Jump to content

I diffusori con la migliore ricostruzione scenica


Alfio84
 Share

Recommended Posts

Quali sono i diffusori che avete ascoltato, che vi hanno dato la miglior impressione come ricostruzione scenica e naturalezza di emissione? (quel senso che a suonare non fossero i diffusori)

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Sono passati tanti anni ma mi stupirono sia per la ricostruzione scenica che per naturalezza i Mirage M1, ma ho sempre apprezzato alcuni modelli elettrostatici tipo Martin Logan CLS e ritornando tra i dinamici le Thiel e le Avalon

Link to comment
Share on other sites

Giovanni77

Le Burmester B100 ultima release nel contesto elettrico ed acustico di Rocco. Naturalezza musicale emissiva e tridimensionalità che sono un incanto che rapisce emotivamente. Sistema che sparisce alla vista lasciando la musica fluire nella maniera più naturale possibile.

Un pianeta musicale assestante!

Link to comment
Share on other sites

La ricostruzione scenica è  una derivazione dell'equilibrio tonale, fortemente dipendente quindi dalla qualità dell'informazione trasferita dal sistema a monte e dalla collocazione ambientale dello stesso.

 

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@Alfio84 se ben posizionate le avalon hanno pochi rivali sotto questo profilo. in alternativa le sonus faber da stand smpre se posizionate a regola d0'arte

Link to comment
Share on other sites

Ultima Legione @

.

MAGNEPAN SMG-C/1.7i come un po' tutte le altre, TUSCANINI ACOUSTICS, AVALON Avatar, WILSON BENESCH ACT, TRIANGLE serie 40th Anniversary / Antal e Comète.

.

Straordinari diffusori che nello specifico parametro del Sound-stage e dell' Immagine scolpita e quasi tattile di Strumenti e Vocalist si superano, con eccezionale talento, l'un l'altro.

.

Ovviamente sempre a parità e in funzione del setup audio a monte e non scordando  le magnifiche doti di ricostruzione scenica che è nel ...."DNA" delle elettroniche valvolari.

.

 

Link to comment
Share on other sites

La ricostruzione scenica migliore assistita un casa mia, le mie casse attuali, ma anche le Tad erano eccellenti e pure le Avalon, anche se questa più in estensione laterale che in profondità.  La ricostruzione 3D aumenta in genere con l‘aumento della risoluzione, la capacità cioé di rivelare anche gli echi e le riflessioni più sottili presenti nel messaggio musicale e, ovviamente, una ricostruzione coerente del fronte sonoro sotto il profilo della coerenza temporale e delle varie fasi agli incroci dei driver.

A tratti impressionante cosa sa fare un moderno e prestazionale sistema high end in un ambiente domestico quantomeno equilibrato. La prima cosa che stupisce gli ascoltatori occasionali non praticanti 😝 é proprio quello, il fronto sonoro con l‘ampiezza, l‘altezza è la profondità  un palco vero, registrazione ed elettroniche associate permettendo.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

12 ore fa, Alfio84 ha scritto:

(quel senso che a suonare non fossero i diffusori).

In questo le Magico  sono eccezionali hai proprio la sensazione che i diffusori siano un soprammobile e non suonino.

Link to comment
Share on other sites

Seppur con due modi completamente diversi di porgere il messaggio sonoro, le piu’ belle prestazioni sotto il profilo di ampiezza e di profondità del palcoscenico nonche’ di realismo le ho ascoltate con delle Opera Gran Callas (il modello con i coni dorati) pilotate da un Unison Research Unico 150 e da una coppia di Klipsch La Scala pilotate da integrato a valvole Tsakiridis, marchio di produzione Greca.

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share




×
×
  • Create New...