Jump to content

Attenti al lupo (switching e paccottiglia domestica varia)


alexis
 Share

Recommended Posts

Sarà che siamo ormai preda di alimentatori sw in ogni dove, lampade, forni lavatrici caricatori per telefonini o pc…

ma evidentemente uno su tutti, fa più danni.. parlo di quelli per ricaricare batterie delle bici elettriche eccetera.

roba rozza e discretamente potente, che se attaccata alla rete domestica mentre ascoltate musica, rende il suono secco, impoverito dai 1000 in su, 

ottoni splaschi e acciai frizzanti… e dire che ho una linea dedicata.. ma si sente eccome.

Consiglio quindi un giro di ispezione con il machte in casa, prima dell‘ascolto, i nemici sono dappertutto, all‘agguato.

Link to comment
Share on other sites

La tua rete domestica,  o i dispositivi che usi devono avere, evidentemente, da quello che dici, qualche problema.

I miei no.

Per fortuna.


A casa mia non accade nulla di tutto ciò.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Basta usare a monte un Ups da 3kw di qualità professionale (non cineserie da centro commerciale) a doppia linea di conversione con rigenerazione della sinusoidale e qualsiasi disturbo all'ingresso verrà stroncato stile firewall (io uso con soddisfazione lo Xanto 3000) certo se l'alimentatore switching è presenta al di là barricata, ovvero nel nostro impianto, allora abbiamo commesso l'errore di far entrare il cavallo di Troia 🙂

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

@alexis a casa mia non ci sono bici elettriche, nel ciondominio ci sono due auto elettriche, che di norma vengono ricaricate di notte. : posso verificare quello che succede nel mio appartamento, ma non posso ispezionare gli altri 7 appartamenti e obbligare gli abitanti a spegnere tutte e possibili fonti di disturbo, dal phon alla ricarica dei cellulariSecondo me avresti meno problemi con un compattone da mediaworld😁

Link to comment
Share on other sites

@cactus_atomo dovresti fare la prova inversa, togliere tutti gli switching in casa, giusto per iniziare.. vedrai come suona il tuo sistema.. se poi tu riuscissi a convincere i tuoi amici condomini a fare lo stesso, anche solo per un giorno.. sarebbe l‘optimum… ma la vedo dura.. 😅

il problema degli switching con le loro spurie ad alta frequenza è.. che ormai ci siamo assuefatti.. e nemmeno più sappiamo come è senza di esse.

consiglio a tutti di provare, in calma e senza stress… ad eliminare almeno gli sw eliminabili.. e poi di ascoltare senza pregiudizi.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

@alexis ho già eliminato gli switching elimunabili, il lettore bluray è disconnesso dalla rete e quando lo uso non ascolto musica. Unico switching in uso e quello del modem. I vicini meglio tenerli lontani

Link to comment
Share on other sites

@alexis

Salve, 

concordo, gli effetti delle alimentazioni switching " scadenti" presenti nei  nostri elettrodomestici , nelle lampade a Led ed in molti degli apparati  digitali che noi solitamente utilizziamo, sono importanti , a tal punto da condizionare la qualità e le prestazioni dei nostri sistemi.

 

Saluti, Fabrizio

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Switching scadenti o sottodimensionati ma anche se lavorano al limite rispetto al carico, possono dare problemi di disturbo. Cmq più che l'audio, potrebbero influenzare il video. E' buona norma non posizionare mai gli alimentatori sw nelle cassette di distribuzione, a stretto contatto con le linee elettriche.

Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, alexis ha scritto:

se attaccata alla rete domestica mentre ascoltate musica, rende il suono secco, impoverito dai 1000 in su, 

ottoni splaschi e acciai frizzanti… e dire che ho una linea dedicata.. ma si sente eccome.

Ogni dispositivo collegato alla corrente, ancor più se alimentato, in qualsiasi ambiente dell'appartamento sia collegato,  switching o non switching,  produce alterazioni di variabile entità che si riflettono negativamente sull'equilibrio tonale e genericamente sulla qualità dell'ascolto.

Il tuo suggerimento di scollegare tutto ed in seguito ricollegare ciscun dispositivo, è quindi perfettamente valido in tal senso.

La linea dedicata è ininfluente riguardo il problema in questione.

Quantificando anche soltanto ad un 1% l'incidenza negativa di ciascun elemento alimentato o collegato alla rete , acquisito che scollegandolo esso realmente influisca negativamente sul risultato e quindi la sua eliminazione produca un cambiamento in positivo, risulterebbe in pratica che tu stia ascoltando tutt'altro di quanto in realtà dovresti, con alterazioni e deviazioni su qualsiasi parametro acustico, prossime al 100%.

Se ciò nonostante si descrivono mirabilie acustiche, o si è comunque soddisfatti credendo di non percepire particolari problematiche, è perchè ci si è assuefatti da sempre a questo standard e quindi il metro di valutazione della qualità acustica, in assenza di conoscenza di uno standard qualitativamente superiore, valuta cento quello che in realtà vale al massimo trenta o quaranta ad esser generosi.

Se si approfondisse la questione, e si analizzassero attentamente e scientificamente gli infiniti elementi controversi identificati allo stato attuale come "variabili" ritenute in assenza di conoscenza della loro origine "ingestibili" per definizione,     ammessa ipoteticamente una sensibilità alle problematiche in questione, ogni certezza in materia acustica ed elettroacustica verrebbe drasticamente ridimensionata, e verrebbero certamente rimessi in seria discussione sedimentati elementi e concetti riguardanti la qualità dell'ascolto,  ritenuti allo stato attuale, certi ed inscalfibili.

 

 

  • Thanks 2
Link to comment
Share on other sites

54 minuti fa, leonida ha scritto:

Esse est percipi

Esattamente Giuseppe, esattamente.

Vale per me, vale per alexis, allo stesso identico modo, ma sopratutto, con lo stesso identico valore, vale per tutti.

 

Tornando IT, io sono assolutamente certo che il mio impianto è del tutto immune dai fenomeni descritti da alexis

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, leonida ha scritto:

Se ciò nonostante si descrivono mirabilie acustiche, o si è comunque soddisfatti credendo di non percepire particolari problematiche, è perchè ci si è assuefatti da sempre a questo standard e quindi il metro di valutazione della qualità acustica, in assenza di conoscenza di uno standard qualitativamente superiore, valuta cento quello che in realtà vale al massimo trenta o quaranta ad esser generosi.

esattamente come la penso io...

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators

disconnettere tuttte le utenze non utilizzate è nei fatti impossibile, mica poco spegnere il frigo o il modem, ualcosa resterà sempre collegato  alla rete,. Con questa logica meglio un compatto, che è un solo apparechio collegayto alla rete he un impinto a componenti separati, pre, finale, dac, streamer, router. 

ovviamente nessuno p scemo, quello che non ser4ve  spento, e 2uando ascolto non ho in funzione phon, smartphone, pc, lavatrice, kavastoviglie, tvc, pc. Ma io vivo da solo, uando ospitavo mia nipote mica potevo chiederle di non usare quello che le serviva perchè dovevo ascoltare musica.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...