Jump to content

Testine giradischi Dual


Melo
 Share

Recommended Posts

Ciao a tutti,  apro questa discussione per chiedere ai piu esperti pareri in merito alle testine dei vecchi Dual usate anche in altri giradischi del famoso marchio Shure.

Pregi difetti e differenze.

Migliori costruttori di puntine repliche ed a quali accessori affidarsi per la messa a punto di quest'ultime.

Grazie

 

Ps posseggo un 1019 ed un 1219.

Link to comment
Share on other sites

Le migliori puntine "repliche" delle Shure sono quelle della Jico. Comprate in Giappone (loro hanno sempre dischiarato di non avere rappresentanti in Europa) costano molto, tra costo vivo e spese di importazione - dogana, trasporto, IVA e chi più ne ha più ne metta - ma spesso è l'unico modo per fare rivivere le Shure. Ovviamente, per me, il gioco vale la pena solo quando parliamo di M95, M97, V15, Ultra e compagnia cantando. Tutte le altre Shure le lascio al loro destino, purtroppo: preferisco comprare una testina nuova di pacca.

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Grazie per la celere risposta.

Invece se si avesse la possibilita (fortuna) di  comprare una puntina sas sempre della schure sarebbe nonostante l'età preferibile rispetto alle repliche?

Tra le testine elencate differenze  rispetto alle mgd , ed D o E?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Le puntine SAS sono un disegno esclusivo della Jico. La Shure produceva le coniche, ellittiche, iperellittiche e MicroRidge (MR). Le Shure M95 sono ottime già nella incarnazione ED (puntina ellittica) e HE (puntina iperellittica), della M97 ti so parlare solo della M97HE perchè ce l'ho, insieme alla 95HE, tutte con due puntine originali a corredo ciascuna. Nella famiglia Shure non ci sono grosse differenze di suono fra esemplari della stessa testina anche se corredate di puntine diverse (una M95ED e una M95HE, con puntine originali, suonano praticamente uguali); il "family feeling" è molto ben riconoscibile (grande tracciabilità anche con pesi bassi, suono lineare e completo, senza particolari esaltazioni di una gamma rispetto all'altra); al salire di gamma, aumenta solo (e non è poco...) la raffinatezza di riproduzione e la piacevolezza generale, cosa che si evidenzia nella serie V15 e ancora di più nella serie Ultra. Non sono testine spettacolari o appariscenti, tutt'altro, la loro qualità si apprezza solo col tempo e con lunghi ascolti. Ovviamente c'è anche di meglio, ci mancherebbe... il bello è proprio cercare, nel mercato, il suono che piace di più.

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Quindi tralasciando le piu economiche m44 ed m75 ,diciamo che dalla m 91 in poi vale la pena investire per una nuova puntina.

Nel mio caso ho ascoltato  le 2 versioni e per il momento  mi sono fermato con due m91 mgd con puntina hi track della shure.

Mi chiedevo se valesse la pena investire in una nuova testina, nel caso avrei trovato la dm 103 me con puntina originale elittica oppure provare la migliore v15 .

Per il 1019 pregi e difetti delle puntine sferiche o elittiche?

 

Link to comment
Share on other sites

Possiedo un Dual 1219 ed ho anche da poco il cs 5000 che praticamente non uso mai, in quanto è in un'altra casa per ora con un impianto "estivo". In ogni modo se hai delle testine vintage oggi è facile trovare le puntine di ricambio della Jico come ben dice @ediate. Io sul mio 1219 ho avuto prima una Rega Carbon dalla quale ho avuto ottime soddisfazioni (se rapportiamo il prodotto al prezzo), forse leggermente aperto sugli alti. Poi ho provato a riesumare una Ortofon FF15O che come suono era molto simile alla Rega ma con un pizzico di naturalezza in più sulle medie ed il basso è leggermente più dettagliato ma nulla di eclatante, comunque meglio. La migliore della catena che non mi ha lasciato letteralmente senza parole è una Empire 2000 Gold  e/III. Signori... Che dinamica, che morbidezza generale!!! Mai affaticante, bassi incredibili, medio alti molto equilibrati e morbidi. Una gran testina, superiore (a mio modesto avviso) alla Shure M75 type II. 

