Jump to content

Scelta testina economica per giradischi


stef9
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti,

 

La mia situazione è la seguente:
ho un Thorens TD318 (braccio TP21) a cui devo trovare una testina.
L'amplificatore è un Kenwood KA5700 (abbastanza caldo, ed è una cosa che mi piace e che non voglio eliminare).
Il resto della catena comprende un dac Khadas Tone Board, un paio di cuffie ATH-M50X ed un paio di casse Indiana Line Nota 240.

 

So che il mio braccio è leggero, e mi è stato spiegato da un utente del forum che la cosa migliore sarebbe trovare una testina che abbia un peso di lettura basso, sotto i 2g.

Il budget è di €100, ed avevo adocchiato la AT-100e, la AT-VM520eb e sostanzialmente basta. Scarterei la seconda per il peso di lettura, e quindi rimarrebbe solo la prima.
Cosa ne pensate? Avete altri suggerimenti?

 

E soprattutto, chi ha voglia potrebbe spiegare (sia a me che a chi leggerà in futuro la discussione) in generale come si sceglie una testina, come si accoppia al braccio, cosa guardare, dove è più conveniente comprare, e qualsiasi altra informazione che ritenga utile?
Se per gli admin è ok, si potrebbe trasformare questa discussione in una specie di "guida all'acquisto" di una testina economica.

 

 

Vi ringrazio molto,
Stef
 

Link to comment
Share on other sites

Ti ringrazio tantissimo!
Hai scritto un messaggio molto completo e comprensibile, grazie davvero!

 

Il Kenwood ha un guadagno sullo stadio phono (MM) di 35,5dB
Prima avevo una Goldring E1 (basata sulla vecchia AT-95) e funzionava perfettamente, ad 1/3 della manopola era già parecchio alto.
Normalmente, per poter regolare in modo più fine, dal DAC diminuisco molto il volume e quindi una testina con un'uscita più bassa non mi dispiacerebbe troppo.

Penso che procederò ad acquistare la AT100e, allora (costa 15 euro in meno della vm520eb, ed a quanto ricordo da varie discussioni lette nelle settimane passate su questo forum, dovrebbe essere equivalente come suono, e con lo stesso diamante).

 

 

Chiunque voglia dare esperienze, giudizi su testine (tipo di suono, compatibilità, comparazioni, esperienze personali, consigli, etc) è il benvenuto!

 

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

LA AT100 ha un ottimo rapporto q/p, unica cosa non giudicarla prima di averla fatta suonare una cinquantina di ore

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9 , vai tranquillamente con la AT 100 E. Oltre a prestazioni molto buone la sua tensione d'uscita la troverai sensibilmente piu' alta della Goldring E3. Come cedevolezza a 10 Hz piu'che 15 cu e sui 18 cu.

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille!
 

Presa la at100e👌

Approfitto del thread per porre tre domande:

uno: Cosa dovrebbe cambiare tra la vm520eb e la at100e?
Cioè, cosa fa sì che una testina possa leggere ad un peso inferiore di un'altra nonostante siano così simili timbricamente ed abbiano le stesse puntine?


due: C'è un modo per capire quando la puntina è consumata, ma prima di danneggiare irreparabilmente i dischi?

So che quando è consumata si sente un rumore di fondo come di qualcosa che gratta, ma in quel caso si sta già rovinando il disco immagino.

Ed infine, danneggio l'ampli se lo lascio acceso per molto tempo?
E' un amplificatore vintage della fine degli anni '70, e mi capita a volte di usarlo per diverse ore consecutivamente o di usarlo a singhiozzo lasciandolo acceso anche nelle pause.
E lo sto usando ogni giorno, almeno un paio d'ore (ma normalmente di più).
Ho paura di rovinarlo in qualche modo, ma c'è chi dice che si rovina di più a spegnerlo ed accenderlo (stress sui condensatori mi pare), e non riesco a capire se sia meglio spegnerlo sempre quando non è in uso, o se va bene anche lasciarlo acceso qualche ora.
 

 

Link to comment
Share on other sites

Testina arrivata, ora però ho una quarta domanda (o più un gruppo di domande).

Sto usando il "Thorens baerwald arc protractor" per allineare la testina (trovato su Vinylengine, se può servire e non infrange regolamenti posso caricare qui il file pdf).

