Jump to content

Denon HA 1000 pre pre phono, passaggio da 100 V a 220V e revisione con .... sorpresa.


BEST-GROOVE
 Share

Recommended Posts

Roberto De Filippo

Come non darti ragione, la componentistica elettronica ha una sua durata, finita quella vanno controllati e conseguente sostituiti tutti i componenti fuori tolleranza, senza se e senza ma. 

Ottimo lavoro direi, complimenti. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

viale249

@BEST-GROOVE Nei tuoi lavori la perfezione e la ricerca del particolare è una costante: complimenti. L'unica critica la rivolgo all'avere lasciato i condensatori al tantalio, autentica bomba ad orologeria: la sostituzione con elettrolitici moderni avrebbe messo il pre al riparo da eventuali guasti futuri...

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE

Ringrazio tutti dei complimenti che fanno sempre piacere.

 

10 ore fa, viale249 ha scritto:

L'unica critica la rivolgo all'avere lasciato i condensatori al tantalio, autentica bomba ad orologeria


Lo so e ne sono consapevole, anch' io di solito consiglio di sostituirli, ma volevo innanzitutto capire cosa è cambiato sonicamente con un recap a nuovo consapevole che come suonava prima era tutto fuorché suono :classic_laugh: successivamente son sempre in tempo una volta appreso come suona a sostituirli ....ma con cosa?

Sarei propenso ad insistere per dei tantalio recenti, ci sono estimatori che li apprezzano più di ogni altra tipologia di condensatori sul percorso del segnale, oppure elettrolitici audio grade se lo spazio lo consente o caps polimerici al tantalio (ma sospetto siano solo smd) che potrebbero essere quelli che eguaglierebbero e supererebbero i tantalio classici senza le controindicazioni.... ma come prestazioni?
Difficile decidere essendo messi diritti diritti nel percorso del segnale potendo influenzare tremendamente tutto quanto.  1890657822_mmm1.gif.e212c71e50d7fff9731265b1c9b2d795.gif

 

Link to comment
Share on other sites

Bravissimo Giorgio. Al di là della riparazione in sè, mi fanno impazzire le repliche delle etichette... perfino lo sfalsamento dei caratteri del timbro numerico come in origine... sono senza parole!  😉😂

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
6 ore fa, ediate ha scritto:

mi fanno impazzire le repliche delle etichette


haa ha ha.... beh ....ho voluto volontariamente omettere di raccontare anche quelle rifatte per il toroidale in quanto erano applicate a testa in giù e volendole staccare per applicarle nel verso giusto essendo di carta si erano strappate; ma non diciamolo in giro altrimenti mi scambiano per pazzo! 1658906650_matto21.gif.da05989dc2015fcf1a8eebfa09e0b000.gif

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

P_rover

@BEST-GROOVE complimenti, il livello di attenzione dei tuoi restauri/revisioni è degno di una pubblicazione!

Questo materiale è oro colato per gli appassionati che si affacciano a questo mondo. Bravo! 👏

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
1 ora fa, poeta_m1 ha scritto:

è l'attenzione che riservi alle etichette


di questo passo dovrei riuscire tra un po' a clonare anche le banconote! :classic_laugh:

 

 

37 minuti fa, P_rover ha scritto:

complimenti


Thanks!  :classic_biggrin:

Link to comment
Share on other sites

daniele_g

@BEST-GROOVE un paio di domande:

- di che periodo è (grosso modo...) la produzione degli HA1000 e HA500 ? lo so, posso trovarlo su internet, ma in queste cose tu e altri qui dentro siete abbastanza... Meliuspedia 🙂

- partendo dal dato di fatto che di elettrotecnica capisco niente e non ho mai preso in mano un saldatore, se uno ricavasse da questo thread l'elenco delle cose che hai controllato (e quando necessario sistemato), lo potrebbe ripoporre tal quale a un laboratorio a cui affidasse un HA ?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE

 

22 ore fa, daniele_g ha scritto:

- di che periodo è (grosso modo...) la produzione degli HA1000 e HA500 ?


