Jump to content

Asta microfonica


M.B.
 Share

Recommended Posts

In mancanza della sezione Acustica Architettonica posto qui in Fine Tuning.

Voglio segnalare una buona asta microfonica con la quale mi sto trovando bene: Proel serie Die Hard modello DHPMS40.
https://www.dhprostage.com/index.php?ro ... t_id=19136
Rispetto ad altre aste che ho provato/avute, riscontro con questa Die Hard una differenza sensibilissima. Consigliata sia per misure e sia per uso ludico/professionale.
https://youtu.be/l6e5_7wpr-M

Link to comment
Share on other sites

  • Moderators
paolosances
30 minuti fa, M.B. ha scritto:

In mancanza della sezione Acustica Architettonica posto qui in Fine Tuning.

Esiste la Sezione Soluzioni di Acustica Architettonica, ricompresa  in Riproduzione  Audio.

Link to comment
Share on other sites

@M.B. Siccome, Massimo, interessa molto anche me, da come ho capito è stata ‘assorbita’ dalla più ampia sezione Riproduzione Audio, in occasione del nefasto blackout. Spero di non dire inesattezze...

Link to comment
Share on other sites

15 ore fa, M.B. ha scritto:

riscontro con questa Die Hard una differenza sensibilissima.

Puoi entrare nel dettaglio? Cosa cambia rispetto ad un'asta o supporto generico? A volte ho visto anche sospendere i microfoni con dei cavi di acciaio.

Link to comment
Share on other sites

il Marietto

@M.B. @Paolo_AN

Alla riapertura di Melius scrissi pubblicamente ad Admin , rispose che essendo strettamente correlata a riproduzione audio , gli argomenti dovevano essere trattati appunto in r.a. 

Personalmente  sono in disaccordo . 

Link to comment
Share on other sites

Il 31/3/2021 at 13:33, buranide ha scritto:

Puoi entrare nel dettaglio? Cosa cambia rispetto ad un'asta o supporto generico? A volte ho visto anche sospendere i microfoni con dei cavi di acciaio.

Un'asta microfonica mal realizzata può risuonare con molta più facilità e trasmettere al microfono dei rumori che saranno poi da questo amplificati. Una brutta cosa, insomma, in grado di mortificare anche i migliori microfoni! Nel caso di microfoni di precisione pensati per eseguire misure, tali disturbi indotti potrebbero creare degli artefatti invalidando il test...

Per minimizzare i disturbi, in ambito professionale (per fare musica) ma non solo, si usa interporre tra alcuni tipi di microfono e l'asta uno shock mount, un supporto elastico (non sono fili di acciaio) in grado di isolare il microfono dalle vibrazioni. Per essere efficace, questo "necessorio" deve però essere calibrato sul peso del microfono, quindi è buona cosa non scegliere un prodotto sui generis ma acquistare quello realizzato apposta dal produttore per quel modello di microfono.

Altro rimedio, che io uso in sinergia con lo shock mount, è l'utilizzo di uno spesso tappetino in gomma da interporre tra il pavimento e l'asta microfonica. 

 

 

Shockmount-TLM102-Aufmacher-206+quadratisch.jpg

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share

×
×
  • Create New...