Sul CS 5000 ho montata attualmente una Shure V15 type III, davvero una gran bella testina, molto molto "ricca", noto chiaramente anche che una bella uscita abbastanza "alta", bastano pochi watt del mio Sansui au x11 per insonorizzare tutta la stanza (7x9). Ma comunque resto dell'idea che la migliore è l'Empire 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

8 ore fa, Melo ha scritto:

Quindi tralasciando le piu economiche m44 ed m75 ,diciamo che dalla m 91 in poi vale la pena investire per una nuova puntina.

Nel mio caso ho ascoltato  le 2 versioni e per il momento  mi sono fermato con due m91 mgd con puntina hi track della shure.

Mi chiedevo se valesse la pena investire in una nuova testina, nel caso avrei trovato la dm 103 me con puntina originale elittica oppure provare la migliore v15 .

Per il 1019 pregi e difetti delle puntine sferiche o elittiche?

 

Le M91 sono testine molto economiche. Un bel salto in avanti lo avresti già con la M75ED tipe 2, ma una volta che si vuole rimanere in Shure io punterei più in alto, andando direttamente sulla V15. Bisogna però vedere se si adatta bene al braccio dei Dual: è una testina ad alta cedevolezza, bisogna di bracci “leggeri”. 

Link to comment
Share on other sites

40 minuti fa, ediate ha scritto:

Bisogna però vedere se si adatta bene al braccio dei Dual: è una testina ad alta cedevolezza, bisogna di bracci “leggeri”. 

Sul mio 1229 ho una Shure V15III. E' perfetta per il braccio Dual. Tra l'altro Dual aveva fissato la capacitanza totale dei cavi ad un valore di 240 pf. Le Shure ne richiedevano almeno 400 (M44-55-75-91-95-V15III). Calcolando una capacitanza media degli stadi phono di 100-200 pf. Sommando le due capacitanze ci si veniva sempre a trovare nel range raccomandato dalla Shure, compreso fra i 400 ed i 500 pf. 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

 

52 minuti fa, bambulotto ha scritto:

Sul mio 1229 ho una Shure V15III. E' perfetta per il braccio Dual. Tra l'altro Dual aveva fissato la capacitanza totale dei cavi ad un valore di 240 pf. Le Shure ne richiedevano almeno 400 (M44-55-75-91-95-V15III). Calcolando una capacitanza media degli stadi phono di 100-200 pf. Sommando le due capacitanze ci si veniva sempre a trovare nel range raccomandato dalla Shure, compreso fra i 400 ed i 500 pf. 

Ottimo, d'altra parte dalla precisione teutonica non ci si poteva aspettare altro... 😂

Link to comment
Share on other sites

Qundi ricapitolando, parlando sempre di testine Shure la lista era:

M 44 - testina base discreta aggiornabile anche lei con puntina sas

M 75 - Discreto miglioramento soprattutto la versione ED 

M 91 - montata in origine sui 1219 é gia un buon upgrade 

M 95/97- Le seconde in classifica dopo il top di gamma e con puntina Sas spiccano il volo.

v15 - versione audiofila rinomata,é per questo piu costosa.

La escluderei perche il costo di questa piú puntina non credo valga la pena sui due Dual che posseggo. La vedo piú abbinata ai modelli a cinghia a partire dal 701.

 Invece la 101me, e 103me sono rispettivamente le versioni rimarcate dual delle shure m91 ed.

Cosi come la 105 ed, che sarebbe la corrispondente m 95 ed.

Quest'ultime si trovano nei mercatini tedeschi a prezzi piú contenuti (20-50 E) ed a volte con molta fortuna addirittura in versioni NOS.

NOS = New-Old-Stock, il che significa che è sicuramente un vecchio stock inutilizzato.(puntina originale shure) 

 

Per quanto riguarda invece i codici per le puntine rimarcate dual ho trovato molte informazioni sul web, devo fare i compiti e riassemblare il tutto 🙂

é mia intenzione far luce sulle testine Shure perche:

punto primo - mi piace restaurare gli oggetti vintage utilizzando quanto é possibile prodotti della loro epoca, quindi non mi piace abbinare prodotti postumi al modello in questione. (tanto vale comprare un nuovo gira con una nuova testina sicuramente migliori che 50 anni fa.)

punto secondo- credo che con le giuste informazioni un giradischi come il 1209/19 abbinato a prodotti dell'epoca di punta possa tranquillamente competere con giradischi che valgono 10 volte tanto. 