mah qui le cose sono un po' contraddittorie nel senso che c'è chi dice che l'HA 1000 è stato sviluppato in concomitanza con la testina DL 1000 nel 1981/82 suo degno partner altre letture indicano il 1978 l'anno in cui venne commercializzato l'HA 1000 e subito dopo il 500 mentre la fine della produzione si può indicare a metà degli anni 80 o giù di li.....forse @bambulotto altra enciclopedia vivente ne sa di più. :classic_biggrin:

 

22 ore fa, daniele_g ha scritto:

lo potrebbe ripoporre tal quale a un laboratorio a cui affidasse un HA ?


certamente, non c'è nessun segreto di pulcinella, per il trasformatore alcune indicazioni le ho date caso mai si avesse a che fare con un prodotto preso in Giappone mentre per il resto bisogna solo indicare al laboratorio le marche di condensatori che si desidera applicare o portarglieli già in mano altrimenti quelli ne mettono di generici e buonanotte al secchio

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

bambulotto
58 minuti fa, BEST-GROOVE ha scritto:

.forse @bambulotto altra enciclopedia vivente ne sa di più. :classic_biggrin:

Grazie ma mi attribuisci meriti che purtroppo non ho.

Link to comment
Share on other sites

Pimpinotto
4 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:

mah qui le cose sono un po' contraddittorie nel senso che c'è chi dice che l'HA 1000 è stato sviluppato in concomitanza con la testina DL 1000 nel 1981/82 suo degno partner altre letture indicano il 1978 l'anno in cui venne commercializzato l'HA 1000 e subito dopo il 500; la fine della produzione si può indicare a metà degli anni 80 o giù di li.....forse @bambulotto altra enciclopedia vivente ne sa di più. :classic_biggrin:

Dell'HA1000 se ne parlò su Audio Review, nella prova della testina DL1000 a fine 1982, quando furono importati in Italia (era il periodo in cui, sull'onda di un certo successo delle Koetsu, iniziarono a prender piede anche in Italia le "supertestine MC" come Kiseki, Denon DL1000, Audio Technica AT-1000, Shinon Saphic Supex SDX2200, ecc).


Possiedo alcuni annuari della rivista Giapponese StereoSound  (1976-77, 1985, 1987-88, 1999 e 2000) i quali, per ogni prodotto, riportano la data di commercializzazione. Nell'annuario 1976-77 l'HA1000 non è presente.
Anche nell'annuario 1985 non è presente ma sono presenti il trasformatore AU-1000 (costo appena 100.000 Yen , commercializzato nel 1983) e il fratellino minore HA-500, che riporta 1978 come data di inizio commercializzazione. Riguardo le testine, non è più presente la DL1000, sostituita dalla DL1000A (anch'essa appena 100.000 yen di prezzo , che riporta 1982 come data di commercializzazione.
Pertanto, in considerazione del fatto che I prodotti di maggior prestigio della grandi case Giapponesi, spesso non venivano esportati per niente  o venivano esportati con qualche anno di ritardo, in base a quanto visto sugli annuari in mio possesso, mi pare molto verosimile che l'HA1000 sia stato commercializzato intorno al 1978, nonostante che in Italia sia arrivato intorno al 1982.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE

@Pimpinotto  quindi la data più attendibile è 1978 come scrissi più su ma senza troppa convinzione....dubitavo di quella data solo perché ricordo la recensione sui primi numeri di AR della testina DL 1000 e del pre pre phono e sempre se non ricordo male il recensore scrisse proprio che testina DL 1000 e HA 1000 formavano un connubio perfetto quasi a voler intendere che il pre pre fosse stato imbastito addosso a questa testina ed è questo che ha fatto depistare tutto il mio ragionamento, ma a quanto pare non era così se l'HA 1000 è stato commercializzato 4 anni prima nella terra del sol levante e la DL 1000 era ancora al di la dal venire.

A questo punto la domanda sorge spontanea ma prima vado un attimo OT...nel 1978 andando a memoria non esistevano almeno da noi  pre pre attivi e questi quando venivano importati solitamente erano sempre sviluppati  per qualche testina specifica.

