi 100. Mentre in tutte le classifiche dei critici è sempre tra i primi 3

Link to comment
Share on other sites

Mi vengono in mente questi:

Captain Beefheart : Trout Mask Replica

Frank Zappa : Zoot Allures

Radiohead : Kid A

Il primo è stata una cocente delusione, osannato da tutti ma non capito da me (evidentemente...) !

Il secondo non lo amo particolarmente, come artista...

Il terzo, considerando che ho tutta la discografia del gruppo e che mi piacciono parecchio, è quello che apprezzo di meno forse perchè considerato da tutti come quello della svolta "sperimentale", boh...

Ciao

Stefano R.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, minollo63 ha scritto:

Captain Beefheart : Trout Mask Replica

 

ho voluto ascoltarlo 2-3 volte per capire da dove venissero tutte le lodi che normalmente riceve. 

Al terzo tentativo ho detto: o mi butto io dalla finestra oppure butto questo disco.. per fortuna ho scelto la seconda opzione....

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Non riesco a digerire (capire) i dischi di Captain Beefheart e in parte pure di Frank Zappa

Un altro mio buco nero è "The end of an ear" di Robert Wyatt. Ho tentato a più riprese anche a distanza di anni ma gnaaaa faccio :classic_biggrin:

Link to comment
Share on other sites

Frank Zappa...amore e odio !

amore : mi  piace molto la sua musica, le sue idee, il fatto che si sia sempre circondato di fantastici musicisti

odio : le parole 😱 mammia mia ma quanto parlava nei live ! brani di 15 minuti con 5 minuti di musica grandiosa e 10 minuti di parole...l'avvento del CD mi ha aiutato nell'ascolto facendomi consumare il tasto FF ! 😂

Link to comment
Share on other sites

The Style Council: Our Favourite Shop 

Ho comprato il disco quando è uscito, ascoltato parecchie volte ma non mi è mai piaciuto. Una volta all'anno lo ho sempre ascoltato, poi ci ho dato alla mucchia e due anni fa l'ho regalato...

Link to comment
Share on other sites

14 ore fa, fastdoc ha scritto:

Un altro mio buco nero è "The end of an ear" di Robert Wyatt. Ho tentato a più riprese anche a distanza di anni ma gnaaaa faccio 

Ogni tanto lo rispolvero

anch'io ma non riesco ad arrivare alla fine, stessa cosa per Henry Cow

Link to comment
Share on other sites

Perdonate ma Il Disco "The end of an ear" di Robert Wyat" è tutto tranne che un album Rock

Se non si ama il Free Jazz è impossibile capirlo, forse meglio ancora come esempio il Miles Davis di Bitches Brew

Link to comment
Share on other sites

Membro_0001

Il tempo a volte aggiusta, o cambia, le cose. A diciassette anni ho preso Rain dogs di Tom Waits e.. disastroso.. Ma ora il cd è più solcato di un campo arato da una coppia di buoi dopati. 

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...