Link to comment
Share on other sites

aggiungo che il 1019 di cui sono in possesso aveva la peculiaritá/disgrazia di montare un portatestine intercambiabile, un ingegnoso sistema per poter cambiare all’istante tutte le testine che si voleva, sul quale era possibile montare solo testine compatibili a viti di 1/2 pollice. (TK11)

Disgrazia perché basta un po di ossidazione oppure una leggera torsione dei contatti per avere distorsione/perdita di segnale.

Io invece mi sono procurato un ottimo tk 16 montato nelle versioni successive che oltre a montare testine a viti, ha anche il metodo dual a doppio click che mi permette di avere sempre e comunque il perfetto allineamento della testina.

Chi ha comprato invece una stilo SAS come ha fatto con l'allinamento della testina?

 

 

Link to comment
Share on other sites

Gaetanoalberto

Buonasera.

Intervengo se posso, perchè alle prese con la sostituzione della puntina della mia Shure M95ED, montata su Thorens TD 115, ampli Sansui 717. Al momento diffusori JBL L40 ed in attesa che i DPCM mi permettano di poter ritirare delle Jubal L65A.

Sono abituato alla morbidezza del suono della mia testina...chissà quanto altro ben di dio ci sarà in giro, però sono uno che si affeziona...

Da una parte mi piacerebbe un consiglio su un'alternativa non HI End (ovvero da non svenarsi) ma di buona qualità.

Dall'altra parte stavo ordinando una iBatt taglio ellittico da 39 euro https://www.amazon.it/gp/product/B015ZUBHDI/ref=ppx_yo_dt_b_asin_title_o00_s00?ie=UTF8&psc=1, perchè la Jico arriva a 75 euro.

Mi tentava la Svizzera https://www.amazon.it/Nuovo-scatola-giradischi-N95-M95-m-95ed-767-ded/dp/B01JJ72M9Q/ref=sr_1_4?__mk_it_IT=%C3%85M%C3%85%C5%BD%C3%95%C3%91&dchild=1&keywords=m95ed&qid=1616348400&sr=8-4, ma opterei per il patriottismo.

Devo andare sulla giapponese ?

Grazie a chi ha più esperienza e vorrà contribuire.

Gaetano

 

Link to comment
Share on other sites

Secondo il mio modesto parere, L'originale magari 'N95ED' a trovarla nelle varie baie oppure

la versione miracolosa dello stilo con cantilever in Boro e diamante con il taglio Microridge chiamata “SAS” Come Ha scritto ' ediate', costruite in giappone.

Preferisco la prima opzione, il motivo per cui ho aperto il tread, per  i costi e perché mi affezziono anch'io al suono 'originale' 🙂

 

Ps Considera che la 'iBatt' compra gli stilo in giappone quindi la scelta e svizzera-jap comunque, quindi di made in italy manco l'ombra.

inoltre non so quando possa essere possibile che uno stilo arrivi dal giappone fatto bene per quel prezzo.

Uno dei siti piu affidabili per comprare stilo 'via di mezzo' tra shure Originali (NOS) e  Jico SAS e da William Thakker in Germania

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

@Gaetanoalberto @Melo Mi ripeto: Jico non ha agenti in Europa. Se si vuole la "certezza" dello stilo Jico bisogna comprare sul loro sito in Giappone, con tutto quello che comporta. A leggere in giro, eccellenti testine moderne simili nel suono alle classiche Shure sembrerebbero essere le Grado Prestige 2 o 3, nemmeno troppo costose; le selezioni più pregiate (Gold) dovrebbero costare sui 200 euro. Tornando a Shure, l'ideale sarebbe trovare degli stili NOS: le sospensioni Shure sono molto longeve, è molto difficile trovarle rovinate. Purtroppo di stili Shure NOS se ne trovano pochissimi, per di più scarsi (N44 e dintorni) e carissimi. Per @Melo : la Shure non segue troppo la logica del "numero crescente per modello migliore": la 91 è sotto la 75... inoltre, non fatevi ingannare, se la trovate in giro, dalla Shure M97xe: NON è una M97HE, quest'ultima testina uscita in contemporanea alla V15IV e molto prestigiosa; la M97xe suona bene solo se si sostiuisce il suo stilo con quello, se non ricordo male, delle Shure M110-111HE (altrettanto introvabile). Però chiederei l'intervento di Roberto @Velvet grandissimo esperto di Shure...