Il VTA va regolato in modo che il braccio sia orizzontale o leggermente in discesa, giusto?

Il braccio ha delle brugole che permettono di far scorrere in altezza il braccio.

Ed invece, per l'azimut, come potrei muovermi?
Non ho lo specchietto che davano assieme al giradischi, e non saprei come procurarmene uno.
Ho trovato questo che però non saprei bene come usare.

 

Grazie mille,
Stef

 

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

Il 21/3/2021 at 23:08, stef9 ha scritto:

dovrebbe cambiare tra la vm520eb e la at100e?
Cioè, cosa fa sì che una testina possa leggere ad un peso inferiore di un'altra nonostante siano così simili timbricamente ed abbiano le stesse puntine?

Tutta la serie successiva "AT VM " che ha sostituito la precedente serie AT ha un range di peso piu' elevato. Sono comunque testine in pratica uguali , forse con un po' di peso in piu' per rendere qualche sfumatura sul suono diversa oppure anche un fattore di marketing dato che da parecchio c'e' la tendenza delle case a produrre testine con range di pesi lettura piu' alti...e allora la AT per ovviare al fatto che alcuni potrebbero pensare che testine che leggono a pesi bassi non siano all'avanguardia ha fatto la variazione sille nuive...L'Audiotechnica ha sempre fatto e fa testine che tracciano magnificamente e con pesi non alti...

Io tra la " vecchia " AT 100 e  la nuova AT 520 preferisco la prima che oltretutto pare abbia effettivamente riscontri migliori.

 

1 ora fa, stef9 ha scritto:


Il VTA va regolato in modo che il braccio sia orizzontale o leggermente in discesa, giusto?

Il braccio ha delle brugole che permettono di far scorrere in altezza il braccio.

Ed invece, per l'azimut, come potrei muovermi?
Non ho lo specchietto che davano assieme al giradischi, e non saprei come procurarmene uno.
Ho trovato questo che però non saprei bene come usare.

Regola il braccio parallelo al disco. 

Per l'azimuth poggia la testina sul disco e guardandola dal davanti osserva che i due lati anteriori siano alla stessa distanza dal disco ( puoi ritagliare un piccolo cartoncino su cui puoi farci un segnetto che avvicinandolo delicatamente da un lato e poi dall'altro ti fara' da riferimento.

La AT 100 legge a partire gia' da 1 grammo e fino ad un max di 1,8. Regolala ad 1,4 grammi. Auguri per la testina. 

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

6 ore fa, stef9 ha scritto:

Ho trovato questo che però non saprei bene come usare.

Non lo avevo guardato prima. Ora che l'ho visto e' un righello ed e' ottimo per fare piu' tipi di regolazione . Per l'azimuth non devi fare altro che abbassare la testina sul disco e  posizionarlo appoggiato davanti al fronte anteriore di quest'ultima e controllare essendo che il righello e' trasparente che le linee orizzontali del righello siano parallele alla linea di frontale della testina. Poi lo puoi utilizzare per verificare il parallelismo del braccio appoggiandolo al braccio ( sempre delicatamente ed a testina abbassata sul disco ) e controllando che le righe siano parallele alla linea laterale drl braccio. Ma questa regolazione la puoi fare anche appoggiando il righello sul lato della testina vetificando che la linea laterale della parte superiore di quest'ultima sia parallela rispetto aile linee orizzontali del righello.

Link to comment
Share on other sites

@long playing Ti ringrazio per la spiegazione. In teoria con un peso minore il disco si usura meno, o è uguale?

Per il "taratore", ottimo, lo prendo per le future regolazioni. Ho visto ora che ci mette un mese ad arrivare, mi sa che per questa volta mi aggiusto con un righello😂

Per l'azimuth devo quindi fare attenzione al corpo della testina o al diamante in sè? (o si suppone che il diamante sia perpendicolare al corpo della testina?)

Grazie mille,
Stef

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

14 ore fa, stef9 ha scritto:

In teoria con un peso minore il disco si usura meno, o è uguale?

