Jump to content

É riparabile?


landrupp
 Share

Recommended Posts

landrupp

Striscia flat dei contatti di una meccanica CD, quella che parte dall'ottica laser e va sulla PCB sottostante, per un errore si è mezza strappata...sono pessimista, ma prima di buttare tutto vi chiedo ugualmente: è riparabile? 

 

 

IMG_20220526_012727.jpg

IMG_20220526_012800.jpg

IMG_20220526_012836.jpg

Link to comment
Share on other sites

Se riesci a grattare la pellicola protettiva e a far uscire il rame potresti con dei piccoli ponticelli di cavo sottilissimo riunire i contatti poi sotto e sopra la piattina metti un po' di nastro isolante per tenere il tutto insieme. Ovviamente è un lavoro dove ci vuole tanta pazienza e devi usare un saldatore con una punta molto sottile. 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

landrupp
1 ora fa, corrado ha scritto:

Fattibile lo è ma serve pazienza, mano ferma e attrezzatura adeguata.

È il 97% dell'impresa, praticamente...🤣

Link to comment
Share on other sites

viale249

@landrupp riparato (qualche decennio fa) un guasto simile sul flat di un Philips CD10: la procedura descritta da @veidt è quella corretta. Attenzione alla saldatura,  temperatura giusta, lega fluida e punta finissima: per ripristinare il contatto utilizza degli spezzoni di reoforo, magari tagliati da qualche resistenza donatrice. Prima della riparazione arma il retro del flat con una striscia di nastro adesivo, ti servirà anche per riunire la frattura e facilitare la saldatura. Spero che lo strappo non sia in corrispondenza di una flessione necessaria al normale funzionamento della meccanica perché a riparazione avvenuta la zona interessata al ripristino sarà molto rigida...

Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, viale249 ha scritto:

è quella corretta. Attenzione alla saldatura,  temperatura giusta, lega fluida e punta finissima:

@viale249 quella conica è d'obbligo (con la misura che solitamente si usa per le microsaldature sui cellulari). Mi è capitato diverse volte di fare operazioni simili, sempre riuscite: una volta resuscitai una scheda video che volevano buttare. 

Link to comment
Share on other sites

landrupp

@viale249 ho un saldatore a punta, ma non credo sia abbastanza a punta per intervenire su piste così sottili, ci andrebbe la punta di un ago...fili, ho del filo d'argento molto sottile, praticamente un capello

Link to comment
Share on other sites

landrupp

Oppure pensavo a una cosa del tipo:

esiste un rame liquido per ripassare/rifare le piste dello sbrinatore dei lunotti posteriori delle auto: se incollo la parte strappata al supporto e poi gratto la plastica dai 2 lati adiacenti allo strappo fino a scoprire le parti conduttive, si potrebbe ripristinare la continuità delle piste interrotte spalmandoci sopra una linea di rame liquido...che ne dite?

Link to comment
Share on other sites

viale249

@landrupp potrebbe funzionare ma dipende da quanto si muoverà il flat  cable (differentemente dallo sbrinatore, che sta fermo...) una volta riparato: potrebbe fessurarsi nuovamente la giunzione. Ma se non hai il saldatore adatto vale la pena tentare.

Link to comment
Share on other sites

landrupp

@viale249 la parte da riparare è statica, quindi non subirebbe danni dai movimenti della restante parte della coda...più che altro - e lo valuto meglio solo ora, dopo aver letto i vostri consigli - le piste in foto sono nella realtà molto più piccole di come appaiono: quelle più larghe saranno circa 1/2mm al massimo, mentre quelle più sottili arrivano a circa 1/4 di mm, forse...

difficile riuscire a fare un bel lavoro che richiede una precisione che con queste dimensioni sono abbastanza scettico di poter ottenere, più ci ripenso e più mi convinco che sprecherei tempo e pazienza, arrivando comunque a buttare via tutto...

E' un grande "booh"...

 

Link to comment
Share on other sites

Fabio Cottatellucci
13 ore fa, viale249 ha scritto:

potrebbe funzionare ma dipende da quanto si muoverà il flat  cable

Potrebbe forse 'steccare' la zona rotta con un rettangolino di plastica rigida... se usa il rame liquido, sarebbe il caso di fare una pista per volta delimitandola con lo scotch o con uno di quei liquidi per fare le schermature che poi si spellano via, si usano nel modellismo statico, io ricordo da ragazzino il Molak...

Link to comment
Share on other sites

viale249
6 ore fa, Fabio Cottatellucci ha scritto:

ricordo da ragazzino il Molak...

Il Molak, il modellismo statico... mi sa che siamo diversamente giovani entrambi! 😜

  • Haha 1
Link to comment
Share on other sites

Fabio Cottatellucci

@landrupp Era una sorta di smalto grigio-celeste che si dava dopo aver schermato le parti da pitturare... poi pitturavi la zona e, a smalto asciutto, si poteva asportare il Molak tirandolo via, tipo pellicina.

Si usava ad esempio per i telai dei tettucci degli aerei in scala 1:72 🙂, nonostante spesso Airfix, Revell o Italaerei conformassero le barre del tettuccio con i bordi rialzati per permettere ai più impavidi di giocarsi la pittura a mano libera (io, con gli occhi e la mano di undicenne, lo facevo; oggi mica lo so 😁).
 

Link to comment
Share on other sites

landrupp

@Fabio Cottatellucci quindi, se ho capito bene: si potrebbe contornare con questo molak la pista da ricostruire, poi si grattano le 2 parti di pista per eliminare la plastica di copertura e arrivare alla parte conduttiva; quindi, si procede a rifare la pista col rame liquido e - a rame asciutto - si strappano via le 2 parti laterali di molak (su cui ci sarà anche una parte di rame in esubero) in modo da avere la linea di conduzione più o meno perfettamente ridisegnata e conducente segnale...

magari per ricostituire uno spessore protettivo andrebbe bene dello smalto da unghie trasparente?

 

Link to comment
Share on other sites

corrado
55 minuti fa, landrupp ha scritto:

magari per ricostituire uno spessore protettivo andrebbe bene dello smalto da unghie trasparente?

Nel caso si può utilizzare un prodotto apposito, il solder mask, che però se non sbaglio asciuga con gli ultravioletti. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

viale249

@landrupp se le dimensioni delle piste sono quelle (molto sottili) che hai descritto credo che la soluzione preferenziale sia la riparazione tramite stagnatura di un piccolo ponticello (ottimo per questo uso il filo per wire wrapping). Magari investi qualche deca in un saldatore con punta idonea che poi può venire utile per altri lavori...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...