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Grazie per le informazioni, si infatti ho scritto che da thakker  si trovano delle vie di mezzo ben fatte che possono essere messe tra le Nos e le jico, quest'ultime vanno comprate esclusivamente in giappone.

Devo peró confermarti che la m 91 ED é superiore della m75 anche secondo i cataloghi Schure del tempo  

sassv3.jpg.386e7ce42944d1f92dd21abb43e84195.jpg 

  • Melius 1
  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

Diverso il discorso della famosa V15.

Il modello III é il piú adatto per un dual 1219  'forse '  anche per il mio 1019 ma non ho fatto confronti diretti.

Questo perché  é l'unica delle tre che ottien prestazioni ottimali  se che lavora  con una capacitanza totale compresa fra i 400 ed i 500 picofarad.

La v15 iv e la v invece hanno bisogno di una capacitanza totale di circa fra i 250 pf.

Difficile da raggiungere per come é stato costruito il giradischi, bisognerá fare degli abbinamenti misurati dei componenti.

  • Melius 2
Link to comment
Share on other sites

Sul mio Dual 1019 è presente la MG75 Type D di cui sono soddisfatto, l'altro che possedevo invece aveva invece una M75MG.

Ho cercato nel mio archivio fotografico ed ho trovato le foto delle 2 testine montate sullo shell TK 151 e TK 113 dove si nota che nel caso della Tipe D (dual) il montaggio è nell'incastro apposito dello shell, l'altra invece viene fissata tramite viti passanti in appositi tagli dello stesso shell.

EM14.jpg.6a119fa789b29dc389c7b977321014fe.jpgEM13.jpg.891f4d2a88abf493098787af768c0d7a.jpg

 

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, Melo ha scritto:

Diverso il discorso della famosa V15.

Il modello III é il piú adatto per un dual 1219  'forse '  anche per il mio 1019 ma non ho fatto confronti diretti.

Questo perché  é l'unica delle tre che ottien prestazioni ottimali  se che lavora  con una capacitanza totale compresa fra i 400 ed i 500 picofarad.

La v15 iv e la v invece hanno bisogno di una capacitanza totale di circa fra i 250 pf.

Difficile da raggiungere per come é stato costruito il giradischi, bisognerá fare degli abbinamenti misurati dei componenti.

Se non sbaglio, il 1219 usciva proprio con la V15 type III.... customizzata per Dual, ma sempre una V15 III era.

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, ediate ha scritto:

la M97xe suona bene solo se si sostiuisce il suo stilo con quello, se non ricordo male, delle Shure M110-111HE (altrettanto introvabile).

Confermo. Lo stilo originale xE è una zappa, purtroppo.

Le versioni "D" (dual) delle Shure erano caratterizzate dal corpo realizzato per l'attacco ad incastro delle shell Dual. Gli stili ovviamente sono perfettamente intercambiabili con i modelli standard.

Quanto a Jico sono importati anche in Europa e venduti ufficialmente da DaCapo audio.

 

  • Melius 1
Link to comment
Share on other sites

Gaetanoalberto
1 ora fa, Velvet ha scritto:

Confermo. Lo stilo originale xE è una zappa, purtroppo.

Le versioni "D" (dual) delle Shure erano caratterizzate dal corpo realizzato per l'attacco ad incastro delle shell Dual. Gli stili ovviamente sono perfettamente intercambiabili con i modelli standard.

Quanto a Jico sono importati anche in Europa e venduti ufficialmente da DaCapo audio.

 

Grazie per le preziose informazioni.
Avevo visto anche un ricambio americano presso Lpgear.com, non so qualitativamente come comparare a Jico.

Il passaggio a Grado Prestige potrebbe essere un investimento migliore ? Immagino certamente lo sia La serie gold...

Link to comment
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
 Share


×
×
  • Create New...