Jump to content

Island "Pictures" forse non sapevate che..


Solaris
 Share

Recommended Posts

Solaris

Il pluripremiato artista svizzero H.R. Giger balzato agli onori della cronaca per aver dato vita alle sembianze del notissimo Alien di Ridley Scott,ebbene il succitato pittore e scultore svizzero aveva già creato quei disegni per la copertina di un oscuro quanto bellissimo ed unico disco di una band svizzera gli Island appunto.1977.

Chi volesse ascoltare un capolavoro sconosciuto ai più può farlo.

 

 

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

ascoltoebasta

@Solaris Possiedo il cd e me lo godo come merita solo da quando il livello del mio impianto hifi è migliorato di molto, come spesso accade coi dischi di quel periodo,musicisti preparatissimi che,a mio giudizio, dovevano lasciar maggior spazio a parti un poco più fruibili, nello stesso anno uscì anche il disco degli Hands, in cui in composizioni non banali troviamo molte "aperture" che  aiutano molto nell'ascolto dell'intero lavoro.

Link to comment
Share on other sites

Solaris

@ascoltoebasta "Fruibile" è un aggettivo che poco si confà al prog.Ma certo che c'è prog e prog.Certo non è un disco dei Genesis...😉

A volte però un disco troppo fruibile può essere come un colpo di fulmine che alla lunga ti scanca un pò se non addirittura ti "incenerisce"...Mentre un disco molto elaborato può essere scoperto poco per volta magari venendoti meno a noia...In musica ci sta tutto e il contrario di tutto.

Gran disco l'omonimo degli Hands.A questo proposito ti consiglio anche l'ultimo "Caviar Bobsled del 2015 che è piuttosto bello.

Ciao

Link to comment
Share on other sites

ascoltoebasta
15 minuti fa, Solaris ha scritto:

"Fruibile" è un aggettivo che poco si confà al prog.Ma certo che c'è prog e prog.

Certamente,il mio "fruibile" non è da intendersi come "commerciale", ma,a mio gusto, saper dosare la complessità, come disse Zappa:" non si può generare mal di testa per l'intera durata di un brano". porto l'esempio di alcuni dischi che a me piaciono molto:  Battesini titolo "scored fractals",  Abretègandul titolo "Cuentos para dormir", oppure Le Zombie Et Ses Bizons  titolo "Herbe de bizon". Grazie per il consiglio,lo ascolterò. Ciao.

Link to comment
Share on other sites

Solaris

@ascoltoebasta Si certamente avevo capito il tuo discorso sulla complessità all'interno di un brano ed è un analisi che mi trova d'accordo.Battesini lo conoscevo perchè ho seguito diverse cose sudamericane degli ultimi anni mentre gli altri due no.Sentirò qualcosa,grazie a te per le segnalazioni.

Link to comment
Share on other sites

Solaris
4 ore fa, one4seven ha scritto:

E di band "oscure" simili ce ne sono molte:

Insomma...oscuro come quel disco forse non ce ne sono tanti.Che ci siano cose altrettanto valide è un altro conto.Tra l'altro il link che hai messo è un bellissimo esempio di come esistano tante altre opere "minori" di grande valore artistico.Shingetsu sono uno di quegli esempi così come gli eccellenti cloni dei King Crimson i Bi Kyo Ran.Credo che il violino dei bi kyo ran sia uno dei più sublimi dell'intero prog.All'interno del prog giapponese ad esmpio mi sento di consigliarti,se ti piace e se non lo hai già,La mosaïque de la rêverie dei Pageant.Discorso a parte per un altro gruppo di cui vado ad aprire 3d per non andare troppo ot.

image.png.7cbd1b0fd915b8aaf1dda70400c55440.png

Link to comment
Share on other sites

one4seven

@Solaris Ma figurati! Con "oscure" però intendevo "sconosciute" nonostante il valore "artistico".

Per esempio ecco un disco (siamo sempre nel panorama prog) che quando lo ascolto mi chiedo perchè mai sia praticamente sconosciuto ai più (forse perchè francesi? 🤔 )

Bho.. per me non ha niente di meno rispetto agli altri "blasonani" del genere.

 



Cmq la mia guida principale è stata sempre http://www.progarchives.com/

Grazie per il suggerimento dei Giappi, per cui sono già in fissa per altri generi come il loro loro jazz e fusion.

 

Link to comment
Share on other sites

Solaris
2 ore fa, one4seven ha scritto:

perchè mai sia praticamente sconosciuto ai più (forse perchè francesi? 🤔 )

Può essere.Il prog Francese,forse anche per la lingua non ha riscosso i crediti che meritava.Gli Atoll fra virgolette sono stati fra i più famosi.Ma ad esempio i Memoriance o i Synopsis ,qualche anno dopo,hanno fatto due bellissimi dischi che dovrebbero essere ascoltati secondo me."Et Après" e "Gamme".Molto probabilmente tu li conosci.

 

 Tra l'altro Tany Mena,in alcune parti ricorda maledettamente il Nostro Caro Angelo di Lucio Battisti solo di qualche anno precedente...

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Rinop69

@Solaris sentito da un mio amico, che lo aveva comprato , in lp, da disfunzioni musicali di Roma   (87/89 più o meno). nella mia catalogazione mentale, è un disco vandergraffiano. Validissimo, anche se lo sto risentendo dal link dopo tanti anni.

Link to comment
Share on other sites

Solaris
5 ore fa, Rinop69 ha scritto:

nella mia catalogazione mentale, è un disco vandergraffiano.

Assolutamente d'accordo.Lo stile è quello.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share



×
×
  • Create New...