Mi viene in mente tra i primi il pre pre Technics SU 300MC  sviluppato attorno alla Technics 300MC o il Sony HA 55MC specifico per la XL 55MC e probabilmente pure la 55Pro,  ma so per certo che in Giappone altri pre pre si trovavano sviluppati dai maggiori brand.

Quindi ricollegandomi alla domanda....se è stato messo in commercio l'HA 1000 e l'HA500 nel 1978 per quali o quale testina erano stati sviluppati? La DL103 oppure altre DL oppure erano semplicemente dei pre pre ad uso generico abbinabili a qualsiasi testina MC qualunque fosse il brand?  1890657822_mmm1.gif.e212c71e50d7fff9731265b1c9b2d795.gif

Link to comment
Share on other sites

Pimpinotto

@BEST-GROOVE
A me viene da supporre che la DL-1000 "liscia" sia stata commercializzata nel 1978. Visto l'ostracismo dei grandi marchi giapponesi a esportare i loro prodotti di maggior prestigio, la DL1000 "liscia" fu esportata nel 1982 (vedi prova di Audio Review) quando venne soppiantata dalla DL1000A. Siccome non ho sottomano la raccolta di Audio Review, non posso verificare se quella provata, sul numero 12  era la DL1000 o la DL1000A.
Però non insistere che mi fai venire il ghiribizzo di acquistare da HIFI-DO l'annuario 1982 ......

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
1 minuto fa, Pimpinotto ha scritto:

Però non insistere che mi fai venire il ghiribizzo di acquistare da HIFI-DO l'annuario 1982 ......


bonooo aspetta...che consulto qualche libricino prima di sperperare denaro. :classic_biggrin:

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Pimpinotto
8 ore fa, BEST-GROOVE ha scritto:
9 ore fa, Pimpinotto ha scritto:

Però non insistere che mi fai venire il ghiribizzo di acquistare da HIFI-DO l'annuario 1982 ......


bonooo aspetta...che consulto qualche libricino prima di sperperare denaro. :classic_biggrin:

Scherzavo (ma non troppo); comunque, la cosa non risolverebbe in tempi brevi il ns annoso dilemma in quanto, quando acquisto da HIFI-DO, per risparmiare, scelgo la spedizione via terra, che impiega, in genere, 2 mesi.

Comunque, mi piace acquistare quegli annuari dei bei tempi passati perchè permettono di farsi una idea più esatta di come fosse il panorama HIFI mondiale a quei tempi e ci fanno rendere conto di come, talvolta, gli apparecchi, che arrivavano da noi come novità all'ultimo grido, spesso erano in commercio in Giappone già da uno o due anni.

Tornando al ns problema, sulla rete, il 99,9% di quello che si trova, mettendo, come parola chiave "DL-1000", in realtà è riferito alla DL-1000a che farebbe pensare che la DL-1000 "Liscia" non sia mai esistita.

In realtà, è esistita perchè l'ho trovata su un'asta di Yahoo e il venditore, conscio della sua rarità la vende a caro prezzo .....   https://page.auctions.yahoo.co.jp/jp/auction/d368789010

Inoltre, la produzione di MC Denon, a quei tempi, era piuttosto assortita. Senza voler cadere in OT, stasera, quando torno a casa, pubblico una foto o uno scan delle pagine di quegli annuari Giapponesi di quegli anni, riferite alle testine Denon.

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
8 ore fa, Pimpinotto ha scritto:

Comunque, mi piace acquistare quegli annuari dei bei tempi passati perchè permettono di farsi una idea più esatta di come fosse il panorama HIFI mondiale a quei tempi e ci fanno rendere conto di come, talvolta, gli apparecchi, che arrivavano da noi come novità all'ultimo grido, spesso erano in commercio in Giappone già da uno o due anni.


Anche  me piacciono, comunque è vero che a volte da noi le cose arrivavano in ritardo specialmente se di una certa rilevanza o non arrivavano affatto.

