Jump to content

Viti per testine


iBan69
 Share

Recommended Posts

Buongiorno e buona Pasqua a tutti.

Vi chiedo ... informazioni sulle viti per montare le nostre testine: che tipologia usate (acciaio, ottone, alluminio, nylon, ecc.), perché usate quelle viti, cosa consigliate, in funzione di quali testine, usate il dado, l’anellino, che teste preferite (per cacciavite a croce,a taglio, brugola ecc) ... insomma, mi rivolgo agli esperti in materia per qualche consiglio, grazie.

 

Link to comment
Share on other sites

@iBan69 Buongiorno Roberto buona Pasqua, in genere quelle che vengono con la testina, in passato era stato aperto un 3d, mi pare da @gigi60, sulla superiorità delle viti in titanio, qualcuno ha provato, io ne ho un paio cortese omaggio di @Montez ma non ho ancora vinto la pigrizia di provarle.....

In un paio di shell ho usato quelle della soundsmith, che hanno dei pomelli al posto della testa, ed essendo di diversi materiali aggiungono più o meno peso, e sono molto comode...

in genere però preferisco la testa a brugola, ciao

Link to comment
Share on other sites

@Cptaz grazie del tuo intervento, alla mattina di Pasqua 😄, ... come sempre, bisognerebbe provarle tutte per capire se apportano differenze al suono. 

Una vite amagnetica, ha effettivamente senso? 

Link to comment
Share on other sites

@Cptaz così ho letto in giro ... 😂... sicuramente, teflon e alluminio e titanio lo sono non magnetici, ...

pensavo se una vite contenente materiale ferroso, quindi attratta dai magneti, poteva disturbare quello della testina ...

Link to comment
Share on other sites

Membro_0008

Io ho sempre usato viti normali in dotazione alle testine.

Incuriosito da quelle in titanio della Techdas,avendo il loro giradischi AF3premium,le ho prese e ho trovato un basso piu' pulito e preciso,ed un suono un pelo piu' trasparente,forse perche' ha pulito un pelo il mediobasso.

 

Non e' suggestione perche' ho provato 3/4 brani che conosco a memoria con e senza.

Molto care,110 euro listino per 3 coppie di viti,di cui una coppia molto corta e non sono riuscito ad utilizzarle.

Su giradischi,bracci e testine costosi,forse ne vale la pena

Link to comment
Share on other sites

Armando Sanna
2 ore fa, tapesrc ha scritto:

non dimentichiamoci però di sottovalutare il corretto serraggio della viteria in questione,

Sono perfettamente d’accordo che non vanno serrate troppo ne lasciate lasche, ritengo che è nato con l’analogico una certa sensibilità dopo il montaggio di una ventina di testine l’abbia acquisita negli anni...

Ne più ne meno di quando leggi sul sito di motociclette le persone che chiedono a quanti NW devono avvitare in paramotore o portapacchi...

Penso ci voglia un minimo di sensibilità.

Per quanto riguarda le viti nella vita ho adoperato di tutto, anche quelle in nylon ultimamente adopero quelle che il costruttore mette a corredo, così sono sicuro che il passo sia corretto e non vengano fuori dall’attacco della testina.

un cordiale saluto

Link to comment
Share on other sites

Armando Sanna

@Montez

probabilmente esistono, per esempio anche le viti per fissare e regolare il braccio al piatto vanno non strette ma “accordate” al telaio del giradischi.

L’analogico non è un mestiere facile per i novizi ecco perché aveva preso piede il CD con i suoi lettori, senz’altro un modo più “plug and play” per ascoltare musica con soddisfazione...

un cordiale saluto 

Link to comment
Share on other sites

Armando Sanna

@iBan69

guarda che a me piace il suono dell’analogico poiché ci, sono nato con quello e ho fatto tanta esperienza con i vari giradischi e testine, ma se devo fare il setting dell’impianto adopero il mio lettore CD/SACD che pur avendo ”solo” un ottimo suono è quello che ha più certezza della ripetibilità dell’evento...😉

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Armando Sanna ha scritto:

L’analogico non è un mestiere facile per i novizi ecco perché aveva preso piede il CD con i suoi lettori,

Il cd ha preso piede semplicemente perchè avevano smesso di stampare vinili e produrre giradischi. Una volta l'analogico in casa lo avevano tutti, sia i viziosi che i 'novizi' 😁

Link to comment
Share on other sites

Il 4/4/2021 at 10:38, gigi60 ha scritto:

Incuriosito da quelle in titanio della Techdas,avendo il loro giradischi AF3premium,le ho prese e ho trovato un basso piu' pulito e preciso,ed un suono un pelo piu' trasparente,

Le viti che hai sostituito erano in materiale ferroso o erano in ottone, alluminio o altro?

Link to comment
Share on other sites

3 minuti fa, gigi60 ha scritto:

penso non siano neanche scadenti

Il punto è il materiale di costruzione, non si riesce a dedurre se è ferroso o meno? Magari alla fine si scopre che due viti in ottone o alluminio funzionano come le viti esoteriche in titanio semplicemente in quanto non a base di ferro.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...