Si possono rovinare i solchi potenzialmente piu' con un peso leggero/troppo leggero che con un peso piu' alto perche' con un peso troppo leggero se lo stilo mentre segue le ondulazioni incise nei solchi ( in modo sia orizzontale che verticale ) non resta ben stabile su di essi tendenda saltellare , a sballottolare ,  facendo danni maggiori rispetto ad uno stilo che preme con piu' peso e che rimane piu' stabile. Poi c'e' la faccenda del tipo di taglio stilo che se' e' sofisticato e' anche piu' appuntito...poi la qualita' e levigatura del diamante...Influente poi anche la precisione di regolazione in particolare se e'sofisticato il taglio dello stilo. Sono vari fattori che concorrono all'usura dei solchi

 

14 ore fa, stef9 ha scritto:

Per l'azimuth devo quindi fare attenzione al corpo della testina o al diamante in sè? (o si suppone che il diamante sia perpendicolare al corpo della testina?)

Date le dimensioni molto piccole dello stilo e' piu' facile tenere conto del corpo testina perche' lo stilo in via generale e' montato perpendicolare al corpo testina. Ovviamente ci possono essere delle eccezioni...Se si riesce a regolare considerando lo stilo ovviamente e' meglio ma io non mi trastullerei troppo con testine di provata qualita' , personalnente mi sono sempre attenuto al corpo testina.

Link to comment
Share on other sites

  • Administrators
cactus_atomo

@stef9 gli ampli, anche vintage, non patiscono se vengono usati per tempi lunghi, l'importante è che godano di una buona aereazione per evitare surriscaldamenti. Lasciare l'ampli acceso è una pratica che non è dannosa in se, ma sincramente se ti ricordi spegnilo in caso di non uso (ameno che tu non lo voglia iaccendere dopo pèoco)

Per lo speccheitto, pupi usarne uno sottile da prendere in un negozio di profumi (magari la commessa ti giarderà stano) opure verificare che la testina sia parallela allo shell.

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

59 minuti fa, stef9 ha scritto:

come posso capire se il disco si sta rovinando? 

Ti sembrera' strano ma il disco in vinile se ben trattato dura tantissimo , anni e anni...ho dischi da 30 - 40 anni e piu' che suonano benissimo in pratica come da nuovi...Col tempo potrai sentire qualche tic - toc o piccoli  crepitii durante la lettura  dovuti a polvere se non vengono puliti almeno con una spazzolina e se mal custoditi e maneggiati , a parte graffi procurati nel qual caso lo stilo arriverebbe anche a non leggere.

 

59 minuti fa, stef9 ha scritto:

Ho alcuni dischi che sono un po' ondulati (dovuto proprio alla stampa, presumo).

L' ondulazione dei dischi e' generalmente normale e dovuta alla stampa e non comporta particolari problemi ma molti sono anche ottimali senza ondulazioni. Alcuni invece capita che siano anche molto ondulati facendo sobbalzare un po' troppo la testina , ma sono veramente pochissimi.

 

59 minuti fa, stef9 ha scritto:

Con il peso di lettura della AT100e rischio di rovinarli?

Con la AT 100 E ed i suoi 1,4 grammi di peso lettura stai in un range assolutamente ottimale , i solchi sono in ottime mani. Ma i solchi sarebbero ben trattati ed in ottime mani anche con una' Audiotechnica AT F7 MC ( Moving Coil piu' costosa ) con un ottimo stilo ellittico a doppio raggio e che legge con un peso ottimale superiore ovvero di 2 gr. , in relazione a quello che ti ho scritto in merito in un post precedente...Quindi stai super tranquillo. 

Dai una pulitina ai dischi (dopo averli poggiato sul piatto ) con una buona spazzolina prima di ogni ascolto  , e poi controlla lo stilo della testina dopo ogni LP letto oppure ogni 2-3  LP e puliscilo con lo spazzoiino specifico ( agendo sempre delicatamente e con verso da dietro verso avanti ). 

Link to comment
Share on other sites

@long playing Grazie mille!
Già ora pulisco delicatamente i dischi con una spazzola prima di ogni ascolto, ma con la vecchia testina si sentiva comunque qualche crepitio. Non mi da troppo fastidio, in realtà.

Si sentiva però anche un fruscio di sottofondo, un po' raspante come un cuscinetto non perfettamente tondo.