 

 

8 ore fa, Pimpinotto ha scritto:

come parola chiave "DL-1000", in realtà è riferito alla DL-1000a che farebbe pensare che la DL-1000 "Liscia" non sia mai esistita.


Ad ogni modo ho appena consultato gli Audio Review e..... sul numero 12 del Dicembre 82 c'è la prova in batteria assieme ad altre testine della DL 1000 mentre sul numero  33 del nov. 84 in audio club ce la prova d'ascolto della DL 1000A quindi a meno che sul numero 12 sia stata una svista nell'omettere la A sulle specifiche da parte del recensore vien da credere che sono esistite entrambe.

Eppoi  big surprise!!! Ti avevo detto di aspettare. :classic_laugh:




Guarda qui cosa ho rispolverato....:classic_love:


IMG_20210401_115302.thumb.jpg.f2a8264c4c153dc19ee18596ddf035e7.jpg


Si tratta di un bel volumone dedicato all'analogico dove provano una sfilza di bracci, testine e step up alcuni mai importati da noi, se leggi è un'edizione inverno 1980 e sfogliando tra le pagine sbuca fuori questa prova che a quanto si vede pare sia stato provato con le testine illustrate a fianco...scrivo "pare" in quanto il giapponese non è la mia lingua primaria....

E cosa hanno testato tra i tanti? Esattamente l'HA 500 ...se ingrandisci poi l''immagine in alto a sx accennano anche all'HA 1000 anche se non si riesce a tradurre cosa scrivono, quindi possiamo dedurre che già nel 1980 entrambi i pre pre in Giappone esistevano e forse pure da prima in quanto hanno provato anche step -up di più vecchia produzione (almeno per noi europei)  quale l'Ortofon T30 e l' Ortofon MCA 76 assieme al Denon AU 340.

Addirittura un step up Entrè ET100 marchio che pensavo fosse recente e in commercio da pochi anni ed invece son almeno 40 gli anni che esiste....non si finisce mai d'imparare.





IMG_20210401_115350.thumb.jpg.9677c0cf3d5192fcebdbd7dbd244dd26.jpg

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

daniele_g

non so se sia esattamente in tema, ma come si pone, qualitativamente, un HA-500 rispetto a un AU-320 (ammettendo che siano entrambi a posto nei termini di cui si parla in questo thread) ?

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
BEST-GROOVE
5 ore fa, daniele_g ha scritto:

non so se sia esattamente in tema,


non importa :classic_smile:    un AU 320 è passivo quindi non può in linea di massima avere problemi;  solitamente sono un sostenitore degli step up passivi e l' AU320 non l'ho mai avuto ma a detta di chi almeno in questo club ha avuto step up passivi Denon ed è passato al 500 o al 1000 la superiorità sonica di questi ultimi rispetto ai passivi della stessa casa è risultata migliore.
Pure da quanto si legge in rete pare sia così ma attenzione dipende sempre dalla catena, dalla abbinata, dai gusti dell'ascoltatore ecc.ecc.
Sai bene che le variabili ci sono ma se la statistica propende verso una direzione su cosa va meglio non può essere solamente un caso.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Pimpinotto
1 ora fa, BEST-GROOVE ha scritto:

Ad ogni modo ho appena consultato gli Audio Review e..... sul numero 12 del Dicembre 82 c'è la prova in batteria assieme ad altre testine della DL 1000

Esistere, sono esistite entrambi (sulle foto dell'asta Yahoo si legge distintamente DL1000 e basta). La sigla precisa è stampigliata sulla "pancia" della testina. Siccome la prova fu in batteria, chissà se su A.R. hanno pubblicato una foto della "pancia" ...... Ricordo anche che, circa 3 mesi dopo, quando provarono il primo lettore CD, che gli passò per le mani (Sony CDP-101), lo confrontarono con un "setup" analogico composto dal Thorens TD 147, dalla testina Denon DL-1000 con il pre-pre HA-1000. Siccome presumo fossero gli stessi esemplari provati qualche mese prima, chissà se, nell'articolo, ci sono ulteriori dettagli riguardo la testina .....

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...