Ho un disco che è molto ondulato e fa saltare la testina (il primo album di Shawn Mendes in edizione blu), ma è sempre stato così da quando l'ho acquistato. Ho visto online che in realtà ci sono metodi per spianarli con presse varie, ed ho visto qui sul forum gente che li ha spianati mettendoli in forno (cosa che pare molto più rapida delle presse, e molto interessante).

 

Grazie mille per i consigli, li seguirò sicuramente. Fin'ora la puntina non la pulivo quasi mai.

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

1 ora fa, stef9 ha scritto:

Ho visto online che in realtà ci sono metodi per spianarli con presse varie, ed ho visto qui sul forum gente che li ha spianati mettendoli in forno (cosa che pare molto più rapida delle presse, e molto interessante).

Si vero. Lo farei solo nei casi piu' gravi.

 

1 ora fa, stef9 ha scritto:

 Fin'ora la puntina non la pulivo quasi mai.

Male. Sullo stilo si accumula polvere e materiale vario che viene prelevato da esso durante le letture. Considera altresi' che si raggiungono temperature molto alte durante la lettura per cui tali materiali tendono ad incollarsi anche...Per forza sentivi quel " casino " con la vecchia testina...immagino cosa c'era su quello stilo senza averlo " mai " pulito!

Link to comment
Share on other sites

Okay, ho finito di tarare la testina, circa.
Mezz'ora per metterla sul portatestina, un'ora per allinearla.
Non pensavo fosse così complesso, ma i bulloni son stati una bella sfida.
Domani con la luce setto meglio l'azimut.

Riguardo al bilanciamento, un azimut settato male può sbilanciare il suono?
Noto che il suono è sbilanciato a sinistra.
Ho settato l'antiskate come indicato nelle istruzioni del giradischi:

doppio pesetto (small and great, seconda tabella),  1-1
image.thumb.png.b3d27ed33a6d79c1439f0540446f7992.png

Peso a 1,5 circa (non ho una bilancina, uso il peso sul braccio)
 

Ad un primo ascolto, non suona male!
Confrontata con Spotify sul brano "Send in the clowns" di Sarah Vaughan e Count Basie, suona molto meglio.

Non ho fatto altre prove per ora, domani dopo aver finito i settaggi riprovo.

 

@long playing d'ora in avanti pulirò la puntina, promesso😁
Effettivamente la vecchia testina a volte raccoglieva molta polvere sulla puntina, in quel caso la pulivo. Normalmente però no.
Inizierò a farlo!

Spero di non aver rovinato nulla fin'ora.

Coi vinili, per quanto sappia che sono resistenti, ho sempre paura di fare paciocchi e rovinare qualcosa. Sono molto alle prime armi e non so bene come muovermi, per cui tutto mi fa paura, però allo stesso tempo mi affascina tantissimo.

Link to comment
Share on other sites

long playing

@stef9

2 ore fa, stef9 ha scritto:

Riguardo al bilanciamento, un azimut settato male può sbilanciare il suono?
Noto che il suono è sbilanciato a sinistra.

L'azimuth e' proprio il parametro che influisce sul bilanciamento ! Te ne potresti gia' rendere conto facilmente con un deck analogico collegandogli il giradischi , in registrazione vedresti i VMeter dei canali sx e dx aumentare e diminuire di livello in entrata se inclini la testina verso destra o verso sinistra...Controlla bene l'azimuth allora...Lo sbilanciamento a sx che senti se dovuto all'azimuth errato guardando la testina dal frontale la dovresti  vedere inclinata verso destra.

Ma a parte cio' sei sicuro che questo sbilanciamento che avverti non dipenda da altro? Sembra strano che la testina o lo shell possano essere cosi' inclinati da farti sentire in modo cosi' evidente lo sbilanciamento...

 

Link to comment
Share on other sites

@long playing non è fortemente sbilanciato, ma sicuramente si nota parecchio.

Altro che potrebbe creare problemi non saprei...
Lo confrontavo col brano su Spotify, quindi stesso ampli e stesse cuffie, ma ingressi differenti.

 

Sull'ampli ho dei W-meter, che potrei usare per confrontare i volumi dei canali.
Domani provo a sperimentare un po' con le inclinazioni del portatestina e vedo un po'👌

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...